Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

Rispondi
Avatar utente
Luigi 1969
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 31
Iscritto il: lun mar 18, 2013 10:23 pm

Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Luigi 1969 » mer ott 29, 2014 12:18 pm

Salve a tutti, di solito preferisco dare informazioni sull'argomento in oggetto su richiesta diretta per evitare di creare confusione in generale. In modo sintetico : transitato a ruolo civile dalla Pol. Pen. causa riforma per patologia riconosciuta successivamente causa servizio. Per poter richiedere la pensione privilegiata ordinaria è necessario avere come minimo una tab. A/8 . La richiesta va fatta entro due anni dal transito, in questo caso quando dopo 3/4 anni sarà decretata, la decorrenza con relativi arretrati partirà dal giorno del giuramento da impiegato civile. Per il calcolo della pensione si tiene conto degli anni di servizio, e sopratutto della categoria in quanto incide sull'indennità pensionabile al momento della riforma. ( es. ind.pens. 30.000e lordi anno - tab A 6 equivale al 50% - P.A.L. 15.000e ) . Se la domanda viene fatta successivamente la decorrenza parte dal momento della data della richiesta. Attenzione, valutate bene se farne richiesta in quanto se siete a pochi anni dalla pensione ordinaria i pochi anni di contributi che andrete ancora a versare andranno persi. È vero però che fino a quel momento oltre allo stipendio ( che sarà uguale a quello che si percepiva prima della riforma ) si prendono soldi in più in proporzione a quanto specificato prima. Aggiungo: dal momento in cui si va a percepire la pens. Privil.ordinaria riparte un nuovo impiego di lavoro, il TFS si prenderà comunque alla fine dell'attività lavorativa. In caso di aggravamento si può fare richiesta di rivalutare la pens. Priv. Ordinaria. Qualcosa mi sarà sfuggito, spero Vi sia utile quanto riportato. Cordialmente.



gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10640
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da gino59 » mer ott 29, 2014 12:58 pm

Luigi 1969 ha scritto:Salve a tutti, di solito preferisco dare informazioni sull'argomento in oggetto su richiesta diretta per evitare di creare confusione in generale. In modo sintetico : transitato a ruolo civile dalla Pol. Pen. causa riforma per patologia riconosciuta successivamente causa servizio. Per poter richiedere la pensione privilegiata ordinaria è necessario avere come minimo una tab. A/8 . La richiesta va fatta entro due anni dal transito, in questo caso quando dopo 3/4 anni sarà decretata, la decorrenza con relativi arretrati partirà dal giorno del giuramento da impiegato civile. Per il calcolo della pensione si tiene conto degli anni di servizio, e sopratutto della categoria in quanto incide sull'indennità pensionabile al momento della riforma. ( es. ind.pens. 30.000e lordi anno - tab A 6 equivale al 50% - P.A.L. 15.000e ) . Se la domanda viene fatta successivamente la decorrenza parte dal momento della data della richiesta. Attenzione, valutate bene se farne richiesta in quanto se siete a pochi anni dalla pensione ordinaria i pochi anni di contributi che andrete ancora a versare andranno persi. È vero però che fino a quel momento oltre allo stipendio ( che sarà uguale a quello che si percepiva prima della riforma ) si prendono soldi in più in proporzione a quanto specificato prima. Aggiungo: dal momento in cui si va a percepire la pens. Privil.ordinaria riparte un nuovo impiego di lavoro, il TFS si prenderà comunque alla fine dell'attività lavorativa. In caso di aggravamento si può fare richiesta di rivalutare la pens. Priv. Ordinaria. Qualcosa mi sarà sfuggito, spero Vi sia utile quanto riportato. Cordialmente.
===============================
Molto bene testimonianza diretta....??? P.S. Un chiarimento, nel senso che, da quanto avrei capito e
cioè che se l'indennità pensionabile è di 30.000€ (P.A.L.), la P.P. di 6^ sarebbe di 15.000€ (50%) con
un totale di 45.000€ di P.A.L. ....??? o avrò capito male...??? un grazie se dettagliatamente chiarisci

Avatar utente
Luigi 1969
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 31
Iscritto il: lun mar 18, 2013 10:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Luigi 1969 » mer ott 29, 2014 1:09 pm

....il 50% di 30.000 sono 15.000 annui lordi. Approfitto per dire che L'aliquota media di irpef e al 23 % ma se si continua a lavorare oppure si hanno altri redditi e si supera un tot. che non ricordo conviene adeguare la tassazione al 38% per evitare di pagare molto di conguaglio ad inizio anno sul 730.

Avatar utente
pietro17
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da pietro17 » mer ott 29, 2014 1:39 pm

Cribbio Gino, se così fosse transitando, prendi un bel po' di €€€€€€€. tanto che a Lei conviene dire che ti hanno riformato.
O, invece, non ho capito nulla di quanto sopra?????

Avatar utente
RAMBO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 29, 2011 11:54 am

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da RAMBO » mer ott 29, 2014 2:26 pm

Scusa Luigi, da quanto ne sapevo era necessario cambiare il ministero di provenienza. Se per esempio prima appartenevi all'esercito e transitavi nel ministero della difesa, la pensione privilegiata veniva concessa solo se trasferito ad un altro ministero diverso dalla difesa. Puoi affermare con certezza che non e' piu' cosi?
Ciao Rambo
" Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo "

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10640
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da gino59 » mer ott 29, 2014 9:31 pm

Luigi 1969 ha scritto:....il 50% di 30.000 sono 15.000 annui lordi. Approfitto per dire che L'aliquota media di irpef e al 23 % ma se si continua a lavorare oppure si hanno altri redditi e si supera un tot. che non ricordo conviene adeguare la tassazione al 38% per evitare di pagare molto di conguaglio ad inizio anno sul 730.
===============================


Per l'irpef siamo a conoscenza,quello che non ho capito è dei 30.000€ con una 6^ sono 15.000€....???
P.S. Mi sembra inverosimile.- Saluti



Ecco, in ogni caso, le aliquote IRPEF attualmente in vigore:

Reddito imponibile Aliquota Irpef (lorda)
• fino a 15.000 euro: 23% 23% del reddito
• da 15.001 a 28.000 euro: 27% 3.450 + 27% sulla parte oltre i 15.000 euro
• da 28.001 a 55.000 euro: 38% 6.960 + 38% sulla parte oltre i 28.000 euro
• da 55.001 a 75.000 euro: 41% 17.220 + 41% sulla parte oltre i 55.000 euro
• oltre 75.000 euro: 43% 25.420 + 43% sulla parte oltre i 75.000 euro

Avatar utente
Luigi 1969
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 31
Iscritto il: lun mar 18, 2013 10:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Luigi 1969 » mer ott 29, 2014 10:59 pm

.........io sono transitato a ruolo civile rimanendo nella stessa amministrazione e posso assicurarti di prendere la pensione privilegiata ordinaria, credo invece che se si cambia amministrazione quello che viene liquidato è il TFS. E credo che la Pen. Privil. Ord. si possa richiedere anche cambiando Ministero, ma di questo non sono sicuro al 100%. Tornando alla tassazione , prendendo stipendio più pensione privilegiata ovviamente si raggiunge un reddito che come minimo si aggira sui 35.000 lordi, quindi si ha una tassazione del 38%. Allora ripeto, lo stipendio (base) si mantiene quello che si percepiva al momento della riforma. Ora ammettiamo che a tizio viene calcolata una pensione annua lorda di 15.000 euro, diviso 12 uguale a 1.250 al mese lordi, meno il 38% che sono 475 euro si prendono netti 775 euro. Eventuali detrazioni per familiari a carico o sullo stipendio o sulla pensione. Spero di essere stato chiaro.

Avatar utente
RAMBO
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 663
Iscritto il: mer giu 29, 2011 11:54 am

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da RAMBO » mer ott 29, 2014 11:18 pm

Credo che le tue informazioni saranno preziose a molti colleghi.
Ciao Rambo
" Chi ti ha insegnato che nulla si può cambiare, voleva solo un altro schiavo "

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10640
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da gino59 » gio ott 30, 2014 2:06 pm

Luigi 1969 ha scritto:.........io sono transitato a ruolo civile rimanendo nella stessa amministrazione e posso assicurarti di prendere la pensione privilegiata ordinaria, credo invece che se si cambia amministrazione quello che viene liquidato è il TFS. E credo che la Pen. Privil. Ord. si possa richiedere anche cambiando Ministero, ma di questo non sono sicuro al 100%. Tornando alla tassazione , prendendo stipendio più pensione privilegiata ovviamente si raggiunge un reddito che come minimo si aggira sui 35.000 lordi, quindi si ha una tassazione del 38%. Allora ripeto, lo stipendio (base) si mantiene quello che si percepiva al momento della riforma. Ora ammettiamo che a tizio viene calcolata una pensione annua lorda di 15.000 euro, diviso 12 uguale a 1.250 al mese lordi, meno il 38% che sono 475 euro si prendono netti 775 euro. Eventuali detrazioni per familiari a carico o sullo stipendio o sulla pensione. Spero di essere stato chiaro.
==============================================
Dei passaggi non sono chiari:- Se come avevi detto, lo stipendio è di 30.000€ lordi + 15.000€ lordi di P.P.
per un tot.di 45.000€ - 13.420€ (irpef)=€31.580 : 12=€2.631,66 + 39 circa (d.r.)=€2.670,66 + eventuali
Ass. e Fam. a carico..ok..? e fino qui ci siamo.-

P.S. Ma quello che non è chiaro è l'eventuale P.P. di 15.000€ (anche se lordi) per una 6^cat...!!! Saluti

Avatar utente
Luigi 1969
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 31
Iscritto il: lun mar 18, 2013 10:23 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da Luigi 1969 » gio ott 30, 2014 4:15 pm

.....capisco che tanta confusione si crei perché leggendo di qua e di là si va in bambola. Ancora una volta cerco di spiegarmi. Negli esempi postati in precedenza si devono tenere separati il discorso di stipendio e pensione privilegiata. L'ammontare della privilegiata, se si ha riconosciuta ad esempio una tab. A cat. 6 max da diritto al 50 % della pensione che si sarebbe percepita nel caso in cui si fossero raggiunti tutti gli anni di servizio necessari . Poi siccome la privilegiata in origine ha un'aliquota media del 23% al momento di presentare il 730 sommando i due redditi ( stipendio +pensione ) il 23% di irpef sulla privilegiata non è sufficiente..........si paga un conguaglio fiscale per compensare il mancante 15% quindi per evitare di pagare molto e quasi tutto insieme non appena si riceve il primo mandato di pagamento pensione privilegiata fate aggiornare L'aliquota al 38% cosi facendo verrà trattenuta la giusta cifra di irpef mensilmente ed eviterete conguaglio in negativo. Quindi se si ha diritto ad una privilegiata di 1.500 euro lordi al mese, di irpef pagherete il 38% vi restano netti in tasca 930 euro. Ripeto ancora una volta che questo è un discorso da tener presente se si continua a lavorare percependo un altro reddito. Nel caso in cui si smette e si resta con la sola privilegiata di 1500 euro lordi, L'aliquota resta al 23% quindi in tasca 1.155 euro che possono aumentare se aggiungete detrazioni per familiari a carico. Se invece andate in pensione ordinaria, ed avete riconosciuta causa servizio tab A la pens. Privilegiata e' il 10% in più. Es. pensione 2.000 euro, + 10% = 2.200 euro.

Avatar utente
pietro17
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2609
Iscritto il: sab mar 10, 2012 10:50 am

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da pietro17 » gio ott 30, 2014 4:23 pm

10% Lordi - 38%

Avatar utente
spartagus
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 481
Iscritto il: dom nov 27, 2011 3:48 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da spartagus » gio ott 30, 2014 6:44 pm

Ciao Luigi 1969, io stò combattento una battaglia persa, non trovo via di uscita, ti spiego io vengo riformato il 2 6/07/2004, dall'arma dei Carabinieri, immediatamente faccio la domanda di causa di servizio e la domanda della pensione privileggiata e la domanda nei ruoli civili del ministero della difesa all'epoca avevo maturato 26 anni nell'arma la C.M.O mi propone una cat4 tab.A nel 2009 il comitato di verifica mi congede la si dipendenza da causa di servizio nello stesso ann vengo riformato nuovamente anche dalla aministarzione civile e vado in pensione chiedo la PPO e il ministero me la nega io nei ruoli civili ho fatto totale 2 anni, all'atto della riforma mi hanno dato l'innabilita a tutti i tipi di lavoro. io adesso prendo come pensione 1400 euro mensili calcolando 26 + 16 di aspettativa e 2 anni nei ruoli civili non sò che fare grazie.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10640
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da gino59 » gio ott 30, 2014 7:02 pm

Luigi 1969 ha scritto:.....capisco che tanta confusione si crei perché leggendo di qua e di là si va in bambola. Ancora una volta cerco di spiegarmi. Negli esempi postati in precedenza si devono tenere separati il discorso di stipendio e pensione privilegiata. L'ammontare della privilegiata, se si ha riconosciuta ad esempio una tab. A cat. 6 max da diritto al 50 % della pensione che si sarebbe percepita nel caso in cui si fossero raggiunti tutti gli anni di servizio necessari . Poi siccome la privilegiata in origine ha un'aliquota media del 23% al momento di presentare il 730 sommando i due redditi ( stipendio +pensione ) il 23% di irpef sulla privilegiata non è sufficiente..........si paga un conguaglio fiscale per compensare il mancante 15% quindi per evitare di pagare molto e quasi tutto insieme non appena si riceve il primo mandato di pagamento pensione privilegiata fate aggiornare L'aliquota al 38% cosi facendo verrà trattenuta la giusta cifra di irpef mensilmente ed eviterete conguaglio in negativo. Quindi se si ha diritto ad una privilegiata di 1.500 euro lordi al mese, di irpef pagherete il 38% vi restano netti in tasca 930 euro. Ripeto ancora una volta che questo è un discorso da tener presente se si continua a lavorare percependo un altro reddito. Nel caso in cui si smette e si resta con la sola privilegiata di 1500 euro lordi, L'aliquota resta al 23% quindi in tasca 1.155 euro che possono aumentare se aggiungete detrazioni per familiari a carico. Se invece andate in pensione ordinaria, ed avete riconosciuta causa servizio tab A la pens. Privilegiata e' il 10% in più. Es. pensione 2.000 euro, + 10% = 2.200 euro.
=================================================
P.S. Adesso si che è chiaro il tuo discorso, in pratica è come sempre stato.- Saluti

Per Spartagus:- Mentre dialogavo con Luigi1969, pensavo al tuo caso...!!!! i misteri della burocrazia tutta Italiana.-Ciaooooooooo

Avatar utente
spartagus
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 481
Iscritto il: dom nov 27, 2011 3:48 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da spartagus » gio ott 30, 2014 9:25 pm

Per Gino 59 da quando ho messo piede nella difesa mi sono accorto che avevo sbagliato amministrazione dovevo sceglieri il ministero degli interni da noi ci sono molti dirigenti stupidi che non capiscono nulla per lo meno voi siete un pò più democratici,io avevo mandato una domanda di interdipenza al ministero difesa persomil che fà questo ultimo lo gira al ministero della difesa presociv cio è personale civile ministero difesa il quale mi risponde che non accettava la mia pratica perchè con la legge Monti il personale civile non aveva più diritto, a questo punto mi sono incazzato, e ho scritto due righe sostanziose e molto incazzato nelle parole e gli ho spiegato che la mia domanda interdipendenza non tiene nulla che vedere con il servizio civile ma pensi e una concausa della infermità riconosciuta dal comitato di verifica,gli lò inviata per la posta certicata,l'altro giorno mi ha scritto il ministero che la mia domanda di interdipendenza la inviata al comitato di verifica, hai visto come sono ciucci alla fine hanno capito adesso aspetto che il comitato di verifica mi da la sua risposat se viene accolta la mia 4 gat tab.A dovrebbe passare alla cat.3 tab.a,l'ultima non la sai l'altro giorno tramite mio fratello che ho in napoli ha chiamato la prefettura di avellino dicendo a mio fratello di dirmi di inviare un fax alla prefettura scrivendo sul fax che io desidero di avere le comunicazione presso questo domicilio,il funzionario di questa prefettura sa che io vivo in spagna mi disse che lui non era autorizzato ad inviarmi a corrispondenza all'estero io gli dissi invece di inviarmi una posta ordinaria che me la invia come email postecert mi disse che non era autorizzato,strano il ministero degli interni invece mi ha inviato una lettera al mioindirizzo spagnolo comunicandomi che la mia pratica si trovava presso la prefettura ci capisci qualcosa? ritornato al fax mi sono messo in contatto con il dirigente che svolge la mia pratica mi ha detto che mi devi inviare un questionario che io devo rispondere ed allegare il verbale della C.M.O decreto comitato di verifica cartella clinica chepoi lui la invia alla C.M.O per la visita medica per vittime del dovere.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10640
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Transito ruolo civile/ pensione privilegiata

Messaggio da gino59 » gio ott 30, 2014 9:55 pm

spartagus ha scritto:Per Gino 59 da quando ho messo piede nella difesa mi sono accorto che avevo sbagliato amministrazione dovevo sceglieri il ministero degli interni da noi ci sono molti dirigenti stupidi che non capiscono nulla per lo meno voi siete un pò più democratici,io avevo mandato una domanda di interdipenza al ministero difesa persomil che fà questo ultimo lo gira al ministero della difesa presociv cio è personale civile ministero difesa il quale mi risponde che non accettava la mia pratica perchè con la legge Monti il personale civile non aveva più diritto, a questo punto mi sono incazzato, e ho scritto due righe sostanziose e molto incazzato nelle parole e gli ho spiegato che la mia domanda interdipendenza non tiene nulla che vedere con il servizio civile ma pensi e una concausa della infermità riconosciuta dal comitato di verifica,gli lò inviata per la posta certicata,l'altro giorno mi ha scritto il ministero che la mia domanda di interdipendenza la inviata al comitato di verifica, hai visto come sono ciucci alla fine hanno capito adesso aspetto che il comitato di verifica mi da la sua risposat se viene accolta la mia 4 gat tab.A dovrebbe passare alla cat.3 tab.a,l'ultima non la sai l'altro giorno tramite mio fratello che ho in napoli ha chiamato la prefettura di avellino dicendo a mio fratello di dirmi di inviare un fax alla prefettura scrivendo sul fax che io desidero di avere le comunicazione presso questo domicilio,il funzionario di questa prefettura sa che io vivo in spagna mi disse che lui non era autorizzato ad inviarmi a corrispondenza all'estero io gli dissi invece di inviarmi una posta ordinaria che me la invia come email postecert mi disse che non era autorizzato,strano il ministero degli interni invece mi ha inviato una lettera al mioindirizzo spagnolo comunicandomi che la mia pratica si trovava presso la prefettura ci capisci qualcosa? ritornato al fax mi sono messo in contatto con il dirigente che svolge la mia pratica mi ha detto che mi devi inviare un questionario che io devo rispondere ed allegare il verbale della C.M.O decreto comitato di verifica cartella clinica chepoi lui la invia alla C.M.O per la visita medica per vittime del dovere.
=======================================
Per le vittime del dovere è il M.I. .- Speriamo bene per te.....ciaooooooooooooo

Rispondi