Ruoli tenici e/o ruoli civili e Commissioni/Consiglio di Amministrazione

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

Rispondi
Abraham
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 49
Iscritto il: mer mag 20, 2020 7:15 pm

Ruoli tenici e/o ruoli civili e Commissioni/Consiglio di Amministrazione

Messaggio da Abraham » mer ott 28, 2020 12:40 am

Buona serata a tutti, come da oggetto, vorrei porre un quesito a tutti gli amici del forum:
Mi sembra di aver capito che nel caso in cui la C.M.O. decreta per l’inidoneità assoluta nei ruoli operativi della Polizia di Stato e, di converso, per l’idoneità ai ruoli tecnici della Polizia di Stato e/o ai ruoli civili dell’Amministrazione dell’Interno debba esprimere un parere la competente Commissione e/o il Consiglio di Amministrazione ricevente.
E’ possibile che la Commissione e/o il Consiglio di Amministrazione ricevente emettano un parere di diniego nonostante il giudizio medico-legale di idoneità espresso dalla C.M.O. oppure è prassi consolidata il conformarsi a quanto statuito dalla C.M.O.?

Grazie 1000 a chiunque vorrà dare una risposta



Convenzionistituzioni.it
VincentVega
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 128
Iscritto il: mer lug 10, 2019 7:31 am

Re: Ruoli tenici e/o ruoli civili e Commissioni/Consiglio di Amministrazione

Messaggio da VincentVega » mer apr 14, 2021 3:13 pm

La cmo giudica in base alle patologie l'idoneità fisica , l'amministrazione puo' (o deve?) sottoporre
il dipendente a delle prove pratiche.
In alcuni casi l'amministrazione puo' anche giudicare che le patologie
riportate nel verbale della cmo possano essere incompatibili con un determinato
incarico.
Ci fu' una sentenza del C.d.S. che ha respinto il ricorso di un dipendente che
voleva transitare al ministero degli esteri, ed il ministero ha argomentato affermando
che i suoi dipendenti devono operare anche all'estero ed in particolari situazioni
ambientali e politiche, dove e' richiesto una specifica efficienza fisica.
Le altre amministrazioni di solito rispondono sempre negativamente,
l'amministrazione di provenienza invece "deve", in senso lato, accettare.
DI solito non ci sono problemi al transito, se pero' lo stato di servizio, eventuali
procedimenti penali e/o disciplinari esistono il transito puo' diventare difficile
ed in questo caso c'e' la dispensa.
Le amministrazioni ad ogni modo devono rispondere entro 150 giorni, se non lo
fanno la domanda si considera accolta.

Abraham
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 49
Iscritto il: mer mag 20, 2020 7:15 pm

Re: Ruoli tenici e/o ruoli civili e Commissioni/Consiglio di Amministrazione

Messaggio da Abraham » mer apr 21, 2021 11:24 pm

Beh, ad essere sincero se dispensano (con o senza causa di servizio) mandando in pensione in base ai contributi effettivi versati, non è poi tanto male da un punto di vista soggettivo, tuttavia oggi mi rendo conto che non è affatto facile essere riformati (con o senza causa di servizio) ed andare in prepensionamento.
Per quanto concerne il quesito che mi hai fatto non ti tocca l'assegno di funzione perché le sentenze giurusprudenziali non operano retroattivamente.

Rispondi