Fai una donazione al tuo Forum €5,00 €10,00 €20,00 €50,00

Link sponsorizzati

Vittime del dovere

Vittime del dovere

Messaggioda Massimo77 » gio mag 03, 2018 9:25 pm

Salve a tutti.Lo scorso anno ho presentato la domanda per essere riconosciuto vittima del dovere ed a marzo c.a. il Ministero ha chiesto alla Prefettura di competenza un dettagliato rapporto redatto all'epoca del fatto dall'Ufficio di appartenenza(circostanze in cui ho riportato ferite o lesioni; testimonianze; perizie ed ogni altro elemento conoscitivo acquisito; ordine di servizio ecc. ecc.) oltre a copia del foglio matricola con particolare riferimento al quadro malattie. Per detto infortunio mi è stata riconosciuta la causa di servizio non ascrivibile a tabella ed ho presentato istanza di aggravamento per: iporeflettività vestibolare bilaterale in paziente con sindrome vertiginosa post-traumatica cervicale. Vi chiedo se questo aggravamento può essere riconosciuto a tabella e se, a prescindere dalla causa di servizio, influisce nella determinazione della percentuale d'invalidità nel caso in cui la pratica di vittima del dovere fosse esitata positivamente e quindi essere sottoposto a visita medico-legale da parte della CMO competente. Anticipatamente ringrazio.
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 14
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Link sponsorizzati
BANNER

Re: Vittime del dovere

Messaggioda trasmarterzo » ven mag 04, 2018 8:46 am

Massimo77 ha scritto:Salve a tutti.Lo scorso anno ho presentato la domanda per essere riconosciuto vittima del dovere ed a marzo c.a. il Ministero ha chiesto alla Prefettura di competenza un dettagliato rapporto redatto all'epoca del fatto dall'Ufficio di appartenenza(circostanze in cui ho riportato ferite o lesioni; testimonianze; perizie ed ogni altro elemento conoscitivo acquisito; ordine di servizio ecc. ecc.) oltre a copia del foglio matricola con particolare riferimento al quadro malattie. Per detto infortunio mi è stata riconosciuta la causa di servizio non ascrivibile a tabella ed ho presentato istanza di aggravamento per: iporeflettività vestibolare bilaterale in paziente con sindrome vertiginosa post-traumatica cervicale. Vi chiedo se questo aggravamento può essere riconosciuto a tabella e se, a prescindere dalla causa di servizio, influisce nella determinazione della percentuale d'invalidità nel caso in cui la pratica di vittima del dovere fosse esitata positivamente e quindi essere sottoposto a visita medico-legale da parte della CMO competente. Anticipatamente ringrazio.


Buongiorno, puoi intanto vedere da te se la tua patologia puo' essere ascritta in tabella A o B secondo le tabelle del DPR 834 del 1981, la norma dice che se non c'è in elenco quella patologia vale la regola cosiddetta PER EQUIVALENZA, cioè che abbia comunque lo stesso effetto/dolore/invalidità, in tal modo già puoi verificare il grado di punteggio riferito alla RIDUZIONE DELLA CAPACITA' LAVORATIVA inerente la causa di servizio. Le patologie non ascritte vanno da 1% al 10%, la tabella B dal 11% al 20%, la tabella A dal 21% al 100% (divise in 8 categorie).
Per quanto riguarda quindi l' aggravamento se c'è l' ascrivibilità bene (me lo auguro collega, avrà sicuramente valore ai fini della visita per VdD ) altrimenti rimarresti tra l'1% ed il 10%. Tuttavia per le VdD la percentuale ha un ruolo diverso dalla causa di servizio anche se si puo' essere dichiarati VdD anche con l' 1% (ripeto che diverso è dall' 1% della causa di servizio non ascritta).
Saluti.
trasmarterzo
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 274
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda Massimo77 » ven mag 04, 2018 2:26 pm

Grazie per il chiarimento
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 14
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda trasmarterzo » sab mag 05, 2018 8:35 am

Massimo77 ha scritto:Grazie per il chiarimento


Ovviamente saprai bene l' importanza del medico legale alla visita medica importante per il punteggio che verrà assegnato, purtroppo le cmo non considerano il punteggio all' interno della fascia di categoria assegnata (se tabella A) o tabella B.
trasmarterzo
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 274
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda Massimo77 » dom mag 06, 2018 7:39 pm

trasmarterzo ha scritto:
Massimo77 ha scritto:Grazie per il chiarimento


Ovviamente saprai bene l' importanza del medico legale alla visita medica importante per il punteggio che verrà assegnato, purtroppo le cmo non considerano il punteggio all' interno della fascia di categoria assegnata (se tabella A) o tabella B.
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 14
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda Massimo77 » gio mag 10, 2018 2:53 pm

trasmarterzo ha scritto:
Massimo77 ha scritto:Grazie per il chiarimento


Ovviamente saprai bene l' importanza del medico legale alla visita medica importante per il punteggio che verrà assegnato, purtroppo le cmo non considerano il punteggio all' interno della fascia di categoria assegnata (se tabella A) o tabella B.

La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 14
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda antoniomlg » gio mag 10, 2018 3:25 pm

Massimo77 ha scritto:
trasmarterzo ha scritto:
Massimo77 ha scritto:Grazie per il chiarimento


Ovviamente saprai bene l' importanza del medico legale alla visita medica importante per il punteggio che verrà assegnato, purtroppo le cmo non considerano il punteggio all' interno della fascia di categoria assegnata (se tabella A) o tabella B.

La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?


a prescindere che si può essere anche riformato con una 8^ categoria.
oppure con meno del 25% di invalidità,
--------------------
se il collega continua a lavora come potrebbe ricevere la pensione?
.......
quindi assolutamente NO
Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda Massimo77 » gio mag 10, 2018 4:03 pm

Antoniomlg mi sono espresso male nella formulazione della domanda. Faccio riferimento alla speciale elargizione, tocca o meno anche se si continua a lavorare?
Massimo77
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 14
Iscritto il: gio mag 11, 2017 12:43 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda antoniomlg » gio mag 10, 2018 4:36 pm

Massimo77 ha scritto:Antoniomlg mi sono espresso male nella formulazione della domanda. Faccio riferimento alla speciale elargizione, tocca o meno anche se si continua a lavorare?


la speciale elargizione è un indennizzo in riferimento alla percentuale
di invalidità, la quale si percepisce anche con con 1%..
-------
non c'entra nulla se uno lavora oppure è in pensione oppure è un erede.....
Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda airone7388 » gio mag 10, 2018 6:44 pm

Massimo77 ha scritto:
trasmarterzo ha scritto:
Massimo77 ha scritto:Grazie per il chiarimento


Ovviamente saprai bene l' importanza del medico legale alla visita medica importante per il punteggio che verrà assegnato, purtroppo le cmo non considerano il punteggio all' interno della fascia di categoria assegnata (se tabella A) o tabella B.

La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?


Se ci sono tutti i requisiti, si puo' essere decretati VdD anche con l' 1% in base alla gravità della patologia a suo tempo riconosciuta causa di servzio.
Il valore del punto percentuale è allo stato attuale intorno 2.200 euro, quindi:
con 1% si percepisce la speciale elergizione di 1 x 2200 euro
con 25% si percepisce la speciale elargizione di 25 x 2200 euro solo che in piu' si percepisce l' assegno mensile che è intorno a euro 1800 se si viene riformati a causa della patologia per cui si è VdD, viceversa l' assegno mensile è intorno 1300 se si continua a lavorare.
Forse intendevi questo nella tua domanda?
Ecco perchè ti era stato detto l' importanza del medico legale per il punteggio, che pero' le cmo non considerano come ti hanno detto nel range all' interno della categoria assegnata per la causa di servizio.
Con una non classificata in teoria si dovrebbe avere tra l' 1% ed il 10% (per la causa di servizio) ma se c' è un aggravamento dimostrato con accertamenti e visite strumentali, della SOLA PATOLOGIA DI VdD. c'è la possibilità che quel 1% di punteggio per VdD (PERCHE' PATOLOGIA N.C.) possa diventare un 7, 8 % ecc (sto facendo delle ipotesi) ma non piu' di tanto, in quanto appunto si parte da una infermità N.C.
Questo secondo il mio parere, altri colleghi sicuramente possono confermare o correggere quanto detto.
Avatar utente
airone7388
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda airone7388 » gio mag 10, 2018 7:23 pm

La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?[/quote]

Se ci sono tutti i requisiti, si puo' essere decretati VdD anche con l' 1% in base alla gravità della patologia a suo tempo riconosciuta causa di servzio.
Il valore del punto percentuale è allo stato attuale intorno 2.200 euro, quindi:
con 1% si percepisce la speciale elergizione di 1 x 2200 euro
con 25% si percepisce la speciale elargizione di 25 x 2200 euro solo che in piu' si percepisce l' assegno mensile che è intorno a euro 1800 se si viene riformati a causa della patologia per cui si è VdD, viceversa l' assegno mensile è intorno 1300 se si continua a lavorare.
Forse intendevi questo nella tua domanda?
Ecco perchè ti era stato detto l' importanza del medico legale per il punteggio, che pero' le cmo non considerano come ti hanno detto nel range all' interno della categoria assegnata per la causa di servizio.
Con una non classificata in teoria si dovrebbe avere tra l' 1% ed il 10% (per la causa di servizio) ma se c' è un aggravamento dimostrato con accertamenti e visite strumentali, della SOLA PATOLOGIA DI VdD. c'è la possibilità che quel 1% di punteggio per VdD (PERCHE' PATOLOGIA N.C.) possa diventare un 7, 8 % ecc (sto facendo delle ipotesi) ma non piu' di tanto, in quanto appunto si parte da una infermità N.C.
Questo secondo il mio parere, altri colleghi sicuramente possono confermare o correggere quanto detto.[/quote]

......in caso di riforma la speciale elargizione è pari al 100% quindi, in teoria anche con riforma dovuta al ' 1% assegnata ai fini dei VdD (e' successo mai??)
Avatar utente
airone7388
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda antoniomlg » gio mag 10, 2018 9:22 pm

airone7388 ha scritto:La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?


Se ci sono tutti i requisiti, si puo' essere decretati VdD anche con l' 1% in base alla gravità della patologia a suo tempo riconosciuta causa di servzio.
Il valore del punto percentuale è allo stato attuale intorno 2.200 euro, quindi:
con 1% si percepisce la speciale elergizione di 1 x 2200 euro
con 25% si percepisce la speciale elargizione di 25 x 2200 euro solo che in piu' si percepisce l' assegno mensile che è intorno a euro 1800 se si viene riformati a causa della patologia per cui si è VdD, viceversa l' assegno mensile è intorno 1300 se si continua a lavorare.
Forse intendevi questo nella tua domanda?
Ecco perchè ti era stato detto l' importanza del medico legale per il punteggio, che pero' le cmo non considerano come ti hanno detto nel range all' interno della categoria assegnata per la causa di servizio.
Con una non classificata in teoria si dovrebbe avere tra l' 1% ed il 10% (per la causa di servizio) ma se c' è un aggravamento dimostrato con accertamenti e visite strumentali, della SOLA PATOLOGIA DI VdD. c'è la possibilità che quel 1% di punteggio per VdD (PERCHE' PATOLOGIA N.C.) possa diventare un 7, 8 % ecc (sto facendo delle ipotesi) ma non piu' di tanto, in quanto appunto si parte da una infermità N.C.
Questo secondo il mio parere, altri colleghi sicuramente possono confermare o correggere quanto detto.[/quote]

......in caso di riforma la speciale elargizione è pari al 100% quindi, in teoria anche con riforma dovuta al ' 1% assegnata ai fini dei VdD (e' successo mai??)[/quote]

perdonami se intervengo ma quello che hai scritto e che ho evidenziato in rosso non corrisponde
a niente.....
>è come dire , n'è in terra e tanto meno in cielo........
-------
continua a perdonarmi una domanda?
ma tu dove hai letto queste cose totalmente fuori dalle norme dalle leggi?
lontano da quello che viene applicato dai ministeri, diverso da quello che viene stabilito dai giudici.....
Avatar utente
antoniomlg
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: ven set 03, 2010 10:18 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda avt8 » gio mag 10, 2018 9:58 pm

antoniomlg ha scritto:
airone7388 ha scritto:La normativa sulle vittime del dovere prevede un assegno ed una speciale elargizione se viene a mancare almeno un quarto della capacità lavorativa (25%) a causa della lesione. Quello che mi domando è : nel caso in cui il C.M.O. riconosca il 25% o poco più toccherebbe anche la pensione oltre lo stipendio? Perché non penso che uno con il 25% d'invalidità il collega venga riformato, o mi sbaglio?


Se ci sono tutti i requisiti, si puo' essere decretati VdD anche con l' 1% in base alla gravità della patologia a suo tempo riconosciuta causa di servzio.
Il valore del punto percentuale è allo stato attuale intorno 2.200 euro, quindi:
con 1% si percepisce la speciale elergizione di 1 x 2200 euro
con 25% si percepisce la speciale elargizione di 25 x 2200 euro solo che in piu' si percepisce l' assegno mensile che è intorno a euro 1800 se si viene riformati a causa della patologia per cui si è VdD, viceversa l' assegno mensile è intorno 1300 se si continua a lavorare.
Forse intendevi questo nella tua domanda?
Ecco perchè ti era stato detto l' importanza del medico legale per il punteggio, che pero' le cmo non considerano come ti hanno detto nel range all' interno della categoria assegnata per la causa di servizio.
Con una non classificata in teoria si dovrebbe avere tra l' 1% ed il 10% (per la causa di servizio) ma se c' è un aggravamento dimostrato con accertamenti e visite strumentali, della SOLA PATOLOGIA DI VdD. c'è la possibilità che quel 1% di punteggio per VdD (PERCHE' PATOLOGIA N.C.) possa diventare un 7, 8 % ecc (sto facendo delle ipotesi) ma non piu' di tanto, in quanto appunto si parte da una infermità N.C.
Questo secondo il mio parere, altri colleghi sicuramente possono confermare o correggere quanto detto.


......in caso di riforma la speciale elargizione è pari al 100% quindi, in teoria anche con riforma dovuta al ' 1% assegnata ai fini dei VdD (e' successo mai??)[/quote]

perdonami se intervengo ma quello che hai scritto e che ho evidenziato in rosso non corrisponde
a niente.....
>è come dire , n'è in terra e tanto meno in cielo........
-------
continua a perdonarmi una domanda?
ma tu dove hai letto queste cose totalmente fuori dalle norme dalle leggi?
lontano da quello che viene applicato dai ministeri, diverso da quello che viene stabilito dai giudici.....[/quote]


Antonio sono d'accordo con te purtroppo su questo forum ci sta gente che non conosce nè la normativa e neppure la materia ,e scrivono solo castronerie nelle risposte.
avt8
Esperto del Forum
Esperto del Forum
 
Messaggi: 2397
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: Vittime del dovere

Messaggioda airone7388 » gio mag 10, 2018 10:15 pm

sopra ho scritto:
Questo secondo il mio parere, altri colleghi sicuramente possono confermare o correggere quanto detto.
Quindi per favore gentilissimo AVT è pregato di non offendere... o insinuare altro E' QUI MI FERMO...

Per Antonio, l' ho letto tempo addietro quando cominciai a cercare di capirci qualcosa, evidentemente mi sbaglio e lo ammetto senza se e senza ma con molta modestia e non come altri che si atteggiano a SO TUTTO IO E VOI NON CAPITE NIENTE, e qui mi rifermo.....

Forse AVT nin capisce il termine.... "possono confermare o correggere quanto detto".

Tornando al quesito posto, quindi chi è in servizio o riformato la cifra percepita è uguale o no?
Lasciando stare ovviamente il discorso dei vari assegni percepiti di 1033, 253 ecc.. solo con ricorso..
Avatar utente
airone7388
Affidabile
Affidabile
 
Messaggi: 273
Iscritto il: sab apr 16, 2016 8:52 am

Re: Vittime del dovere

Messaggioda christian71 » ven mag 11, 2018 4:34 am

Salve a tutti..
Farei una precisazione riguardo l'imprto degli assegni vitalizi…
Io, pur essendo ancora in servizio, percepisco un vitalizio da 1886,34€ (oltre lo stipensio) perchè sono stato decretato "VdD a causa di azioni criminose", mentre le altre categorie di VdD percepiscono un assegno da 1550€ circa e non dipende dal fatto che si venga riformati o no…
Preciso inoltre che tutte le VdD, senza distinzioni, dovrebbero percepire l'assegno da 1886,34€… infatti, quelli che prendono l'assegno da 1550 circa se fanno ricorso di solito lo vincono…

Quindi, in conclusione, riforma o non riforma l'importo del vitalizio non cambia…

Saluti e buona giornata a tutti…
Christian

Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
christian71
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 3422
Iscritto il: sab ago 24, 2013 9:23 am

Re: Vittime del dovere

 

Prossimo

Torna a POLIZIA DI STATO






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

CSS Valido!

Aggiorna le mie impostazioni privacy