Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Feed - CARABINIERI

Rispondi
Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 492
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da umtambor » sab mar 01, 2014 12:33 pm

Buongiorno.
Nel mese di gennaio 2013 mio padre, all'epoca Gen. Brig. CC nella riserva, presentò istanza per il riconoscimento dello status di vittima del dovere in relazione ad alcuni eventi traumatici da lui subiti quando era in servizio attivo.
Purtroppo papà è venuto a mancare il 28 marzo 2013.
Volevo sapere se qualcuno è in grado di dirmi che fine farà la sua istanza, se sarà archiviata o andrà avanti nonostante il suo decesso.
Grazie



Convenzionistituzioni.it
avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2579
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da avt8 » sab mar 01, 2014 2:20 pm

umtambor ha scritto:Buongiorno.
Nel mese di gennaio 2013 mio padre, all'epoca Gen. Brig. CC nella riserva, presentò istanza per il riconoscimento dello status di vittima del dovere in relazione ad alcuni eventi traumatici da lui subiti quando era in servizio attivo.
Purtroppo papà è venuto a mancare il 28 marzo 2013.
Volevo sapere se qualcuno è in grado di dirmi che fine farà la sua istanza, se sarà archiviata o andrà avanti nonostante il suo decesso.
Grazie
Gli eredi del de cuius devono presentare istanza al ministero per la continuazione dell'istruttoria di tale riconoscimento come eredi- Nel caso fosse già termianta gli eredi hanno diritto ad avere le spettanze della speviale elargizione,ed i vitalizi fino alla data del decesso- oltre la doppia annualità da parte del coniuge che va richiesta all'INPS ex Inpadap,dopo aver avuto i decreti e la certificazione attestante il riconoscimento di vittime del dovere da parte della Prefettura di residenza-

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da christian71 » sab mar 01, 2014 2:24 pm

Salve umtambor, innanzi tutto mi dispiace per la perdita del papà....e poi volevo chiederti, sai percaso se il decesso può essere scaturito dall'aggravarsi di una delle patologie per la quale aveva chiesto il riconoscimento dello status di vittima del dovere???...sarebbe già una cosa importante da considerare....Poi, almeno per logica, qualora fosse da escludere l'aggravamento di cui sopra, penso che comunque non decada nulla, al limite, sempre per logica secondo il mio modo di pensare, gli eredi più vicini (moglie, figli) potrebbero aver diritto a percepire almeno la speciale elargizione....sicuramente non si avrebbe diritto agli eventuali assegni vitalizi non trattandosi di decesso a causa delle lesioni subite negli eventi in questione.
Sicuramente dovrete far presente al Ministero dell'avvenuto decesso e che quindi le eventuali notifiche dovranno farle a voi eredi....
Questo è quanto secondo me...

Saluti
Christian

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: R: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanz

Messaggio da christian71 » sab mar 01, 2014 2:32 pm

avt8 ha scritto:
umtambor ha scritto:Buongiorno.
Nel mese di gennaio 2013 mio padre, all'epoca Gen. Brig. CC nella riserva, presentò istanza per il riconoscimento dello status di vittima del dovere in relazione ad alcuni eventi traumatici da lui subiti quando era in servizio attivo.
Purtroppo papà è venuto a mancare il 28 marzo 2013.
Volevo sapere se qualcuno è in grado di dirmi che fine farà la sua istanza, se sarà archiviata o andrà avanti nonostante il suo decesso.
Grazie
Gli eredi del de cuius devono presentare istanza al ministero per la continuazione dell'istruttoria di tale riconoscimento come eredi- Nel caso fosse già termianta gli eredi hanno diritto ad avere le spettanze della speviale elargizione,ed i vitalizi fino alla data del decesso- oltre la doppia annualità da parte del coniuge che va richiesta all'INPS ex Inpadap,dopo aver avuto i decreti e la certificazione attestante il riconoscimento di vittime del dovere da parte della Prefettura di residenza-
Giusto avt8, non avevo pensato agli eventuali assegni almeno fino ala data del decesso e relativi arretrati...

Saluti

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

franruggi
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1324
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da franruggi » sab mar 01, 2014 3:58 pm

umtambor ha scritto:Buongiorno.
Nel mese di gennaio 2013 mio padre, all'epoca Gen. Brig. CC nella riserva, presentò istanza per il riconoscimento dello status di vittima del dovere in relazione ad alcuni eventi traumatici da lui subiti quando era in servizio attivo.
Purtroppo papà è venuto a mancare il 28 marzo 2013.
Volevo sapere se qualcuno è in grado di dirmi che fine farà la sua istanza, se sarà archiviata o andrà avanti nonostante il suo decesso.
Grazie
ciao umbi, rinnovo il mio dispiacere per la perdita del caro papa'.
non esiste limite di tempo per presentare istanza semprechè gli eventi traumatici avvengano dopo il 1961 (vedi gradiatoria)
inoltre per le spettanze di doppia annualità nonchè la reversbilita degli assegi vitalizi, bisogna dimostrare che il decesso sia avvenuto per l'aggravarsi delle patologie che hanno determinato lo status di "Vittima del dovere".
saluti

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2579
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da avt8 » sab mar 01, 2014 9:06 pm

franruggi ha scritto:
umtambor ha scritto:Buongiorno.
Nel mese di gennaio 2013 mio padre, all'epoca Gen. Brig. CC nella riserva, presentò istanza per il riconoscimento dello status di vittima del dovere in relazione ad alcuni eventi traumatici da lui subiti quando era in servizio attivo.
Purtroppo papà è venuto a mancare il 28 marzo 2013.
Volevo sapere se qualcuno è in grado di dirmi che fine farà la sua istanza, se sarà archiviata o andrà avanti nonostante il suo decesso.
Grazie
ciao umbi, rinnovo il mio dispiacere per la perdita del caro papa'.
non esiste limite di tempo per presentare istanza semprechè gli eventi traumatici avvengano dopo il 1961 (vedi gradiatoria)
inoltre per le spettanze di doppia annualità nonchè la reversbilita degli assegi vitalizi, bisogna dimostrare che il decesso sia avvenuto per l'aggravarsi delle patologie che hanno determinato lo status di "Vittima del dovere".


VITTIME DEL DOVERE

Art. 1, commi 563 e 564 della legge n. 266 del 23.12.2005



Ambito di applicazione:

Personale della Polizia di Stato deceduto o che abbia subìto un'invalidità permanente nell'espletamento delle funzioni d'istituto per effetto diretto di lesioni riportate in conseguenza di eventi verificatesi:
Nel contrasto ad ogni tipo di criminalità,
Nello svolgimento di servizi di ordine pubblico,
Nella vigilanza ad infrastrutture civili e militari,
In operazioni di soccorso,
In attività di tutela della pubblica incolumità,
A causa di azioni recate nei loro confronti in contesti di impiego internazionale non aventi, necessariamente, caratteristiche di ostilità.



Personale della Polizia di Stato che abbia contratto infermità permanentemente invalidanti o alle quali consegua il decesso,in occasione o a seguito di missioni di qualunque natura, effettuate dentro e fuori dai confini nazionali e che siano riconosciute dipendenti da causa di servizio per le particolari condizioni ambientali od operative.











BENEFICI

· Doppia annualità: Attribuzione, ai superstiti del personale con invalidità permanente non inferiore ad un quarto della capacità lavorativa aventi diritto alla pensione di reversibilità, delle "due annualità" comprensive della tredicesima mensilità, del suddetto trattamento limitatamente al coniuge superstite, ai figli minori, ai figli maggiorenni, ai genitori ed ai collaterali se conviventi ed a carico. (art. 5 c.3 Legge n.206/04)





COMPETENZA: I.N.P.S. Gestione dipendenti pubblici (legge n. 106/2011)
COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE:

Gli aventi diritto dovranno presentare apposita istanza, con le modalità di cui alla circolare n.71 del 30/4/2013 dell'I.N.P.S. (invio telematico)
Per il personale deceduto dal 14.05.2011: alla sede I.N.P.S. Gestione dipendenti pubblici che eroga la pensione di reversibilità;
Per il personale deceduto prima del 14.05.2011: alla sede I.N.P.S. Gestione dipendenti pubblici di ROMA 2 e al Dipartimento di P.S. - Direzione Centrale per le Risorse Umane - Servizio Trattamento Pensione e Previdenza - Divisione Prima - Via A. Depretis, 45/A, Roma








Ai superstiti aventi diritto del personale della Polizia di Stato vittime della in servizio d'ordine pubblico,di vigilanza a infrastrutture civili e militari e in operazioni di soccorso decedute in attività di servizio, spetta il trattamento pensionistico speciale di cui agli artt. 1897 e 2183 del D.L.vo n. 66/2010)










Alle domande di attribuzione dei benefici previsti dalla legge n. 407/98, dall'art. 82 della legge n.388/2000 e della legge n. 244/07 dovrà essere allegata la certificazione rilasciata dalla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo del luogo di residenza del richiedente, ai sensi dell'art. 19 del D.P.R. n. 510 del 28.07.1999, attestante che il soggetto è vittima del dovere o superstite di vittima del dovere

saluti

franruggi
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1324
Iscritto il: sab mag 19, 2012 4:17 pm

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da franruggi » sab mar 01, 2014 10:48 pm

Infatti che le lesioni ne conseguano il decesso......


Saluti
Francesco

Avatar utente
umtambor
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 492
Iscritto il: lun feb 24, 2014 1:39 pm

Re: R: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanz

Messaggio da umtambor » lun mar 03, 2014 9:27 am

Gli eredi del de cuius devono presentare istanza al ministero per la continuazione dell'istruttoria di tale riconoscimento come eredi- Nel caso fosse già termianta gli eredi hanno diritto ad avere le spettanze della speviale elargizione,ed i vitalizi fino alla data del decesso- oltre la doppia annualità da parte del coniuge che va richiesta all'INPS ex Inpadap,dopo aver avuto i decreti e la certificazione attestante il riconoscimento di vittime del dovere da parte della Prefettura di residenza-[/quote]
Giusto avt8, non avevo pensato agli eventuali assegni almeno fino ala data del decesso e relativi arretrati...

Saluti

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk[/quote]


Il mio problema è appunto la prosecuzione dell'istruttoria: ovviamente papà non può presentarsi in CMO per la quantificazione della percentuale di invalidità....come funziona?

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da christian71 » lun mar 03, 2014 10:23 am

Salve umtambor, proprio in questo caso sarebbe stato utile poter parlare con il call center del Ministero che però purtroppo non funziona più....in alternativa fossi in te proverei a chiedere informazioni all'ufficio della Prefettura della tua residenza che sarebbe chiamata a valutare il caso e anche all'URP della CMO competente....
Comunque penso che dopo aver informato il Ministero dell'avvenuto decesso, gli eredi dovranno presentarsi il giorno della visita portando al seguito tutta la documentazione sanitaria del papà unitamente ad un medico di fiducia e qualora il decesso fosse avvenuto per l'aggravarsi di una delle patologie in questione, con una apposita e dettagliata relazione medico-legale....
Facci sapere come evolverà la situazione....

Saluti
Christian

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3443
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da christian71 » lun mar 03, 2014 10:32 am

Tra l'altro aggiungo che la visita in CMO alla quale sono stato sottoposto io si è basata quasi esclusivamente sulla carta...La visita in senso fisico è stata molto superficiale e sicuramente non decisiva.....

Saluti

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2579
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: R: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanz

Messaggio da avt8 » lun mar 03, 2014 12:53 pm

umtambor ha scritto:Gli eredi del de cuius devono presentare istanza al ministero per la continuazione dell'istruttoria di tale riconoscimento come eredi- Nel caso fosse già termianta gli eredi hanno diritto ad avere le spettanze della speviale elargizione,ed i vitalizi fino alla data del decesso- oltre la doppia annualità da parte del coniuge che va richiesta all'INPS ex Inpadap,dopo aver avuto i decreti e la certificazione attestante il riconoscimento di vittime del dovere da parte della Prefettura di residenza-
Giusto avt8, non avevo pensato agli eventuali assegni almeno fino ala data del decesso e relativi arretrati...

Saluti

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk[/quote]


Il mio problema è appunto la prosecuzione dell'istruttoria: ovviamente papà non può presentarsi in CMO per la quantificazione della percentuale di invalidità....come funziona?[/quote]


La buonanima sarà valutato esclusivamente in base al verbale della CMO,di quando era in vita,in merito al riconoscimento della causa di servizio di cui si chiedono i benefici di vittime del dovere-

Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2613
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: Vittima del dovere: decesso dopo presentazione istanza

Messaggio da Dott.ssa Astore » sab mar 08, 2014 3:24 pm

se e' stata regolarmente presentata,gli eredi possono richiedere al Ministero la continuazione dell'Istruttoria a tutti gli effetti di legge.Va ben documentato.Cordialmente Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Rispondi