Quesito per eventuale riforma.

Il Dott. Pierluigi Fanetti risponde
Feed - LEXETICA - IL MEDICO LEGALE RISPONDE

Moderatori: Admin, Dott. Pierluigi Fanetti

Regole del forum
++++++ATTENZIONE++++++

Si rammenta a tutti i lettori che in questa sezione non è consentito agli utenti del Forum fornire risposte che sono, invece, di esclusiva pertinenza del professionista.
Rispondi
Petrera
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: mer giu 23, 2021 2:28 pm

Quesito per eventuale riforma.

Messaggio da Petrera » mer giu 22, 2022 2:14 am

Pregiatissimo dot, le porgo il mio quesito: settembre 2015, operato con asportazione retto e mesoretto per adenocarcinoma t1. Ileostomia temporanea, ricanalizzazione e subito deiscenza anastomotica con fistola uretrale. Nuova ileostomia per guarigione fistola che avviene circa 10 mesi dopo. Agosto 2016,ricanalizzato e rientrato in servizio. Purtroppo queste fistole hanno determinato prima una sub-stenosi ed ora una stenosi Dell anastomosi a dire dei curanti difficilmente trattabile con dilatazione causa nuova fistola con ascesso sul gluteo in atto ed in attesa di intervento laser filac per limitarla.
La stenosi mi provoca urgenza, bruciori e numerosi accessi in bagno.
I medici mi dicono che sperando che la filac funzioni, ho due opzioni:accettare i disagi o optare x stomia definitiva. Tutto ciò dopo la già grave malattia mi sta distruggendo.
Io avrei atteso i 40 anni effettivi per benefici economici ma, non penso di resistere. A suo avviso, con questo quadro clinico, quali sarebbero i tempi x la riforma? E quale via percorrere?
Graz anticipatamente, eventualmente mi affiderei a Lei in privato per consulenze. Giuseppe Petrera 3665827209. Graz ancora!



Avatar utente
Dott. Pierluigi Fanetti
Professionista
Professionista
Messaggi: 345
Iscritto il: mar set 29, 2020 4:35 pm

Re: Quesito per eventuale riforma.

Messaggio da Dott. Pierluigi Fanetti » mer giu 22, 2022 1:45 pm

Buongiorno,

Dovrebbe andare dal suo DSS per essere inviato in CMO ai fini dell'idoneità al servizio. La CMO può dargli un periodo più o meno lungo di convalescenza prima di riformarla o in alternativa riformarla subito....dipende molto dalla Commissione che la visiterà quel giorno. Essendo però una patologia oramai cronicizzata con tendenza all' aggravamento io non la manderei troppo per le lunghe e prenderei subito un provvedimento definitivo....ma è una mia opinione.
Dr. Fanetti
Studi LexEtica
Dott. Pierluigi Fanetti
Medico legale
Piazza S. Marco 7
50121 Firenze
Tel. 3791616164
email: medicolegale@lexetica.it

Petrera
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: mer giu 23, 2021 2:28 pm

Re: Quesito per eventuale riforma.

Messaggio da Petrera » mer giu 22, 2022 9:17 pm

Grazie mille Dott.

Rispondi