trasferimento per ricongiungimento familiare VVF

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
alessandroag
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mar nov 09, 2010 7:31 pm

trasferimento per ricongiungimento familiare VVF

Messaggio da alessandroag » mar nov 09, 2010 7:39 pm

Carissimo avvocato e a tutti i lettori
e la prima olta ke scrivo qui e quindi non so se sto sbaglianto sessione di discussione, se è cosi vi chiedo scusa in anticipo,
vi espongo il mio problema:
io sono un vigile del fuoco appena assunto a tempo indeterminato, e in servizio in lombardia, ma la mia residenza e in sicilia, la domanda è visto che in sicilia ho una figlia di un anno ed una moglie che lavora da 10 anni in un negozio di abbigliamento regolarmente assunta e pagata bene, posso chiedere il ricongiungimento familiare visto che mia è impossibilitata a muoversi per ovvie ragione, e come lo devo fare?
vi ringrazio in anticipo



Convenzionistituzioni.it
firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: trasferimento per ricongiungimento familiare VVF

Messaggio da firefox » gio nov 11, 2010 12:12 pm

alessandroag ha scritto:Carissimo avvocato e a tutti i lettori
e la prima olta ke scrivo qui e quindi non so se sto sbaglianto sessione di discussione, se è cosi vi chiedo scusa in anticipo,
vi espongo il mio problema:
io sono un vigile del fuoco appena assunto a tempo indeterminato, e in servizio in lombardia, ma la mia residenza e in sicilia, la domanda è visto che in sicilia ho una figlia di un anno ed una moglie che lavora da 10 anni in un negozio di abbigliamento regolarmente assunta e pagata bene, posso chiedere il ricongiungimento familiare visto che mia è impossibilitata a muoversi per ovvie ragione, e come lo devo fare?
vi ringrazio in anticipo
Probabilmente trasgredirò le regole di questa particolare sezione, che dovrebbe essere solo riservata a quesiti cui risponda l'Avvocato, ma essendo un tuo collega con un'esperienza ventennale sia nella professione e sia in tutto ciò che la riguarda, ti rispondo io.

NON esiste nessuna Legge/norma o quant'altro che consenta un trasferimento a domanda per le motivazioni sopra esplicitate.


TUTTI hanno situazioni più o meno come la tua pur prestando servizio lontano da casa per scelta (obbligata forse, ma pur sempre scelta) e quindi le Leggi che consentono avvicinamenti in deroga, sono solo la 104 e quella per cariche elettive.

Questo perchè negli ultimi 10 anni l'età media dei neo assunti è ben superiore ai 30 anni e pertanto quasi tutti hanno già formato una famiglia con i relativi problemi che essa comporta.

Inoltre, perdona la franchezza, ma sinceramente fossi io a decidere, salvaguarderei più chi è monoreddito e quindi ha lasciato nella città di residenza,moglie che non lavora e figli piccoli e pertanto NON può permettersi di spendere il misero stipendio che gli passa l'Amministrazione in vizi e stravizi, piutosto che colleghi nella tua situazione che, da quanto asserisci, hanno una certa libertà di spesa avendo la moglie che lavora e guadagna magari più di te.

Saluti

Rispondi