RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERINO

Feed - CARABINIERI

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12700
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da panorama » mar ott 19, 2010 8:08 pm

Certo che è giusto.
Tu comunque, per tutta la durata della convalescenza in poi "non vedi, non senti, non parli". Se fai tutto il contrario sappi che in caso di un tuo intervento e ti fai male NON puoi chiedere la causa di servizio perchè non ti sarà mai data.
Spero di essere stato utile.
Saluti.



Convenzionistituzioni.it
utente05
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 18
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:17 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da utente05 » mar ott 19, 2010 8:15 pm

Grazie TUTTO CHIARO .. Speriamo di nn assistere una rapina in banca quando sto prelevando dallo sportello automatico.. :D meglio che pingere..

billyelliot1964

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da billyelliot1964 » mer ott 20, 2010 10:25 am

Per quelle che sono le mie conoscenze e per esperienza diretta, ti posso dire che in aspettativa per una patologia che non sia di carattere di tipo psichiatrico, non hanno mai ritirato nulla, l'unica cosa che ho fatto come da regolamento ho depositato la pistola presso l'armeria del mio comando, ripeto depositato diverso da ritirata, la tessera e tutto il resto sono rimasti nella mia disponibilità, le mie esperienze si fermano al 2009, dopo non so .

stomale
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 183
Iscritto il: gio set 16, 2010 3:44 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da stomale » mer ott 20, 2010 1:53 pm

a me in convalescenza prolungata, per patologia "ortopedica", hanno ritirato solo la pistola, per quel che mi riguarda si possono prendere pure la GUS con tanto di pennacchio.... a parte gli scherzi, secondo me è giusto che in caso di patologia psichiatrica, l'amministrazione provveda al ritiro dell'arma e del tesserino, con tutte le cose che si sentono in giro è meglio prevenire!

giovanni60
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 30
Iscritto il: mer ago 18, 2010 3:38 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da giovanni60 » mer ott 20, 2010 5:12 pm

Saluto tutti gli amici del forum.
Peccato che nessuno a chiesto all'amico (spartaco63) come mai ha avuto questo problema. Il più delle volte tale problema è provocato da altri.
Spartaco ti auguro una pronta guarigione.
Ciao a tutti

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12700
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da panorama » mer ott 20, 2010 5:54 pm

Un collega che lavora con me per essersi operato alla colicisti lo scorso anno è stata tolta la pistola e la tessera personale avendo superato i gg. previsti ed essere transitato "provvisoriamente" in aspettativa avendo superato 55 gg. di convalescenza. Questo è stato nel 2009.

billyelliot1964

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da billyelliot1964 » mer ott 20, 2010 10:11 pm

Nell'Arma il federalismo dei regolamenti vige da molti anni

Avatar utente
Henry6.3
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 456
Iscritto il: sab giu 26, 2010 11:25 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da Henry6.3 » gio ott 21, 2010 2:42 pm

Più che federalismo massima incompetenza, ho notizia verificata, di un collega che si è fatto una manciata di mesi in convalescenza dalla CMO anche per problemi depressivi pur leggeri, ma gli hanno lasciato l'arma in dotazione per tutto il periodo, compreso un paio di giorni dopo la riforma, perchè cadevano nel fine settimana.
Tutti da denuncia, ma fortunatamente tutto è andato a buon fine, e tutto è terminato a tarallucci e vino, ma se qualcuno voleva inchiappettarsi i colleghi degli Uffici preposti, lascio a voi le considerazioni. Quindi non meravigliamoci più di tanto.

leonardo virdò
Consigliere
Consigliere
Messaggi: 781
Iscritto il: sab giu 19, 2010 8:26 am

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da leonardo virdò » gio ott 21, 2010 4:24 pm

Buon pomeriggio a tutti gli iscritti.
Henry6.3, hai perfettamente ragione, ormai nell'Arma succede di tutto. C'è a chi levano la pistola in servizio e a chi la lasciano anche dopo il concedo. Speriamo sia un caso isolato.

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4138
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da lino » gio ott 21, 2010 4:40 pm

No cose di questo mondo.

Avatar utente
Henry6.3
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 456
Iscritto il: sab giu 26, 2010 11:25 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da Henry6.3 » gio ott 21, 2010 6:44 pm

Altro che intervenire o non intervenire in convalescenza.
La realtà è sempre al di là di ogni fervida immaginazione, mettiamo il caso che il collega nel frattempo svalvola del tutto e con la sua pistola fa una strage familiare, cosa gli andiamo a raccontare al P.M.?All'opinione pubblica ed ai familiari restanti?
Ecco perchè non mi indigno quando sento di ritiro di pistola e tesserino, ma quando verifico che possono accadere casi come quello citato.

Avatar utente
Henry6.3
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 456
Iscritto il: sab giu 26, 2010 11:25 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da Henry6.3 » gio ott 21, 2010 7:19 pm

Collega scopriamo adesso che per gli Ufficiali è un altra Arma?

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12700
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da panorama » gio ott 21, 2010 9:33 pm

UNARMA dove sei?
Perchè non hai fatto ricorso alla Corte Europea?

UNAC dove sei?
Perchè non si sa che fine ha fatto il ricorso alla Corte dei diritti dell'Uomo?

Nessuno di voi ha seguito più il caso?

Avatar utente
Henry6.3
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 456
Iscritto il: sab giu 26, 2010 11:25 pm

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERENO

Messaggio da Henry6.3 » gio ott 21, 2010 10:07 pm

Personalmente credo che sia per la serie tanto fumo e poco arrosto. Non ho ancora visto uno dico uno di "sindacalista" nostro non dico orientato a risolvere i nostri problemi, ma almeno a capirci qualcosa. Però quando dovevano farsi pagare i fogli di viaggio per le missioni a Roma, con tanto di spese alberghiere eccome se erano professionali. Naturalmente parlo per quelli da me conosciuti e assolvo tutti gli altri che non conosco. :D

Maxgdf92
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: mar nov 12, 2013 9:31 am

Re: RITIRO DELLA PISTOLA E DEL TESSERINO

Messaggio da Maxgdf92 » mar nov 12, 2013 9:47 am

Buon giorno a tutti, sono un militare della Guardia di Finanza, confermo che anche a me appena uscito da un intervento chirurgico per ernia, il Comando oltre a costringermi di andare a 100 km presso l'infermiera regionale il girno dopo le dimissioni dall'ospedale, (pensavo di morire nel tragitto a mio carico), mi ha ritirato la pistola dopo aver appreso che l'infermiera mi convertiva in licenza di convalescenza, il roposo medico datomi dall'l ospedale civile. A questo punto chiedo, visto che il mio lavoro è quello di scoprire e sanzionare delinquenti che riciclano somme nell'ordine di decine di milioni di euro, l'arma in datazione non è anche per difesa personale? È giusto dover affrontare un viaggio di 100 km dopo un intervento chirurgico abbastanza doloroso ed invalidante, per lo meno nel primo periodo, solamente per vedere un ufficiale medico che ti conferma quanto già scritto dall'ospedale civile? Tutto questo mi sembra una immane ingiustizia. Vi prego datemi delle risposte.

Rispondi