Riformato per asma bronchiale

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
donny78
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: mar gen 21, 2020 6:52 pm

Riformato per asma bronchiale

Messaggio da donny78 » mar gen 21, 2020 7:42 pm

Salve,sono un sottuficiale della Marina Militare e sono in servizio da 20 anni,dopo aver effettuato degli accertamenti sono risultato positivo alla metacolina con grado medio Pd 20 e 760mcg,e quindi asmatici ed allergico agli acari, tenendo conto che per l'inidoneità la soglia minima è 800mcg.
Sono stato mandato a visita generale al presidio medico militare ,dove mi hanno fatto idoneo, in quanto lavorando all'interno delle unità navali e quindi ambienti chiusi e in condizioni estreme riguardo la presenza di polvere ed sempre esposto a questa,
chiedo se è una situazione direi legale..in quanto x legge non sarei dovuto risultare idonei.
Grazie in anticipo .



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1855
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Riformato per asma bronchiale

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » lun mar 30, 2020 7:58 pm

la valutazione è esclusivamente medica. Se lei è stato dichiaroto idoneo al servizio militare incondizionato, è normale che sia nuovamente impiegato.
Se invece intende contestare il giudizio di idoneità, deve chiedere nuovamene visita e sottoporsi a nuovo accertamento, eventualmente facendosi accompagnare da un sanitario di fiducia.
in bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi