quesito congedo l.104

Feed - POLIZIA PENITENZIARIA

Rispondi
alfredo1966
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 4
Iscritto il: mer ott 14, 2015 8:26 am

quesito congedo l.104

Messaggio da alfredo1966 » sab gen 19, 2019 10:22 am

Salve a tutti Voi del forum, avrei intenzione di usufruire dei due anni di congedo retribuito per la L.104 (per mia madre).
il mio dubbio è : avendo usufruito di otto mesi di aspettativa per malattia, per un intervento chirurgico nel giugno 2016, non è che questi giorni di aspettativa facciano cumulo con i due anni di congedo L104? se cosi fosse andrei oltre ai giorni previsti nel quinquennio.
Ringrazio anticipatamente chi mi dedicherà un po del suo tempo.



Convenzionistituzioni.it
naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1456
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da naturopata » sab gen 19, 2019 11:35 am

alfredo1966 ha scritto:
sab gen 19, 2019 10:22 am
Salve a tutti Voi del forum, avrei intenzione di usufruire dei due anni di congedo retribuito per la L.104 (per mia madre).
il mio dubbio è : avendo usufruito di otto mesi di aspettativa per malattia, per un intervento chirurgico nel giugno 2016, non è che questi giorni di aspettativa facciano cumulo con i due anni di congedo L104? se cosi fosse andrei oltre ai giorni previsti nel quinquennio.
Ringrazio anticipatamente chi mi dedicherà un po del suo tempo.
I giorni devono essere ragguagliati a che non si superino i 2 anni nel quinquennio e quindi entro giugno 2021, poi potrai prendere il resto successivamente se ancora presenti i requisiti e presupposti, fermo restando disposizioni interne migliorative. Ad esempio alcune amm.ne pubbliche consentono un ulteriore anno non retribuito per motivi personali oltre i due di congedo straordinario, con preciso articolo nel CCNL.

Ti rappresento che usufruendo del congedo in maniera frazionata ovvero dal martedì a venerdì (se sei su 5 giorni) o a sabato (se sei su 6 giorni) e rientri il solo lunedì al lavoro, il sabato e la domenica non ti vengono conteggiati e praticamente puoi arrivare a raddoppiare tale periodo e alla fine bypassare anche il quinquennio. Ovviamente dovresti lavorare vicino a tua madre, però ora con le frecce anche distanza apocalittiche si fanno in poche ore e "guadagneresti" tanti giorni.

alfredo1966
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 4
Iscritto il: mer ott 14, 2015 8:26 am

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da alfredo1966 » dom gen 20, 2019 8:46 am

Grazie, quindi se ho capito bene, devo stare attento a non superare i 730 giorni fino a giugno 2021, sommando al periodo di aspettativa gia fruito nel 2016, il congedo per L.104. che ho intenzione di richiederlo due \tre mesi per volta. Chiedo, (sicuramente ricordo male io) ma non erano 913 i giorni non continuativi nel quinquennio?

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1456
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da naturopata » dom gen 20, 2019 10:47 am

alfredo1966 ha scritto:
dom gen 20, 2019 8:46 am
Grazie, quindi se ho capito bene, devo stare attento a non superare i 730 giorni fino a giugno 2021, sommando al periodo di aspettativa gia fruito nel 2016, il congedo per L.104. che ho intenzione di richiederlo due \tre mesi per volta. Chiedo, (sicuramente ricordo male io) ma non erano 913 i giorni non continuativi nel quinquennio?
Per la ps sono 913, credo anche per voi, per i militari 730.

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da angri62 » dom gen 20, 2019 2:30 pm

alfredo1966 ha scritto:
dom gen 20, 2019 8:46 am
Grazie, quindi se ho capito bene, devo stare attento a non superare i 730 giorni fino a giugno 2021, sommando al periodo di aspettativa gia fruito nel 2016, il congedo per L.104. che ho intenzione di richiederlo due \tre mesi per volta. Chiedo, (sicuramente ricordo male io) ma non erano 913 i giorni non continuativi nel quinquennio?
===non devi superare anche i 548 giorni continuativi (18 mesi).

alfredo1966
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 4
Iscritto il: mer ott 14, 2015 8:26 am

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da alfredo1966 » lun gen 21, 2019 9:08 am

Infatti, aspettativa come giustamente dice Angri non può superare i 18 mesi continuativi, mentre i 2 anni di congedo per L.104 possono essere usufruiti anche per intero. Poi mentre in aspettativa per malattia si matura congedo, tredicesima e tfr, per il congedo L.104 no. Per tali differenze di trattamenti ho il dubbio se i giorni dei due "benefici " si sommino nel quinquennio.

MIRKOLEONE
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 47
Iscritto il: gio set 22, 2011 2:54 am

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da MIRKOLEONE » gio feb 07, 2019 9:58 pm

Ciao Alfredo,

io ho usufruito del congedo di due anni per la 104 e quel periodo non incide sui giorni di aspettativa per infermità. (settembre 2014-settembre 2016)

Infatti io, successivamente al mio rientro dopo i due anni della 104, ho usufruito di aspettativa per infermità per alcuni mesi, senza alcun problema per il superamento dei 730 gg nel quinquennio (Arma CC). Anzi, poiché nel biennio di congedo straordinario per la 104 non ho usufruito di periodi di malattia, ho potuto lasciare in coda al quinquennio un periodo di due anni senza che mi risultasse conteggiata aspettativa per infermità.

La cosa è sempre stata confermata dai conteggi effettuati nel modello che, nei periodi di aspettativa per infermità successivamente fruiti, mi ha accompagnato alle visite in infermeria o all'ospedale militare.


Se così non fosse, significa che una persona che usufruisce del beneficio dei due anni di congedo per la L.104, al rientro non avrebbe più il diritto di ammalarsi, pena il congedo!

Ovviamente i due istituti vanno a tutelare due diritti complementari e non in antitesi tra loro: il diritto all'assistenza di un familiare con handicap non può far venire meno il diritto all'assistenza in caso di malattia del soggetto fruitore del beneficio.

Ciao in bocca al lupo, perché se si parla di usufruire della 104, significa che ci sono sempre situazioni difficili e, nonostante il pensiero di alcune menti gloriose, non è mai una vacanza!

Mirko

alfredo1966
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 4
Iscritto il: mer ott 14, 2015 8:26 am

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da alfredo1966 » mer feb 13, 2019 8:22 am

Grazie Mirko, in modo molto esaustivo hai fatto luce sul mio quesito. Infatti non mi sembrava logico che i due periodi si potessero sommare essendo diversi sia per scopi, che per come vengono conteggiati amministrativamente.
Ringrazio ancora Te Mirko per il tempo dedicatomi, ed estendo il ringraziamento a tutto il forum che ci dà la possibilità di arricchirci confrontando le nostre esperienze.
Alfredo

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1456
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: quesito congedo l.104

Messaggio da naturopata » mer feb 13, 2019 4:29 pm

alfredo1966 ha scritto:
mer feb 13, 2019 8:22 am
Grazie Mirko, in modo molto esaustivo hai fatto luce sul mio quesito. Infatti non mi sembrava logico che i due periodi si potessero sommare essendo diversi sia per scopi, che per come vengono conteggiati amministrativamente.
Ringrazio ancora Te Mirko per il tempo dedicatomi, ed estendo il ringraziamento a tutto il forum che ci dà la possibilità di arricchirci confrontando le nostre esperienze.
Alfredo
Le esperienze degli altri sono importanti ma non sono legge e la legge, delle volte, non si basa sulla logica. Anche l'aspettativa per motivi di studio ha uno scopo diverso, eppure si cumula con quella per motivi di salute e qualsiasi altra. Inoltre il collega poteva ancora usufruire dei 45 di licenza straordinaria che non si cumulano con i 2 anni di aspettativa e godere dei riposi medici. La sua ulteriore aspettativa, casualmente consecutiva con il congedo straordinario non è altro che una continuazione del congedo straordinario dopo i 2 anni e lo potrebbe portare anche a 4 anni di assenza continuativa, di cui 3 anni a stipendio intero, 6 mesi al 50% e solo gli ultimi 6 mesi allo 0% e ciò non è consentito per legge. I periodi esclusi sono espressamente previsti dalla norma (es. cause di servizio da evento traumatico). Detto ciò, se viene concesso tanto meglio, ma ciò non significa sia corretto.

Rispondi