stipendio da transitato ruolo civile

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
gabry1973
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 17
Iscritto il: sab ago 20, 2016 11:55 am

stipendio da transitato ruolo civile

Messaggio da gabry1973 » ven nov 16, 2018 6:06 pm

buongiorno avvocato,
volevo chiederle una cosa , io sono transitato ai ruoli civili il mese scorso, dalla pol. pen. al tribunale come ass. giudiziario .area 2 fascia 3.
Alla prima busta paga mi mancano circa 400 euro, sono stato riformato da ass.capo. coord. con 24 anni di servizio effettivi. E' normale tt cio in attesa di sistemazione della busta paga? Ho letto che si perde l assegno di funzione ed anche la differenza dalla ind. pensionabile all' indennita di amministrazione nel mio caso sono 291 euro in meno solo di questa voce (371 euro a fronte dei vecchi 662) poi altri 112 euro nella voce stipendio, questo poiche l'indennita di amministrazione e' considerata una voce accessoria e non continuativa e fissa.
Io sapevo che si percepiva lo stesso stipendio da poliziotto, compensato nella differenza tra i due, dall' assegno ad personam.
Nel maleaugurato caso fosse cosi', mi consiglia di fare ricorso ?
La ringrazio
saluti lele



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1812
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: stipendio da transitato ruolo civile

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven nov 16, 2018 9:01 pm

le confermo che, a seguito del transito ai ruoli civili, si mantiene la stessa base stipendiale fruita al momento della riforma. Ovviamente, non vi rientra tutto ciò che ha natura indennitaria connessa all'impiego (notturni, festivi, ecc.).
Ritengo, quindi, che l'Amministrazione le conferirà al più presto l'assegno ad personam e che sia solo una questione di tempo.
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi