Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Feed - GUARDIA DI FINANZA

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1564
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da naturopata » lun ago 10, 2020 3:37 pm

Tra le tante:

È stato, infatti ritenuta contraria al principio fondamentale del “buon andamento” dell’azione amministrativa di cui all’art. 97 Cost, come declinato dall’art. 1 della L. 7 agosto 1990 n. 241, un’interpretazione della norma che ancorasse alla data del processo verbale medico la decorrenza degli effetti patrimoniali, poiché rimetterebbe, in definitiva, alla mera volontà dell’amministrazione, cui compete l’istruzione della pratica volta al riconoscimento medico della causa di servizio, la fissazione di tale decorrenza (cfr. Cons. St. sent. 1881/2011).



Convenzionistituzioni.it
zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 597
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da zippone alberto » lun ago 10, 2020 5:36 pm

naturopata ha scritto:
lun ago 10, 2020 12:52 pm
Sarracenio ha scritto:
ven ago 07, 2020 7:53 pm
Ciao Alberto,
giusto per comprendere meglio, ti riferisci come data al decreto con cui mi hanno riconosciuto la dipendenza quindi da maggio 2020 o alla data in cui prima di emanare il 1^ decreto (negativo) mi hanno chiesto se volevo fare delle osservazioni?
Se così fosse, quindi decorrenza arretrati maggio 2020, giusto?
In realtà i benefici decorrono quantomeno dalla data del verbale della cmo che ha assegnato una categoria tabellabile, in realtà dalla data di presentazione della domanda di cds, ma ancor più precisamente, trascorsi i 270 gg. per concludere l'iter per il riconoscimento della cds.

non sono solito replicare ma in questo caso occorre,se poi le cose sono cambiate meglio, ne gioverà il collega Sarracenio

Dpr 29 ottobre 2001 nr.461, pubblicato sulla G.U. del 7 gennaio 2002, ha difatto abolito l’articolo 5 bis del decreto legge 387/87 ed ha ridefinito le competenze delle CMO ai sensi dell’art.6 del citato d.p.r

per cui,dal 22 gennaio 2002 il giudizio delle CMO non è piu sufficiente per il beneficio art.3 legge 539/50 perchè non esprimono più alcuna indicazione sulla dipendenza da causa di servizio.

Tale incombenza è ,vedi art.10 e 11 del d.p.r 461/01,demandata al Comitato di verifica cause di servizio il cui provvedimento finale costituisce accertamento definitivo ai sensi del successivo art.12.

Per cui,il beneficio 539/50 decorre dal provvedimento formale vedi art.14 comma 1 del d.p.r.461/01 momento in cui l’amministrazione recepisce il parere espresso dal Comitato di Verifica.

Ciao a entrambi Alberto

Sarracenio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 9
Iscritto il: mer ago 05, 2020 9:28 am

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da Sarracenio » ven ago 14, 2020 7:34 pm

Grazie a tutti per le info e delucidazioni.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 597
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da zippone alberto » ven ago 14, 2020 7:37 pm

Sarracenio ha scritto:
ven ago 14, 2020 7:34 pm
Grazie a tutti per le info e delucidazioni.
Non preoccuparti per le nostre disquisizioni, l'importante è vedersi riconoscere il giusto dovuto.

Ciao Alberto

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 340
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da furore5 » ven ago 14, 2020 8:51 pm

Cari colleghi, ma da quando decorrono i benefici infermieristici in caso di riconiscimento immediato con modello C ove c'è già l'accertamento definitivo della causa di servizio senza attendere il responso del comitato di verifica? Grazie.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 597
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da zippone alberto » ven ago 14, 2020 11:50 pm

furore5 ha scritto:
ven ago 14, 2020 8:51 pm
Cari colleghi, ma da quando decorrono i benefici infermieristici in caso di riconiscimento immediato con modello C ove c'è già l'accertamento definitivo della causa di servizio senza attendere il responso del comitato di verifica? Grazie.


Con il Mod. C,si ottiene soltanto la pronuncia sulla dipendenza da causa di servizio,per l’ascrivibilità a categoria dovrai presentare domanda e qualora sia la Tab A,il beneficio stipendiale decorre dalla data del verbale della cmo.

Non devi attendere il comitato di verifica poiché questo non verrà interessato per le dinamiche inerenti i mod C.

Ciao Alberto

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 340
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da furore5 » sab ago 15, 2020 12:18 pm

Grazie Alberto, ovviamente chiesto entro 6 mesi dal mlodello C l'ascrivibilità tabellare...ma mi chiedo..:
in caso di parere positivo da parte del Comitato di Verifica questo delibera e poi l'amministrazione di appartenena decreta il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio; orbene, è da tale ultima data (decreto amministrazione) che decorrono i ratei della L. 539/50, in base ovviamente alle categorie della tabella A.
Ma in caso di dipendenza della causa di servizio con modello C, i ratei partono dalla data del verbale di ascrivibilità tabellare della cmo (come hanno fatto a me e come tu hai detto).
Ora ovviamente, a mio sindacabile parere, tra i 2 tipi di riconoscimento della dipendenza della causa di servizio c'è notevole sproporzionalità di data (...tutti sappiamo i tempi del Cvcs).
Poichè il presupposto unico è indispensabile è IL NESSO DI CAUSALITA', in caso di Modello C questo è già intriseco e la data del verbale della cmo di ascrivibilità tabellare è fine a se SOLO per l'applicazione della % da applicare al beneficio infermieristico, cioè l'1,25% o il 2,5%, non certo per conoscere la data da cui far partire i ratei.
Afferma una sentenza.....un’ interpretazione della norma che ancorasse alla data del processo verbale medico la decorrenza del beneficio economico, è tuttavia contraria al principio fondamentale del “buon andamento” dell’ azione amministrativa (art. 97 Cost; cfr., altresì, il testo dell’ art. 1 della Legge nr. 241/90), poiché rimetterebbe alla mera volontà dell’ Amministrazione la fissazione di tale decorrenza giuridica;.....Si vuole ancora ricordare che il diritto al beneficio sorge dalla data di presentazione dell’ istanza di riconoscimento della dipendenza di causa di servizio, e non dalla data di riconoscimento di essa (sentenza Consiglio di Stato Sez. IV, nr. 1881 del 2011, sentenza TAR Lombardia Sez. I, nr. 02547 del 2014, ecc… ), istanza che a sua volta deve essere intesa quale atto interruttivo della prescrizione del diritto patrimoniale anzidetto, vincolando l’ Amministrazione alla conseguente ricostruzione della posizione economica..
A mio parere, insomma, c'è un vuoto normativo di interpretazione della coretta data tra i 2 tipi di riconoscimento, buona giornata collega.

furore5
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 340
Iscritto il: mer giu 06, 2018 6:57 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da furore5 » sab ago 15, 2020 12:33 pm

Inoltre, quando mi hanno fatto il Modello C avevo una qualifica inferiore e mi hanno applicato il parametro stipendiale di tale qualifica quando mi hanno pagato la speciale una tantum (per riforma parziale), poi nel frattempo sono passato alla qualifica superiore e quando mi hanno pagato gli arretrati della L. 539/50 (dalla data del verbale della cmo di ascrivibilità tabellare) hanno comunque applicato il vecchio parametro stipendiale, non credo sia corretto...

Sarracenio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 9
Iscritto il: mer ago 05, 2020 9:28 am

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da Sarracenio » sab ago 15, 2020 12:47 pm

furore5 ha scritto:
sab ago 15, 2020 12:18 pm
......Afferma una sentenza.....un’ interpretazione della norma che ancorasse alla data del processo verbale medico la decorrenza del beneficio economico, è tuttavia contraria al principio fondamentale del “buon andamento” dell’ azione amministrativa (art. 97 Cost; cfr., altresì, il testo dell’ art. 1 della Legge nr. 241/90), poiché rimetterebbe alla mera volontà dell’ Amministrazione la fissazione di tale decorrenza giuridica;.....Si vuole ancora ricordare che il diritto al beneficio sorge dalla data di presentazione dell’ istanza di riconoscimento della dipendenza di causa di servizio, e non dalla data di riconoscimento di essa (sentenza Consiglio di Stato Sez. IV, nr. 1881 del 2011, sentenza TAR Lombardia Sez. I, nr. 02547 del 2014, ecc… ), istanza che a sua volta deve essere intesa quale atto interruttivo della prescrizione del diritto patrimoniale anzidetto, vincolando l’ Amministrazione alla conseguente ricostruzione della posizione economica......
Ciao a tutti,
in virtù di quello che ha menzionato furore5 con la sentenza, in ambito di cause civili si prende come riferimento sempre la data di richiesta di un riconoscimento e non quella della data BIBLICA con cui si sentenzia in Italia, quindi in teoria anche in ambito "militare" dovrebbe funzionare allo stesso modo.
Nella mia fattispecie se ho inoltrato la richiesta del riconoscimento della causa a dicembre 2017 e dopo la prima negazione del CDV arriviamo al 2020 per il riconoscimento della dipendenza sempre da parte dello stesso CDV, allora in TEORIA sarebbe giusto che gli arretrati dovrebbero partire da dicembre 2017, e non da quando il CDV (con i suoi tempi) decide di riconoscere la patologia, almeno penso...

Sarracenio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 9
Iscritto il: mer ago 05, 2020 9:28 am

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da Sarracenio » dom set 20, 2020 11:02 am

Buongiorno,
dato che sto valutando di presentare una domanda specifica per richiedere gli arretrati spettanti e la relativa rivalutazione del grado, fin dalla data di presentazione della domanda di riconoscimento della causa di servizio (e non dalla data di concessione dello stesso) per quanto riguarda l'assegno mensile previsto per l'8^ categoria (ovvero l'1,25%), chiedevo, cortesemente se qualcuno di voi, SICURAMENTE più esperto di me, può riportarmi le normative relative alla decorrenza giuridica amministrativa del beneficio.
Grazie mille

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 597
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da zippone alberto » lun set 21, 2020 8:48 am

Sarracenio ha scritto:
dom set 20, 2020 11:02 am
Buongiorno,
dato che sto valutando di presentare una domanda specifica per richiedere gli arretrati spettanti e la relativa rivalutazione del grado, fin dalla data di presentazione della domanda di riconoscimento della causa di servizio (e non dalla data di concessione dello stesso) per quanto riguarda l'assegno mensile previsto per l'8^ categoria (ovvero l'1,25%), chiedevo, cortesemente se qualcuno di voi, SICURAMENTE più esperto di me, può riportarmi le normative relative alla decorrenza giuridica amministrativa del beneficio.
Grazie mille


D'ufficio no.

Con ricorso è probabile, ma...... valuta costi e benefici.

Ciao Alberto

Sarracenio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 9
Iscritto il: mer ago 05, 2020 9:28 am

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da Sarracenio » gio set 24, 2020 4:20 pm

Buondì,
ho fatto un pò di ricerche qui sul sito, in rete e al lavoro.
Ho trovato alcune sentenze del T.A.R, l'informativa n.53 dell' Inpdap e una circolare del Ministero della Difesa che si uniformano e indicano come decorrenza del beneficio, quella del giorno in cui viene redatto il verbale della CMO. Ho cercato la circolare interna dell'Ufficio trattamento economico personale in quiescenza e purtroppo quest'ultima afferma invece che il beneficio decorre dal giorno della determina. L'unica via rimasta per vedersi riconoscere gli arretrati del beneficio dalla data del verbale CMO rimane il ricorso, ma visto le spese da sostenere, il gioco non vale la candela.

X Alberto: grazie 1000 per i tuoi pronti ed esaustivi interventi.

cbr90075
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 136
Iscritto il: mer dic 09, 2015 4:27 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da cbr90075 » sab ott 17, 2020 11:00 pm

Confermo che nel mio caso la decorrenza dei benefici infermieristici è stata dalla data del decreto emanato dalla amministrazione e non dal parere positivo del comitato di verifica, ho perso così 8 mesi di benefici e se considerassi dalla data del verbale cmo circa un anno, ma ne vale la pena fare ricorso per 350 euro???

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 597
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Perplessità e consigli per richiesta aggravamento causa di servizio e /o interdipendenza

Messaggio da zippone alberto » dom ott 18, 2020 8:18 am

cbr90075 ha scritto:
sab ott 17, 2020 11:00 pm
Confermo che nel mio caso la decorrenza dei benefici infermieristici è stata dalla data del decreto emanato dalla amministrazione e non dal parere positivo del comitato di verifica, ho perso così 8 mesi di benefici e se considerassi dalla data del verbale cmo circa un anno, ma ne vale la pena fare ricorso per 350 euro???

E cosa avevo scritto?

Per cui,il beneficio 539/50 decorre dal provvedimento formale vedi art.14 comma 1 del d.p.r.461/01 momento in cui l’amministrazione recepisce il parere espresso dal Comitato di Verifica.

Ciao a entrambi Alberto

Rispondi