transito nei ruoli civili

Feed - POLIZIA DI STATO

iengoo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 15
Iscritto il: sab mar 24, 2018 8:26 am

transito nei ruoli civili

Messaggio da iengoo » sab mar 24, 2018 9:11 am

Buongiorno a tutti i colleghi del forum,
sono un nuovo iscritto e sto cercando di documentarmi per il futuro transito dai ruoli ordinari della Pds ai ruoli civili. Sono un assistente capo coordinatore con quasi 24 anni di servizio e da qualche giorno sono entrato in aspettativa per ipertensione arteriosa di terzo grado( 140/200). Ho diverse cause di servizio, alcune riconosciute dal comitato di verifica 7/A ed altre bocciate dallo stesso 6/A e Tab B ed alle quali ho presentato ricorso al Tar da 4 anni.
A conti fatti, cumulando le cause di servizio( riconosciute e non dipendenti) sono già in 5 categoria dunque non più idoneo ai servizi di istituto, resterà solo da capire se la cmo mi giudicherà una inidoneità assoluta con transito nei ruoli civili oppure inidoneità non assoluta con possibilità di transito nei ruoli tecnici. Da come ho capito con la mia grave ipertensione l'orientamento è quello di inidoneità assoluta.
La mia perplessità è questa, se dopo il transito nei ruoli civili il Tar dovesse pronunciarsi a mio favore e dunque sia la 6/A che la tab B riconoscerle dipendenti da causa di servizio, vanno a sommarsi alla 7/A già riconosciuta?
In questo caso avrei una 5/A e una tab B dipendenti, quindi potrò aggravarle in futuro per ottenere una riforma totale oppure sarò costretto a lavorare sino ai 67 anni come previsto dai ruoli civili?
Ho anche dubbi sugli anni di lavoro per andare in pensione, tra un anno e 3 mesi compirò 25 anni di servizio anche stando in aspettativa dunque maturerò i 5 anni figurativi, saranno utili ai fini del conteggio per andare in pensione a 62 anni anziché 67?
Scusate per tutte queste domande ma il mio programma era quello di attendere il Tar e poi andare in cmo tra qualche anno ma sono stato costretto ad anticipare i tempi.
Spero che qualche collega con esperienza in merito sappia darmi qualche utile informazione.
Grazie a tutti



Convenzionistituzioni.it
trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da trasmarterzo » sab mar 24, 2018 11:17 am

iengoo ha scritto:Buongiorno a tutti i colleghi del forum,
sono un nuovo iscritto e sto cercando di documentarmi per il futuro transito dai ruoli ordinari della Pds ai ruoli civili. Sono un assistente capo coordinatore con quasi 24 anni di servizio e da qualche giorno sono entrato in aspettativa per ipertensione arteriosa di terzo grado( 140/200). Ho diverse cause di servizio, alcune riconosciute dal comitato di verifica 7/A ed altre bocciate dallo stesso 6/A e Tab B ed alle quali ho presentato ricorso al Tar da 4 anni.
A conti fatti, cumulando le cause di servizio( riconosciute e non dipendenti) sono già in 5 categoria dunque non più idoneo ai servizi di istituto, resterà solo da capire se la cmo mi giudicherà una inidoneità assoluta con transito nei ruoli civili oppure inidoneità non assoluta con possibilità di transito nei ruoli tecnici. Da come ho capito con la mia grave ipertensione l'orientamento è quello di inidoneità assoluta.
La mia perplessità è questa, se dopo il transito nei ruoli civili il Tar dovesse pronunciarsi a mio favore e dunque sia la 6/A che la tab B riconoscerle dipendenti da causa di servizio, vanno a sommarsi alla 7/A già riconosciuta?
In questo caso avrei una 5/A e una tab B dipendenti, quindi potrò aggravarle in futuro per ottenere una riforma totale oppure sarò costretto a lavorare sino ai 67 anni come previsto dai ruoli civili?
Ho anche dubbi sugli anni di lavoro per andare in pensione, tra un anno e 3 mesi compirò 25 anni di servizio anche stando in aspettativa dunque maturerò i 5 anni figurativi, saranno utili ai fini del conteggio per andare in pensione a 62 anni anziché 67?
Scusate per tutte queste domande ma il mio programma era quello di attendere il Tar e poi andare in cmo tra qualche anno ma sono stato costretto ad anticipare i tempi.
Spero che qualche collega con esperienza in merito sappia darmi qualche utile informazione.
Grazie a tutti
Buongiorno, provo a risponderti ma aspetta sempre l' intervento dei colleghi del forum piu' afferrati in materia.
Allore per i 5 anni di scivolo quelli valgono sempre ai fini del raggiungimento dell età pensionabile, se li hai riscattati valgono pure ai fini del futuro tfs.
Però, per chi transita nei ruoli civili quei 5 anni di scivolo maturati si perdono purtroppo, la recente sentenza della c.c. non è entrata nel merito dei 5 anni ma ha detto che il cumulo dello stipendio da civile con la pensione privilegiata NON E' IMPEDITO.... (ma questo è altra cosa rispetto le tue domande).
Sappi che fino alla 4 ctg si puo' rimanere nel ruolo ordinario della p.s. come riformato parziale (se dipendente da causa di servizio) quindi anche se cumuli alla 5 ctg questo non vuol dire che ti debbano riformare in modo assoluto e transitare, perchè potresti essere impiegato (in virtu' della tua patologia) in compiti che non siano stressanti fisicamente e psicologicamente.
Diverso è se la tua patologia ha eterminato, o possa concretamente determinare (non so se l' hai già dimostrato con i certificati medici di specilisti asl) un danno d' organo, allora credo che la cmo non si prende la briga di tenerti in servizio.
Devi poi sapere che la tabella B non cumula con la abella A (lessi qui sul forum tempo fa che piu' tabelle B si cumulano in una 8A solo se le varie patologie interessano lo stesso organo/parte del corpo).
Infine, bisogna capire se la patologia NON DIPENDENTE da causa di servizio E' PREDOMINANTE su quella riconosciuta causa di servizio in quanto il transito nel ruolo tecnico avviene SOLO se la patologia non è causa di servizio, viceversa la riforma parziale E' SOLO per causa di servizio.

In attesa dell' intervento degli autorevoli colleghi piu' esperti, ti saluto e saluto tutti.
Buona giornata.

alonso
Altruista
Altruista
Messaggi: 140
Iscritto il: lun feb 15, 2016 2:58 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da alonso » dom mar 25, 2018 1:01 am

Perchè vuoi andare ai ruoli civili? Se riesci ad avere una 4° con l'aggravamento della B, riesci ad avere un'ottima pensione e non devi aspettare 67 anni.Questo è un consiglio.

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da firefox » dom mar 25, 2018 9:35 am

iengoo ha scritto:Buongiorno a tutti i colleghi del forum,
sono un nuovo iscritto e sto cercando di documentarmi per il futuro transito dai ruoli ordinari della Pds ai ruoli civili. Sono un assistente capo coordinatore con quasi 24 anni di servizio e da qualche giorno sono entrato in aspettativa per ipertensione arteriosa di terzo grado( 140/200). Ho diverse cause di servizio, alcune riconosciute dal comitato di verifica 7/A ed altre bocciate dallo stesso 6/A e Tab B ed alle quali ho presentato ricorso al Tar da 4 anni.
A conti fatti, cumulando le cause di servizio( riconosciute e non dipendenti) sono già in 5 categoria dunque non più idoneo ai servizi di istituto, resterà solo da capire se la cmo mi giudicherà una inidoneità assoluta con transito nei ruoli civili oppure inidoneità non assoluta con possibilità di transito nei ruoli tecnici. Da come ho capito con la mia grave ipertensione l'orientamento è quello di inidoneità assoluta.
La mia perplessità è questa, se dopo il transito nei ruoli civili il Tar dovesse pronunciarsi a mio favore e dunque sia la 6/A che la tab B riconoscerle dipendenti da causa di servizio, vanno a sommarsi alla 7/A già riconosciuta?
In questo caso avrei una 5/A e una tab B dipendenti, quindi potrò aggravarle in futuro per ottenere una riforma totale oppure sarò costretto a lavorare sino ai 67 anni come previsto dai ruoli civili?
Ho anche dubbi sugli anni di lavoro per andare in pensione, tra un anno e 3 mesi compirò 25 anni di servizio anche stando in aspettativa dunque maturerò i 5 anni figurativi, saranno utili ai fini del conteggio per andare in pensione a 62 anni anziché 67?
Scusate per tutte queste domande ma il mio programma era quello di attendere il Tar e poi andare in cmo tra qualche anno ma sono stato costretto ad anticipare i tempi.
Spero che qualche collega con esperienza in merito sappia darmi qualche utile informazione.
Grazie a tutti
Vedo che in parte ti hanno già risposto e quindi ribadisco solo un paio di concetti senza entrare nel merito dei benefici che potresti avere con le tue patologie:

- le maggiorazioni del servizio (1/5) se transiti nei ruoli civili le perdi
- se transiti nei ruoli civili hai accesso alla pensione come un pubblico dipendente
- quindi vecchiaia circa 67 anni ed anticipata circa 43 anni di contributi (effettivi)
- se transiti nei ruoli civili per avere dispensa totale, aggravamenti delle tue patologie a parte, dovresti NON essere più idoneo a proficuo lavoro...e NON te lo auguro

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da firefox » dom mar 25, 2018 9:39 am

alonso ha scritto:Perchè vuoi andare ai ruoli civili? Se riesci ad avere una 4° con l'aggravamento della B, riesci ad avere un'ottima pensione e non devi aspettare 67 anni.Questo è un consiglio.
Per capire, avendo solo 24 AA di servizio, quindi quasi tutti in sistema contributivo, ovvero che oggi renderebbero come pensione, ed a spanne, manco 1000 euro, mi spiegheresti quanto sarebbe il beneficio derivante dalla 4° categoria per avere un ottima pensione?

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da trasmarterzo » dom mar 25, 2018 10:57 am

firefox ha scritto:
alonso ha scritto:Perchè vuoi andare ai ruoli civili? Se riesci ad avere una 4° con l'aggravamento della B, riesci ad avere un'ottima pensione e non devi aspettare 67 anni.Questo è un consiglio.
Per capire, avendo solo 24 AA di servizio, quindi quasi tutti in sistema contributivo, ovvero che oggi renderebbero come pensione, ed a spanne, manco 1000 euro, mi spiegheresti quanto sarebbe il beneficio derivante dalla 4° categoria per avere un ottima pensione?
Buongiorno, premesso che confermo quanto detto da Firefox, dico poi che il vantaggio sulla pensione con 4 ctg (eventuale, quale aggravameno delle altre, ma dalla B alla 4A è senza dubbio una impresa, piu' facile con il cumulo delle varie categorie A ma il CVCS l' altra l' ha bocciata...) con 24 anni di servizio è determinata dalla cosiddetta PRIVILEGIATA TABELLARE (riferita alla categoria finale) e non alla PRIVILEGIATA ORDINARIA (+ 10% SULLA P.A.L.), in pratica con la 4ctg si raggiunge il 70% della base pensionabile che è PIU' FAVOREVOLE DEL 10%), vedi art. 67 dpr 1092/73 valida anche per il comparto sicurezza ad ordinamento civile.
Non si ratta di ottima pensione ovviamente ma dignitosa, con quei anni.
Se infatti avesse avuto oltre 30 anni di servizio, bhè in quel caso avere una 4 ctg con la privilegiata tabellare oppure il +10% con la privilegiata ordinaria sarebbe pressocchè uguale, questo a spanne...

Augurando al collega, che non si è fatto sentire attualmente e che ha aperto il post buona Santa Pasqua, faccio gli auguri a tutti.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da trasmarterzo » dom mar 25, 2018 11:02 am

Ovviamente, le patologie classificate in tabella A (ANCHE UNA SOLA) devono essere dichiarate A VITA (oppure NON SUSCETTIBILI DI MIGLIORAMENTO) nel verbale della cmo altrimenti valgono 4 anni e poi una nuova visita in cmo che dovrebbe dichiararle a vita.

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da firefox » dom mar 25, 2018 3:07 pm

trasmarterzo ha scritto:con 24 anni di servizio è determinata dalla cosiddetta PRIVILEGIATA TABELLARE (riferita alla categoria finale) e non alla PRIVILEGIATA ORDINARIA (+ 10% SULLA P.A.L.), in pratica con la 4ctg si raggiunge il 70% della base pensionabile che è PIU' FAVOREVOLE DEL 10%), vedi art. 67 dpr 1092/73 valida anche per il comparto sicurezza ad ordinamento civile.
Chiarissimo...ma sempre a spanne, il 70% della base pensionabile (immagino riferito a quella maturata al momento) sempre nel caso di specie (24 anni effettivi) che importo di pensione potrebbe generare?

iengoo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 15
Iscritto il: sab mar 24, 2018 8:26 am

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da iengoo » dom mar 25, 2018 3:26 pm

Buongiorno a tutti, grazie per le risposte in linea di massima hanno un po' chiarito le mie domande. Riguardo alle mie patologie la 7A è stata già aggravata quindi più di così non può scendere, invece per la 6/A (ottenuta con cumulo di 2 patologie) e la tab B sono in attesa che si pronunci il Tar perché il comitato le ha bocciate, al solito.
Il problema è proprio questo, se adesso mi riformano totalmente, avendo solo 24 di servizio e solo una 7 A riconosciuta, non potrei far altro che transitare nei ruoli civili.
Se tra un anno o due, il Tar accettasse il mio ricorso avrei per somma una 5 A e una tab B dipendenti dal servizio. Io aggraverei la tab B poiché riguarda l'ipertensione e mi sta già portando problemi agli occhi. Se con l'aggravamento della B e la 5/ A riuscissi ad arrivare ad una 4 o 3, potrei richiedere la pensione tabellare ed andare in quiescenza anche stando ai ruoli civili?? Grazie mille e Buona Pasqua a tutti

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da trasmarterzo » dom mar 25, 2018 3:44 pm

firefox ha scritto:
trasmarterzo ha scritto:con 24 anni di servizio è determinata dalla cosiddetta PRIVILEGIATA TABELLARE (riferita alla categoria finale) e non alla PRIVILEGIATA ORDINARIA (+ 10% SULLA P.A.L.), in pratica con la 4ctg si raggiunge il 70% della base pensionabile che è PIU' FAVOREVOLE DEL 10%), vedi art. 67 dpr 1092/73 valida anche per il comparto sicurezza ad ordinamento civile.
Chiarissimo...ma sempre a spanne, il 70% della base pensionabile (immagino riferito a quella maturata al momento) sempre nel caso di specie (24 anni effettivi) che importo di pensione potrebbe generare?
No Firefox, la privilegiata tabellare è stata proprio scritta per coloro i quali purtroppo con pochi anni di servizio hanno subito una causa di servizio rilevante ascritta a categoria tabellare alta, 5-4-3 ecc, con riforma ed eventuale transito ai ruoli civili.
Con la tabellare si tiene conto della % riferita alla base pensionabile che si matura al raggiungimento dell' età propria per andare normalmente in pensione (questo ho capito)!
A spanne vuol dire ovviamente che con 24 anni di servizio, la differenza tra NON CAUSA DI SERVIZIO e la 4 ctg sarebbe di qualche centinaio di euro.
In effetti, con 24 anni senza causa di servizio si aggirerebbe sui 1100 euro (ovviamente entrano in gioco difversi fattori come la qualifica, il parametro, servizi di frontiera o di o.p., ecc..) mentre con la 4 ctg andrebbe già intorno a 1300/1350 euro, con la 3 ctg anche oltre 1500 euro + eventuali altri assegni (da sottrarre pero' sempre l' irpef).
Ecco perchè dicevo che non è ottima la pensione ma dignitosa (per chi si accontenta...) ed ha altro da fare...
Questo per dirti a cosa mi riferivo a spanne..... insomma per rendere conto del concetto di tabellare con pochi anni di servizio.
Questa forbice tuttavia si riduce all' aumentare degli anni di servizio, mantenendo invariata la categoria.
Con 30 anni e oltre, per esempio, non serve a nulla avere la 5 ctg, con la 4 ctg forse si pareggiano, con la 3 ctg già la pensione è maggiore.
Non so se ho reso il concetto.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da trasmarterzo » dom mar 25, 2018 3:55 pm

iengoo ha scritto:Buongiorno a tutti, grazie per le risposte in linea di massima hanno un po' chiarito le mie domande. Riguardo alle mie patologie la 7A è stata già aggravata quindi più di così non può scendere, invece per la 6/A (ottenuta con cumulo di 2 patologie) e la tab B sono in attesa che si pronunci il Tar perché il comitato le ha bocciate, al solito.
Il problema è proprio questo, se adesso mi riformano totalmente, avendo solo 24 di servizio e solo una 7 A riconosciuta, non potrei far altro che transitare nei ruoli civili.
Se tra un anno o due, il Tar accettasse il mio ricorso avrei per somma una 5 A e una tab B dipendenti dal servizio. Io aggraverei la tab B poiché riguarda l'ipertensione e mi sta già portando problemi agli occhi. Se con l'aggravamento della B e la 5/ A riuscissi ad arrivare ad una 4 o 3, potrei richiedere la pensione tabellare ed andare in quiescenza anche stando ai ruoli civili?? Grazie mille e Buona Pasqua a tutti
Una recente sentenza della C.C. ha detto che lo stipendio da civile si puo' cumulare con la pensione privilegiata (ed a te spetta quella tabellare se arrivi alla 4 o 3 ctg, con la attuale 7 ci fai poco di pensione tabellare).
Una volta dissi qui sul forum, chissà mai se faranno cumulare lo stipendio da civile con una privilegiata tabellare alta? Si tratterebbe di una cifra mensile moooolto importante...
Per quanto riguarda l' eventuale pensionamento dai ruoli civili con la ipotetica 4 ctg (aggravando la B che con la tabella A non cumula), non credo ti diano la tabellare, spero di sbagliarmi, a essendo transitato nei civili vale la regola del pubblico impiego.
Credo pero' debbano darti un assegno per la tabellare commisurato alla pensione civile.
Ti consiglio vivamente di porre la stessa domanda alla sezione dedicata all' Avv. Vitelli, preparatissimo gentilissimo e cordialissimo interlocutore di questo forum, per evitare di dare errati pareri.
Auguria anche a te.

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da firefox » dom mar 25, 2018 4:55 pm

trasmarterzo ha scritto:
In effetti, con 24 anni senza causa di servizio si aggirerebbe sui 1100 euro (ovviamente entrano in gioco difversi fattori come la qualifica, il parametro, servizi di frontiera o di o.p., ecc..) mentre con la 4 ctg andrebbe già intorno a 1300/1350 euro, con la 3 ctg anche oltre 1500 euro + eventuali altri assegni (da sottrarre pero' sempre l' irpef).
Capisco che la tematica è complessa e le variabili sono molteplici quindi difficile fare una sintesi...

Però, se mi permetto, 24 AA di servizio, significa aver iniziato la carriera nel 1993 (magari con la leva un anno prima) quindi avere quasi nulla di retributivo....questo per dire che, sempre a spannometro, la pura pensione calcolata solo su tale contribuzione a mio avviso NON arriva a 1000 euro per un A.C.

iengoo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 15
Iscritto il: sab mar 24, 2018 8:26 am

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da iengoo » lun mar 26, 2018 9:24 am

Buongiorno,
grazie a tutti per aver condiviso con me la vostra esperienza, considerando la complessità della materia e le diversità dei casi , avvolti da una fascio di leggi sempre da interpretare, ho accettato il consiglio di alcuni ed ho scritto un messaggio personale all'avvocato Vitelli. Vi farò sapere.
Grazie a tutti

firefox
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2382
Iscritto il: mar set 07, 2010 12:50 pm

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da firefox » lun mar 26, 2018 10:06 am

iengoo ha scritto:Buongiorno,
grazie a tutti per aver condiviso con me la vostra esperienza, considerando la complessità della materia e le diversità dei casi , avvolti da una fascio di leggi sempre da interpretare, ho accettato il consiglio di alcuni ed ho scritto un messaggio personale all'avvocato Vitelli. Vi farò sapere.
Grazie a tutti
Ciao, senza ovviamente violare dati sensibili, se poi condividi qua la risposta dell'Avvocato credo sia utile a tutti...

iengoo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 15
Iscritto il: sab mar 24, 2018 8:26 am

Re: transito nei ruoli civili

Messaggio da iengoo » lun mar 26, 2018 2:58 pm

Ci mancherebbe, vi terrò aggiornati.

Rispondi