RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Feed - POLIZIA DI STATO

Rispondi
mariotrt
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: dom ago 28, 2016 11:19 am

RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da mariotrt » dom ago 28, 2016 4:26 pm

Sono un assistente Capo della Polizia di Stato che a gennaio del 2016 mentre era in servizio di volante, si è sentito male.
Portato prontamente al pronto soccorso, dopo gli accertamenti di rito mi è stato diagnosticato : GRAVE INSUFFICENZA MITRALICA SEVERA" ….. dopo un mese sono stato sottoposto ad un intervento cardiochirurgico dove mi hanno messo un anello per riparare la valvola mitralica. L'ufficio sanitario mi ha dato 150 giorni di malattia …..in questi giorni mi sono curato e sono stato sottoposto a terapia anticoagulante , assumendo il comadin e altre compresse. Da una settimana, dopo controllo hotler, mi è stato sospeso il coumadin e sono passato alla cardioapsirina( da prender a vita cosi come riferitomi dal cardiologo) unitamente ad altre due pillole per rafforzare il cuore. L'hotler mi dice che ho un po di extrafistole e che devo andare a controllo tra 3 mesi.
HO PRESENTATO DOMANDA X CAUSA DI SERVIZIO
Il 20 settembre devo ritornare alla infermeria della questura.- In base alla vostra esperienza che cosa mi prospetta il futuro? IO HO 28 ANNI DI SERVIZIO E 50 ANNI DI ETA'. io essenzialmente dopo cio' che mi è successo , non voglio assolutamente ritornare sulle volanti...stando tranquillo sto meglio, mi da fastidio la gente che grida, che litiga etc...MI HANNO DETTO CHE SE MI MANDANO ALLA CMO E MI METTONO IN ASPETTATIVA SPECIALE POSSO ANCHE PASSARE NEI RUOLI CIVILI, COSA CHE RIFIUTO A PRIORI.- è vero tutto cio? POSSO INVECE TRANSITARE AI RUOLI TECNICI DELLA POLIZIA DI STATO?. GRAZIE



Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da christian71 » dom ago 28, 2016 5:08 pm

mariotrt ha scritto:Sono un assistente Capo della Polizia di Stato che a gennaio del 2016 mentre era in servizio di volante, si è sentito male.
Portato prontamente al pronto soccorso, dopo gli accertamenti di rito mi è stato diagnosticato : GRAVE INSUFFICENZA MITRALICA SEVERA" ….. dopo un mese sono stato sottoposto ad un intervento cardiochirurgico dove mi hanno messo un anello per riparare la valvola mitralica. L'ufficio sanitario mi ha dato 150 giorni di malattia …..in questi giorni mi sono curato e sono stato sottoposto a terapia anticoagulante , assumendo il comadin e altre compresse. Da una settimana, dopo controllo hotler, mi è stato sospeso il coumadin e sono passato alla cardioapsirina( da prender a vita cosi come riferitomi dal cardiologo) unitamente ad altre due pillole per rafforzare il cuore. L'hotler mi dice che ho un po di extrafistole e che devo andare a controllo tra 3 mesi.
HO PRESENTATO DOMANDA X CAUSA DI SERVIZIO
Il 20 settembre devo ritornare alla infermeria della questura.- In base alla vostra esperienza che cosa mi prospetta il futuro? IO HO 28 ANNI DI SERVIZIO E 50 ANNI DI ETA'. io essenzialmente dopo cio' che mi è successo , non voglio assolutamente ritornare sulle volanti...stando tranquillo sto meglio, mi da fastidio la gente che grida, che litiga etc...MI HANNO DETTO CHE SE MI MANDANO ALLA CMO E MI METTONO IN ASPETTATIVA SPECIALE POSSO ANCHE PASSARE NEI RUOLI CIVILI, COSA CHE RIFIUTO A PRIORI.- è vero tutto cio? POSSO INVECE TRANSITARE AI RUOLI TECNICI DELLA POLIZIA DI STATO?. GRAZIE
Benvenuto mariotrt...

Premetto che non me ne intendo per niente di patologie cardiache e quindi non mi permetto di entrare nel merito della gravità della tua patologia e se questa potrà comportare la riforma dal servizio o meno...

In ogni caso, se ti verrà riconosciuta la dipendenza da causa di servizio (io penso di si... soprattutto se hai fatto tanti anni di turni in quinta sulla macchina), è prevista, in alternativa ad una eventuale riforma assoluta o al transito nei ruoli tecnici o civili, anche la "riforma parziale", cioè, come transitare nei Ruoli Tecnici ma, di fatto, rimani nel ruolo ordinaro... Solo servizi in ufficio e, nel tuo caso, sicuramente esentato anche dai servizi notturni...

Mi è capitato di vedere colleghi che, dopo essere stati colpiti da infarto (non so se il tuo problema è paragonabile all'infarto), sono stati riformati parzialmente, quindi riammessi in servizio con ridotta capacità lavorativa... In ufficio...

Anche io due anni fa sono stato riformato parzialmente per problemi di salute a carico dell'apparato locomotore SI dipendenti da causa di servizio...

In pratica, se viene riconosciuta la dipendenza da causa di servizio c'è la possibilità di essere riformati parzialmente, altrimenti è previsto il transito nei ruoli tecnici o civili... Ovviamente, in tal caso, consiglio assolutamente il ruolo tecnico...

Saluti e in bocca al lupo...
Christian

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

gianni62
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 93
Iscritto il: lun giu 18, 2012 8:38 pm

Re: RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da gianni62 » dom ago 28, 2016 7:34 pm

Buonasera,posso dirti dalla mia esperienza personale, l'orientamento della c.m.o. - non idoneo in modo assoluto vieni dispensato; non idoneo in modo parziale vieni posto in aspettativa in attesa del riconoscimento o meno della causa di servizio. In entrambi i casi la c.m.o. si pronuncia sull'idoneita' ai ruoli tecnici e ai ruoli personale civile. Ti posso suggerire di parlare con il medico della p.s. presso la cmo e riferisci che non ti senti di rientrare, vedrai che risolversi. Io ho avuto patologia cardiaca, presentato domanda c.s., cmo mi dichiara non idoneo in modo parziale, dopo otto mesi il M.D. mi notifica il decreto di non riconoscimento c.s., vengo posto in congedo, stessa data rifiuto il transito ai ruoli civili e opto per la pensione. Saluti

mariotrt
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: dom ago 28, 2016 11:19 am

Re: RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da mariotrt » lun ago 29, 2016 8:31 am

christian71 ha scritto:
mariotrt ha scritto:Sono un assistente Capo della Polizia di Stato che a gennaio del 2016 mentre era in servizio di volante, si è sentito male.
Portato prontamente al pronto soccorso, dopo gli accertamenti di rito mi è stato diagnosticato : GRAVE INSUFFICENZA MITRALICA SEVERA" ….. dopo un mese sono stato sottoposto ad un intervento cardiochirurgico dove mi hanno messo un anello per riparare la valvola mitralica. L'ufficio sanitario mi ha dato 150 giorni di malattia …..in questi giorni mi sono curato e sono stato sottoposto a terapia anticoagulante , assumendo il comadin e altre compresse. Da una settimana, dopo controllo hotler, mi è stato sospeso il coumadin e sono passato alla cardioapsirina( da prender a vita cosi come riferitomi dal cardiologo) unitamente ad altre due pillole per rafforzare il cuore. L'hotler mi dice che ho un po di extrafistole e che devo andare a controllo tra 3 mesi.
HO PRESENTATO DOMANDA X CAUSA DI SERVIZIO
Il 20 settembre devo ritornare alla infermeria della questura.- In base alla vostra esperienza che cosa mi prospetta il futuro? IO HO 28 ANNI DI SERVIZIO E 50 ANNI DI ETA'. io essenzialmente dopo cio' che mi è successo , non voglio assolutamente ritornare sulle volanti...stando tranquillo sto meglio, mi da fastidio la gente che grida, che litiga etc...MI HANNO DETTO CHE SE MI MANDANO ALLA CMO E MI METTONO IN ASPETTATIVA SPECIALE POSSO ANCHE PASSARE NEI RUOLI CIVILI, COSA CHE RIFIUTO A PRIORI.- è vero tutto cio? POSSO INVECE TRANSITARE AI RUOLI TECNICI DELLA POLIZIA DI STATO?. GRAZIE
Benvenuto mariotrt...

Premetto che non me ne intendo per niente di patologie cardiache e quindi non mi permetto di entrare nel merito della gravità della tua patologia e se questa potrà comportare la riforma dal servizio o meno...

In ogni caso, se ti verrà riconosciuta la dipendenza da causa di servizio (io penso di si... soprattutto se hai fatto tanti anni di turni in quinta sulla macchina), è prevista, in alternativa ad una eventuale riforma assoluta o al transito nei ruoli tecnici o civili, anche la "riforma parziale", cioè, come transitare nei Ruoli Tecnici ma, di fatto, rimani nel ruolo ordinaro... Solo servizi in ufficio e, nel tuo caso, sicuramente esentato anche dai servizi notturni...

Mi è capitato di vedere colleghi che, dopo essere stati colpiti da infarto (non so se il tuo problema è paragonabile all'infarto), sono stati riformati parzialmente, quindi riammessi in servizio con ridotta capacità lavorativa... In ufficio...

Anche io due anni fa sono stato riformato parzialmente per problemi di salute a carico dell'apparato locomotore SI dipendenti da causa di servizio...

In pratica, se viene riconosciuta la dipendenza da causa di servizio c'è la possibilità di essere riformati parzialmente, altrimenti è previsto il transito nei ruoli tecnici o civili... Ovviamente, in tal caso, consiglio assolutamente il ruolo tecnico...

Saluti e in bocca al lupo...
Christian

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
GRAZIE DELLE INFORMAZIONI
TI TERRO' AGGIORNATO

mariotrt
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 9
Iscritto il: dom ago 28, 2016 11:19 am

Re: RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da mariotrt » lun ago 29, 2016 8:41 am

gianni62 ha scritto:Buonasera,posso dirti dalla mia esperienza personale, l'orientamento della c.m.o. - non idoneo in modo assoluto vieni dispensato; non idoneo in modo parziale vieni posto in aspettativa in attesa del riconoscimento o meno della causa di servizio. In entrambi i casi la c.m.o. si pronuncia sull'idoneita' ai ruoli tecnici e ai ruoli personale civile. Ti posso suggerire di parlare con il medico della p.s. presso la cmo e riferisci che non ti senti di rientrare, vedrai che risolversi. Io ho avuto patologia cardiaca, presentato domanda c.s., cmo mi dichiara non idoneo in modo parziale, dopo otto mesi il M.D. mi notifica il decreto di non riconoscimento c.s., vengo posto in congedo, stessa data rifiuto il transito ai ruoli civili e opto per la pensione. Saluti
GRAZIE X INFO VI TERRO' AGGIORNATI

Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 3434
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: RUOLO TECNICO O RUOLO CIVILE?

Messaggio da christian71 » lun ago 29, 2016 9:04 am

mariotrt ha scritto:
christian71 ha scritto:
mariotrt ha scritto:Sono un assistente Capo della Polizia di Stato che a gennaio del 2016 mentre era in servizio di volante, si è sentito male.
Portato prontamente al pronto soccorso, dopo gli accertamenti di rito mi è stato diagnosticato : GRAVE INSUFFICENZA MITRALICA SEVERA" ….. dopo un mese sono stato sottoposto ad un intervento cardiochirurgico dove mi hanno messo un anello per riparare la valvola mitralica. L'ufficio sanitario mi ha dato 150 giorni di malattia …..in questi giorni mi sono curato e sono stato sottoposto a terapia anticoagulante , assumendo il comadin e altre compresse. Da una settimana, dopo controllo hotler, mi è stato sospeso il coumadin e sono passato alla cardioapsirina( da prender a vita cosi come riferitomi dal cardiologo) unitamente ad altre due pillole per rafforzare il cuore. L'hotler mi dice che ho un po di extrafistole e che devo andare a controllo tra 3 mesi.
HO PRESENTATO DOMANDA X CAUSA DI SERVIZIO
Il 20 settembre devo ritornare alla infermeria della questura.- In base alla vostra esperienza che cosa mi prospetta il futuro? IO HO 28 ANNI DI SERVIZIO E 50 ANNI DI ETA'. io essenzialmente dopo cio' che mi è successo , non voglio assolutamente ritornare sulle volanti...stando tranquillo sto meglio, mi da fastidio la gente che grida, che litiga etc...MI HANNO DETTO CHE SE MI MANDANO ALLA CMO E MI METTONO IN ASPETTATIVA SPECIALE POSSO ANCHE PASSARE NEI RUOLI CIVILI, COSA CHE RIFIUTO A PRIORI.- è vero tutto cio? POSSO INVECE TRANSITARE AI RUOLI TECNICI DELLA POLIZIA DI STATO?. GRAZIE
Benvenuto mariotrt...

Premetto che non me ne intendo per niente di patologie cardiache e quindi non mi permetto di entrare nel merito della gravità della tua patologia e se questa potrà comportare la riforma dal servizio o meno...

In ogni caso, se ti verrà riconosciuta la dipendenza da causa di servizio (io penso di si... soprattutto se hai fatto tanti anni di turni in quinta sulla macchina), è prevista, in alternativa ad una eventuale riforma assoluta o al transito nei ruoli tecnici o civili, anche la "riforma parziale", cioè, come transitare nei Ruoli Tecnici ma, di fatto, rimani nel ruolo ordinaro... Solo servizi in ufficio e, nel tuo caso, sicuramente esentato anche dai servizi notturni...

Mi è capitato di vedere colleghi che, dopo essere stati colpiti da infarto (non so se il tuo problema è paragonabile all'infarto), sono stati riformati parzialmente, quindi riammessi in servizio con ridotta capacità lavorativa... In ufficio...

Anche io due anni fa sono stato riformato parzialmente per problemi di salute a carico dell'apparato locomotore SI dipendenti da causa di servizio...

In pratica, se viene riconosciuta la dipendenza da causa di servizio c'è la possibilità di essere riformati parzialmente, altrimenti è previsto il transito nei ruoli tecnici o civili... Ovviamente, in tal caso, consiglio assolutamente il ruolo tecnico...

Saluti e in bocca al lupo...
Christian

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
GRAZIE DELLE INFORMAZIONI
TI TERRO' AGGIORNATO
Si grazie mariotrt... anche la tua testimonianza (come tutte le altre) potrà essere molto utile ai tanti lettori del forum...

Ancora grazie, buona giornata e in bocca al lupo...
Christian

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

Rispondi