Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Feed - Attività di Polizia Giudiziaria

Rispondi
ruspa1989
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: gio feb 07, 2013 7:41 pm

Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da ruspa1989 » lun mar 04, 2013 11:39 pm

Salve,
vi è mai capitato di dover procedere ad perquisizioni su ordine di un superiore?
Per esempio un comandante di Compagnia che vedendo una macchina sospetta tramite C.O. vi ordina di perquisirla? Se si come vi siete comportati? In tal caso caso è una situazione a norma di legge??



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
Diabolikus
Affidabile
Affidabile
Messaggi: 273
Iscritto il: gio apr 12, 2012 8:31 am

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Diabolikus » mar mar 05, 2013 5:50 pm

Davvero una interessantissima domanda, sulla quale mi auguro mi si conceda un "piccolo spazio" per fare alcune premesse:

L'art.1349 del D.lgs. 66/2010 (Codice dell'Ordinamento Militare) e l'art. 729 del relativo Regolamento di esecuzione (D.P.R. 90/2010) sanciscono che:

- gli ordini devono, conformemente alle norme in vigore, attenere
alla disciplina, riguardare le modalita' di svolgimento del servizio
e non eccedere i compiti di istituto.
- il militare deve eseguire prontamente gli ordini astenendosi da osservazioni, eccezion fatta per quelle necessarie alla corretta esecuzione di quanto ordinato.
- Il militare al quale e' impartito un ordine manifestamente rivolto
contro le istituzioni dello Stato
o la cui esecuzione costituisce
comunque manifestamente reato
, ha il dovere di non eseguire l'ordinee di informare al piu' presto i superiori.
- Il militare al quale è impartito un ordine che non ritiene conforme alle
norme in vigore
deve, con spirito di leale e fattiva partecipazione, farlo
presente a chi lo ha impartito dichiarandone le ragioni, ed è tenuto a eseguirlo
se l'ordine è confermato
.

L'Art. 51 del codice penale (Esercizio di un diritto o adempimento di un dovere), stabilisce che:

L'esercizio di un diritto o l'adempimento di un dovere imposto da una norma giuridica o da un ordine legittimo della pubblica autorità, esclude la punibilità.

Se un fatto costituente reato è commesso per ordine dell'autorità, del reato risponde sempre il pubblico ufficiale che ha dato l'ordine.

Risponde del reato altresì chi ha eseguito l'ordine, salvo che, per errore di fatto abbia ritenuto di obbedire a un ordine legittimo.

Non è punibile chi esegue l'ordine illegittimo, quando la legge non gli consente alcun sindacato sulla legittimità dell'ordine.


La norme sopra citate sanciscono, pertanto, in modo cristallino, una importante responsabilità in capo al militare che riceve un ordine, al quale viene concessa "facoltà di sindacato" qualora l'ordine sia genericamente illegittimo (non contemplato dalle norme) ovvero quando lo stesso sia rivolto contro le Istituzioni dello Stato o comunque quando l'esecuzione dello stesso costituisca manifestamente reato (illegittimità specifica).

Nell'operare tale distinzione (che a quanto pare deve essere in grado di fare, in ossequio al disposto di cui all'art.39 c.p.m.p., secondo il quale l'ignoranza dei doveri non scusa il militare) il militare deve, a seconda delle ipotesi sopra indicate, eseguire l'ordine se confermato (illegittimità generica) ovvero non eseguirlo (illegittimità specifica).

Qualora, pertanto, il militare esegua un ordine che costituisca manifestamente reato, risponderà di tale reato unitamente al superiore che ha impartito l'ordine.

Premesso quanto sopra, possiamo ragionevolmente affermare che, in relazione al quesito da te postato, sarebbe sicuramente necessario capire, dettagliatamente, quali siano i "sospetti" che hanno colto il superiore in questione, tanto da ordinare una perquisizione.

Indipendentemente da ciò, il militare che dovrebbe eseguire l'ordine specifico è l'unico che, sul posto, debba provvedere a "verificare/valutare" (e anche in tal caso non vi sarebbe ignoranza che scusi):

a) innanzitutto, se vi siano i presupposti di legge che motivino l'esecuzione, di iniziativa, di un atto soggetto a garanzie difensive, qual è quello della perquisizione, per il quale sono necessari motivi di necessità ed urgenza che non consentano di richiedere apposito provvedimento alla A.G.;
b)soprattutto, se la perquisizione da effettuare rientri nel novero dei poteri ad egli conferiti dalle leggi del nostro Ordinamento.
(cfr. art. 352 c.p.p., art. 113 reg. att. in relazione agli atti di esclusiva competenza dell'U.P.G.).

In entrambi i casi ed in assenza dei suddetti requisiti, la perquisizione potrebbe essere qualificata come "arbitraria" ed al riguardo vi è uno specifico titolo di reato nel codice penale, consultabile all'art.609 (Perquisizione e ispezione personali arbitrarie).

Ne consegue che, in assenza dei citati requisiti, l'esecuzione dell'ordine emanato potrebbe costituire manifestamente reato ed IO, personalmente, mi asterrei dall'eseguirlo.

Mi rendo ovviamente conto del fatto che non è certamente facile valutare e decidere in pochissimi istanti, anche in relazione alla complessità normativa che connota una delicatissima situazione come quella di una perquisizione, che potrebbe manifestarsi in sfaccettature molteplici e differenti, a seconda del caso concreto e della realtà operativa all'interno della quale si procede.

E' anche vero che molto spesso le diverse Procure si limitano, semplicemente, a non convalidare le perquisizioni effettuate (in buona fede) in assenza dei requisiti di legge, senza imputare responsabilità penali nei confronti degli operanti.

Io però non farei sempre affidamento nella "bontà" delle Procure e comincerei a preoccuparmi del fatto che prima o poi qualcosa potrebbe andare storto, tanto da far mutare la qualificazione della cosidetta "buona fede" in "cattiva e recidiva".

Sarei poi proprio curioso di vedere in che modol il Superiore e la relativa scala gerarchica, siano in grado di gestire un eventuale procedimento penale militare, per il reato di disobbedienza, nei confronti del militare che non abbia ottemnperato ad un tale ordine e soprattutto come si concluda tale procedimento penale militare.

Ovviamente è solo il mio modestissimo parere.

Sperando di aver contribuito.

Saluti.

Diabolikus.
Homo sum, humani nihil a me alienum puto

Avatar utente
Diabolikus
Affidabile
Affidabile
Messaggi: 273
Iscritto il: gio apr 12, 2012 8:31 am

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Diabolikus » mer mar 20, 2013 11:44 pm

.........................................

che soddisfazione...................

anche questo post non ha destato l'interesse di alcuno, neanche di colui che ha postato la domanda.

Che dire.......

siamo interessati solo a P.P.O., licenze, permessi, malattie e quant'altre spettanze di vario genere ma, a quanto pare, poco ci frega di tutto il resto.

Pienamente concorde che le nostre amministrazioni, molto spesso, nelle persone di chi gestisce e dirige, meritino il completo menefreghismo e l'atteggiamento rassegnato di colui che, deluso e non gratificato, attende solo ed esclusivamente il giorno 27.

Però mi sembra assurdo che nessuno sia interessato alla propria professione, soprattutto per la correlazione che la stessa detiene con i rischi e le responsabilità derivanti (e sono tanti/e), dai quali si dovrebbe essere in grado di difendersi, senza attendere prima che si verifichino.

Per fare ciò occore, ovviamente, una solida base professionale e la volontà di contribuire insieme a coloro che si impegano quotidianamente a migliorare il proprio bagaglio, prodigandosi nell'interesse proprio e di coloro che potrebbero aver bisogno.

Tutte parole sprecate...............

Perdonatemi.....ma......sebbene freghi a pochi.........mi sa che me ne andrò un pò in ferie.

Saluti e arrivederci (a non so quando).

Diabolikus.
Homo sum, humani nihil a me alienum puto

Avatar utente
iosonoquì
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 985
Iscritto il: ven giu 19, 2009 7:16 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da iosonoquì » sab mar 23, 2013 1:15 pm

Io, ad esempio, ho letto (confermando in toto), le brillantissime deduzioni di Diabolikus.

Sai perfettamente come la penso a tal proposito: riposati, ricarica le batterie e torna battagliero com sempre.

Ti aspettiamo!!

Sempre cordialmente a tutti (anche a quelli che entrano, vorrebbero spaccare il mondo...e dopo la risposta si defilano per sempre!!!!)

Enzo_
Altruista
Altruista
Messaggi: 161
Iscritto il: ven lug 29, 2011 7:52 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Enzo_ » mar apr 02, 2013 12:19 pm

Diabolikus ha scritto:.........................................anche questo post non ha destato l'interesse di alcuno, neanche di colui che ha postato la domanda. Che dire.............Perdonatemi.....ma......sebbene freghi a pochi.........mi sa che me ne andrò un pò in ferie.Saluti e arrivederci (a non so quando).Diabolikus.
Io lo leggo solo ora, però mi chiedo Diabolikus, senza che me ne voglia Ruspa..: E' una domanda da postare tra professionisti??? Cioè: Può un Uff/le di PG valutare i presupposti di legge e delegare materialmente ad altri soggetti, un atto di PG di cui è chiamato poi a risponderne, della SUA attività (oggettiva e soggettiva) e NON di altri?!
Esiste, per caso, una interposta persona tra l'AG e la PG??!!! :(

ruspa1989
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: gio feb 07, 2013 7:41 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da ruspa1989 » ven apr 05, 2013 12:03 pm

Ringrazio diabolikus, per la tua soddisfacente risposta. Perdonami se ti rispondo solo ora, ma come dire, sono stato anche io un pò in 'vacanza'.. Quindi, ricapitolando, se io mi rifiutassi di eseguire un atto di Polizia Giudiziaria ordinato da un superiore,dove non vi sono i presupposti di legge, non incorrerei nel reato di disobbedienza? E in tal caso il ''superiore'' in che reato intercorre? A tal proposito , mi premetto di postare un link: http://avvocatomilitare.wordpress.com/2 ... e-sensato/" onclick="window.open(this.href);return false;

carmine.ferrigno
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mar lug 28, 2009 7:38 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da carmine.ferrigno » lun mag 20, 2013 5:48 pm

Salve, interessante l'argomento, in passato mi è capitato di leggere le c.d. ordinanze di "LARGO RAGGIO" ove erano previste perquisizioni con financhè l'indicazione della legge speciale da applicare es. 41 tulps etc. Oramai non ne vedo più come è normale che sia, non escludo cmq che qualche superiore ci provi a convincere (persuadere) il subalterno ad eseguire atti non del tutto giustificati. Ritengo cmq che la problematica non sussista in presenza di un'adeguata professionalità che oggi per noi è d'obbligo.

crimor
Altruista
Altruista
Messaggi: 124
Iscritto il: sab giu 23, 2012 6:12 pm

Re: R: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da crimor » lun giu 24, 2013 8:25 am

Mi auguro che DIABOLIKUS rientri I'll prima possibile. Gli utenti forse non sanno quello che perderebbero senza di lui.

crimor

Serty
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: ven gen 03, 2014 8:29 am

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Serty » gio apr 03, 2014 9:35 pm

In genere chi delega è l'A.G. il comandante può comandare un servizio dove è possibile che possano essere eseguiti delle attività di p.g. che prevedono arresto, perquisizioni o altro, ma la delega la da il magistrato, correggetemi se sbaglio.

sniper60
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 13
Iscritto il: mer mag 16, 2012 9:11 pm
Località: MARCHE

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da sniper60 » dom mag 04, 2014 9:34 pm

Ma chi è questo scienziato?????
E' ufficiale di P.G.
Benissimo, allora per la perquisizione , se ritiene opportuno, e ne ravvisa i motivi, assume il comando del servizio e firma come verbalizzante.
Troppo comodo ordinare un qualcosa ............... e poi svanire come neve al sole!!!!!!!!!!!!!!!!!
E poi le attività di P.G. vengono esclusivamente delegate dall'A.G.

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2340
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Zenmonk » mar set 15, 2015 11:21 pm

Occorre dare atto nel verbale di chi ha dato l'ordine di effettuare l'atto di p.g. - che quest'ultimo firmi o meno l'atto e' un problema suo.

fox59
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 30
Iscritto il: ven ott 12, 2012 10:03 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da fox59 » mer set 16, 2015 6:06 pm

Cercherò di essere breve senza addentrarmi nei particolari, ma spero di rendere l'idea e chiarire.
Circa 20 anni fa mi sono trovato ad affrontare personalmente una situazione esattamente così. Mi rifiutai di eseguire l'ordine datomi da un (non tanto) superiore in grado. "Apriti cielo".... tutti a darmi addosso compreso l'ufficiale comandante, nonché gli sguardi diciamo "ambigui" degli altri colleghi non coinvolti, con non tanto velate minacce di denuncia per insubordinazione e per aver mandato a monte un'operazione di p.g.. Visto l'accanimento dei superiori interessati alla vicenda nei miei confronti, reagii in maniera abbastanza veemente verso tutti gli interessati, compreso l'ufficiale comandante, al quale dissi chiaramente che ritenevo di aver agito legittimamente ed a norma di Legge, in quanto una perquisizione personale e veicolare da eseguire di iniziativa, non poteva essere delegata dall'ufficiale di p.g. che riteneva ne ricorressero i presupposti di legge per poterla eseguire, ad altro ufficiale di p.g., (io), per eseguirla materialmente, tra l'altro senza la presenza dell'ufficiale di p.g. delegante che si trovava in un altro posto, ma con tutte le possibilità di raggiungermi agevolmente ed in tempi rapidi. Non servì a nulla, anzi..... i toni si inasprirono ancora di più. A quel punto mi "girarono i santissimi" e dopo averlo detto all'ufficiale comandante che manifestò la sua contrarietà a tale mia iniziativa, fregandomene, mi recai in procura dove, una volta ricevuto dal p.m., senza dirgli ciò che era veramente accaduto, gli chiesi in maniera abbastanza tranquilla come ci si doveva comportare in casi del genere visto che frequentemente arrivavano colleghi di altri reparti di altre giurisdizioni e questi, nel corso di operazioni di p.g., dicevano alla pattuglia del radiomobile di fermare un dato veicolo e perquisire il veicolo stesso nonché gli occupanti, soggiungendo infine, che personalmente, in una tale eventuale situazione, ritenevo fosse un'operazione illegale poiché il c.p.p. prevedeva, e penso preveda tutt'ora, che in tali circostanze, ad eseguire la perquisizione di iniziativa debba essere l'ufficiale/agente di p.g. che al momento e sul posto ritiene che ricorrano tutti i presupposti di legge per poter procedere in tal senso e che non la possa delegare ad altri. Il p.m. "capì" cosa era realmente accaduto, elegantemente fece finta di nulla e mi disse testualmente, "lei ha capito benissimo, così si deve comportare, lasci stare tutti questi 007......, se le dovesse capitare e.... dovesse avere qualche problema, venga pure da me, la mia porta è sempre aperta". Ringraziai e mi congedai. Tornai in ufficio e mi recai dall'ufficiale comandante per primo, al quale riferii del colloquio avuto con il p.m., e poi a seguire anche gli altri interessati. I loro sguardi divennero ancora più brutti di prima, però, perdonatemi il francesismo, SI CAGARONO TUTTI SOTTO. Negli anni successivi più nessuno si è permesso di fare una cosa del genere, almeno nei miei confronti.

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2340
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da Zenmonk » ven set 18, 2015 2:54 pm

E' esattamente quello che intendevo: sempre tutto a verbale (diversamente si commette reato) e chi sbaglia paga.

Avatar utente
JusticeForAll
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 3
Iscritto il: ven nov 20, 2015 5:46 pm

Re: Perquisizioni su delega..dei Comandanti!

Messaggio da JusticeForAll » sab nov 21, 2015 2:06 pm

È ora di finirla con ste storie ognuno deve assumersi le proprie responsabilità e non scaricarle ogni qualvolta che ne hanno l'occasione a chi sta ai più bassi piani della scala gerarchica!!!!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Rispondi