transito ruoli civili

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

Rispondi
max23
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 107
Iscritto il: lun mag 11, 2015 3:50 pm

transito ruoli civili

Messaggio da max23 » ven gen 20, 2017 5:59 pm

salve a tutti, poiché a breve sarò riformato per inidoneità al servizio di P.S. mi è stato consigliato avendo solo 24 anni di servizio di transitare ai ruoli civili. Pertanto vi chiedo quando la CMO emetterà il verbale di riforma con apposizione della postilla si idoneo al transito, bisognerà fare un'altra visita o dovrò solo sostenere un esame presso il ministero?



pugliese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 643
Iscritto il: lun set 07, 2015 11:31 am

Re: transito ruoli civili

Messaggio da pugliese » mer gen 25, 2017 8:25 pm

Ciao , nel comparto Difesa funziona che all'atto della riforma se il giudizio da esito positivo per l'impiego civile ti viene chiesto di accettare o rifiutare. Segue successivamente domanda attraverso il proprio comando di una domanda ai sensi della 266/99 a Persociv. Il quale si riserva credo 150 per istruire la pratica e successive te nell'arco di 5/6 mesi ti viene riferito il profilo che ti assegnano e la destinazione.
Se non è cambiato nulla questo è quanto ho visto per alcuni colleghi in Marina.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
Difendete le vostre idee ma state sempre pronti a cambiarle con quelle di un altro se vi sembrano migliori.
(François Fenelon)

francis80
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 19
Iscritto il: gio set 01, 2016 9:27 am

Re: transito ruoli civili

Messaggio da francis80 » lun mag 08, 2017 11:02 am

ciao, sono un assistente della polizia di stato riformato 1 anno fa dal c.m.o di la spezia, se vuoi transitare nei ruoli civili dal giorno di riforma devi fare domanda presso il tuo ufficio entro 10 o 30 giorni, non l ho ancora capito, nel dubbio fai 10, puoi chiedere tutti i ministeri che vuoi, io ho chiesto solo il ministero dell interno, ho fatto visita medico-legale presso a.s.l del mio territorio, poi la domanda viene valutata dal consiglio d amministrazione del ministero dell interno che decide se accettarti, accettato ti convoca ad un esame orale sulle materie di Diritto Costituzionale/ Diritto Amministrativo/ Contratto collettivo nazionale comparto ministeri e Ministero dell Interno, giovedi ho fatto l esame, eravamo in 10, tutti promossi, se dicono che e' un proforma non lo e', un minimo bisogna studiare, ti interrogano per 20 minuti. un collega ha fatto l esame al ministero di giustizia ed era uno scritto di 20 domande solo su contratto di lavoro, aveva chiesto anche istruzione e finanze ma non l hanno accettato. buon proseguimento in questa avventura.
molti dubbi che me li tolgo girando per caserme e chiamando il ministero

Halibut
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 50
Iscritto il: sab feb 06, 2016 10:16 pm

Re: transito ruoli civili

Messaggio da Halibut » mar mag 09, 2017 5:45 pm

Signori vorrei condividere dinuovo la mia esperienza aggiornandovi sulla mia situazione casomai fosse utile a qualcuno (diversamente scusatemi). Come tutti voi anche io sono un transitando da ammnistrazione militare a civile
In particolare io ero un ufficiale dell'arma dei cc e orasono in aspettativa speciale dpo l riforma totale con idoneità ai civili.
Premetto che i mio transito è dovuto ad un incidente fuori servizio e non ad un mio capriccio o voglia di avvicinarmi a casa.
Inoltre la cosa non mi è convenuta per niente perchè da ufficiale dei cc guadagnavo molto di piu grazie agli straordinari all indennità di polizia e anche all indennità di aerovolo che percepiv grazie a quasi 15 anni di reparti aviotruppe.Insomma nonostante l'assegno riassorbibile io andrei a perderci sui 600 euro mensili
Certo non mi lamento che lo Stato mi assicura un lavoro da civile ma non faccio nememno i salti di gioia perchè potevano essere anche molto pu comprensibili nel giudizio di inidoneità. Avrei potuto continuare a servire lo stato con la divisa magari in un ufficio così come fanno quelli che si fanno male in servizio. In pratica l unica differenza tra prenderla in xxxxxxx o no è solo se ti fai male in servizio o no. Da un certo punto di vista mi sembra giusto da un altro no perchè molti che si fanno male fuori servizio non lo vogliono non lo cercano non lo pianificano pertanto avrebbero tutto il diritto di rimanere in seno all'armadei cc a fare ufficio (cosa che si può benissimo fare ).
Nel mio caso la perdita di un dito della mano sx ha voluto per i signori di la spezia che mai hanno visto un arma in vita loro è motivo per dire che non potendo piu usare un arma non avrei potuto continuare a vestire l uniforme da cc.
Ragionamento aritotelico a dir poco
Chi spiega a quei signori che mai forse hanno visto una pistola in vita loro che
1. non è vero che non sarei piu stato in grado di usare un arma. Perchè non mi hanno sottoposto a delle prove pratiche per verificare veramente questo aspetto???? Con la mano sinitra si carica l'arma ed io sono in grado di caricarla in mille altri modi. La solita burocrazia schifosa dove tutti decidono ignorantemente seduti su una sedia!
2. non sanno che nell arma è pieno di gente che la pistola non l ha mai vista se nn alla scuola e che scaldano sedie in uffici e sono perfettamente idonei a scendere in strada a combattere il crimine. Perchè non liberano il loro posto per mettere gente come me che non volendo si è fatta male e mandano i sani e robusti in strada a guadagnarsi la pagnotta??? Lo farei anhe io se mi avessero dato l'opportunità!!!

Detto quanto sopra aspetto il primo che , una volta entrato nell ufficio che mi daranno da civile, oserà soltanto pensare o polemizzare sul fatto che il mio stipendio è più alto del loro. Incomincerò in quel caso a fare quello che non ho fatto in tutta la mia carriera ossia il cattivo verso le cattiverie e le negligenze dei dipendenti. Osino solo XXXXXX il xxxxxxx con insinuazioni di questo tipo e mi specializzerò per la prima volta in vita mia rispolverando la laurea in legge e la pratica da avvocato in pratiche disciplinari!

Tornando alla cronologia della mia storia, come tutti voi ho fatto la mia bella domandina di transito anche perchè con soli 22 anni di servizio avrei preso una pensione veramente bassa rispetto allo stipendio che percepivo prima che non mi avrebbe dato la possibilità di mantenere la mia famiglia moglie e due figli monoreddito!
Nella domandina però ho aggiunto del mio. Essendo appunto una domanda non mi sono fermato al prestampato ministeriale ma ho aggiunto anche le sedi che avrei gradito ricevere ossia nel mio caso tutte in sardegna perchè io sono sardo e ho fatto 20 anni fuori dalla sardegna e mi sembra giusto che giunto a sto punto mi possano anche accontentare. Premetto che io ho sempre fatto servizio in toscana. Quindi scondo le circolari della minchia che esistono avrei ftto una sorta di forzatura che in realtà forzatura non è per quello che ho detto prima.
Tale domanda è stata da me poi accompagnata da una telefonata alla Dott.ssaa Gagliardi capoufficio transitandi presso la Direzione generale del PERSOCIV la quale dapprima mi redarguiva circa il fatto che avevo inserito le sedi nella domanda ma poi quasi mi rassicurava che loro sono tutti buoni e comprensivi e che avrebbero preso in considerazione la mia richiesta.
Risultato finale ma non ancora definitivo lo volete sapere??? Dopo 2 mesi richiamavo la Signora capufficio che mi comunicava come sede FIRENZE!!! quindi una bella inculata perchè da una parte non avevano preso in considerazione i miei desiderata e secondo mi mandavano a 100 km dalla mia sede attuale in toscana.
Alla domanda di spiegazioni circa questa decisione come ogni buon ministeriale mi sbatteva in faccia quell obrobrio di circolare che tutti conosciamo che parla di far rimanere il personale nella stessa regione dell ultimo incarico militare ricoperto
Una bella inculata per quelli come me che la riforma non se la sono costruita o cercata non credete?
Della serie "per colpa di qualcuno qui non tromba più nessuno". Questo mi è stato anche confermato dalla solerte funzionariA che mi ha detto tra le righe che sta norma della minchia è stata messa per evitar la transumanza di tutti al SUD e fermare l emorragia dei comadi del NORD italia! Bella porcata!

Cmq tornando a noi ho immediatamente mandato una lettera di richiesta di revisione del provvedimento che per fortuna non è ancora stato firmato dal PERSOMIL per cui la cosa è per il momento bloccata ancora a PERSOCIV.

Dtto questo spero che prevalga veramente il famoso BUONSENSO
Saluti a tutti

gianfranco zoppi
Altruista
Altruista
Messaggi: 146
Iscritto il: lun set 10, 2012 9:32 am

Re: transito ruoli civili

Messaggio da gianfranco zoppi » gio mag 11, 2017 11:55 am

Molti dei transitati hanno alle spalle storie di sofferenza. Ormai quello che è successo è successo. Bisogna pensare a cosa fare adesso. Un augurio ad halibut di poter essere accontentato in una sede di gradimento. In bocca al lupo. Diversamente toccherà pensare a quanto tempo dovrà passare prima di poter presentare una domanda di trasferimento.....

gianfranco zoppi
Altruista
Altruista
Messaggi: 146
Iscritto il: lun set 10, 2012 9:32 am

Re: transito ruoli civili

Messaggio da gianfranco zoppi » gio mag 11, 2017 12:00 pm

Inoltre come ex ufficiale halibut sara inquadrato nei funzionari. Probabilmente funzionario amministrativo. Sapevo che x era carenza di personale in quel ruolo. Questo potrebbe facilitare un trasferimento perché dovrebbero esserci posto vacanti. Al tempo stesso potrebbe essere ostacolato un trasferimento se dovesse essere richiesta la sostituzione nel posto che si occupa

Halibut
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 50
Iscritto il: sab feb 06, 2016 10:16 pm

Re: transito ruoli civili

Messaggio da Halibut » gio mag 11, 2017 1:19 pm

Grazie gianfranco!
Io credo che la lege del BUONSENSO sia sempre la migliori perchè leggi regolamenti e circolari non potrannomai prevedere tutto e reglare tutto. Io ho sempre detto che è troppo facile comandare e dirigere con i regolamenti alla mano specialmente quelli militari che si aggiornano con molta meno frequenza degli altri mentre il mondo militare va avant. Si pensi solo alla rivoluzione incredibile che le FFAA hanno avuto nei soli ultimi 20 anni rispetto all'evoluzione secolare precedente. Donne, tecnologia, missioni all'estero etc. Ed i regolamenti rimasti al palo o inadeguati per regolare la nuova società militare!

Tornando a me proprio in quello che hai detto tu trovo l'ingiustizia. In caso di assegnazione in sede non gradita proprio perchè funzionario avrò molte piu difficoltà a essere trasferito trascorsi 3 anni (che sono già un enormità)

Incrociamo le dita e prevalga il buonsenso anche perchè non è un concorso questo dove la mia assunzione comporta l esclusione di qualcun altro. Qui se mi accontentano non ci perde nessuno ma solo io e anche l'amministrazione che avrà un suo dipendente incazzato e sfiduciato!

aspide_
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 51
Iscritto il: gio feb 25, 2016 3:56 am

Re: transito ruoli civili

Messaggio da aspide_ » mar mag 30, 2017 1:04 pm

Tanti auguri halibut spero risolverài qualcosa, purtroppo a Roma di noi non glie ne frega niente, io ho un invalidità civile e una 104 personale ho fatto 3 domande per cambio sede di lavoro in mobilità straordinaria per 104 mi voglio spostare a 110km da dove mi trovo adesso stessa regione, tutte negate perché mi rispondono che non c'è posto per la mia qualifica, adesso ho fatto domanda di comando presso un altro ministero accettata dal ministero dove ho fatto domanda ma maristat mi ha dato il parere negativo sempre con la stessa giustificazione che come tecnico servo e non mi mandano via, mesi fa ho anche provato a fare cambio profilo ma mi sono state delle semplici limitazioni che non mi servono a niente infatti la tabella di tecnici dove mi trovo è carente e quindi come tecnico con le limitazioni rimango qui non gli e ne fregano niente che a livello fisico non posso fare quel tipo di lavoro che ricordo sede e qualifica mi viene assegnata d'autorità dal mi vecchio stato maggiore e quindi dove sta la comprensione e la tutela ?che dicono e scrivono sul sito della difesa alla pagina di persociv praticamente sono condannato a rimanere in questo ente dove mi trovo malissimo a fare il pendolare a vita e a fare il manovale a vita pur avendo una patologia fisica riscontratami in servizio cronica e poi ti senti dire devi ringraziare perché se non eri del ministero della difesa eri in mezzo alla strada.

daniele874
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 6
Iscritto il: gio feb 07, 2019 2:47 pm

Re: transito ruoli civili

Messaggio da daniele874 » sab mar 23, 2019 6:50 am

Halibut ha scritto:
mar mag 09, 2017 5:45 pm
Signori vorrei condividere dinuovo la mia esperienza aggiornandovi sulla mia situazione casomai fosse utile a qualcuno (diversamente scusatemi). Come tutti voi anche io sono un transitando da ammnistrazione militare a civile
In particolare io ero un ufficiale dell'arma dei cc e orasono in aspettativa speciale dpo l riforma totale con idoneità ai civili.
Premetto che i mio transito è dovuto ad un incidente fuori servizio e non ad un mio capriccio o voglia di avvicinarmi a casa.
Inoltre la cosa non mi è convenuta per niente perchè da ufficiale dei cc guadagnavo molto di piu grazie agli straordinari all indennità di polizia e anche all indennità di aerovolo che percepiv grazie a quasi 15 anni di reparti aviotruppe.Insomma nonostante l'assegno riassorbibile io andrei a perderci sui 600 euro mensili
Certo non mi lamento che lo Stato mi assicura un lavoro da civile ma non faccio nememno i salti di gioia perchè potevano essere anche molto pu comprensibili nel giudizio di inidoneità. Avrei potuto continuare a servire lo stato con la divisa magari in un ufficio così come fanno quelli che si fanno male in servizio. In pratica l unica differenza tra prenderla in xxxxxxx o no è solo se ti fai male in servizio o no. Da un certo punto di vista mi sembra giusto da un altro no perchè molti che si fanno male fuori servizio non lo vogliono non lo cercano non lo pianificano pertanto avrebbero tutto il diritto di rimanere in seno all'armadei cc a fare ufficio (cosa che si può benissimo fare ).
Nel mio caso la perdita di un dito della mano sx ha voluto per i signori di la spezia che mai hanno visto un arma in vita loro è motivo per dire che non potendo piu usare un arma non avrei potuto continuare a vestire l uniforme da cc.
Ragionamento aritotelico a dir poco
Chi spiega a quei signori che mai forse hanno visto una pistola in vita loro che
1. non è vero che non sarei piu stato in grado di usare un arma. Perchè non mi hanno sottoposto a delle prove pratiche per verificare veramente questo aspetto???? Con la mano sinitra si carica l'arma ed io sono in grado di caricarla in mille altri modi. La solita burocrazia schifosa dove tutti decidono ignorantemente seduti su una sedia!
2. non sanno che nell arma è pieno di gente che la pistola non l ha mai vista se nn alla scuola e che scaldano sedie in uffici e sono perfettamente idonei a scendere in strada a combattere il crimine. Perchè non liberano il loro posto per mettere gente come me che non volendo si è fatta male e mandano i sani e robusti in strada a guadagnarsi la pagnotta??? Lo farei anhe io se mi avessero dato l'opportunità!!!

Detto quanto sopra aspetto il primo che , una volta entrato nell ufficio che mi daranno da civile, oserà soltanto pensare o polemizzare sul fatto che il mio stipendio è più alto del loro. Incomincerò in quel caso a fare quello che non ho fatto in tutta la mia carriera ossia il cattivo verso le cattiverie e le negligenze dei dipendenti. Osino solo XXXXXX il xxxxxxx con insinuazioni di questo tipo e mi specializzerò per la prima volta in vita mia rispolverando la laurea in legge e la pratica da avvocato in pratiche disciplinari!

Tornando alla cronologia della mia storia, come tutti voi ho fatto la mia bella domandina di transito anche perchè con soli 22 anni di servizio avrei preso una pensione veramente bassa rispetto allo stipendio che percepivo prima che non mi avrebbe dato la possibilità di mantenere la mia famiglia moglie e due figli monoreddito!
Nella domandina però ho aggiunto del mio. Essendo appunto una domanda non mi sono fermato al prestampato ministeriale ma ho aggiunto anche le sedi che avrei gradito ricevere ossia nel mio caso tutte in sardegna perchè io sono sardo e ho fatto 20 anni fuori dalla sardegna e mi sembra giusto che giunto a sto punto mi possano anche accontentare. Premetto che io ho sempre fatto servizio in toscana. Quindi scondo le circolari della minchia che esistono avrei ftto una sorta di forzatura che in realtà forzatura non è per quello che ho detto prima.
Tale domanda è stata da me poi accompagnata da una telefonata alla Dott.ssaa Gagliardi capoufficio transitandi presso la Direzione generale del PERSOCIV la quale dapprima mi redarguiva circa il fatto che avevo inserito le sedi nella domanda ma poi quasi mi rassicurava che loro sono tutti buoni e comprensivi e che avrebbero preso in considerazione la mia richiesta.
Risultato finale ma non ancora definitivo lo volete sapere??? Dopo 2 mesi richiamavo la Signora capufficio che mi comunicava come sede FIRENZE!!! quindi una bella inculata perchè da una parte non avevano preso in considerazione i miei desiderata e secondo mi mandavano a 100 km dalla mia sede attuale in toscana.
Alla domanda di spiegazioni circa questa decisione come ogni buon ministeriale mi sbatteva in faccia quell obrobrio di circolare che tutti conosciamo che parla di far rimanere il personale nella stessa regione dell ultimo incarico militare ricoperto
Una bella inculata per quelli come me che la riforma non se la sono costruita o cercata non credete?
Della serie "per colpa di qualcuno qui non tromba più nessuno". Questo mi è stato anche confermato dalla solerte funzionariA che mi ha detto tra le righe che sta norma della minchia è stata messa per evitar la transumanza di tutti al SUD e fermare l emorragia dei comadi del NORD italia! Bella porcata!

Cmq tornando a noi ho immediatamente mandato una lettera di richiesta di revisione del provvedimento che per fortuna non è ancora stato firmato dal PERSOMIL per cui la cosa è per il momento bloccata ancora a PERSOCIV.

Dtto questo spero che prevalga veramente il famoso BUONSENSO
Saluti a tutti
Salve Halibut,
Sono un ufficiale della Marina Militare e presto servizio ancora per poco in un comando nella sede di Roma. Anch’io sono stato riformato per causa di servizio e dopo 24 anni di servizio effettivo andrò a perdere gran parte di vantaggi per non parlare della carriera ( ero prossimo ad avanzamento a Capitano di Corvetta), accettando il transito all’impiego civile.
Sono pugliese, ma spero di essere destinato in Toscana, magari a Siena o a Firenze, dove le mie figlie potranno continuare gli studi. A Roma, città che adoro, la vita è troppo costosa per noi, famiglia monoreddito.
Quando ho avanzato l’istanza di transito all’impiego civile non ho inserito le desiderate. Mi è stato suggerito di comunicarle a Persociv con una raccomandata, descrivendo una motivazione valida e convincente.
Spero che mi vada bene, almeno evito il periodo, di chissà quanti anni, nella sede romana.
A te come è finita? Spero che poi ti abbiano accontentato.
Saluti.

Carabiniere2019
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 28, 2019 5:03 pm

Re: transito ruoli civili

Messaggio da Carabiniere2019 » gio mar 28, 2019 5:16 pm

Buonasera a tutti, volevo una delucidazione in quanto sono al momento molto combattuto su una scelta da fare. Sono un carabiniere in ferma quadriennale, è uscito un concorso pubblico per istruttore amministrativo a tempo pieno e indeterminato nel mio Comune di nascita, parliamo di dipendente comunale in parole povere. Nel bando di concorso non ci sono motivi ostativi per cui io nn possa partecipare al concorso.Volevo sapere se ci sono problemi sotto il punto di vista Carabinieri se partecipo al concorso, inoltre se devo e a chi comunicare la mia partecipazione al concorso, presto servizio in una stazione al momento. Attendo risposta con cognizione di causa e conoscenza della materia. Ringrazio in anticipo, cordiali saluti a tutti:)

Rispondi