Rinuncia trasferimento legge 104

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Aldebaran73
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1
Iscritto il: lun ago 27, 2018 7:53 pm

Rinuncia trasferimento legge 104

Messaggio da Aldebaran73 » mar ago 28, 2018 5:14 pm

Salve, vi contatto per poter ricevere info in merito alla mia situazione assistenziale afferente alla legge 104.Sono un appartenente alla G. di F. e da circa 4 anni sono stato trasferito su domanda presso una sede di servizio, da me peraltro non richiesta, che dista 45 km dal luogo di residenza della persona soggetta a handicap, nello specifico trattasi di genitore.Avendo io un legame sentimentale con una donna del luogo dove ho lavorato per 15 anni, e dove risulto cmq ancora in carico dal punto lavorativo, essendo il trasferimento per questa tipologia solo di natura temporanea e non definitiva, se non al perdurare di 5/6 anni della permanenza, ed avendo io in previsione di mettere su famiglia vorrei sapere se presentando una domanda di rinuncia al beneficio della 104 in favore di mia sorella, l'amministrazione possa opporre fattori ostativi al mio rientro presso la sede di provenienza, legati, ad esempio, alla carenza di personale presso l'attuale sede lavorativa, o eventualmente addurre altri motivi di impedimento legati alla natura del trasferimento.Nel ringraziarvi della risposta che mi vorrete rilasciare, porgo cordiali saluti.



Rispondi