Vittime del Dovere e della criminalità.

Feed - CARABINIERI

franruggi
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1324
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da franruggi » mar set 17, 2013 3:50 pm

Si infatti Antonio, però non era molto chiaro il post



Saluti
Francesco



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » mar set 17, 2013 4:01 pm

diciamo che ad un post posto cosi difficilmente si puo dare una risposta certa.
infatti ho elogiato te per la continua disponibilità in generale, ed ho invitato l'amico sbikilit a fornire altre e piu complete informazioni.
ciao e buon lavoro

ps
lavoro??? visto l'orario!!!!!
ciao

franruggi
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1324
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da franruggi » mar set 17, 2013 4:32 pm

Faccio i turni in quinta sono un cc


Saluti
Francesco

Avatar utente
pietro17
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da pietro17 » mar set 17, 2013 5:32 pm

Turni in quinta???????
Ma da quando????
Sdrammatizziamo. Un abbraccio.


Sent from my iPhone using Tapatalk - now Free

franruggi
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1324
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da franruggi » mar set 17, 2013 7:31 pm

Caro collega canarino (Gdf) come si chiamano i turni di chi davvero fa i turni in mezzo la strada??
Grande pietro


Saluti
Francesco

Sbikilit
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: lun set 16, 2013 4:34 pm

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da Sbikilit » mer set 18, 2013 3:17 pm

antoniomlg ha scritto:>per l'amico e sempre disponibile franruggi fai attenzione che di speciale eleargizione nè esistono di vatrie tipologiè.

>per l'amico sbikilit con piu informazioni (come suggerito da franruggi)si arriva prima al bersaglio e cioè ad avere una risposta esaustiva e quasi certa

di seguito un link dove sono elenca una serie di varie tipologiè di "speciale elargizione"

http://www.difesa.it/SMD_/Staff/Reparti ... lo_VI.aspx" onclick="window.open(this.href);return false;

sperando di avere fatto cosa utile
saluti cari

Grazie a tutti per l'interessamento. Appena ho le cose chiare vi farò sapere perchè effettivamente non ho molte informazioni.
Dal link che mi hai inviato, credo che apparteniamo a questa categoria :
(6.5.6) 6^ tipologia di destinatari:
Familiari superstiti dei soggetti "equiparati".

Spero di risolvere! un caro saluto a tutti!

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » mer set 18, 2013 3:47 pm

chiarisciti le idee perchè da quello che scrivi si legge che le hai confuse.

se credi di rientrare in quella casistica, "equiparati" almeno sai la dicitura equiparati a cosa si riferisce?
equiparati a cosa?
se sai darti queste risposte , dalle anche a noi.
nel senso che alemno dovresti sapere e riferirci le circostante nel quel è deceduto????
o leinfermita che hanno portato al decesso, cosi che possiamo darti un orientamento,
altrimenti stai "perdendo e facendo perdere tempo" nonostante reputo che il tempo speso in questi argomenti non sia mai almeno per me tempo perso........
ciao

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » mar ott 01, 2013 2:53 pm

giuseppedemarco ha scritto:Alla data odierna vi è in discussione in Parlamento l'applicazione della Legge 206/2004 alle Vittime del Dovere e della Criminalità Organizzata per la progressiva equiparazione con riguardo ai benefici pensionistici e precisamente :

1. per le vittime, la vedova e gli orfani, aumento del 7.5 % della retribuzione pensionabile (art. 2, comma 1 L. n. 206 del 2004);

2. per le vittime e i loro familiari, anche superstiti, aumento figurativo di dieci anni contributivi ai fini della pensione e della buonuscita (art. 3, comma 1, L. n. 206 del 2004);

3. per le vittime con un grado di invalidità pari o superiore all'80 % il diritto immediato alla pensione diretta (art. 4, comma 2, L. n. 204 del 2006);

4. per le vittime con un grado di invalidità pari o superiore al 25 % che perseguono l'attività lavorativa al raggiungimento del "periodo massimo pensionabile" nella liquidazione di una pensione in misura pari all'ultima retribuzione aumentata del 7.5 % (art. 4, comma 2 bis, L. n. 206 del 2004);

5. per le vittime e i superstiti, adeguamento della pensione in godimento, al trattamento del pari grado in servizio (art. 7, L. n. 206 del 2004).

Le varie Associazioni Onlus sembrano ottimiste in merito all'equiparazione che a sentir loro dovrebbe avvenire a breve.
Quindi ???
al governo in questi giorni siciramente non stanno pensando minimanmente
alla equiaparazione delle vittime,
ed il tavolo tecnico a quest'ora chissà che fine ha fatto.
io mi metto nei panni di quella povera gente sventurata che si è ammalata
per essere venut aa contatto di nanoparticelle , e che oggi ancora si
vedono riconosciuti una disparità di trattamenti.
e come spesso dico
figli , figliastri e figli di P------.

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » sab dic 28, 2013 10:53 am

a sostegno di quanto a suo tempo sostenevo (vedi pagina 3) ci sono delle sentenze del consiglio di stato
circa l'assegno vitalizio di 258,00.

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » sab dic 28, 2013 10:58 am

fonte Avvocato Andrea Bava

Sono lieto di comunicare che il Consiglio di Stato con sentenze pubblicate lo scorso 20 dicembre ha respinto nel merito due appelli del Ministero della Difesa avverso sentenze con cui i TAR del Veneto e dell'Emilia Romagna avevano ingiunto di attenersi alle sentenze del giudice ordinario (rispettivamente di Venezia e Bologna) che avevano attribuito l'assegno vitalizio ex art. 2 l. 407/98 senza limitarlo a 258,23 euro oltre perequazioni. Per il Consiglio di Stato l'assegno spetta anche alle Vittime del dovere in 500 euro (oltre perequazioni) perche' il Dpr 243/06 non poteva attribuirlo solo in parte, visto che esso e' stato portato a 500 euro fin dal 2003, e che cio' deve valere anche per le vittime del dovere. Nei prossimi giorni, dopo le Feste, verifichero' se esista la disponibilita' del Ministero a adeguarsi spontaneamente, come avvenuto ad esempio dopo la sentenza sulle vittime del terrorismo ante 2003. L'unica difficolta' e' che, secondo miei calcoli prudenziali, adeguarsi a queste sentenze costerebbe ai Ministeri di Difesa e Interno circa 150 milioni di euro, visto che gli arretrati dal 2006 dell'aumento valgono almeno 30.000 euro a testa (e, considerando che essi spettano a moglie e figli, o genitori, o fratelli delle vittime decedute, il mio calcolo e' prudenziale). Comunque invito tutte le vittime del dovere percettori dell'assegno ridotto (tutti coloro che percepiscono 1500 euro circa invece che 1800) a scrivere al ministero per rivendicare le differenze in suo favore. Dopo le feste postero' le sentenze, affinche' possiate far valere i vostri diritti. In un
mio recente post avevo anticipato di avere una bella sorpresa: era questa. Buon Anno a tutti!!!!

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » sab dic 28, 2013 11:00 am

Anche da parte mia ti ringrazio per la disponibilità e puntuale nonchè per la possibilità di discutere che mi viene data.
e scusatemi se sarò lungo ma credo se perdete un minuto in piu per leggere sarà utile.

>Il concetto di Vittima del dovere nasce originariamente nei primi anni 70; all'epoca (legge 639/73, come integrata dalla legge 466/80) vittime del dovere erano solo ed esclusivamente gli appartenenti alle forze di Polizia, feriti o uccisi nel contrasto della criminalità o in attività di soccorso.
>In quegli anni la giurisprudenza limitava notevolmente la portata delle disposizioni in questione, richiedendo sostanzialmente che l'evento lesivo fosse intervenuto mentre l'operatore svolgeva un'attività esulante dalle sue normali incombenze.
Ciò dunque rendeva in pratica marginale la diffusione dei benefici relativi.



1° punto
>Come dici tu, la Legge 23 novembre 1998, n. 407 è molto chiara e non riguarda le "Vittime del dovere" così come le intendiamo oggi.....(assegno originario di 500 mila_lire, traformato per effetto dell'adozione dell'euro in € 258,23.

2° punto
>nel 2003 la legge di cui sopra è stata modificata. e su questo siamo tutti daccordo e non e non viene contestato.
L’art. 4, comma 238, della legge n. 350 del 2003 (come sopra detto legge che modifica la n. 407) dispone che “con effetto dal 1° gennaio 2004 i trattamenti mensili dei soggetti destinatari dell’assegno vitalizio di cui all’articolo 2 della legge 23 novembre 1998, n. 407, e successive modificazioni, sono elevati a € 500 mensili”;

3° punto
>nel 2005 entra in vigore la legge n. 266, (a cui ha fatto seguito il regolamento di esecuzione, fornito con il DPR 243/2006) interviene una radicale innovazione.
Da una parte viene enormemente estesa la platea dei potenziali destinatari, dall'altra viene ampliata anche la casistica delle attività in occasione delle quali si possono riportare lesioni o infermità, anche mortali, atte a far ottenere alla vittima lo status di vittima del dovere.

4° punto
>........per farla breve (ma per chi volesse può chiedere e sono disponibile a continuare), tale DPR 243/2006 , precisava quali benefici competessero alle vittime del Dovere, tra cui l'assegno vitalizio di cui alla legge n. 407 del 1998, (che è bene ricordarlo era originariamente di 500 mila_lire, traformate in €258,23 ed elevato a € 500 per effetto dell legge n. 266/2005 che modificava la legge n.407/1998.

quindi concludento , oggi non cè una legge che parla di un assegno di 258,23 , bensi sono i ministeri e per lo più quello della difesa che fà orecchie da mercante...............................

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da christian71 » sab dic 28, 2013 1:07 pm

antoniomlg ha scritto:fonte Avvocato Andrea Bava

.......Dopo le feste postero' le sentenze, affinche' possiate far valere i vostri diritti. .......
Salve antoniomlg e grazie per questi interessanti aggiornamenti, comunque penso che le sentenze a cui si sta facendo riferimento siano quelle già postate dal buon "panorama" lo scorso 26.12.13 sempre in questa sezione CC, quindi chi vuole può già dargli un'occhiata....

Saluti

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3620
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da antoniomlg » sab dic 28, 2013 2:04 pm

esatto

ma io volevo far comprendere a chi non voleva comprendere che già a settembre
io mi battevo nel dire che non trovavo scritto in nessuna legge che l'importo
era diverso tra le vittime..
tutto qui
ciao

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da christian71 » sab dic 28, 2013 5:47 pm

Io e sicuramente altri utenti di questo forum, come è stato già detto più volte, la pensiamo esattamente come te ma purtroppo quello che veramente manca è una legge o decreto che indichi in modo esplicito e inequivocabile quali sono i diritti e i privilegi spettanti alle vittime del dovere, senza fare riferimento ad altre 3 o 4 leggi che a loro volta fanno riferimento ad altre 4 o 5 leggi ecc....e che poi finiscono col parlare di terrorismo, creando confusione e quindi lasciando spazio alle interpretazioni di "chi non vuole comprendere"....
Speriamo che queste sentenze possano portare ad un concreto effetto chiarificatore.....
La mia attuale situazione purtroppo è ancora prematura ma quando giungerà a conclusione (spero presto ed in modo positivo) se nulla sarà cambiato, valuterò seriamente la possibilità di ricorrere facendo riferimento a queste sentenze e a quelle future se nel frattempo ve ne saranno.....

Saluti e ancora grazie

Avatar utente
pietro17
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: Vittime del Dovere e della criminalità.

Messaggio da pietro17 » sab dic 28, 2013 6:24 pm

Caro Christian, magari quando sarà il nostro turno, non abbiamo neanche la necessità di fare ricorso ma basterà fare riferimento alle due sentenze del Cds. Eppoi, se sarà necessario, se le istituzioni hanno la "capa tosta" ricorreremo direttamente al Cds che si è già pronunciato favorevolmente.
Saluti e speriamo bene.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Rispondi