Transito: potrò scegliere l'amm.ne di destinazione?

Feed - POLIZIA DI STATO

Rispondi
Alfredo-P
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mer giu 27, 2012 7:59 am

Transito: potrò scegliere l'amm.ne di destinazione?

Messaggio da Alfredo-P » mer gen 30, 2013 8:27 am

Spero ci sia qualcuno che possa risolvere un mio dubbio sul transito. Devo presentare tra un paio di giorni domanda di transito (stanno per scadere i 30 giorni), vorrei transitare nell'amministrazione di appartenenza (nel mio caso Corpo Forestale dello Stato) e ci sono buone possibilità che ciò avvenga anche perchè nel CFS non ci sono spesso casi come il mio, di inabilità al servizio d'istituto per motivi di salute, quindi riescono a
riassorbire quei pochi tra i ruoli tecnici. Mi consigliano di presentare comunque più istanze di transito anche presso altre amministrazioni dello stato in modo da tutelarmi in caso il CFS rigettasse l'istanza, (per non
trovarmi senza lavoro visto che non ho maturato il diritto alla pensione!). Vorrei sapere, se un'altra amm.ne mi accoglie prima che il CFS mi abbia dato una risposta definitiva sarò costretto ad accettare oppure avrò la
facoltà di scegliere tra le varie amministrazioni? Non capisco se mi conviene presentare domanda a tutte le amm.ni oppure menzionare solo la mia, non vorrei dover accettare un'amministrazione qualsiasi che poi mi sottoponga a prova (considerando che dopo la malattia avrei delle serie difficoltà a superare le prove interne) mentre nell'amm.ne di appartenenza non vengono fatte. Insomma vorrei riservarmi la possibilità di avere un altro lavoro solo nel caso di diniego da parte del CfS.
Grazie a chi vorrà consigliarmi.



Convenzionistituzioni.it
ancoravigile
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 7
Iscritto il: ven feb 01, 2013 1:21 pm

Re: Transito: potrò scegliere l'amm.ne di destinazione?

Messaggio da ancoravigile » sab feb 02, 2013 11:32 pm

Ciao Alfredo,mi chiamo Angelo,elicotterista dei vigili del fuoco,anche io ho fatto un post simile al tuo(Attualmente sono uscito dal settore aereo e sono a terra ma sempre tra gli operativi),anche io mi chiedo quali siano i criteri ed i meccanismi di scelta in caso di transito presso amministrazioni civili dello stato.Io non sono ancora nella situazione avanzata come la tua.Se ho ben capito da cio' che affermi,una volta che il cmo esprime la non idoneita' permanente al servizio di istituto con la dicitura"idoneo ai ruoli civili",deve essere lo stesso interessato a fare domanda e mettere le proprie preferenze verso altri ministeri?esiste una rosa di preferenze?ci sono immagino requisiti da avere(Titoli di studio ecc..)in base alle amministrazioni che si scelgono?c'è anche la possibilita' che non venga accettata alcuna domanda?
Pensavo comunque che il passaggio ai ruoli tecnici amministrativi verso la propria amministrazione fossero in automatico o comunque prioritari e semmai pensavo che la domanda riguardasse solo l'orientamento verso altri ministeri.Ad esempio io,contrariamente a quanto leggo nel tuo post,in caso dovessi trovarmi a dover transitare verso i ruoli civili,vorrei andare altrove,piuttosto che la mia amministrazione!!!!
Tu che trovandoti proprio in questa delicata fase,immagino sia molto piu' informato di me al riguardo.
Fammi sapere.
Ciao e buona domenica.

Alfredo-P
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mer giu 27, 2012 7:59 am

Re: Transito: potrò scegliere l'amm.ne di destinazione?

Messaggio da Alfredo-P » gio feb 07, 2013 9:21 pm

Ciao Angelo,
nel Corpo Forestale il transito per inidoneità è regolato dal D.M. 228 del 7/10/2005 che è analogo al decreto n. 339 del 1982 per la polizia di stato. Credo sicuramente che ci sia un decreto simile anche per i vigili del fuoco, puoi informarti presso i sindacati. Io ho presentato istanza di transito alla mia amministrazione che quasi sicuramente la accoglierà favorevolmente anche perchè il DM 228 prevede la possibilità di essere inquadrati anche in soprannumero. Di solito è l'amministrazione di appartenenza ad accogliere i non idoneii per motivi di salute. E' comunque facoltà del dipendente presentare ulteriori istanze presso altre amministrazioni statali che, ovviamente, hanno la facoltà di accogliere o meno la domanda a seconda delle loro esigenze. Le altre amministrazioni possono sottoporti ad ulteriori visite mediche di idoneità e a delle prove d'esame. Nello sfortnato caso tu non dovessi superare tale prova sei fuori. Il transito presso l'amm.ne di appartenenza non prevede ulteriori esami e dunque il transito è "molto più sicuro". Una delle maggiori difficoltà è che non ci sono informazioni chiare e univoche e qualsiasi strada si sceglie di intraprendere può riservare amare sorprese. Sul forum della Polizia di stato si parla ampiamente di transito, puoi imparare qualcosa da lì. Io stò facendo un giro presso le altre amministrazioni presenti nella mia città, mi presento all'ufficio personale per verificare se sono a corto di personale ma è molto diffcile orientarsi anche perchè l'ultima parola spetta sempre a Roma. In bocca al lupo, se posso darti qualche consiglio utile anche in futuro fammi sapere.

Rispondi