Buonuscita

Feed - GUARDIA DI FINANZA

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12074
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Buonuscita

Messaggio da panorama » mer giu 26, 2019 3:49 pm

Fa seguito al mio post del 17/04/2019 circa i tempi di liquidazione del TFS accennati dalla Corte Costituzionale.

Ora qui sotto posto la sentenza completa n. 159/2019 datata 25/06/2019 della Corte Costituzionale.

Ora possiamo capire meglio i motivi.
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.



panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12074
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Buonuscita

Messaggio da panorama » mer giu 26, 2019 4:09 pm

si legge nel finale:

1) - Restano impregiudicate, in questa sede, le questioni di legittimità costituzionale della normativa che dispone il pagamento differito e rateale delle indennità di fine rapporto anche nelle ipotesi di raggiungimento dei limiti di età e di servizio o di collocamento a riposo d’ufficio a causa del raggiungimento dell’anzianità massima di servizio.

2) - Nonostante l’estraneità di questo tema rispetto all’odierno scrutinio, questa Corte non può esimersi dal segnalare al Parlamento l’urgenza di ridefinire una disciplina non priva di aspetti problematici, nell’àmbito di una organica revisione dell’intera materia, peraltro indicata come indifferibile nel recente dibattito parlamentare.

3) - La disciplina che ha progressivamente dilatato i tempi di erogazione delle prestazioni dovute alla cessazione del rapporto di lavoro ha smarrito un orizzonte temporale definito e la iniziale connessione con il consolidamento dei conti pubblici che l’aveva giustificata. Con particolare riferimento ai casi in cui sono raggiunti i limiti di età e di servizio, la duplice funzione retributiva e previdenziale delle indennità di fine rapporto, conquistate «attraverso la prestazione dell’attività lavorativa e come frutto di essa» (sentenza n. 106 del 1996, punto 2.1. del Considerato in diritto), rischia di essere compromessa, in contrasto con i princìpi costituzionali che, nel garantire la giusta retribuzione, anche differita, tutelano la dignità della persona umana.

Rispondi