Trasferimento d'autorità

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Anitfrid
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: ven dic 28, 2018 2:16 pm

Trasferimento d'autorità

Messaggio da Anitfrid » ven dic 28, 2018 2:44 pm

Buongiorno Avv.Carta avrei bisogno di un consiglio perché sto attraversando un periodo difficile.
Le spiego brevemente.
Sono un Comandante di una stazione dei Carabinieri con alloggio di servizio che dopo 35 anni di servizio per far bene il mio lavoro sono incappato a causa anche del mio comandante di compagnia in una vicenda giudiziaria.
Quando sono venuto a comandare questa stazione ho rimesso in sesto un paese che sotto il profilo della legge era abbandonato a se stesso.
Ho avuto una lite con il comandante dei vigili urbani che per vari motivi ganno rimosso dal comando.
Il vigile urbano mi denuncia per abuso d'ufficio perché go effettuato un ispezione armi che da 20 la baca dati non veniva aggiornata in questo senso.
Il pm alla compagnia chiede tute le annotazioni di servizio e tutto il resto per verificare, il mio comandante mi chiede questi documenti che io produco,tra questi documenti vi era stato un controllo a delle armi fatte ad un terzo signore che abbiamo fatto in collaborazione della polizia di stato.
Loro vennero da me in Stazione chiedendo di convocare questo Signore per l'ispezione.
Quindi io non ho redatto il verbale perché dovevano farlo loro.
Al mio comandante di compagnia gli chiedo per completezza degli atti se potevo richiede questo verbale ,lui mi risponde di si.
E bene chiedo questo verbale es il pm mi toglie il reato di abuso d'ufficio e mi da il falso ideologico perché io ero persone sottoposta ad indagine e non potevo richiedere.
Mi rinviano a giudizio tra 2 anni
Ho spiegato tutto hai mie superiori ma sono stato trattato peggio di un delinquente, potete immaginare
Sono in malattia ma so che è arrivato il mio trasferimento per incompatibilità ambientale per una sede di 200km di distanza, mi hanno demansionato , io sono lgt c.s a distanza di 2 aani un altro trasferimento nel peggio dei modi.
Avv mi chiedo il provvedimento è sproporzionato posso impugnare al Tar ?
Ho buone possibilità di vincere per tutto ciò che loro dicono io posso controbbatere.
Ho leso il prestigio dell'arma e vengo encomiato dal Comune per il lavoro svolto in questi 2 anni.
Sono stato nominato abbasciatore del telefono rosa perché sempre in prima linea , nel paese son ben voluto, ho sempre avuto le note con apprezzamento anche dall'ultimo com.provinciale
Loro dicono che non ho più il Nos e non posso stare ma nemmeno prima lo avevo.
Ci sono comandanti nulla togliendo a loro indagati che ancora comandano.
Ho una bimba di 5 anni che ha già in 2 anni cambiato 2 scuole, mia moglie studia veramente avrò gravi ripercussioni nella vita familiare.
Grazie avv per la sua risposta



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1797
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Trasferimento d'autorità

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven dic 28, 2018 7:54 pm

effettivamente, un trasferimento a 200 chilometri per un'incompatibilità asseritamente determinata dallaa situazione che lei ha descritto appare sproporzionato e, quindi, viziato da eccesso di potere. Il TAR potrebbe aderire a quella giurisprudenza che ritiene debba essere un'extrema ratio il trasferimento fuori provincia, non dovendo il trasferimento per incompatibilità mai tradursi in un provvedimento sanzionatorio. Fossi in lei, ci proverei.
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi