VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Feed - CARABINIERI

bruno1
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 91
Iscritto il: lun nov 08, 2010 3:45 pm

VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da bruno1 » dom gen 17, 2016 3:31 pm

Buongiorno a tutti i frequentatori di questo forum, che già ho avuto modo di frequentare con alcuni quesiti ed interventi, ma questo tempo fa……..!
Essendo molto spaesato in quello che è l’argomento Vittime del Dovere, avrei piacere che qualcuno, fra tanti che senza dubbio sono meglio preparati di me in materia, volesse analizzare la mia attuale situazione che e la seguente:

In data 12.12.2011, ritenendo esistenti i presupposti di legge, ho presentato istanza di riconoscimento di status di vittima del dovere presso la Prefettura di Torino per le sottonotate circostanze ed aventi:

Evento 1: nel mese di maggio 1994, nel corso di un servizio di ordine pubblico, venni aggredito da uno squilibrato il quale armato di un martello mi colpì ripetutamente alla testa ferendomi in modo grave. Nella circostanza, al fine di tutelare la mia vita e quella della collega che mi accompagnava in servizio, fui costretto a far uso dell’arma in dotazione esplodendo alcuni colpi nella sua direzione, ferendolo e subito dopo egli fu tratto in arresto per tentato omicidio ed altro.

Evento 2: nel mese di marzo 2009, durante una missione internazionale (scorta/rimpatrio) di alcuni cittadini stranieri espulsi definitivamente dal territorio nazionale, al fine di impedire ulteriori atti di autolesionismo posti in essere da un espulso, fui costretto a bloccarlo con notevole forza, tanto che alzandolo di peso fui colto da malore (ICTUS).
Per tale evento, dopo il periodo di malattia, fui riformato permanentemente ed assolutamente dai ruoli ordinari della Polizia di Stato e, a domanda ripresi il servizio nei ruoli tecnici della Polizia di Stato, in qualità di assistente tecnico capo.

Successivamente, a causa delle precipitate condizioni di salute venni riformato totalmente per le già esistenti patologie psichiatriche legate alle lesioni subite citate nell’episodio del maggio 1994 e quindi posto in pensione per inabilità.

In data 30.09.2015, previa convocazione notificata dalla Prefettura di Torino, mi sono presentato presso la C.M.O.2 di Milano (Commissione Vittime del Dovere), per essere sottoposto alle valutazioni di loro competenza.
Dopo circa 20 giorni, su mia richiesta, mi sono stati consegnati 2 distinti verbali così separati:

Verbale relativo all’evento 1:
Giudizio diagnostico: “ PREGRESSO TRAUMA CRANICO NON COMMOTIVO E FERITE LACERO CONTUSE – CONTUSIONE 3° DITO MANO DESTRA – DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS CRONICO”.
Giudizio medico legale: ambedue le infermità considerate unico complesso morboso sono state ascritte ad una percentuale di invalidità complessiva del 50%.
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Verbale relativo all’evento 2:
Giudizio diagnostico: “STROKE CEREBELLARE SINISTRO IN DISSEZIONE ARTERIA VERTEBRALE SINISTRA”
Giudizio medico legale: l’invalidità complessiva alla patologia e pari al 40%
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Da informazione della Prefettura di Torino, risulta che detti verbali siano stati trasmessi al Ministero dell’Interno nella prima settimana di ottobre 2016.
Considerando che sono decorsi ormai 4 anni dalla data di presentazione dell’istanza, al fine di ottenere informazioni sullo stato della mia pratica, ho inviato una richiesta via p.e.c. (speriamo rispondano)……….

Premetto di aver richiesto altresì il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio con relativo equo indennizzo per quanto riguarda la patologia di cui all’evento 2 e l'interdipendenza con relativo equo indennizzo per la patologia psichiatrica legata alla già riconosciuta causa di servizio per le lesioni patite nel 1994 di cui all’evento 1. Ad oggi non mi sono ancora stati formalmente notificati gli esiti.

Avrei piacere che qualcuno di voi, se disponibile, potesse darmi la sua opinione in merito, tanto per farmi un’idea sulla piega che potrebbe a questo punto prendere l’esito dell’agognato riconoscimento dello status di “VITTIMA DEL DOVERE”.

Saluti.



Convenzionistituzioni.it
avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 4:16 pm

bruno1 ha scritto:Buongiorno a tutti i frequentatori di questo forum, che già ho avuto modo di frequentare con alcuni quesiti ed interventi, ma questo tempo fa……..!
Essendo molto spaesato in quello che è l’argomento Vittime del Dovere, avrei piacere che qualcuno, fra tanti che senza dubbio sono meglio preparati di me in materia, volesse analizzare la mia attuale situazione che e la seguente:

In data 12.12.2011, ritenendo esistenti i presupposti di legge, ho presentato istanza di riconoscimento di status di vittima del dovere presso la Prefettura di Torino per le sottonotate circostanze ed aventi:

Evento 1: nel mese di maggio 1994, nel corso di un servizio di ordine pubblico, venni aggredito da uno squilibrato il quale armato di un martello mi colpì ripetutamente alla testa ferendomi in modo grave. Nella circostanza, al fine di tutelare la mia vita e quella della collega che mi accompagnava in servizio, fui costretto a far uso dell’arma in dotazione esplodendo alcuni colpi nella sua direzione, ferendolo e subito dopo egli fu tratto in arresto per tentato omicidio ed altro.

Evento 2: nel mese di marzo 2009, durante una missione internazionale (scorta/rimpatrio) di alcuni cittadini stranieri espulsi definitivamente dal territorio nazionale, al fine di impedire ulteriori atti di autolesionismo posti in essere da un espulso, fui costretto a bloccarlo con notevole forza, tanto che alzandolo di peso fui colto da malore (ICTUS).
Per tale evento, dopo il periodo di malattia, fui riformato permanentemente ed assolutamente dai ruoli ordinari della Polizia di Stato e, a domanda ripresi il servizio nei ruoli tecnici della Polizia di Stato, in qualità di assistente tecnico capo.

Successivamente, a causa delle precipitate condizioni di salute venni riformato totalmente per le già esistenti patologie psichiatriche legate alle lesioni subite citate nell’episodio del maggio 1994 e quindi posto in pensione per inabilità.

In data 30.09.2015, previa convocazione notificata dalla Prefettura di Torino, mi sono presentato presso la C.M.O.2 di Milano (Commissione Vittime del Dovere), per essere sottoposto alle valutazioni di loro competenza.
Dopo circa 20 giorni, su mia richiesta, mi sono stati consegnati 2 distinti verbali così separati:

Verbale relativo all’evento 1:
Giudizio diagnostico: “ PREGRESSO TRAUMA CRANICO NON COMMOTIVO E FERITE LACERO CONTUSE – CONTUSIONE 3° DITO MANO DESTRA – DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS CRONICO”.
Giudizio medico legale: ambedue le infermità considerate unico complesso morboso sono state ascritte ad una percentuale di invalidità complessiva del 50%.
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Verbale relativo all’evento 2:
Giudizio diagnostico: “STROKE CEREBELLARE SINISTRO IN DISSEZIONE ARTERIA VERTEBRALE SINISTRA”
Giudizio medico legale: l’invalidità complessiva alla patologia e pari al 40%
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Da informazione della Prefettura di Torino, risulta che detti verbali siano stati trasmessi al Ministero dell’Interno nella prima settimana di ottobre 2016.
Considerando che sono decorsi ormai 4 anni dalla data di presentazione dell’istanza, al fine di ottenere informazioni sullo stato della mia pratica, ho inviato una richiesta via p.e.c. (speriamo rispondano)……….

Premetto di aver richiesto altresì il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio con relativo equo indennizzo per quanto riguarda la patologia di cui all’evento 2 e l'interdipendenza con relativo equo indennizzo per la patologia psichiatrica legata alla già riconosciuta causa di servizio per le lesioni patite nel 1994 di cui all’evento 1. Ad oggi non mi sono ancora stati formalmente notificati gli esiti.

Avrei piacere che qualcuno di voi, se disponibile, potesse darmi la sua opinione in merito, tanto per farmi un’idea sulla piega che potrebbe a questo punto prendere l’esito dell’agognato riconoscimento dello status di “VITTIMA DEL DOVERE”.

Saluti.

A questo punto devi attendere solo la valutazione del ministero che dopo aver letto i verbali, realtivi al nesso causale, decide il riconoscimento di vittima del dovere oppure no-
Qualora sia positivo ,dovresti entrare nella graduatoria di marzo 2016 che esce poi ad aprile-Se hai superato il 25 % di invaliisità dovresti avere oltre la speciale elargizione in base al punteggio di invalidita permanente concessa dalla CMO per i due eventi- Dovresti percepire i vitalizi dalla data dell'evento che ti ha fatto arrivare al 25%- E comunque ultimamente il Ministero sta concedendo i vitalizi dalla data di stabliizzazione della aptologia, puoò darsi che nel tuo caso li faranno decorrere dalla visita alla CMO-

Ma con i due eventi che percentuale di invalidità hai avuto visto che hai i verbali ?

In ultimo se per la patologia di cui sei stato riconosciuto vittima del dovere sei stato dispensato, qualunque sia la percentuale di invalidià hai diritto alla speciale elargizione per intera al 100%

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 4:23 pm

avt8 ha scritto:
bruno1 ha scritto:Buongiorno a tutti i frequentatori di questo forum, che già ho avuto modo di frequentare con alcuni quesiti ed interventi, ma questo tempo fa……..!
Essendo molto spaesato in quello che è l’argomento Vittime del Dovere, avrei piacere che qualcuno, fra tanti che senza dubbio sono meglio preparati di me in materia, volesse analizzare la mia attuale situazione che e la seguente:

In data 12.12.2011, ritenendo esistenti i presupposti di legge, ho presentato istanza di riconoscimento di status di vittima del dovere presso la Prefettura di Torino per le sottonotate circostanze ed aventi:

Evento 1: nel mese di maggio 1994, nel corso di un servizio di ordine pubblico, venni aggredito da uno squilibrato il quale armato di un martello mi colpì ripetutamente alla testa ferendomi in modo grave. Nella circostanza, al fine di tutelare la mia vita e quella della collega che mi accompagnava in servizio, fui costretto a far uso dell’arma in dotazione esplodendo alcuni colpi nella sua direzione, ferendolo e subito dopo egli fu tratto in arresto per tentato omicidio ed altro.

Evento 2: nel mese di marzo 2009, durante una missione internazionale (scorta/rimpatrio) di alcuni cittadini stranieri espulsi definitivamente dal territorio nazionale, al fine di impedire ulteriori atti di autolesionismo posti in essere da un espulso, fui costretto a bloccarlo con notevole forza, tanto che alzandolo di peso fui colto da malore (ICTUS).
Per tale evento, dopo il periodo di malattia, fui riformato permanentemente ed assolutamente dai ruoli ordinari della Polizia di Stato e, a domanda ripresi il servizio nei ruoli tecnici della Polizia di Stato, in qualità di assistente tecnico capo.

Successivamente, a causa delle precipitate condizioni di salute venni riformato totalmente per le già esistenti patologie psichiatriche legate alle lesioni subite citate nell’episodio del maggio 1994 e quindi posto in pensione per inabilità.

In data 30.09.2015, previa convocazione notificata dalla Prefettura di Torino, mi sono presentato presso la C.M.O.2 di Milano (Commissione Vittime del Dovere), per essere sottoposto alle valutazioni di loro competenza.
Dopo circa 20 giorni, su mia richiesta, mi sono stati consegnati 2 distinti verbali così separati:

Verbale relativo all’evento 1:
Giudizio diagnostico: “ PREGRESSO TRAUMA CRANICO NON COMMOTIVO E FERITE LACERO CONTUSE – CONTUSIONE 3° DITO MANO DESTRA – DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS CRONICO”.
Giudizio medico legale: ambedue le infermità considerate unico complesso morboso sono state ascritte ad una percentuale di invalidità complessiva del 50%.
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Verbale relativo all’evento 2:
Giudizio diagnostico: “STROKE CEREBELLARE SINISTRO IN DISSEZIONE ARTERIA VERTEBRALE SINISTRA”
Giudizio medico legale: l’invalidità complessiva alla patologia e pari al 40%
Nesso di causalità: SI SUSSISTE NESSO DI CAUSALITA’.

Da informazione della Prefettura di Torino, risulta che detti verbali siano stati trasmessi al Ministero dell’Interno nella prima settimana di ottobre 2016.
Considerando che sono decorsi ormai 4 anni dalla data di presentazione dell’istanza, al fine di ottenere informazioni sullo stato della mia pratica, ho inviato una richiesta via p.e.c. (speriamo rispondano)……….

Premetto di aver richiesto altresì il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio con relativo equo indennizzo per quanto riguarda la patologia di cui all’evento 2 e l'interdipendenza con relativo equo indennizzo per la patologia psichiatrica legata alla già riconosciuta causa di servizio per le lesioni patite nel 1994 di cui all’evento 1. Ad oggi non mi sono ancora stati formalmente notificati gli esiti.

Avrei piacere che qualcuno di voi, se disponibile, potesse darmi la sua opinione in merito, tanto per farmi un’idea sulla piega che potrebbe a questo punto prendere l’esito dell’agognato riconoscimento dello status di “VITTIMA DEL DOVERE”.

Saluti.

A questo punto devi attendere solo la valutazione del ministero che dopo aver letto i verbali, realtivi al nesso causale, decide il riconoscimento di vittima del dovere oppure no-
Qualora sia positivo ,dovresti entrare nella graduatoria di marzo 2016 che esce poi ad aprile-Se hai superato il 25 % di invaliisità dovresti avere oltre la speciale elargizione in base al punteggio di invalidita permanente concessa dalla CMO per i due eventi- Dovresti percepire i vitalizi dalla data dell'evento che ti ha fatto arrivare al 25%- E comunque ultimamente il Ministero sta concedendo i vitalizi dalla data di stabliizzazione della aptologia, puoò darsi che nel tuo caso li faranno decorrere dalla visita alla CMO-


In ultimo se per la patologia di cui sei stato riconosciuto vittima del dovere sei stato dispensato, qualunque sia la percentuale di invalidià hai diritto alla speciale elargizione per intera al 100%
Con una invalidità superiore all'80%-posso CONFERMARTI CHE PRENDERAII 1L 100% nel caso di riconoscimento di vittima del dovere, che nel caso tuo dovresti rientrare nella casistica di vittima della criminalità organizzata- Se tutto procede come io penso dovresti perepire tra vitalizi e speciale erlargizione,intorno ai 400 mila euro ,visto che il prino evento e del 1994

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 4:37 pm

Per la decorenza dei vitalizi, dovresti dire cosa vi sta scritto sui due verbali, la data della stablilizzazione della patologia,in particolra quello relativo all'evento del 1994, che e il più vecchio, ed anche la data della stablizzazione del patologia del secondo evento-

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da antoniomlg » dom gen 17, 2016 6:16 pm

Con una invalidità superiore all'80%-posso CONFERMARTI CHE PRENDERAII 1L 100% nel caso di riconoscimento di vittima del dovere, che nel caso tuo dovresti rientrare nella casistica di vittima della criminalità organizzata- Se tutto procede come io penso dovresti perepire tra vitalizi e speciale erlargizione,intorno ai 400 mila euro ,visto che il prino evento e del 1994 sempre se il criminale è stato condannato ed associato alla criminalità...
altrimenti........

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 6:49 pm

antoniomlg ha scritto:Con una invalidità superiore all'80%-posso CONFERMARTI CHE PRENDERAII 1L 100% nel caso di riconoscimento di vittima del dovere, che nel caso tuo dovresti rientrare nella casistica di vittima della criminalità organizzata- Se tutto procede come io penso dovresti perepire tra vitalizi e speciale erlargizione,intorno ai 400 mila euro ,visto che il prino evento e del 1994 sempre se il criminale è stato condannato ed associato alla criminalità...
altrimenti........
Certamente, ma ti voglio ricordare che anche se i criminali non vengono identificati e condannati- ai fini della individuazione di vittima del dovere o criminalità organizzata e la classificazione dell' evento- Ne ho conoscenza diretta. e ti faccio solo un'esempio-
Un cittadino entra in questura e dice che deve fare una denuncia e tira fuori un coltello e ferisce il collega, e scappa-l'autore non viene identificato- Il ministero ha riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Ancora altro caso- se un poliziotto e in auto con la fidanzata,e si avviicia un rapinatore che nel tentativo di rapinarei il portafoglio , spara e ferisce, il poliziotto, senza essere stato identificato- Risultato riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Bomba carta allo stadio ferito poliziotto nessuno identificato, ed arrestato riconosciuto vittima della criminalità organizzata, - e si può andare avanti cosi................

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da antoniomlg » dom gen 17, 2016 7:09 pm

Certamente, ma ti voglio ricordare che anche se i criminali non vengono identificati e condannati- ai fini della individuazione di vittima del dovere o criminalità organizzata e la classificazione dell' evento- Ne ho conoscenza diretta. e ti faccio solo un'esempio-
Un cittadino entra in questura e dice che deve fare una denuncia e tira fuori un coltello e ferisce il collega, e scappa-l'autore non viene identificato- Il ministero ha riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Ancora altro caso- se un poliziotto e in auto con la fidanzata,e si avviicia un rapinatore che nel tentativo di rapinarei il portafoglio , spara e ferisce, il poliziotto, senza essere stato identificato- Risultato riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Bomba carta allo stadio ferito poliziotto nessuno identificato, ed arrestato riconosciuto vittima della criminalità organizzata, - e si può andare avanti cosi................ tutti casi vecchi quando le vacche erano grasse.
adesso che i buoi sono scappati i ministero stanno cercando di recuperare
almeno le corna di essi buoi....

oggi purtroppo o meno male dipende dai punti di vista non è piu cosi.
e tu mi insegni che ho un pochetto di ragione..

ciao

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 7:22 pm

antoniomlg ha scritto:Certamente, ma ti voglio ricordare che anche se i criminali non vengono identificati e condannati- ai fini della individuazione di vittima del dovere o criminalità organizzata e la classificazione dell' evento- Ne ho conoscenza diretta. e ti faccio solo un'esempio-
Un cittadino entra in questura e dice che deve fare una denuncia e tira fuori un coltello e ferisce il collega, e scappa-l'autore non viene identificato- Il ministero ha riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Ancora altro caso- se un poliziotto e in auto con la fidanzata,e si avviicia un rapinatore che nel tentativo di rapinarei il portafoglio , spara e ferisce, il poliziotto, senza essere stato identificato- Risultato riconosciuto vittima della criminalità organizzata-
Bomba carta allo stadio ferito poliziotto nessuno identificato, ed arrestato riconosciuto vittima della criminalità organizzata, - e si può andare avanti cosi................ tutti casi vecchi quando le vacche erano grasse.
adesso che i buoi sono scappati i ministero stanno cercando di recuperare
almeno le corna di essi buoi....

anche questo e vero ma se non voglio pagarti ti fanno il diniego, ma quando sono costretti a pagare perchè l'evento e chiaro, pagano -eventualmente lo riconosceranno vittima del dovere, e poi farà il ricorso sia per il vitlaizio che per la categoria di appartenza come vittima-Questo collega io l'ho sentito una decina di volte 2-3 anni fa,poi e scomparso ,e veramente ho pensato che avesse preso tutto,invece non e stato cosi-
Speriamo che gli danno quello che gli spetta-
oggi purtroppo o meno male dipende dai punti di vista non è piu cosi.
e tu mi insegni che ho un pochetto di ragione..

ciao

bruno1
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 91
Iscritto il: lun nov 08, 2010 3:45 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da bruno1 » dom gen 17, 2016 7:30 pm

Grazie per i vostro intervento, posto in allegato i verbali della commissione V.d.D.
Saluti
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2391
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da Zenmonk » dom gen 17, 2016 7:38 pm

Aggiungerei che nella sfortunata ipotesi in cui non riconoscessero vittima del dovere il collega, egli può adire l'autorità giudiziaria ordinaria con ricorso al tribunale in funzione di giudice del lavoro, che, se riconosce la propria giurisdizione sulla materia, si pronuncia nel merito, in caso contrario fissai termini per la riassunzione della causa innanzi al giudice amministrativo.

bruno1
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 91
Iscritto il: lun nov 08, 2010 3:45 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da bruno1 » dom gen 17, 2016 7:48 pm

Scusate ma ho in continuazione problemi con la connessione, volevo solo dire che ho cancellato i dati personali dai verbali che ho postato per motivi di riservatezza.
Saluti

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 9:23 pm

bruno1 ha scritto:Scusate ma ho in continuazione problemi con la connessione, volevo solo dire che ho cancellato i dati personali dai verbali che ho postato per motivi di riservatezza.
Saluti
Ho letto i verbali e ti hanno messo la data di stabilizzazzione la più vecchia al 2010,menre per altra hanno messo 2012-
Adesso bisogna vedere il Ministero come si comporta, se ti elargisce i vitalizi dalla data dell'evento oppure con le nuove disposisizone dell'Ispettorato alla sanitò militare alla data del 2010-2012-
Se si attengono alla data di stabilizzazione perderai i vitalizi sia quello da 500 euro con decorrenza 2006-sia quello da 1033 con decorrenza 1.1.2008-- ci rimetterai solo circa 30 mila euro-
Comunque l'importante che che ti pagano poi valuti tu se ricorrere o meno-

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 9:37 pm

avt8 ha scritto:
bruno1 ha scritto:Scusate ma ho in continuazione problemi con la connessione, volevo solo dire che ho cancellato i dati personali dai verbali che ho postato per motivi di riservatezza.
Saluti
Ho letto i verbali e ti hanno messo la data di stabilizzazzione la più vecchia al 2010,menre per altra hanno messo 2012-
Adesso bisogna vedere il Ministero come si comporta, se ti elargisce i vitalizi dalla data dell'evento oppure con le nuove disposisizone dell'Ispettorato alla sanitò militare alla data del 2010-2012-
Se si attengono alla data di stabilizzazione perderai i vitalizi sia quello da 500 euro con decorrenza 2006-sia quello da 1033 con decorrenza 1.1.2008-- ci rimetterai solo circa 30 mila euro-
Comunque l'importante che che ti pagano poi valuti tu se ricorrere o meno-
PS-
Leggendo attentamente i verbali vedo che su uno portano la data della stalbilizzazione alla data della riforma nel 2010- penso che quella del 2010 era una riforma parziale e corretto ? mentre altro verbale che porta la data della stabilizzazione 2012, data della riforma totale con la cessazione dal servizio definitiva- Per cui i vitalizi decorrerano dalla data della riforma totale cioè 2012-

bruno1
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 91
Iscritto il: lun nov 08, 2010 3:45 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da bruno1 » dom gen 17, 2016 10:08 pm

Per avt8, rispondo alla tua domanda:
No, la mia riforma del 2010, non è stata riforma parziale, in quanto quando fui sottoposto all'ultima visita di idoneità, la C.M.O. di Torino mi giudicò con la seguente dicitura: " NON IDONEO PERMANENTEMENTE ED ASSOLUTAMENTE ALL'ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA. SI IDONEO AL TRANSITO NELLE CORRISPONDENTI QUALIFICHE DI ALTRI RUOLI DELLA POLIZIA DI STATO O DI ALTRE AMMINISTRAZIONI DELLO STATO AI SENSI DEL D.P.R. 339/82.
Per tale motivo a domanda, transitai nei ruoli tecnici della P.di S.
Letto tuo M.P.
Premesso che non vedo l'ora che questa odissea abbia una conclusione...... spero positiva senza dover ricorrere ad eventuali dinieghi.
Il mio dubbio circa quanto argomentato è il seguente:
E' normale che il Ministero impieghi tutti questi anni per definire questa pratica?
Oltre a tutti gli accertamenti che il Ministero ha fatto che sono ritenuti determinanti, quali altri ulteriori accertamenti dovranno eseguire fino a che si possa giungere alla decretazione? Boh......... MISTERO!!!!!!
Saluti.

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: VOSTRA OPINIONE VITTIME DEL DOVERE

Messaggio da avt8 » dom gen 17, 2016 10:18 pm

bruno1 ha scritto:Per avt8, rispondo alla tua domanda:
No, la mia riforma del 2010, non è stata riforma parziale, in quanto quando fui sottoposto all'ultima visita di idoneità, la C.M.O. di Torino mi giudicò con la seguente dicitura: " NON IDONEO PERMANENTEMENTE ED ASSOLUTAMENTE ALL'ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI POLIZIA. SI IDONEO AL TRANSITO NELLE CORRISPONDENTI QUALIFICHE DI ALTRI RUOLI DELLA POLIZIA DI STATO O DI ALTRE AMMINISTRAZIONI DELLO STATO AI SENSI DEL D.P.R. 339/82.
Per tale motivo a domanda, transitai nei ruoli tecnici della P.di S.
Letto tuo M.P.
Premesso che non vedo l'ora che questa odissea abbia una conclusione...... spero positiva senza dover ricorrere ad eventuali dinieghi.
Il mio dubbio circa quanto argomentato è il seguente:
E' normale che il Ministero impieghi tutti questi anni per definire questa pratica?
Oltre a tutti gli accertamenti che il Ministero ha fatto che sono ritenuti determinanti, quali altri ulteriori accertamenti dovranno eseguire fino a che si possa giungere alla decretazione? Boh......... MISTERO!!!!!!
Saluti.

Allora Bruno- ti confermo che i vitalizi decorrerano dal 2012,datat della rifiorma totale, essendo tu nel 2010,transitato nei ruoli tecnici-Per quanto riguarda gli accertamenti null'altro deve essere fatto-Il tuo problema della lungaggine e stata causa solo dalla CMO,in qaanto solo nel 2015,si e espressa definitavemtne con i verbale che hai postato-Per cui devi attendere solo il 16 di aprile che esce la graduatoria-

Rispondi