Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

daniele874
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 6
Iscritto il: gio feb 07, 2019 2:47 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da daniele874 » mer mar 25, 2020 3:37 pm

Buongiorno.
Sono un ex Ufficiale della M.M. transitato nel comparto Difesa e attualmente presto servizio presso un Comando dell'E.I.. Al fine di avanzare la domanda di pensione di privilegio, chiedo cortesemente:
1. se qualcuno di voi ha il pacchetto d'ordine riguardante la presentazione dell'istanza di pensione di privilegio (no pensione privilegiata). MI interessa avere un format, se c'è, per l'istanza;
2. a quale Ente della Marina Militare avanzare la domanda di pensione di privilegio (no pensione privilegiata). Essendo ex appartenente alla Marina Militare mi è stato detto che va avanzata all'Ente della Marina Militare che se ne occupa (a similitudine del C.U.S.E. per gli ex appartenenti dell'Esercito).
Grazie.



Convenzionistituzioni.it
antonior76
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 41
Iscritto il: mer set 28, 2011 4:29 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da antonior76 » mer mar 25, 2020 4:25 pm

La pensione di privilegio, per patologie già riconosciute come dipendenti da causa di servizio e per i transitati all'impiego civile post 2010, va chiesta direttamente all'inps tramite pannello on-line. Se la fai tramite il vecchio comando di appartenenza perdi più tempo e comunque previmil la dovrà trasmettere all'inps per competenza. Quindi ti conviene chiederla direttamente all'inps se hai i requisiti che ti ho descritto sopra. Così facendo avrai subito un numero di protocollo INPS. L'Inps proprio a fine 2019 ha introdotto on line la sezione dedicata per la richiesta di PPO per gli ex militari.

antonior76
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 41
Iscritto il: mer set 28, 2011 4:29 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da antonior76 » mer mar 25, 2020 4:42 pm

Ecco qui il link all'inps che ti spiega e dalla pagina puoi accedere al modello di domanda on line

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de ... mdir=50626

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 317
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Folgore77 » gio mar 26, 2020 10:58 am

antonior76 ha scritto:
mer mar 25, 2020 4:42 pm
Ecco qui il link all'inps che ti spiega e dalla pagina puoi accedere al modello di domanda on line

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de ... mdir=50626
Ciao Antonio,
se hai già utilizzato il servizio on line, è complicato? Quali documenti richiede di allegare o dati particolari da inserire? Così mi preparo per quando sarà (finalmente) il momento ed aiutiamo altri colleghi che si apprestano ad utilizzarlo. Grazie!!

antonior76
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 41
Iscritto il: mer set 28, 2011 4:29 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da antonior76 » ven mar 27, 2020 1:14 am

Allora, premetto che per inoltrare la domanda on line dovrete richiedere il PIN ( per chi già non lo ha fatto, si procede sempre con procedura on line) e trasformarlo, alla ricezione, in PIN DISPOSITIVO, procedura che si fa sempre sul sito dell’INPS. Prima di spiegarvi la procedura, vi consiglio: se dovete richiedere contemporaneamente anche l’equo indennizzo, visto che quest’ultimo va richiesto comunque tramite l’ultimo Comando di appartenenza da militare al Previmil 2° Reparto 5^ Divisione, nella stessa lettera fate richiedere dal vecchio Comando anche la PPO mettendo in indirizzo Previmil 1° Rep. 4^ Div.. Noterete che Previmil 1° Rep. 4^ Div. farà solo da passacarte all’INPS per competenza perché, per i cessati dal servizio militare dopo il 01/01/2010, la competenza per le PPO è dell’INPS. Ovviamente gli indirizzi di Previmil riguardano la truppa della Marina. Per altri gradi e forze armate non vi do la certezza che potrebbero essere gli stessi. Per chi ha cessato il servizio militare prima del 01/01/2010 allora è obbligato ad inoltrarla tramite l’ultimo Comando da Militare perché a quel punto sarà la Direzione Generale della Previdenza e della Leva ad emanare il Decreto di pensione. Invece per i congedati post 01/01/2010 la competenza è esclusivamente dell’INPS. Io personalmente all’inizio ho trasmesso tutto tramite il mio vecchio Comando di appartenenza pur essendomi congedato nel 2012, dovendo chiedere anche l’equo indennizzo. Previmil ha subito trasmesso la PPO all’INPS per competenza tramite PEC. Non avendo avuto alcun tipo di riscontro dall’INPS dopo mesi, ho preferito reinviare il tutto all’INPS tramite portale per avere un protocollo e data.

ADESSO PASSIAMO ALLA PROCEDURA INPS.
Cliccate su https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de ... mdir=50626 e successivamente su ACCEDI AL SERVIZIO quindi su “Gestione dipendenti pubblici: servizi per Lavoratori e Pensionati”. Cliccando su “cerca un servizio” nel campo “testo libero” inserite la chiave di ricerca “Pensione” e successivamente cliccate su “Pensione – Domanda” e su “Accesso”. Nel Campo “ricerca veloce” inserite la chiave di ricerca “Privilegio” quindi cliccate su “Pensione di inabilità di privilegio Gestione Pubblica”. Inserite i dati richiesti, quindi su “salva e prosegui”. Nel campo “Comparto” inserite quello di appartenenza che compare nel menù a tendina (Difesa, Sicurezza o Soccorso Pubblico) quindi cliccare su “Prosegui”. Se non avete nessuna informazione da comunicare all’Inps cliccate ancora su “Salva e Prosegui”. Nella pagina in corso dovrete dichiarare lo svolgimento di attività lavorativa dipendente dal…..(data di inizio impiego civile), l’ente di appartenenza al congedo, e dichiarazioni sanitarie. Nella sezione “Redditi” se non avete nessuna erogazione legata ai redditi, potrete spuntare la voce “Rinuncio alla dichiarazione dei redditi per tutti i soggetti”. Nella sezione “tutele Giuridiche” se la presentate voi non mettete niente. Nella Sezione “Pagamento” dovrete mettere tutti i dati per l’accredito della pensione. Nella sezione documenti ci sono 6 campi in ognuno dei quali dovrete cercare di inserire più documenti scansionati in PDF (cercate di non superare 2MB per file PDF: nel primo campo ”Certificato sanitario attestante lo status” io ho inserito il Verbale di congedo Mod. BL/S; nel secondo campo “delibera di cessazione” ho inserito l’ultimo estratto matricola (riportante la data di cessazione dal servizio), il decreto di transito all’impiego civile ed il relativo contratto firmato; nel terzo campo “Liquidazione equo indennizzo” ho inserito la determina di liquidazione di Equo indennizzo (se non c’è stata la liquidazione non mettete niente); nel quarto campo “parere del comitato di verifica/comitato tecnico” io ho inserito il parere del comitato di verifica per le cause di servizio; nel quinto campo ”Relazione dell’amministrazione per accertamento sanitario” io ho inserito il Rapporto Informativo del mio vecchio Comando; nel sesto ed ultimo campo ”Verbale della Commissione Medica” io ho inserito tutti i verbali delle CMO sia di prima istanza sia di aggravamento”. Se uscite dalla domanda prima dell’invio all’INPS, la stessa resterà salvata e la ritroverete nella sezione pensione domande con la spunta “da completare”.
Tale domanda, per chi non ha dimestichezza, la potrete trasmettere all’INPS anche tramite un patronato.
Questa procedura vale solo per chi ha già avuto il riconosciuto della dipendenza da causa di servizio.
Per chi è ancora in attesa del parere del Comitato di Verifica e nella domanda all’origine già ha richiesto, oltre al riconoscimento della dipendenza da causa di servizio, anche Equo indennizzo e/o PPO, allora non dovrete fare niente perché sarà concluso tutto d’ufficio.
Questo è frutto della mia esperienza, poi a voi la libera scelta. Incontrerete tanti intoppi durante le fasi ma insistete e non mollate.
A me l'INPS ancora non da nessuna risposta. Potrebbero passare anche anni a detta di un funzionario. Se manca qualche documento, la domanda non viene annullata ma vi chiamerà il funzionario e vi darà un appuntamento sempre a detta di un funzionario via telefono.
Spero di non essermi dilungato troppo, e di essere stato esaustivo. Ovviamente resto a disposizione.

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 317
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Folgore77 » ven mar 27, 2020 11:39 am

antonior76 ha scritto:
ven mar 27, 2020 1:14 am
Allora, premetto che per inoltrare la domanda on line dovrete richiedere il PIN ( per chi già non lo ha fatto, si procede sempre con procedura on line) e trasformarlo, alla ricezione, in PIN DISPOSITIVO, procedura che si fa sempre sul sito dell’INPS. Prima di spiegarvi la procedura, vi consiglio: se dovete richiedere contemporaneamente anche l’equo indennizzo, visto che quest’ultimo va richiesto comunque tramite l’ultimo Comando di appartenenza da militare al Previmil 2° Reparto 5^ Divisione, nella stessa lettera fate richiedere dal vecchio Comando anche la PPO mettendo in indirizzo Previmil 1° Rep. 4^ Div.. Noterete che Previmil 1° Rep. 4^ Div. farà solo da passacarte all’INPS per competenza perché, per i cessati dal servizio militare dopo il 01/01/2010, la competenza per le PPO è dell’INPS. Ovviamente gli indirizzi di Previmil riguardano la truppa della Marina. Per altri gradi e forze armate non vi do la certezza che potrebbero essere gli stessi. Per chi ha cessato il servizio militare prima del 01/01/2010 allora è obbligato ad inoltrarla tramite l’ultimo Comando da Militare perché a quel punto sarà la Direzione Generale della Previdenza e della Leva ad emanare il Decreto di pensione. Invece per i congedati post 01/01/2010 la competenza è esclusivamente dell’INPS. Io personalmente all’inizio ho trasmesso tutto tramite il mio vecchio Comando di appartenenza pur essendomi congedato nel 2012, dovendo chiedere anche l’equo indennizzo. Previmil ha subito trasmesso la PPO all’INPS per competenza tramite PEC. Non avendo avuto alcun tipo di riscontro dall’INPS dopo mesi, ho preferito reinviare il tutto all’INPS tramite portale per avere un protocollo e data.

ADESSO PASSIAMO ALLA PROCEDURA INPS.
Cliccate su https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de ... mdir=50626 e successivamente su ACCEDI AL SERVIZIO quindi su “Gestione dipendenti pubblici: servizi per Lavoratori e Pensionati”. Cliccando su “cerca un servizio” nel campo “testo libero” inserite la chiave di ricerca “Pensione” e successivamente cliccate su “Pensione – Domanda” e su “Accesso”. Nel Campo “ricerca veloce” inserite la chiave di ricerca “Privilegio” quindi cliccate su “Pensione di inabilità di privilegio Gestione Pubblica”. Inserite i dati richiesti, quindi su “salva e prosegui”. Nel campo “Comparto” inserite quello di appartenenza che compare nel menù a tendina (Difesa, Sicurezza o Soccorso Pubblico) quindi cliccare su “Prosegui”. Se non avete nessuna informazione da comunicare all’Inps cliccate ancora su “Salva e Prosegui”. Nella pagina in corso dovrete dichiarare lo svolgimento di attività lavorativa dipendente dal…..(data di inizio impiego civile), l’ente di appartenenza al congedo, e dichiarazioni sanitarie. Nella sezione “Redditi” se non avete nessuna erogazione legata ai redditi, potrete spuntare la voce “Rinuncio alla dichiarazione dei redditi per tutti i soggetti”. Nella sezione “tutele Giuridiche” se la presentate voi non mettete niente. Nella Sezione “Pagamento” dovrete mettere tutti i dati per l’accredito della pensione. Nella sezione documenti ci sono 6 campi in ognuno dei quali dovrete cercare di inserire più documenti scansionati in PDF (cercate di non superare 2MB per file PDF: nel primo campo ”Certificato sanitario attestante lo status” io ho inserito il Verbale di congedo Mod. BL/S; nel secondo campo “delibera di cessazione” ho inserito l’ultimo estratto matricola (riportante la data di cessazione dal servizio), il decreto di transito all’impiego civile ed il relativo contratto firmato; nel terzo campo “Liquidazione equo indennizzo” ho inserito la determina di liquidazione di Equo indennizzo (se non c’è stata la liquidazione non mettete niente); nel quarto campo “parere del comitato di verifica/comitato tecnico” io ho inserito il parere del comitato di verifica per le cause di servizio; nel quinto campo ”Relazione dell’amministrazione per accertamento sanitario” io ho inserito il Rapporto Informativo del mio vecchio Comando; nel sesto ed ultimo campo ”Verbale della Commissione Medica” io ho inserito tutti i verbali delle CMO sia di prima istanza sia di aggravamento”. Se uscite dalla domanda prima dell’invio all’INPS, la stessa resterà salvata e la ritroverete nella sezione pensione domande con la spunta “da completare”.
Tale domanda, per chi non ha dimestichezza, la potrete trasmettere all’INPS anche tramite un patronato.
Questa procedura vale solo per chi ha già avuto il riconosciuto della dipendenza da causa di servizio.
Per chi è ancora in attesa del parere del Comitato di Verifica e nella domanda all’origine già ha richiesto, oltre al riconoscimento della dipendenza da causa di servizio, anche Equo indennizzo e/o PPO, allora non dovrete fare niente perché sarà concluso tutto d’ufficio.
Questo è frutto della mia esperienza, poi a voi la libera scelta. Incontrerete tanti intoppi durante le fasi ma insistete e non mollate.
A me l'INPS ancora non da nessuna risposta. Potrebbero passare anche anni a detta di un funzionario. Se manca qualche documento, la domanda non viene annullata ma vi chiamerà il funzionario e vi darà un appuntamento sempre a detta di un funzionario via telefono.
Spero di non essermi dilungato troppo, e di essere stato esaustivo. Ovviamente resto a disposizione.
Grazie mille Antonio e complimenti per la descrizione di tutti i passaggi!

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 317
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Folgore77 » sab apr 18, 2020 5:10 pm

antonior76 ha scritto:
ven mar 27, 2020 1:14 am
Allora, premetto che per inoltrare la domanda on line dovrete richiedere il PIN ( per chi già non lo ha fatto, si procede sempre con procedura on line) e trasformarlo, alla ricezione, in PIN DISPOSITIVO, procedura che si fa sempre sul sito dell’INPS. Prima di spiegarvi la procedura, vi consiglio: se dovete richiedere contemporaneamente anche l’equo indennizzo, visto che quest’ultimo va richiesto comunque tramite l’ultimo Comando di appartenenza da militare al Previmil 2° Reparto 5^ Divisione, nella stessa lettera fate richiedere dal vecchio Comando anche la PPO mettendo in indirizzo Previmil 1° Rep. 4^ Div.. Noterete che Previmil 1° Rep. 4^ Div. farà solo da passacarte all’INPS per competenza perché, per i cessati dal servizio militare dopo il 01/01/2010, la competenza per le PPO è dell’INPS. Ovviamente gli indirizzi di Previmil riguardano la truppa della Marina. Per altri gradi e forze armate non vi do la certezza che potrebbero essere gli stessi. Per chi ha cessato il servizio militare prima del 01/01/2010 allora è obbligato ad inoltrarla tramite l’ultimo Comando da Militare perché a quel punto sarà la Direzione Generale della Previdenza e della Leva ad emanare il Decreto di pensione. Invece per i congedati post 01/01/2010 la competenza è esclusivamente dell’INPS. Io personalmente all’inizio ho trasmesso tutto tramite il mio vecchio Comando di appartenenza pur essendomi congedato nel 2012, dovendo chiedere anche l’equo indennizzo. Previmil ha subito trasmesso la PPO all’INPS per competenza tramite PEC. Non avendo avuto alcun tipo di riscontro dall’INPS dopo mesi, ho preferito reinviare il tutto all’INPS tramite portale per avere un protocollo e data.

ADESSO PASSIAMO ALLA PROCEDURA INPS.
Cliccate su https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de ... mdir=50626 e successivamente su ACCEDI AL SERVIZIO quindi su “Gestione dipendenti pubblici: servizi per Lavoratori e Pensionati”. Cliccando su “cerca un servizio” nel campo “testo libero” inserite la chiave di ricerca “Pensione” e successivamente cliccate su “Pensione – Domanda” e su “Accesso”. Nel Campo “ricerca veloce” inserite la chiave di ricerca “Privilegio” quindi cliccate su “Pensione di inabilità di privilegio Gestione Pubblica”. Inserite i dati richiesti, quindi su “salva e prosegui”. Nel campo “Comparto” inserite quello di appartenenza che compare nel menù a tendina (Difesa, Sicurezza o Soccorso Pubblico) quindi cliccare su “Prosegui”. Se non avete nessuna informazione da comunicare all’Inps cliccate ancora su “Salva e Prosegui”. Nella pagina in corso dovrete dichiarare lo svolgimento di attività lavorativa dipendente dal…..(data di inizio impiego civile), l’ente di appartenenza al congedo, e dichiarazioni sanitarie. Nella sezione “Redditi” se non avete nessuna erogazione legata ai redditi, potrete spuntare la voce “Rinuncio alla dichiarazione dei redditi per tutti i soggetti”. Nella sezione “tutele Giuridiche” se la presentate voi non mettete niente. Nella Sezione “Pagamento” dovrete mettere tutti i dati per l’accredito della pensione. Nella sezione documenti ci sono 6 campi in ognuno dei quali dovrete cercare di inserire più documenti scansionati in PDF (cercate di non superare 2MB per file PDF: nel primo campo ”Certificato sanitario attestante lo status” io ho inserito il Verbale di congedo Mod. BL/S; nel secondo campo “delibera di cessazione” ho inserito l’ultimo estratto matricola (riportante la data di cessazione dal servizio), il decreto di transito all’impiego civile ed il relativo contratto firmato; nel terzo campo “Liquidazione equo indennizzo” ho inserito la determina di liquidazione di Equo indennizzo (se non c’è stata la liquidazione non mettete niente); nel quarto campo “parere del comitato di verifica/comitato tecnico” io ho inserito il parere del comitato di verifica per le cause di servizio; nel quinto campo ”Relazione dell’amministrazione per accertamento sanitario” io ho inserito il Rapporto Informativo del mio vecchio Comando; nel sesto ed ultimo campo ”Verbale della Commissione Medica” io ho inserito tutti i verbali delle CMO sia di prima istanza sia di aggravamento”. Se uscite dalla domanda prima dell’invio all’INPS, la stessa resterà salvata e la ritroverete nella sezione pensione domande con la spunta “da completare”.
Tale domanda, per chi non ha dimestichezza, la potrete trasmettere all’INPS anche tramite un patronato.
Questa procedura vale solo per chi ha già avuto il riconosciuto della dipendenza da causa di servizio.
Per chi è ancora in attesa del parere del Comitato di Verifica e nella domanda all’origine già ha richiesto, oltre al riconoscimento della dipendenza da causa di servizio, anche Equo indennizzo e/o PPO, allora non dovrete fare niente perché sarà concluso tutto d’ufficio.
Questo è frutto della mia esperienza, poi a voi la libera scelta. Incontrerete tanti intoppi durante le fasi ma insistete e non mollate.
A me l'INPS ancora non da nessuna risposta. Potrebbero passare anche anni a detta di un funzionario. Se manca qualche documento, la domanda non viene annullata ma vi chiamerà il funzionario e vi darà un appuntamento sempre a detta di un funzionario via telefono.
Spero di non essermi dilungato troppo, e di essere stato esaustivo. Ovviamente resto a disposizione.
@@antonio76 complimenti e grazie di cuore per la descrizione! Sono arrivato faticosamente al quadro "Redditi" ma ho dovuto desistere!! Non è così semplice!
PS: ti ho scritto in pvt

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11348
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da panorama » gio ott 15, 2020 2:59 pm

La CdC Sez. 2^ d’Appello, con sentenza n. 230/2020 depositata il 14/10/2020, RIGETTA l’appello del Ministero della Difesa contro un Sottufficiale della Marina Militare per cumulo P.P.O. e il trattamento retributivo corrispostogli nella qualità dipendente nei ruoli civili del Ministero della Difesa, ove era stato reimpiegato a seguito della sua inabilità al servizio militare incondizionato, proveniente dalla CdC Liguria n. 36/2019 pubblicata il 25/02/2019
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11348
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da panorama » mar dic 22, 2020 4:57 pm

La CdC Sez. 3^ d'Appello rigetta un ulteriore Appello proposto dal Ministero della Difesa.

Il ricorso in Appello proveniva dalla sentenza n. 52/M/19 della CdC UMBRIA, depositata in data 03.07.2019 relativa al cumulo.
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11348
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da panorama » gio feb 04, 2021 12:09 pm

Il Ministero della Difesa perde altro Appello ma non il vizio.

1) - diritto al cumulo tra l’assegno pensionistico di privilegio, e il trattamento retributivo corrispostogli nella qualità dipendente nei ruoli civili del Ministero della Difesa, a seguito dell’inabilità al servizio militare incondizionato.
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

Highlander70
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 87
Iscritto il: gio mar 23, 2017 9:54 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Highlander70 » ven mar 26, 2021 7:37 pm

panorama ha scritto:
gio ott 15, 2020 2:59 pm
La CdC Sez. 2^ d’Appello, con sentenza n. 230/2020 depositata il 14/10/2020, RIGETTA l’appello del Ministero della Difesa contro un Sottufficiale della Marina Militare per cumulo P.P.O. e il trattamento retributivo corrispostogli nella qualità dipendente nei ruoli civili del Ministero della Difesa, ove era stato reimpiegato a seguito della sua inabilità al servizio militare incondizionato, proveniente dalla CdC Liguria n. 36/2019 pubblicata il 25/02/2019
Salve a tutti. Per cumulo sullo stipendio da Civile per Assegno pensione di privilegio si intende il solo 10% previsto sulla base pensionabile oppure compreso di montante contributivo? Ho letto anche se raggiungendo i 67 anni di età nell'impiego civile sd non hai fatto almeno 20 anni di contribuzione non hai diritto a nessuna pensione. Ergo l'ex appartenente che è stato riformato prima del transito nel ruolo civile con 30 anni di servizio effettivo, titolare di una 8^ categoria si ritroverebbe a 67 anni solo con la pensione di privilegio maturata all'atto della riforma?

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11348
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da panorama » ven mag 14, 2021 6:00 pm

La CdC sez. 1^ d’Appello con sentenza n. 171/2021 depositata il 05/05/2021 in rif. alla CdC Liguria n. 193/2019, rigetta l’Appello proposto dal Ministero della Difesa contro personale Marina Militare.

- passato da compiti tecnici (conduzione e manutenzione di impianti vari a bordo di navi, lavori subacquei, etc.) a funzioni molto diverse, di assistente amministrativo (lavori di segreteria),


Il Giudice d’Appello precisa altresì:

1) - Anche in merito agli effetti conseguenti al riconoscimento del diritto dell'appellato al cumulo tra il trattamento pensionistico privilegiato e quello percepito in costanza dell'attuale attività alle dipendenze del Ministero nei ruoli civili – e, in particolare, del rilievo della disciplina degli artt. 117, 132 e 139, co. 2, del d.P.R. n. 1092 del 1973, in coordinamento con l'art. 14, co. 5, della legge n. 266 del 1999, come modificata dall'art. 2268, co. 1, n. 962 del d.lgs. 15 marzo 2010 n. 66 e sostanzialmente riprodotto all'art. 930 disciplinante il “transito nell'impiego civile” – questa Sezione ha già avuto modo di pronunciarsi.

2) - Come evidenziato dalla parte nelle proprie controdeduzioni, riportando la precedente pronuncia di questo giudice d’appello, l’appellato “con la richiesta immediata della liquidazione del trattamento pensionistico privilegiato”, ha evidentemente optato per il riconoscimento immediato del diritto, senza attendere la cessazione dal servizio civile al cui termine, pertanto, potrà ottenere la liquidazione di un trattamento di quiescenza parametrato ai soli anni di servizio prestato nel relativo ruolo. L'art. 132, rubricato “Effetti del precedente servizio in caso di cumulo”, stabilisce che “Nei casi di cumulo di un trattamento di quiescenza con un trattamento di attività, il precedente servizio che ha dato diritto alla pensione o all'assegno in godimento non si computa ai fini economici e di carriera nel nuovo rapporto ne' ai fini dell'ulteriore trattamento di quiescenza di cui al secondo comma dell'art. 130; resta altresì esclusa l'applicazione di norme che consentano maggiorazioni a qualsiasi titolo dell’anzianità̀ di servizio valutabile ai fini di pensione, che siano già state considerate nella liquidazione della precedente pensione od assegno”.

3) - È evidente, dunque, che non è neppure ipotizzabile una doppia valutazione dei servizi né ai fini dell'anzianità di servizio, né ai fini dell'ammontare del trattamento di quiescenza “civile” che verrà liquidato all'esito della definitiva cessazione dal servizio” (sent. cit.).
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

Rispondi