Trasferimento durante aspettativa

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Luca1980
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: gio feb 06, 2020 10:18 am

Trasferimento durante aspettativa

Messaggio da Luca1980 » gio feb 06, 2020 10:38 am

Buon giorno avvocato vorrei chiedere un informazione,io attualmente sono pianificato per essere trasferito in un altra sede più o meno inizio 2021 attualmente sto soffrendo di una. Patologia che molto probabilmente mi porterà ad una non idonietà al servizio incondizionata con relativo passaggio all impego civile ,se al momento del trasferimento fossi ancora in malattia ,possono trasferirmi e di conseguenza dopo una successiva non idonieta della cmo impiegarmi da civile nell altra sede?



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1855
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Trasferimento durante aspettativa

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven mar 27, 2020 1:50 pm

senza che vi sia una norma apposita che lo impone, normalmente i trasferimenti vengono disposti solo dopo il riacquisto dell'idoneità al servizio.
Tuttavia, la questione è irrilevante rispetto alla sua preoccupazione. Infatti, nessuna norma garantisce al transitato ai ruoli civili di restare nella stessa sede o regione in cui svolgeva servizio come militare. Qualsiasi transitato ai ruoli civili, infatti, può essere poi destinato da PERSOCIV in qualsiasi sede d'Italia.
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi