PROCEDIMENTO PENALE E MISSIONI ALL'ESTERO

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
antonio69
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 3
Iscritto il: ven gen 06, 2012 11:08 pm

PROCEDIMENTO PENALE E MISSIONI ALL'ESTERO

Messaggio da antonio69 » sab mag 08, 2021 8:05 pm

Gentile Avvocato,
sono un 1 Mar ed avrei un quesito in merito alla mia situazione. Nel 2013 ho avuto una lite con un vicino di casa per futili motivi, da ciò ne è scaturito inizialmente un procedimento civile davanti al giudice di pace, che si è concluso con l'assoluzione del vicino e anzi nella sentenza il giudice pace, dato il referto emesso dal pronto soccorso che ha dato 20 di prognosi al mio vicino, ha ritenuto che l'aggredito fosse stato lui piuttosto che io e mia moglie. Subito dopo la sentenza, a maggio del 2017, mi è stato notificato , con mia somma sorpresa, un decreto penale di condanna dove venivo condannato, insieme a mia moglie, al pagamento di una somma in denaro ed inoltre al sottoscritto è stata contestata una recidiva , in pratica mi viene contestato due volte lo stesso reato sullo stesso fatto del 2013. Da premettere che la sentenza del decreto penale è stata emessa nel 2014 e mi è stata notificata nel 2017. Qualche mese fa ho presentato domanda per la partecipazione a dei concorsi per missioni all'estero e il mio capo ufficio e il vice comandante del mio ente mi hanno contestato il fatto che nei requisiti viene riportato come io non possa partecipare perchè imputato in un processo penale. In realtà nel documento è specificato che si è causa ostativa ma che la domanda può essere presentata e poi sarà chi di dovere a giudicare se in base al reato per cui sono accusato posso essere preso in considerazione o meno. Ed inoltre mi è stato precluso anche la partecipazione a missioni in teatri operativi. Grazie anticipatamente per la risposta che vorrà darmi.
Cordialemente



Rispondi