TRANSITO RUOLO CIVILE - CREAZIONE COMPARTO

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

Rispondi
antonio7
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 3
Iscritto il: ven dic 16, 2016 1:16 pm

TRANSITO RUOLO CIVILE - CREAZIONE COMPARTO

Messaggio da antonio7 » ven gen 05, 2018 1:30 pm

Buongiorno a tutti, sono Antonio, ormai da quai 3 anni transitato nel ruolo civile.

Purtroppo in questi 3 anni ho constatato varie problematiche di tutti Noi transitati e, penso che per riuscire
a risolvere le varie problematiche, risoluzioni, semplificazioni, dovremmo e ho intenzione di andare avanti , organizzare un

Comparto federazione Transitati - che abbia direttamente rapporti con Roma con gli organi preposti

perchè nessuno sino ad ora ha preso mai iniziative o difese:

- trasferimenti;
- stipendi;
- progressioni;
- benessere del personale;
- grado premettendo che cambia lo stato giuridico ma il grado si conserva

etc..

Vi invito tutti a dare dei suggerimenti, idee per poter andare avanti per un grande 2018

cordilità contattatemi anche tramite email
vignola1975@libero.it



Convenzionistituzioni.it
warcraft3
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 413
Iscritto il: ven lug 20, 2012 6:46 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE - CREAZIONE COMPARTO

Messaggio da warcraft3 » mar feb 27, 2018 3:40 pm

antonio7 ha scritto:Buongiorno a tutti, sono Antonio, ormai da quai 3 anni transitato nel ruolo civile.

Purtroppo in questi 3 anni ho constatato varie problematiche di tutti Noi transitati e, penso che per riuscire
a risolvere le varie problematiche, risoluzioni, semplificazioni, dovremmo e ho intenzione di andare avanti , organizzare un

Comparto federazione Transitati - che abbia direttamente rapporti con Roma con gli organi preposti

perchè nessuno sino ad ora ha preso mai iniziative o difese:

- trasferimenti;
- stipendi;
- progressioni;
- benessere del personale;
- grado premettendo che cambia lo stato giuridico ma il grado si conserva

etc..

Vi invito tutti a dare dei suggerimenti, idee per poter andare avanti per un grande 2018

cordilità contattatemi anche tramite email
vignola1975@libero.it
Salve collega hai perfettamente ragione ed io l'ho provata sulla mia pelle quello che tu riferisci...è frustante infatti pensare di avere fatto una vita in divisa servendo onestamente e diligentemente il tuo paese e una volta (non per colpa nostra) transitato nei ruoli civili vieni relegato in un ufficietto (magari in archivio) e ti accorgi che anche gli ex colleghi ti guardano in modo diverso..anche i compiti assegnati chiaramente sono "declassati"....per dirne solo una.. io medesimo, stando nello stesso ufficio con altri ex colleghi P.S. venivo comunque sempre messo da parte..poichè i reparti esterni preferivano parlare con loro in divisa piuttosto che con me ...anche se facevo presente loro che mi occupavo delle loro stesse pratiche amministrative....è logorante dal punto di vista psicologico..infatti la cosa più giusta come già accade in altri paesi sarebbe di rimanere nella stessa amministrazione però svolgendo solo compiti amministrativi tipo ruolo tecnico "amministrativo" anche se non si è più idonei all'uso delle armi....negli USA addiruttura non è raro vedere un poliziotto in ufficio in sedia a rotelle magari senza un arto ma in divisa...noi da questo punto di vista siamo ancora ai tempi di Mazzini e Garibaldi...dove si preferisce ancora la sana e robusta costituzione della forza della truppa..senza valutare in alcuni casi le qualità del singolo individuo...

cristofer73
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 20
Iscritto il: sab feb 05, 2011 2:42 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE - CREAZIONE COMPARTO

Messaggio da cristofer73 » mer apr 11, 2018 9:37 pm

Sembra proprio una iniziativa fatta senza mezzi, ne idee, forse sarebbe opportuno cambiare mestiere :-)

Alfiere
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 30
Iscritto il: dom gen 15, 2017 5:04 pm

Re: TRANSITO RUOLO CIVILE - CREAZIONE COMPARTO

Messaggio da Alfiere » gio mag 24, 2018 10:34 pm

Dopo il transito, cambia lo status giuridico.
Ma il grado quindi, si conserva?

Rispondi