Perdita del beneficio del termine e tasso di interesse

Avvocato Civilista
Feed - L'Avv. Giovanni Carta risponde

Moderatore: Avv. Giovanni Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Giovanni Carta verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
guest777
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: sab ago 04, 2018 8:26 pm

Perdita del beneficio del termine e tasso di interesse

Messaggio da guest777 » sab ago 04, 2018 8:49 pm

Buonasera,
riepigolo brevemente la situazione, sperando di essere chiaro.
Tizio e Caio, entrambe persone fisiche, stipulano un contratto di finanziamento tra privati ad un tasso annuo di X%, prevedendo il ripagamento in rate mensili per un periodo di tempo predefinito. Il contratto stabilisce inoltre un tasso di mora di Y% e stabilisce che, se durante tutta la durata del finanziamento ci saranno più di 4 rate pagate in ritardo, anche non consecutive, il creditore potrà richiedere la decadenza dal beneficio del termine di cui all'art. 1186 cc.
Nel caso ciò avvenga vorrei capire:
1) Quale tasso di interesse si applica dopo la perdita del beneficio del termine? Il tasso "standard" X, il tasso di mora Y, il tasso legale o cessa di produrre interessi?
2) Qualora nonostante la perdita del beneficio del termine il debitore non ripaghi quanto dovuto e si arrivi ad un decreto ingiuntivo, gli interessi continuerebbero a maturare e a che tasso? Ci può essere discrezionalità del giudice?
3) Se successivamente al decreto ingiuntivo, il debito resti impagato e si procedesse ad un pignoramento verso terzi (es. verso datore di lavoro), e quindi mensilmente al creditore venisse riconosciuta una quota della retribuzione netta del debitore, sul capitale in mora continuerebbero a maturare interessi? A che tasso?

Mi scuso per la lunghezza del post e il numero di domande poste, e spero che qualcuno possa darmi qualche chiarimento.
Vi ringrazio e porgo cordiali saluti



Avatar utente
Avv. Giovanni Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 114
Iscritto il: gio giu 22, 2017 12:54 pm

Re: Perdita del beneficio del termine e tasso di interesse

Messaggio da Avv. Giovanni Carta » mar ago 07, 2018 1:09 pm

Buongiorno.
Se gli interessi di mora sono conformi alla legge (ossia non superano il limite "usurario"), in tutti i casi da Lei indicati ai punti 1, 2 e 3 si applicheranno detti interessi moratori.
Cordialità
GC

guest777
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: sab ago 04, 2018 8:26 pm

Re: Perdita del beneficio del termine e tasso di interesse

Messaggio da guest777 » mar ago 07, 2018 7:44 pm

Avv. Giovanni Carta ha scritto:Buongiorno.
Se gli interessi di mora sono conformi alla legge (ossia non superano il limite "usurario"), in tutti i casi da Lei indicati ai punti 1, 2 e 3 si applicheranno detti interessi moratori.
Cordialità
GC
Grazie molte per la risposta. Non ha quindi influenza la durata di effettivo ripagamenti del debito pignoratizio? Considerando un debito di 10.000 euro e un rientro mensile di 200 euro, il debito si estinguerebbe in oltre 4 anni (senza considerare gli interessi maturati), e per tutto questo (considerevole) periodo continuerebbe a essere applicato il tasso di mora? Grazie

Avatar utente
Avv. Giovanni Carta
Professionista
Professionista
Messaggi: 114
Iscritto il: gio giu 22, 2017 12:54 pm

Re: Perdita del beneficio del termine e tasso di interesse

Messaggio da Avv. Giovanni Carta » mer ott 17, 2018 8:24 pm

Buonasera.
Esatto, gli interessi continuano ad applicarsi.
Cordialità
GC

Rispondi