Riforma non dipendente da causa di servizio.

Feed - POLIZIA DI STATO

Rispondi
EnricoPS
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: lun lug 08, 2019 5:34 pm

Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da EnricoPS » lun lug 08, 2019 5:53 pm

Buonasera,

in data 25 giugno u.s. sono stato dispensato dal servizio nella Polizia di Stato per patologia non dipendente da causa di servizio. Avendo altre patologie riconosciutemi, invece, dipendenti nel verbale CMO è stato indicato il beneficio della pensione privilegiata Tabella A Categoria 8 a vita.
Giudicato idoneo per il servizio in altra amministrazione dello stato.

Mi sono arruolato, vincitore di concorso, il 2 febbraio 1989. Dal 1 novembre 1988 nell’Arma dei Carabinieri per servizio militare. Quindi da quello che mi hanno detto la mia anzianità totale è di 35 anni (30+5) e 7 mesi.

Sono Ispettore Superiore Tecnico dal 2012.

Vi sarei grato se potreste indicarmi, grosso modo, quanto mi posso aspettare di pensione e TFS.
Mi converrebbe transitare in altra amministrazione dello Stato?

Vorrei, sempre se possibile, avere anche delle indicazioni sui passi da seguire per il conseguimento della pensione.

Ringraziandovi anticipatamente per quanto potrete dirmi vi saluto e vi faccio i complimenti per il forum.



vinche1964
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: mer mar 19, 2014 12:47 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da vinche1964 » lun lug 08, 2019 6:13 pm

Non posso rispondere direttamente la tuo quesito ma ti posso riportare il mio caso.
Arruolato Arma CC 23/4/86
Riformato non c.s. il 3/5/2018 con grado Luogotenente
Non avevo lavori/contributi precedenti all'arruolamento
Pensione attuale €1910 (con addizionali applicate e con carico di famiglia - moglie+1 figlio)
TFS 70.000 circa (prima trance 43.000 - seconda trance ricevuta a giugno 27.000)
Per quanto riguarda l'iter seguito dopo la riforma ho presentato domanda di pensione tramite Caf e contestualmente domanda per PPO.
Per tre mesi ha continuato a pagarmi la mia vecchia
amministrazione e poi ha iniziato l'Inps a corrispondere il dovuto.
Anche a me era stato proposto il passaggio ai civili ma non ho accettato (il farlo comporterebbe il dover sottostare alle regole pensionistiche per i dipendenti civili dello Stato).
Spero di esserti stato utile.

oreste.vignati
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2060
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da oreste.vignati » mar lug 09, 2019 7:21 pm

EnricoPS ha scritto:
lun lug 08, 2019 5:53 pm
Buonasera,

in data 25 giugno u.s. sono stato dispensato dal servizio nella Polizia di Stato per patologia non dipendente da causa di servizio. Avendo altre patologie riconosciutemi, invece, dipendenti nel verbale CMO è stato indicato il beneficio della pensione privilegiata Tabella A Categoria 8 a vita.
Giudicato idoneo per il servizio in altra amministrazione dello stato.

Mi sono arruolato, vincitore di concorso, il 2 febbraio 1989. Dal 1 novembre 1988 nell’Arma dei Carabinieri per servizio militare. Quindi da quello che mi hanno detto la mia anzianità totale è di 35 anni (30+5) e 7 mesi.

Sono Ispettore Superiore Tecnico dal 2012.

Vi sarei grato se potreste indicarmi, grosso modo, quanto mi posso aspettare di pensione e TFS.
Mi converrebbe transitare in altra amministrazione dello Stato?

Vorrei, sempre se possibile, avere anche delle indicazioni sui passi da seguire per il conseguimento della pensione.

Ringraziandovi anticipatamente per quanto potrete dirmi vi saluto e vi faccio i complimenti per il forum.
per i conteggi devi postare i tuoi dati stipendiali, la data di nascita, la durata del corso o dei corsi e i periodi riscattati

EnricoPS
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: lun lug 08, 2019 5:34 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da EnricoPS » mer lug 10, 2019 10:43 am

Si scusa ma non ci avevo pensato...

Data di nascita 7/9/1967

Inizio corso in Polizia 2/2/1989 per la durata di 6 mesi. Alla anzianità complessiva vanno aggiunti i 3 mesi come Carabiniere Ausiliario (sono riportati anche sul foglio matricolare).

Data riforma 25/06/2019

Anni riscattati: Tutti.

Parametro 137,50
Stipendio tabellare 1498,86
Retribuzione individuale anzianità 71,16
IIS conglobata 541,29
Vacanza contrattuale 8,57
Ind. Pens. Men. 840,00
Assegno funzionale 255,88
Scatti legge 539/50 44,47

Non ho moglie e figli a carico.

Dal verbale CMO leggo:
Giudizio ai fini di pensione privilegiata
Ascrivibilità complessiva di tutte le infermità/lesioni (escluse le non dipendenti)
Tabella A Categoria 8 Indennità una tantum Ann/tà 2 Suscettibile miglioramento No Assegno rinnovabile Anni Vita.
Data di decorrenza: Dal congedo.

Se serve altro fammi sapere.

Avere una idea di quanto potrei prendere di pensione mi sarebbe di aiuto per decidere se transitare al ruolo civile o meno.

Grazie.

EnricoPS
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: lun lug 08, 2019 5:34 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da EnricoPS » mer lug 10, 2019 11:17 am

Sono stato alla Divisione del Personale ma le informazioni che mi hanno dato mi hanno confuso ancora di più perché per quanto riguarda la pensione mi hanno detto che potrebbe oscillare tra i 1500/1700 al mese (esclusa privilegiata credo) ma che non possono essere precisi perché bisogna conteggiare quanti straordinari, notti, festivi etc... ho fatto dal 1996 ad oggi.

Poi per il transito al ruolo civile ancora peggio perché mi hanno spiegato che avrei 2 opzioni (se non ho capito male), la prima chiedere la privilegiata e continuare a lavorare ma vista la mia età non maturerei la pensione minima nel ruolo civile. Quindi al termine avrei diritto solo alla pensione di privilegio che non è dato sapere come viene calcolata...

La seconda opzione non chiedere la privilegiata e sfruttare i contributi maturati in P.S. che andrebbero sommati a quelli che maturerei per conseguire la pensione di anzianità nei civili.

Scusate ma mi hanno confuso così tanto le idee che non so proprio cosa fare. Domani mattina andrò
all’ufficio pensioni al Ministero ma credo che funzioni su appuntamento. Poiché ho 30 giorni dal 25/6/2019 per fare domanda per l’impiego civile ho paura che poi sarei fuori dai termini utili.

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 259
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da furore5 » mer lug 10, 2019 11:44 am

la pal dovrebbe aggirarsi sui 25290€ con pensione netta sui 1660€ compreso di detrazioni, senza nessuno a carico, senza accessori, senza privilegiata ma senza le addizionali reg e com, considerate queste ultimi che devi togliere, nel caso delle piu' care (in base alla regione e comune di residenza che nessuno mette....) la netta compreso di tutto si aggira su 1600/1610€ e la tredicesima €1535. Con la privilegiata devi aumentare +1/10 la pal che quindi diventa sui 27820€ con la speranza per te che poi diventi a vita, tfs intorno a 71000€.
questo quanto di mia conoscenza collega (non sono esperto ma aiuto gli altri colleghi nel conteggio perchè pieni zeppi di richieste), buona giornata.

EnricoPS
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 4
Iscritto il: lun lug 08, 2019 5:34 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da EnricoPS » mer lug 10, 2019 12:04 pm

Intanto grazie per questo primo conteggio. Sei davvero molto gentile.
Ti integro le informazioni con le addizionali:
Addizionale regionale irpef 111,36 scadenza 11/2019
Addizionale comunale saldo 28,38 scadenza 11/2019
Addizionale comunale acconto 12,37 scadenza 11/2019.

Perché dici “sperando che diventi a vita”?
Sul verbale è indicato:
1 Tabella A - Categoria 8 - Suscettibile miglioramento No - Assegno rinnovabile Anni VITA
2+3 NC
4 Tabella B - Indennità una tantum Ann/tà 2
E poi le altre patologie (purtroppo) che non sono dipendenti da causa di servizio ma che hanno determinato la dispensa.

Louis65
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2472
Iscritto il: mar ago 13, 2013 2:09 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da Louis65 » mer lug 10, 2019 12:45 pm

ecco
Solo i moderatori e gli Utenti del gruppo Sostenitori possono visualizzare i file allegati.

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 259
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da furore5 » mer lug 10, 2019 2:04 pm

Buongiorno Louis, quindi dai miei conteggi sono stato sin troppo ottimista?

Louis65
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2472
Iscritto il: mar ago 13, 2013 2:09 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da Louis65 » mer lug 10, 2019 2:39 pm

Sinceramente non mi ero accorto che gli avevi fatto il conteggio

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 259
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da furore5 » mer lug 10, 2019 4:13 pm

Si Louis, avevo fatto un conteggio giacchè tu sei pieno zeppo di richieste e hai chiesto a noi di darti una mano, ma in ogni caso non puo' vedere quelli tuoi non essendo sostenitore, sicuramente quelli tuoi sono azzeccati e c'è un po' di differenza sulla pal rispetto al mio conteggio.
Una info: il servizio militare, se fatto anche come ausiliario e ausiliario trattenuto ante arruolamento, anche di piu' anni, io lo considero come servizio esterno Legge 29/1979, è corretto?
PS: hai letto il mp nella mail personale?
Ciao.

Louis65
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2472
Iscritto il: mar ago 13, 2013 2:09 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da Louis65 » mer lug 10, 2019 4:54 pm

no Legge 29/1979, il servizio ausiliario tranne per il corso di formazione generalmente i primi tre mesi, viene considerato come servizio e quindi con le maggiorazioni del quinto, ma attenzione solo CC. Pol.Pen e G.d.F. la PS lo considera come militare normale, non chiedermi il perchè in quanto non lo so solo la PS ha questa anomalia

lunarossa
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 43
Iscritto il: gio lug 12, 2018 8:19 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da lunarossa » dom lug 14, 2019 1:34 pm

Questo lo ha scritto EnricoPS:......Poi per il transito al ruolo civile ancora peggio perché mi hanno spiegato che avrei 2 opzioni (se non ho capito male), la prima chiedere la privilegiata e continuare a lavorare ma vista la mia età non maturerei la pensione minima nel ruolo civile. Quindi al termine avrei diritto solo alla pensione di privilegio che non è dato sapere come viene calcolata...

La seconda opzione non chiedere la privilegiata e sfruttare i contributi maturati in P.S. che andrebbero sommati a quelli che maturerei per conseguire la pensione di anzianità nei civili.

Scusate ma mi hanno confuso così tanto le idee che non so proprio cosa fare. Domani mattina andrò
all’ufficio pensioni al Ministero ma credo che funzioni su appuntamento. Poiché ho 30 giorni dal 25/6/2019 per fare domanda per l’impiego civile ho paura che poi sarei fuori dai termini utili.

Per EnricoPS se può esserti utile.
Io sono stato riformato a marzo 2019 per patologie Non Dipendenti da causa di servizio con possibilità di transito ai ruoli civili. Ho presentato domanda di transito e telefonando a Piazza Vittorio-Risorse Umane (Roma), hanno detto che quando si transita in altre amministrazioni dello stato, se hai una dipendenza riconosciuta percepisci l'assegno pensionistico di PPO e lo stipendio del ministero dove transiti. Per andare in pensione hai 2 possibilità:
1) a 65 anni di età per raggiunti limiti;
2) Anche prima dei 65 anni di età ma con 42 anni e 7 mesi di Contributi Effettivi INDIPENDENTEMENTE dall'ETA'. E' ovvio se vai via prima dei 65 anni l'assegno pensionistico è uguale a quello che avresti dovuto percepire al momento del transito(firma del nuovo contratto di lavoro) perchè non hai il tempo materiale di maturare altro.
La seconda opzioni che indichi tu Non e' Conveniente. Ci rimetti. Ti consiviene chiedere la privilegiata, transitare e percepire 2 stipendi e tirare avanti fino a che puoi (certo minimo al raggiungimento dei 42 anni). Oppure andare in pensione, senza transitare, ed accontentarti di quello che ti danno.
A me hanno detto questo. Ma ti conviene andare di persona a roma, in via de pretis o telefonare per conferma.
Non mi assumo responsabilità su quello che ho scritto perchè mi è stato detto. :D

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 358
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da trasmarterzo » dom lug 14, 2019 4:21 pm

Buon pomeriggio Lunarossa hai scritto: ""Ho presentato domanda di transito e telefonando a Piazza Vittorio-Risorse Umane (Roma), hanno detto che quando si transita in altre amministrazioni dello stato, se hai una dipendenza riconosciuta percepisci l'assegno pensionistico di PPO e lo stipendio del ministero dove transiti."" Ora, ti hanno detto che quando si transita in altre amministrazioni dello stato spetta il cumulo nuovo stipendio+ppo. Bene, ma che vuol dire IN ALTRE AMMINISTRAZIONI DELLO STATO? Cioé, uno della PS puó transitare al civile dell'Interno oppure no (ovvero un ministero qualsiasi che non sia dell'interno) per avere diritto a stipendio civile e ppo? Oppure deve transitare in un diverso ministero per avere quel cumulo? Questo aspetto é di fondamentale importanza per chi deve transitare, grazie.

lunarossa
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 43
Iscritto il: gio lug 12, 2018 8:19 pm

Re: Riforma non dipendente da causa di servizio.

Messaggio da lunarossa » lun lug 15, 2019 9:01 am

Per trasmarterzo:
Quabdi si parla di Altre Amministrazioni dello Stao, è compreso anche il Ministero dell'Interno per noi ex PS riformati. Comunque è meglio se chiami anche tu l'ufficio pensioni al 06/46547145 e chiedi tutto a loro. Sono molto disponibili.

Rispondi