Transito Ruolo Civile - DUBBI

Feed - CARABINIERI

Alessandro076
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: mar gen 15, 2019 1:08 pm

Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Alessandro076 » sab set 28, 2019 4:58 pm

Buongiorno a tutti, per prima cosa mi scuso per aver aperto questo nuova discussione, visto che ce ne sono già altre aperte, ma leggendo in nessuna ho trovato delle risposte chiare.
Sono Un Mar. M. CC, e dopo un lungo periodo di malattia per sindrome ansiosa depressiva, il mio iter si sta avviando alla riforma visto che ormai la mia condizione è stata giudicata cronica. Riforma significherà transito nel ruolo civile, visto che essendo relativamente giovane (sia di servizio, e quindi di contributi, che di età) una eventuale pensione sarebbe davvero misera.
i miei dubbi riguardano aspetti differenti:
1 - dall'atto di riforma, alla convocazione per la firma del nuovo contratto, mediamente quanto tempo passa?
PERCOCIV HA 150 GG. DI TEMPO, DAL GG. DELLA DOMANDA .
PERO'POTREBBERO METTERCI PIÙ TEMPO.

2 - Dopo la riforma e durante l'attesa di iniziare la nuova attività lavorativa (civile), non si percepisce alcuno stipendio, giusto?
SARÀ LO STESSO STIPENDIO , PERCEPITO AL MOMENTO DELLA RIFORMA.

3- Nell'individuazione del profilo di impiego in ambito civile, chi ha potere decisionale? io ho voce in capitolo?
PERSOCIV IN "TEORIA" , CON LE EVENTUALI LIMITAZIONI DELLA CML , ALL'ATTO DELLA RIFORMA.

4- Con la cessazione del servizio nell'Arma, mi verrà versato il TFS e la Cassa Sottufficiali?
PURTROPPO NO, QUESTO È GIUSTO PER IL TFS PER IL PRINCIPIO DELLA CONTINUITÀ LAVORATIVA.
PER LA CASSA SI DOVREBBE ESSERE LIQUIDATI (SECONDO LOGICA), DI FATTO LA DARANNO AL RAGGIUNGIMENTO DELLA PENSIONE.
Ringrazio anticipatamente, chi vorrà rispondermi. Chiedo cortesemente però, solo risposte da chi oggettivamente conosce la materia e la normativa, o esperienze dirette certe. Grazie!



Convenzionistituzioni.it
lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4165
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da lino » sab set 28, 2019 8:54 pm

Ti ho risposto, in base alla mia esperienza...
Un saluto.

Alessandro076
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: mar gen 15, 2019 1:08 pm

Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Alessandro076 » dom set 29, 2019 3:09 pm

Grazie Lino!
Approfitto di te per alcune precisazioni, se vorrai darmele...

2 - Dopo la riforma e durante l'attesa di iniziare la nuova attività lavorativa (civile), non si percepisce alcuno stipendio, giusto?
SARÀ LO STESSO STIPENDIO , PERCEPITO AL MOMENTO DELLA RIFORMA.
Da chi? sempre dal Ministero della Difesa?

3- Nell'individuazione del profilo di impiego in ambito civile, chi ha potere decisionale? io ho voce in capitolo?
PERSOCIV IN "TEORIA" , CON LE EVENTUALI LIMITAZIONI DELLA CML , ALL'ATTO DELLA RIFORMA.
:D Che significa in teoria?? ...quindi decidono loro e punto e basta? ...quindi io non ho voce in capitolo, non mi vengono fatte delle proposte? ...eventualmente ci sarebbe la possibilità di fare delle istanze a PERSOCIV per fare delle richieste?

Grazie ancora!


P.S.: ..ma come hai fatto a rispondermi scrivendo direttamente nel mio post??!?? :?:

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4165
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da lino » lun set 30, 2019 1:31 am

Alessandro076,
rimmarai sempre UN CC.,(in aspettativa speciale).
Quindi sarà sempre Chieti che provvederà .
Sullo "statino" verrà solo aggiunto " in attesa di transito nei ruoli civili", per il resto non cambierà nulla.
Anzi percepirai qualcosa di più , poiché verranno tolte alcune trattenute Ora obbligatorie es.cassa sott., ecc.

Non potendo più accedere direttamente, sarà l'ufficio amministrativo del provinciale ,che invierà busta paga , o eventualmente tramite stazione cc. competente, mediante accordi diretti.

2)PERSOCIV sentita PERSOMIL la quale ... "credo" chieda info al tuo comando..x eventuali controindicazioni o indicazioni.

Sarai reimpiegato nell'ambito regionale ove effettuavi servizio.
Di solito al comando provinciale di provenienza o comandi superiori.
Cercano di accontentare, ove possibile!!!
Nulla però gli vieta, l'eventuale reimpiego,anche in sedi diverse, sempre in ambito M.D.

Le eventuali istanze le produrrai quando sarai alle dipendenze di persociv (dopo la firma del contratto).
Ripeto Valuteranno quanto scritto dalla Cmo, per eventuali impedimenti lavorativi.

Se vi fossero eventuali novità al riguardo , prego gli altri colleghi, voler completare le informazioni richieste.
I migliori auguri.

Alessandro076
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: mar gen 15, 2019 1:08 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Alessandro076 » lun set 30, 2019 9:04 am

Grazie ancora Lino!!

facendo qualche (veloce e semplice) ricerca su internet, ho trovato sul sito del Ministero Difesa, le circolari che in effetti rispondono ai miei dubbi e che dicono quello che mi avevi già detto tu. Metto il link qui sotto, nel caso servisse a qualcun'altro....

https://www.difesa.it/SGD-DNA/Staff/DG/ ... te=Vigente

Grazie ancora!

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 298
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Folgore77 » ven ott 04, 2019 10:17 am

Grazie mille ad Alessandro... ed al "mito" Lino (una persona davvero eccezionale ed estremamente umana ed altruista).
Mi intrometto in questa interessante discussione, che interesserà molti colleghi, per formulare un paio di quesiti!
1. La domanda di transito nei ruoli civili è contestuale alla riforma in CMV o si fa successivamente?
2. Si può richiedere un Ministero diverso da quello della Difesa nell'istanza?

enryely
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 62
Iscritto il: sab ago 04, 2012 1:47 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da enryely » ven ott 04, 2019 2:52 pm

Salve, in sede di riforma, alla CMO le chiederanno già se accettare o meno l'impiego civile, se compatibile con la patologia.
Successivamente il Comando di appartenenza le notificherà (circa un mese dopo) di essere stato riformato, e le chiederà di nuovo se accettare o meno l'impiego civile.
Quindi dovrà accettare 2 volte l'impiego civile per ufficializzare la richiesta. Fino al giorno precedente la data di firma del contratto da civile lei sarà considerato militare in aspettativa per transito con lo stipendio pagato dal ministero difesa.
Il ministero per il transito è necessariamente quello di provenienza....
Saluti e auguri

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 298
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Folgore77 » ven ott 04, 2019 3:38 pm

enryely ha scritto:
ven ott 04, 2019 2:52 pm
Salve, in sede di riforma, alla CMO le chiederanno già se accettare o meno l'impiego civile, se compatibile con la patologia.
Successivamente il Comando di appartenenza le notificherà (circa un mese dopo) di essere stato riformato, e le chiederà di nuovo se accettare o meno l'impiego civile.
Quindi dovrà accettare 2 volte l'impiego civile per ufficializzare la richiesta. Fino al giorno precedente la data di firma del contratto da civile lei sarà considerato militare in aspettativa per transito con lo stipendio pagato dal ministero difesa.
Il ministero per il transito è necessariamente quello di provenienza....
Saluti e auguri
Gentilissimo, grazie!!!

Alessandro076
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: mar gen 15, 2019 1:08 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Alessandro076 » dom ott 06, 2019 5:29 pm

Grazie enryeley! non si finisce mai di imparare, quindi anche dopo la riforma e prima di firmare il nuovo contratto, continua ad essere un militare! questo non lo sapevo, credevo che all'atto della riforma, non essendo più idoneo al servizio, automaticamente decadesse lo status di militare.

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4165
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da lino » dom ott 06, 2019 5:50 pm

Alessandro076.....te lo avevo scritto nella 1^risposta !!
Status militare sino alla firma del contratto con persociv.
Maturi anzianità nell'intero periodo....
La risposta da dare al.momento della riforma (inerente il transito) non ha nessuna importanza...
Bisogna fare specifica domanda , tramite il comando di appartenenza entro 30 gg. Dalla riforma...

Alessandro076
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: mar gen 15, 2019 1:08 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Alessandro076 » dom ott 06, 2019 8:21 pm

...... :roll: non avevo capito. pardon. :)

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da trasmarterzo » dom ott 06, 2019 10:07 pm

A questo link nella sezione PS: rifiuto-dei-ruoli-civili-dopo-aver-acce ... 37#p205032 c'è l' interessante intervento del collega lunarossa, leggetelo bene, a me non sembra che si debba scegliete solo il ministero di provenienza e attenti anche alla differenza tra rinuncia e revoca (ai fini di una ipotetica restituzione dello stipendio).

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4165
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da lino » dom ott 06, 2019 11:45 pm

Attenzione.....noto che si fa confusione tra le forze di polizia ad ordinamento civile e quelle ad ordinamento militare!!!!
Nell'ambito militare non vi sono esami da affrontare e ne pericolosi rischi di non transitare ( molto difficile che succeda anche nella P.di S.).
Quindi Nessun pericolo di restituire stipendi nel periodo di aspettativa speciale poiché per i dipendenti del M.D., non vi possono essere revoche (tranne in alcuni casi particolari) ,Ma solo rinunce ...le quali si possono fare anche con la mancata presentazione al "nuovo" impiego e presentare eventuale domanda di pensione.
Consiglio comunque di farla scritta.....anche nel gg.della presentazione.
Questo lo dico in base alla mia (E non solo) esperienza avuta negli anni di aspettativa e successiva rinuncia al transito.
PURTROPPO vi sono differenze sostanziali nel comparto, nel bene o nel male.
Sennò il forum non avrebbe differenze di appartenenze per amministrazione o sbaglio??
Un saluto a tutti.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da trasmarterzo » lun ott 07, 2019 9:54 am

Carissimo Lino, sempre molto apprezzati i tuoi interventi, ma mi spiego meglio.

CC qui la risposta del collega enryely al link transito-ruolo-civile-dubbi-29215#p205109
enryely » ven ott 04, 2019 2:52 pm
Salve, in sede di riforma, alla CMO le chiederanno già se accettare o meno l'impiego civile, se compatibile con la patologia.
Successivamente il Comando di appartenenza le notificherà (circa un mese dopo) di essere stato riformato, e le chiederà di nuovo se accettare o meno l'impiego civile.
Quindi dovrà accettare 2 volte l'impiego civile per ufficializzare la richiesta. Fino al giorno precedente la data di firma del contratto da civile lei sarà considerato militare in aspettativa per transito con lo stipendio pagato dal ministero difesa.
Il ministero per il transito è necessariamente quello di provenienza....


PS qui la risposta del collega lunarossa al link rifiuto-dei-ruoli-civili-dopo-aver-acce ... 37#p205040
da lunarossa » mer ott 02, 2019 7:51 pm
ciao se leggi bene nel decreto che ti hanno notificato quando sei stato posto in Aspettativa Speciale art.8 dpr 339/82, le risorse umene del dipartimento sono chiare:
...si prega altresì di informare il dipendente che, fatta salva la facoltà di produrre istanza di Rinuncia, è tenuto a transitare nell'amministrazione che per prima lo inviti a presentarsi in servizio, in caso di mancata presentazione fara seguito la Revoca, con effetto retroattivo alla data di collocamento in aspettativa speciale, con conseguente Recupero delle Somme Percepite e avvio della procedura di dispensa per fisica inabilità.
Da quanto scritto si fa una semplice domanda e si presenta al tuo ufficio in caso sia di Rinuncia che di Revoca. Ma attenzione secondo me, il trucco sta proprio facendo la differenza tra Rinuncia e Revoca.
Nel caso di Rinuncia Non Devi Restituire Nulla ( cioè non ti devi presente all esame).
In caso di Revoca (dopo l'esame scatta il recupero delle somme).


IO MI RIFERIVO al fatto che chi transita a prescindere che un collega sia CC (militare) o PS (civile), si abbia la possibilità di scegliere il ministero cui andaree non "Il ministero per il transito è necessariamente quello di provenienza...." (secondo me).
Poi per il fatto dello stipendio, se uno per motivi personali debba rinunciare, a prescindere che sia militare o civile, credo che il pensiero di lunarossa sia corretto al di là che nei civili si debba affrontare l' esame per il transito, perchè detto esame per i civili è un quid pluris ma se uno non puo' firmare il nuovo contratto (ripeto a prescindere che provenga da cc o ps E QUINDI CHE ABBIA O MENO SUPERATO L' ESAME QUEST' ULTIMO), vale come rinuncia o revoca?

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 298
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito Ruolo Civile - DUBBI

Messaggio da Folgore77 » lun ott 07, 2019 4:20 pm

In effetti, mi chiedo per quale motivo un CC non possa chiedere il transito in un Ministero diverso da quello della Difesa. Si può richiedere in sede di istanza un Ministero diverso?

Rispondi