trasferimento d'ufficio

L'Avv. Giovanni Giorgetti risponde
Feed - LEXETICA - IL LEGALE RISPONDE

Moderatori: Admin, Avv. Giovanni Giorgetti

Rispondi
eraser
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 18
Iscritto il: mer feb 08, 2012 11:51 pm

trasferimento d'ufficio

Messaggio da eraser » lun mar 08, 2021 2:36 pm

Salve, scusi il disturbo ma averi bisogno da sapere il suo punto di vista. Purtroppo sono incappato nel 2012, ad opera del mio "simpatico" ufficio, in un procedimento penale che è finito nel 2017 con la completa assoluzione perchè i reati non sussistevano. Ho subito un trasferimento d'ufficio senza alcuna motivazione nel 2012 e mi è stato per tre volte negato il colloquio con il funzionario responsabile. Non solo la stessa amministrazione davanti ad una sentenza di assoluzione nel 2017 mi ha sottoposto alla commissione provinciale di disciplina, dove senza alcuna condanna era stata chiesto al ministero al mia destituzione. Mi sono trovato con una sospensione dal servizio per 6 mesi, dove non mi sono state ritirate ne le manette, ne l'arma in dotazione personale e neppure la tessera di riconoscimento. Ho fatto ricorso al tar che subito sospendeva il provvedimento dopo 3 mesi. Nel frattempo lo stesso ufficio mi notificava un 41 bis per chiusura indagini relative a detta loro ad un falso documentale prodotto dal pubblico ufficiale (fatto accertato a Verbania, ma ha proceduto il tribunale di Varese). Ho chiesto il rito abbreviato perchè i documenti ufficiali in mio possesso sconfessano l'accusa. Tre giorni prima dell'udienza il tar di Torino emette sentenza ribaltando interamente quello scritto sulla sospensiva, in quanto visto il nuovo reato e la sentenza del tribunale (ps non avevo ancora fatto l'udienza) dava ragione all'amministrazione. In primo grado venivo condannato a 5 mesi, sebbene il pm tramite la pg non ha saputo dimostrare il reato. Nel frattempo effettuo l'accesso atti integrale al mio fascicolo dove rinvengo i documenti che la stessa amministrazione ha sempre negato d'avere. Adesso pende un ricorso a Milano in appello e un ricorso al consiglio di stato. Premetto che a seguito di tutta questa storia prima ho avuto nel 2012 una sindrome ansiosa depressiva e poi nel 2018 mi è venuta una malattia autoimmune rarissima e adesso purtroppo sono in attea di riforma perchè invalido al 90% e già giudicato dallòa Cmo permanente non idoneo al S.I. e nella P.S. Posso chiedere il risarcimento per i danni subiti e le spese sostenute? Posso citare anche le persone che mi hanno causato questo problema? Grazie



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
Avv. Giovanni Giorgetti
Professionista
Professionista
Messaggi: 31
Iscritto il: mar set 29, 2020 4:33 pm

Re: trasferimento d'ufficio

Messaggio da Avv. Giovanni Giorgetti » mar mar 09, 2021 10:07 am

Buongiorno,
Da quello che mi riferisce potrebbero sussistere gli estremi per chiedere il riconoscimento di una causa di servizio, laddove lei riuscisse a dimostrare il nesso tra le patologie insorte e le vicende che mi ha illustrato.
Nel caso sia interessato ad approfondire la questione, anche mediante il medico legale di nostra fiducia, mi può contattare agli indirizzi in calce.
Cordiali saluti
Giovanni Giorgetti
Studi LexEtica
Avv. Giovanni Giorgetti
Piazza S. Marco 7
50121 Firenze
Tel. 379/1616164

Via G. Pico della Mirandola 9
50132 Firenze
Tel 055/217989

email: avvocato@lexetica.it

eraser
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 18
Iscritto il: mer feb 08, 2012 11:51 pm

Re: trasferimento d'ufficio

Messaggio da eraser » mar mar 09, 2021 12:10 pm

grazie per la cortese risposta.

Rispondi