Quesito per eventuale ricorso %.

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
ALPO
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 4
Iscritto il: ven ago 26, 2016 12:58 am

Quesito per eventuale ricorso %.

Messaggio da ALPO » sab dic 15, 2018 1:53 am

Prima di tutto Auguri di buone feste agli Avvocati, allo Staff, ai sostenitori e visitatori.
Sono un ex vigile del fuoco che nel 1988 ho avuto un incidente in servizio per soccorso e riconosciuto causa di servizio
di 6^ cat. tab. A max, quindi per inabilità al servizio operativo, transitato per domanda nei ruoli civili amministrativi
dello stesso Ministero dell'Interno.
Nel Set. 2014 appena andato in pensione, ho fatto richiesta dello Status -Vittime del Dovere- tramite comando di
appartenenza, è stata accettata sono stato invitato a Roma a visita medica davanti alla commissione con esito (30%
IP+ 30% DM)= 30% IC) mi hanno accreditato l'elargizione speciale da un mese.
1) Il quesito che voglio porre è; visto che evidentemente il 30% è poco, a frode del 41-50% che spetterebbe, il ricorso
sarebbe opportuno farlo subito, oppure aspettare che arrivi il decreto con tutti gli arretrati dei due assegni, ed
inserirci anche art. 4 DPR 181/2009 per il cambio di mansioni.
2) Inoltre riguardo a l'esenzione irpef spetta anche a chi come me, non ha la privilegiata perché rigettata, se sì, decorre
da quando inoltri domanda, o da Gennaio 2017.
In attesa di utili consigli un caloroso abbraccio



Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 1811
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Quesito per eventuale ricorso %.

Messaggio da Avv. Giorgio Carta » ven dic 28, 2018 8:30 pm

premesso che l'esenzione Irpef sui trattamenti pensionistici erogati nei confronti delle vittime del dovere e loro superstiti prescinde dal grado di invalidità riportato dal lavoratore e va applicato solo sui trattamenti pensionistici di natura privilegiata, non comprendo perché lei non goda della pensione privilegiata se, come scrive, le hanno riconosciuto la sesta categoria massima della tabella A. Forse non ha fatto domanda di pensione privilegiata? nel caso, si affretti a presentarla.
Per quanto riguarda l'impugnazione della percentuale di invalidità decretata con il provvedimento che le riconosce lo status di vittima del dovere, il giudizio - secondo le ultime tendenze della giurisprudenza - va instaurato davanti al giudice ordinario e segue i termini della prescizione, cioè dieci anni. Secondo un'altra interpretazione, ormai minoritaria, il ricorso andrebbe invece presentato al TAR entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento.
Per non sbagliare, io lo impugnerei subito, ma presso il giudice ordinario.
In bocca al lupo,
Avv. Giorgio Carta

Rispondi