Vittime del dovere

Feed - POLIZIA DI STATO

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » ven mag 11, 2018 9:04 am

christian71 ha scritto:Salve a tutti..
Farei una precisazione riguardo l'imprto degli assegni vitalizi…
Io, pur essendo ancora in servizio, percepisco un vitalizio da 1886,34€ (oltre lo stipensio) perchè sono stato decretato "VdD a causa di azioni criminose", mentre le altre categorie di VdD percepiscono un assegno da 1550€ circa e non dipende dal fatto che si venga riformati o no…
Preciso inoltre che tutte le VdD, senza distinzioni, dovrebbero percepire l'assegno da 1886,34€… infatti, quelli che prendono l'assegno da 1550 circa se fanno ricorso di solito lo vincono…

Quindi, in conclusione, riforma o non riforma l'importo del vitalizio non cambia…

Saluti e buona giornata a tutti…
Christian

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Grazie Christian, il tuo intervento è risolutivo del dubbio, i 1300 euro a cui mi riferivo in effetti appunto sono 1500 circa ma ero convinto (col dubbio come sopra... infatti dicevo di correggermi con tanta educazione e mai presunzione) spettassero solo in caso di permanenza in servizio.
Quindi allo stato attuale vale ancora una sorta di "disparità" dipendentemente dal tipo di decretazione di VdD..
Grazie, poche parole ma concrete la tua risposta cordiale e senza frustazioni come qualcuno...
Buona giornata.



Convenzionistituzioni.it
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 17
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggio da Massimo77 » ven mag 11, 2018 9:58 pm

christian71 ha scritto:Salve a tutti..
Farei una precisazione riguardo l'imprto degli assegni vitalizi…
Io, pur essendo ancora in servizio, percepisco un vitalizio da 1886,34€ (oltre lo stipensio) perchè sono stato decretato "VdD a causa di azioni criminose", mentre le altre categorie di VdD percepiscono un assegno da 1550€ circa e non dipende dal fatto che si venga riformati o no…
Preciso inoltre che tutte le VdD, senza distinzioni, dovrebbero percepire l'assegno da 1886,34€… infatti, quelli che prendono l'assegno da 1550 circa se fanno ricorso di solito lo vincono…

Quindi, in conclusione, riforma o non riforma l'importo del vitalizio non cambia…

Saluti e buona giornata a tutti…
Christian

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Ringrazio tutti voi per le opinioni espresse e per le certezze oggettive che mi avete confermato. Sono però convinto che i forum servono a confrontarsi per chiarire i dubbi e non per portare il dibattito sulla strada dello scontro di opinioni. Ho capito che se si ottiene il 25% si ha diritto, come pensavo, allo speciale assegno di 1886,34 anche continuando a lavorare, oltre alla speciale elargizione a titolo di risarcimento del danno subito e sino al tetto di 200000 euro. Era proprio quello che avevo compreso leggendo la normativa. Se si sta sotto il 25% spetta la speciale elargizione a titolo di risarcimento del danno subito secondo la % d'invalidità ottenuta. Buona notte a tutti.

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » sab mag 12, 2018 8:11 am

Massimo77 ha scritto:
christian71 ha scritto:Salve a tutti..
Farei una precisazione riguardo l'imprto degli assegni vitalizi…
Io, pur essendo ancora in servizio, percepisco un vitalizio da 1886,34€ (oltre lo stipensio) perchè sono stato decretato "VdD a causa di azioni criminose", mentre le altre categorie di VdD percepiscono un assegno da 1550€ circa e non dipende dal fatto che si venga riformati o no…
Preciso inoltre che tutte le VdD, senza distinzioni, dovrebbero percepire l'assegno da 1886,34€… infatti, quelli che prendono l'assegno da 1550 circa se fanno ricorso di solito lo vincono…

Quindi, in conclusione, riforma o non riforma l'importo del vitalizio non cambia…

Saluti e buona giornata a tutti…
Christian

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Ringrazio tutti voi per le opinioni espresse e per le certezze oggettive che mi avete confermato. Sono però convinto che i forum servono a confrontarsi per chiarire i dubbi e non per portare il dibattito sulla strada dello scontro di opinioni. Ho capito che se si ottiene il 25% si ha diritto, come pensavo, allo speciale assegno di 1886,34 anche continuando a lavorare, oltre alla speciale elargizione a titolo di risarcimento del danno subito e sino al tetto di 200000 euro. Era proprio quello che avevo compreso leggendo la normativa. Se si sta sotto il 25% spetta la speciale elargizione a titolo di risarcimento del danno subito secondo la % d'invalidità ottenuta. Buona notte a tutti.

Buongiorno Massimo77, giustissimo il confronto e non lo scontro ma alcuni ce l'hanno dentro perchè si atteggiano a supremazia del SO TUTTO IO, IO HO QUESTO IO HO QUELLO, HO FATTO TUTTO IO E VOI NON SIETE NESSUNO, ne è pieno di commenti di molti altri utenti su atteggiamneti arroganti di taluni...
Manco non avessi detto di correggermi....
Ma vabbè buon per loro, l' importante E' SEMRE LA SALUTE... SE QUELLA MANCA MANCA TUTTO...
Tornando al punteggio anche sotto il 25% si ha diritto alla esenzone irpef sulla pensione oltre agli altri benefici di legge uguali se si supera il 25%.
CHIEDO GENTILMENTE agli esperti:
1- l' esenzione irpef è prevista per la patologia VdD ascritta in tabella A od anche in tabella B?
2- l' esenzione irpef è prevista per la privilegiata ordinaria tabellare?
Grazie.

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3444
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da antoniomlg » sab mag 12, 2018 1:43 pm

Buongiorno Massimo77, giustissimo il confronto e non lo scontro ma alcuni ce l'hanno dentro perchè si atteggiano a supremazia del SO TUTTO IO, IO HO QUESTO IO HO QUELLO, HO FATTO TUTTO IO E VOI NON SIETE NESSUNO, ne è pieno di commenti di molti altri utenti su atteggiamneti arroganti di taluni...
Manco non avessi detto di correggermi....
Ma vabbè buon per loro, l' importante E' SEMRE LA SALUTE... SE QUELLA MANCA MANCA TUTTO...
Tornando al punteggio anche sotto il 25% si ha diritto alla esenzone irpef sulla pensione oltre agli altri benefici di legge uguali se si supera il 25%.
CHIEDO GENTILMENTE agli esperti:
1- l' esenzione irpef è prevista per la patologia VdD ascritta in tabella A od anche in tabella B?
2- l' esenzione irpef è prevista per la privilegiata ordinaria tabellare?
>1) in tabella B non si percepisce pensione privilegiata, se non per alcune annualità.
tuttavia la norma di esenzione ipref alle vittime del dovere essendo che è relativamente nuova,
bisogna vedere la evoluzione di essa, nel senso che poiche i ministeri negano anche ciò che la legge
riconosce senza dover interpretare al legge stessa, nel caso della esenzione irpef ritengo che
in caso di dubbi o dinieghi bisogna sicuramente farsi tutelare da un buon legale, che interpreta le legge
magari in favore del richiedente..
>2) la esenzione irpef è prevista alle vittime del dovere, sulle pensioni discendenti e ricollegate alla
patologia di cui sono state decretate vittime... quindi indistintamente se PPO tabellare oppure PPO percentualizzata del +10%
-------------------------

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » sab mag 12, 2018 2:14 pm

antoniomlg ha scritto:Buongiorno Massimo77, giustissimo il confronto e non lo scontro ma alcuni ce l'hanno dentro perchè si atteggiano a supremazia del SO TUTTO IO, IO HO QUESTO IO HO QUELLO, HO FATTO TUTTO IO E VOI NON SIETE NESSUNO, ne è pieno di commenti di molti altri utenti su atteggiamneti arroganti di taluni...
Manco non avessi detto di correggermi....
Ma vabbè buon per loro, l' importante E' SEMRE LA SALUTE... SE QUELLA MANCA MANCA TUTTO...
Tornando al punteggio anche sotto il 25% si ha diritto alla esenzone irpef sulla pensione oltre agli altri benefici di legge uguali se si supera il 25%.
CHIEDO GENTILMENTE agli esperti:
1- l' esenzione irpef è prevista per la patologia VdD ascritta in tabella A od anche in tabella B?
2- l' esenzione irpef è prevista per la privilegiata ordinaria tabellare?
>1) in tabella B non si percepisce pensione privilegiata, se non per alcune annualità.
tuttavia la norma di esenzione ipref alle vittime del dovere essendo che è relativamente nuova,
bisogna vedere la evoluzione di essa, nel senso che poiche i ministeri negano anche ciò che la legge
riconosce senza dover interpretare al legge stessa, nel caso della esenzione irpef ritengo che
in caso di dubbi o dinieghi bisogna sicuramente farsi tutelare da un buon legale, che interpreta le legge
magari in favore del richiedente..
>2) la esenzione irpef è prevista alle vittime del dovere, sulle pensioni discendenti e ricollegate alla
patologia di cui sono state decretate vittime... quindi indistintamente se PPO tabellare oppure PPO percentualizzata del +10%
-------------------------
Gentilissimo e chiarissimo come sempre.

KURO OBI
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 274
Iscritto il: mar ago 15, 2017 9:59 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da KURO OBI » sab mag 12, 2018 4:44 pm

antoniomlg ha scritto:Buongiorno Massimo77, giustissimo il confronto e non lo scontro ma alcuni ce l'hanno dentro perchè si atteggiano a supremazia del SO TUTTO IO, IO HO QUESTO IO HO QUELLO, HO FATTO TUTTO IO E VOI NON SIETE NESSUNO, ne è pieno di commenti di molti altri utenti su atteggiamneti arroganti di taluni...
Manco non avessi detto di correggermi....
Ma vabbè buon per loro, l' importante E' SEMRE LA SALUTE... SE QUELLA MANCA MANCA TUTTO...
Tornando al punteggio anche sotto il 25% si ha diritto alla esenzone irpef sulla pensione oltre agli altri benefici di legge uguali se si supera il 25%.
CHIEDO GENTILMENTE agli esperti:
1- l' esenzione irpef è prevista per la patologia VdD ascritta in tabella A od anche in tabella B?
2- l' esenzione irpef è prevista per la privilegiata ordinaria tabellare?
>1) in tabella B non si percepisce pensione privilegiata, se non per alcune annualità.
tuttavia la norma di esenzione ipref alle vittime del dovere essendo che è relativamente nuova,
bisogna vedere la evoluzione di essa, nel senso che poiche i ministeri negano anche ciò che la legge
riconosce senza dover interpretare al legge stessa, nel caso della esenzione irpef ritengo che
in caso di dubbi o dinieghi bisogna sicuramente farsi tutelare da un buon legale, che interpreta le legge
magari in favore del richiedente..
>2) la esenzione irpef è prevista alle vittime del dovere, sulle pensioni discendenti e ricollegate alla
patologia di cui sono state decretate vittime... quindi indistintamente se PPO tabellare oppure PPO percentualizzata del +10%
-------------------------
Non ho capito il punto 2, un mio limite sicuramente!!

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3444
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da antoniomlg » sab mag 12, 2018 9:12 pm

>2) la esenzione irpef è prevista alle vittime del dovere, sulle pensioni discendenti e ricollegate alla patologia di cui sono state decretate vittime... quindi indistintamente se PPO tabellare oppure PPO percentualizzata del +10%
------------------------- Non ho capito il punto 2, un mio limite sicuramente!! ti porto un esempio concreto.

il signor CAIO, Militare Esercito con 14 anni di servizio (34 di età) decretato vittima del dovere con una invalidità di 22%, nell' anno 2008, è posto in pensione in quanto riformato con una 8^ categoria.
percepisce la PPO, detta pensione ai sensi della legge a tutela delle vittime del dovere è esente IRPEF.
-------------------
lo stesso signor CAIO, poichè la pensione (circa 1200 euro mensile) secondo le sue necessità non gli è sufficiente (tra l'altro non percepisce vitalizio avendo solo il 22% di invalidità)
riesce nell'anno 2012, ad essere iscritto nelle liste di collocamento mirato a tutela sempre delle vittime del dovere, e viene assunto come collaboratore scolastico (bidello) percepisce lo stipendio un ottimo stipendio ,...... ma gli viene decurtato buona parte della pensione......
--------------------------------
quando al raggiungimento della età pensionistica, sarà finalmente posto in pensione con ulteriori
magari 30 anni di contributi utili,
la futura pensione sarà soggetta alle ritenute fiscali IRPEF, in quanto detta futura pensione è estranea ai fatti per cui anni addietro fu decretato vittima del dovere.......
---------------------------
spero di aver chiarito il punto 2....

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » dom mag 13, 2018 10:43 am

ti porto un esempio concreto.

il signor CAIO, Militare Esercito con 14 anni di servizio (34 di età) decretato vittima del dovere con una invalidità di 22%, nell' anno 2008, è posto in pensione in quanto riformato con una 8^ categoria.
percepisce la PPO, detta pensione ai sensi della legge a tutela delle vittime del dovere è esente IRPEF.
-------------------
lo stesso signor CAIO, poichè la pensione (circa 1200 euro mensile) secondo le sue necessità non gli è sufficiente (tra l'altro non percepisce vitalizio avendo solo il 22% di invalidità)
riesce nell'anno 2012, ad essere iscritto nelle liste di collocamento mirato a tutela sempre delle vittime del dovere, e viene assunto come collaboratore scolastico (bidello) percepisce lo stipendio un ottimo stipendio ,...... ma gli viene decurtato buona parte della pensione......
--------------------------------
quando al raggiungimento della età pensionistica, sarà finalmente posto in pensione con ulteriori
magari 30 anni di contributi utili,
la futura pensione sarà soggetta alle ritenute fiscali IRPEF, in quanto detta futura pensione è estranea ai fatti per cui anni addietro fu decretato vittima del dovere.......
---------------------------
spero di aver chiarito il punto 2....[/quote]

Buongiorno Antonio, credo che conoscendo la differenza che porta alla P.P.O. (+1/10%) rispetto alla P.P.T. (PERCENTIALISTICA) che in base all' art 67 (esteso anche alle FF.OO. a ordinamento civile) del T.U. 1073/92 porta a considerare quella piu' favorevole (in base QUINDI agli anni di servizio), in caso di riforma a causa della infermità/patologia per la quale SI è statI anche dichiaratI VdD, la pensione piu' favorevole puo' essere ordinaria o tabellare con esenzione irpef a prescindere del 25% o meno (allo stato attuale mi pare di aver capito solo se la causa di servizio si trova in tabella A). E sempre se non espleterà piu' attività lavorativa.
NON ME NE VOLERE MA CORREGGIMI SE SBAGLIO. Grazie.

KURO OBI
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 274
Iscritto il: mar ago 15, 2017 9:59 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da KURO OBI » dom mag 13, 2018 11:41 am

Quindi state confermando quello che sembra sostenere l'INPS Ovvero che se non Siamo titolari di pensione privilegiata per la patologia vittime del dovere non possiamo essere esentati dal irpef?

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2352
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggio da Zenmonk » dom mag 13, 2018 12:51 pm

KURO OBI ha scritto:Quindi state confermando quello che sembra sostenere l'INPS Ovvero che se non Siamo titolari di pensione privilegiata per la patologia vittime del dovere non possiamo essere esentati dal irpef?
l'inps dice che la pensione per essere esente deve essere correlata all'evento/patologia ed e' sicuramente un'interpretazione che ha una sua logica, anche se la legge non lo dice e quindi si tratta di interpretazione restrittiva suscettibile di essere impugnata

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » dom mag 13, 2018 3:43 pm

Zenmonk ha scritto:
KURO OBI ha scritto:Quindi state confermando quello che sembra sostenere l'INPS Ovvero che se non Siamo titolari di pensione privilegiata per la patologia vittime del dovere non possiamo essere esentati dal irpef?
l'inps dice che la pensione per essere esente deve essere correlata all'evento/patologia ed e' sicuramente un'interpretazione che ha una sua logica, anche se la legge non lo dice e quindi si tratta di interpretazione restrittiva suscettibile di essere impugnata
Certo, la legge non lo dice e quindi si tratta di interpretazione restrittiva suscettibile di essere impugnata
domanda:
1- quindi tutti coloro che sono stati dichiarati VdD ma sono rimasti in servizio hanno o non hanno diritto all' esenzione irpef, rispetto a chi sicuramente per la patologia per cui è stato dichiarato VdD viene riformato (sempre che la patologia mi pare ad oggi deve essere tabellata in A)?
2- quando poi scrivi la pensione per essere esente deve essere correlata all'evento/patologia mi fa capire che se si rimane in servizio come VdD e se per esempio viene riconosciuta una nuova causa di servizio (o purtroppo sopravviene una nuova patologia non causa di servizio) e tutte e due portano alla riforma non si avrebbe diritto all' esenzione irpef?
Sto capendo sempre me.
Grazie e correggimi se sbaglio interpretazione.

Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3444
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da antoniomlg » dom mag 13, 2018 3:58 pm

ma forse non capisco io.....
----------------
DOMANDA:
una persona può percepire 2 pensioni?
---------------
RISPOSTA:
SI.
esempio pratico come da esempio concreto riportato nel mio post precedente.
--------
>>una per aver svolto il militare ed essere stato riformato dopo pochi anni......
ed
>>un'altra quando raggiungerà il massimo contributivo per ulteriore lavoro
piuttosto che la massima età di vecchiaia.
---------------------------
la prima pensione da militare essendo stato dichiarato vittima del dovere sarà fin da subito esente irpef....
---------------
la futura pensione siccome è estranea alla patologia di vittime del dovere
sarà a tutti gli effetti soggetta alla tassazione irpef....
------------------------------------------

Avatar utente
airone7388
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 337
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da airone7388 » dom mag 13, 2018 4:59 pm

Antonio, allora hai scritto:
1- la prima pensione da militare essendo stato dichiarato vittima del dovere sarà fin da subito esente irpef....
---------------
2- la futura pensione siccome è estranea alla patologia di vittime del dovere sarà a tutti gli effetti soggetta alla tassazione irpef....
--------------
per quanto riguarda la seconda, perfetto ci sta, in quanto si possono avere piu' pensioni...ok
per quanto riguarda la prima essendo stato dichiarato vittima del dovere sarà fin da subito esente irpef.... quindi spetta l' esenzione nei casi indicati:
A- se si va via per raggiungimento per limti di eta
B- anche se si viene riformati per altra infermità (non VdD. oppure non CdS, oppure altra CdS non VdD)

iNSOMMA MI HA SPIAZZATO LA RISPOSTA DEL "MONACO"... e quindi anche se sono duro di comprendonio e magari me ne rendo conto vorrei capire, grazie.

KURO OBI
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 274
Iscritto il: mar ago 15, 2017 9:59 am

Re: Vittime del dovere

Messaggio da KURO OBI » dom mag 13, 2018 5:18 pm

l'esenzione dell'irpef spetta SOLO AI PENSIONATI. resta da capire se questi pensionati devono obbligatoriamente percepire la pensione privilegiata per la patologia per cui sono stati dichiarati Vittima del dovere

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2577
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggio da avt8 » dom mag 13, 2018 6:13 pm

airone7388 ha scritto:Antonio, allora hai scritto:
1- la prima pensione da militare essendo stato dichiarato vittima del dovere sarà fin da subito esente irpef....
---------------
2- la futura pensione siccome è estranea alla patologia di vittime del dovere sarà a tutti gli effetti soggetta alla tassazione irpef....
--------------
per quanto riguarda la seconda, perfetto ci sta, in quanto si possono avere piu' pensioni...ok
per quanto riguarda la prima essendo stato dichiarato vittima del dovere sarà fin da subito esente irpef.... quindi spetta l' esenzione nei casi indicati:
A- se si va via per raggiungimento per limti di eta
B- anche se si viene riformati per altra infermità (non VdD. oppure non CdS, oppure altra CdS non VdD)

iNSOMMA MI HA SPIAZZATO LA RISPOSTA DEL "MONACO"... e quindi anche se sono duro di comprendonio e magari me ne rendo conto vorrei capire, grazie.

se qualcuno va in vacanza invece di leggere topolino sotto l'ombrellone , portasse con se qualche libricino della materia che gli interessa,forse capirebbe qualcosa di più

Rispondi