Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa speciale

Feed - POLIZIA DI STATO

navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa speciale

Messaggio da navigato » lun feb 19, 2018 11:36 am

Buongiorno.
Sono un ex appartenente alla PdS riformato per motivi di saluti (sto attendendo il giudizio finale del CVCS).
In quel momento, non sapendo come muovermi, ho presentato istanza di transito nei ruoli civili.
Ad oltre 150 gg. di distanza dalla presentazione della richiesta ho deciso, anche visto il mio stato di salute, di rinunciare al transito.
La domanda è: per uscirne nel miglior modo, evitando anche richieste di recupero stipendi, se possibile, basta presentare una semplice istanza o è necessario indicare qualche sentenza tipo la decisione del Consiglio di Stato nr. 6825 del 04/12/2007?
Grazie.



navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da navigato » mar feb 27, 2018 1:18 pm

Buongiorno.
Ho visto che molti hanno letto il mio precedente messaggio, ma nessuno ha saputo consigliarmi in merito a quanto scritto.
A questo punto mi sorge un altro dubbio...
Non è che dopo il nuovo contratto è cambiato l'iter e di conseguenza non è più possibile rinunciare al transito per richiedere la pensione di inabilità fin lì maturata?
Grazie e buona giornata.

palmy66
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 211
Iscritto il: gio gen 31, 2013 9:18 am

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da palmy66 » mar feb 27, 2018 2:27 pm

basta che quando ti arriverà la chiamata nei ruoli civili non ti presenti a firmare e diventi rinunciatario

navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da navigato » mer feb 28, 2018 11:22 am

palmy66 ha scritto:basta che quando ti arriverà la chiamata nei ruoli civili non ti presenti a firmare e diventi rinunciatario
Grazie mille per la risposta.
Scusami, ma facendo così dovrò restituire tutti gli stipendi?

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1448
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da naturopata » mer feb 28, 2018 12:14 pm

navigato ha scritto:Buongiorno.
Sono un ex appartenente alla PdS riformato per motivi di saluti (sto attendendo il giudizio finale del CVCS).
In quel momento, non sapendo come muovermi, ho presentato istanza di transito nei ruoli civili.
Ad oltre 150 gg. di distanza dalla presentazione della richiesta ho deciso, anche visto il mio stato di salute, di rinunciare al transito.
La domanda è: per uscirne nel miglior modo, evitando anche richieste di recupero stipendi, se possibile, basta presentare una semplice istanza o è necessario indicare qualche sentenza tipo la decisione del Consiglio di Stato nr. 6825 del 04/12/2007?
Grazie.
In realtà dopo i 180 gg dalla domanda di transito, ti è dovuto lo stipendio intero, in quanto l'amministrazione ha l'obbligo di concludere il procedimento entro i sei mesi anche qualora ti sia stato ridotto al 50% o allo 0%, quindi hai sbagliato a rinunciare in anticipo, avresti dovuto rinunciare al momento della chiamata. Dovrai restituire gli stipendi solo se la patologia non verrà riconosciuta dipendente da causa di servizio, sempre se hai fatto aspettativa oltre il dodicesimo mese.

navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da navigato » ven mar 02, 2018 10:14 am

naturopata ha scritto: In realtà dopo i 180 gg dalla domanda di transito, ti è dovuto lo stipendio intero, in quanto l'amministrazione ha l'obbligo di concludere il procedimento entro i sei mesi anche qualora ti sia stato ridotto al 50% o allo 0%, quindi hai sbagliato a rinunciare in anticipo, avresti dovuto rinunciare al momento della chiamata. Dovrai restituire gli stipendi solo se la patologia non verrà riconosciuta dipendente da causa di servizio, sempre se hai fatto aspettativa oltre il dodicesimo mese.
I 150 gg dalla domanda di transito sono già passati.
Il problema è che temo il diniego da parte del CVCS e di conseguenza il dover restituire diverse mensilità che al momento sto prendendo al 100 per cento.
Nel approfitto per chiederti, l'eventuale ricorso alla corte dei conti contro il diniego congela la richiesta di restituzione degli stipendi presi durante l'aspettativa speciale?
Inoltre, non ci sono sentenze che indicano di non restituire gli stipendi ricevuti se il CVCS non si esprime entro i famosi 24 mesi dalla richiesta di riconoscimento della causa di servizio?
Grazie.
Ciao.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1448
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da naturopata » ven mar 02, 2018 2:46 pm

navigato ha scritto:
naturopata ha scritto: In realtà dopo i 180 gg dalla domanda di transito, ti è dovuto lo stipendio intero, in quanto l'amministrazione ha l'obbligo di concludere il procedimento entro i sei mesi anche qualora ti sia stato ridotto al 50% o allo 0%, quindi hai sbagliato a rinunciare in anticipo, avresti dovuto rinunciare al momento della chiamata. Dovrai restituire gli stipendi solo se la patologia non verrà riconosciuta dipendente da causa di servizio, sempre se hai fatto aspettativa oltre il dodicesimo mese.
I 150 gg dalla domanda di transito sono già passati.
Il problema è che temo il diniego da parte del CVCS e di conseguenza il dover restituire diverse mensilità che al momento sto prendendo al 100 per cento.
Nel approfitto per chiederti, l'eventuale ricorso alla corte dei conti contro il diniego congela la richiesta di restituzione degli stipendi presi durante l'aspettativa speciale?
Inoltre, non ci sono sentenze che indicano di non restituire gli stipendi ricevuti se il CVCS non si esprime entro i famosi 24 mesi dalla richiesta di riconoscimento della causa di servizio?
Grazie.
Ciao.
Il ricorso alla Corte dei Conti non congela alcuna restituzione, anche perché il Giudice competente è quello amministrativo e non quello pensionistico, in quanto tu devi restituire stipendio e non pensione. Solo se, la CdC dovesse riconoscerti la causa di servizio dopo diniego amm.vo, potrai formulare istanza di restituzione degli stipendi alla tua ex amm.ne che dovrebbe concederteli, salvo diniego e ricorso al TAR/CDS con vittoria pari al 100% al momento (uno dei pochi casi), ma con le dovute lungaggini e spese anticipate.

In base al tuo secondo quesito, già più volte evidenziato in questo sito, il termine dei 24 mesi vale solo per chi ha ricevuto la riforma parziale, quindi se non hai riforma parziale ti attacchi al tram.

Romina
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 20
Iscritto il: mar set 26, 2017 12:44 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da Romina » ven mar 02, 2018 4:28 pm

Art 12 comma 3 del dpr 170/2007
Congedi straordinari e aspettativa
3. Il personale giudicato permanentemente non idoneo al servizio in modo parziale permane ovvero e' collocato in aspettativa fino alla pronuncia sul riconoscimento della dipendenza da causa di servizio della lesione o infermita' che ha causato la predetta non idoneita' anche oltre i limiti massimi previsti dalla normativa in vigore. Fatte salve le disposizioni che prevedono un trattamento piu' favorevole, durante l'aspettativa per infermita', sino alla pronuncia sul riconoscimento della dipendenza da causa di servizio della lesione subita o della infermita' contratta, competono gli emolumenti di carattere fisso e continuativo in misura intera. Nel caso in cui non venga riconosciuta la dipendenza da causa di servizio e non vengano attivate le procedure di transito in altri ruoli della stessa amministrazione o in altre amministrazioni, previste dal decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 339 e dal decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, sono ripetibili la meta' delle somme corrisposte dal tredicesimo al diciottesimo mese continuativo di aspettativa e tutte le somme corrisposte oltre il diciottesimo mese continuativo di aspettativa. Non si da' luogo alla ripetizione qualora la pronuncia sul riconoscimento della causa di servizio intervenga oltre il ventiquattresimo mese dalla data del collocamento in aspettativa. Tale periodo di aspettativa non si cumula con gli altri periodi di aspettativa fruiti ad altro titolo ai fini del raggiungimento del predetto limite massimo.

Romina
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 20
Iscritto il: mar set 26, 2017 12:44 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da Romina » ven mar 02, 2018 4:29 pm

non so se questa normativa è stata sostituita da altra più recente.
ma non mi sembra che parli di riforma parziale

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1448
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da naturopata » ven mar 02, 2018 4:49 pm

Romina ha scritto:non so se questa normativa è stata sostituita da altra più recente.
ma non mi sembra che parli di riforma parziale
Ma scusa citi l'articolo e non lo leggi, lo dice immediatamente all'inizio:

Il personale giudicato permanentemente non idoneo al servizio in modo parziale ............

navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da navigato » dom mar 04, 2018 1:24 pm

naturopata ha scritto: Ma scusa citi l'articolo e non lo leggi, lo dice immediatamente all'inizio:
Il personale giudicato permanentemente non idoneo al servizio in modo parziale ............
Visto che ti leggo spesso e so che sei molto preparato, non pensi che la decisione del Consiglio di Stato nr. 6825 del 04/12/2007 possa in qualche modo impedire di dover restituire gli stipendi presi vdato che l'amministrazione non ha provveduto a ricollocarmi entro i 150 gg. previsti?

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1448
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da naturopata » dom mar 04, 2018 7:35 pm

navigato ha scritto:
naturopata ha scritto: Ma scusa citi l'articolo e non lo leggi, lo dice immediatamente all'inizio:
Il personale giudicato permanentemente non idoneo al servizio in modo parziale ............
Visto che ti leggo spesso e so che sei molto preparato, non pensi che la decisione del Consiglio di Stato nr. 6825 del 04/12/2007 possa in qualche modo impedire di dover restituire gli stipendi presi vdato che l'amministrazione non ha provveduto a ricollocarmi entro i 150 gg. previsti?
Come ho già specificato dopo i 150 gg. (avevo detto 180 un lapsus) ti sarebbero spettai gli stipendi interi, mentre per i periodi precedenti dovrai restituire il dovuto, se la causa di servizio non verrà riconosciuta dipendente ed avevi superati i 12 mesi di aspettativa e quindi soggetto a decurtazione stipendiale, quindi arrivato ai 150 è stato un errore rinunciare. La sentenza centra poco con questo caso, se non per un aspetto, ovvero che trascorsi i 150 gg dalla domanda il transito è implicitamente accolto ed è per questo che dopo i 150 ti sarebbero spettai gli stipendi interi e, una volta ricevuta la chiamata, avresti dovuto rinunciare anche non presentandoti alla firma del contratto o anche il giorno prima con istanza al Comando.

navigato
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: lun dic 05, 2016 5:08 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da navigato » lun mar 05, 2018 11:08 am

naturopata ha scritto: Come ho già specificato dopo i 150 gg. (avevo detto 180 un lapsus) ti sarebbero spettai gli stipendi interi, mentre per i periodi precedenti dovrai restituire il dovuto, se la causa di servizio non verrà riconosciuta dipendente ed avevi superati i 12 mesi di aspettativa e quindi soggetto a decurtazione stipendiale, quindi arrivato ai 150 è stato un errore rinunciare. La sentenza centra poco con questo caso, se non per un aspetto, ovvero che trascorsi i 150 gg dalla domanda il transito è implicitamente accolto ed è per questo che dopo i 150 ti sarebbero spettai gli stipendi interi e, una volta ricevuta la chiamata, avresti dovuto rinunciare anche non presentandoti alla firma del contratto o anche il giorno prima con istanza al Comando.
Temevo che nel caso di diniego da parte del cvcs avrei dovuto restituire tutti gli stipendi compresi quelli dopo i 150 gg di aspettativa speciale.
E' per quello che ho deciso di rinunciare anche perché mi stavo avvicinando ai 24 mesi dall'inizio dell'aspettativa per malattia che ha portato al giudizio di riforma (avvenuto nell'aprile scorso e confermato in IIa istanza nel luglio 2017).
Grazie per l'ulteriore chiarimento.

lunarossa
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 44
Iscritto il: gio lug 12, 2018 8:19 pm

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa speciale

Messaggio da lunarossa » mer gen 09, 2019 7:46 pm

Navigato ma alla fine hai restituito i soldi? grazie

antomar
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 47
Iscritto il: mar nov 22, 2011 6:05 pm
Località: cosenza

Re: Rinuncia al transito nei r.c. durante l’aspettativa spec

Messaggio da antomar » mar gen 29, 2019 9:59 pm

Carissimi tutti ho bisogno delle vostre conoscenze...spero che anche naturopata risponda....

Nel maggio 2017 per una completa lacerazione del tendine (ero libero dal servizio) ed il suo lungo recupero usufruisco di:
Aspettativa per 12 mesi da 21 maggio 2017 fino al 19 maggio 2018;
Un mese di servizio dal 20/5/2018 al 26/06/2018;
Da 27/6/2018 al 01 febbraio aspettativa per infermità per altre patologie...(non causa di servizio);
Nel periodo avanzo domanda di riconoscimento per una delle patologie lamentate nei certificati;
Di fatto usufruisco ancora di 7 mesi e qualche giorno.

Giorno 1 vado alla Cmo.....cosa può succedere?
Quale dovrebbe essere la motivazione dell’invio ? Chi dovrebbe comunicare alla Cmo il termine o quasi termine dei 18 mesi?
Posso eventualmente scomputare il congedo straordinario 2017/2018 o2019?
Nelle domande ho chiesto sempre aspettativa.

Considerate l’aspettativa in via continuativa.ex art. 70
Qualsiasi consiglio verrà accettato.
Grazie

Rispondi