Ricongiungimento familiare

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Luigi2590
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: lun ott 01, 2018 9:39 pm

Ricongiungimento familiare

Messaggio da Luigi2590 » lun ott 01, 2018 10:31 pm

Salve, sono un’appartenente alle forze di polizia militari, ho letto l’art. 17 della legge 266/99 (Il coniuge convivente del personale in servizio permanente delle forze armate, compresa l’Arma dei carabinieri, del Corpo della Guardia di finanza e delle Forze di polizia ad ordinamento civile e degli ufficiali e sottufficiali piloti di complemento in ferma dodecennale di cui alla legge 19 maggio 1986, n. 224, nonché del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, trasferiti d’autorità da una ad altra sede di servizio, che sia impiegato in una delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, ha diritto, all’atto del trasferimento o dell’elezione di domicilio nel territorio nazionale, ad essere impiegato presso l’amministrazione di appartenenza o, per comando o distacco, presso altre amministrazioni nella sede di servizio del coniuge o, in mancanza, nella sede più vicina».) e vorrei cercare di capire quanto quest’ articolo sia applicabile al mio caso. In pratica il luogo dove presto servizio è la mia prima destinazione, quindi è stato un trasferimento d’autorità; la mia fidanzata invece è un’infermiera, e sta provando i concorsi in tutta Italia. Il mio quesito è:
1. Se lei vince un consorso e ci sposiamo prima che lei firmi il contratto con l’ente sanitario, abbiamo la possibilità di usufruire dell’articolo sù citato?
2. Se ci sposiamo prima che lei vinca un concorso, sarebbe meglio ai fini dell’applicabilità del suddetto articolo?
Ringrazio anticipatamente chiunque risponderà.



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1812
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Ricongiungimento familiare

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » sab nov 17, 2018 3:49 pm

per fruire del ricongiungimento tra coniugi, è necessario che l'eventuale trasferimento d'autorità (il prossimo, non i pregressi) intervenga allorché siete sposati, conviventi ed entrambi dipendenti pubblici.
Al mancare di una sola di tali condizioni, la norma evocata non si applica.
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi