percentuale pensione

Consulenza legale su contensioni pensionistici - Corte dei Conti
Feed - L'Avv. Massimo Vitelli risponde

Moderatore: Avv. Massimo Vitelli

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Vitelli verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
ltn
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 21
Iscritto il: ven feb 26, 2016 11:49 pm

percentuale pensione

Messaggio da ltn » mer set 20, 2017 1:05 pm

Egregio Avvocato, sono un luogotenente dei carabinieri posto in congedo per riforma nn dipependente c.s., dal 4/7/2017. Al 31/12/1992, avevo maturato anni 11 e mesi 1 di servizio, al 31/12/1995, anni 14 e mesi 8 di servizio, potrebbe dirmi se ho diritto alla percentuale del 44% prevista dall'art. 54 dpr 1092/73?
Dalla note dell'INPS risulta servizio al 31/12/92: anni 11 mesi 1: coeff. dpr 1092/73, 0,25861;
servizio al 31/12/95: anni 14 mesi 8: coeff. Tab "A" L. 1671986, 0,34222.
Preciso che l'INPS ha eseguito questi calcoli sulla scorta della mia domanda di pensione di vecchiaia, che è stata calcolata con i benefici previsti dall'art. 3 del decreto legislativo 165/97.
Poi a seguito della riforma ho presentato altra domanda di pensione per riforma alla quale non è stato ancora dato seguito.
Cordialità
S. Nappa



Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 520
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: percentuale pensione

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » mer set 20, 2017 4:48 pm

ltn ha scritto:Egregio Avvocato, sono un luogotenente dei carabinieri posto in congedo per riforma nn dipependente c.s., dal 4/7/2017. Al 31/12/1992, avevo maturato anni 11 e mesi 1 di servizio, al 31/12/1995, anni 14 e mesi 8 di servizio, potrebbe dirmi se ho diritto alla percentuale del 44% prevista dall'art. 54 dpr 1092/73?
Dalla note dell'INPS risulta servizio al 31/12/92: anni 11 mesi 1: coeff. dpr 1092/73, 0,25861;
servizio al 31/12/95: anni 14 mesi 8: coeff. Tab "A" L. 1671986, 0,34222.
Preciso che l'INPS ha eseguito questi calcoli sulla scorta della mia domanda di pensione di vecchiaia, che è stata calcolata con i benefici previsti dall'art. 3 del decreto legislativo 165/97.
Poi a seguito della riforma ho presentato altra domanda di pensione per riforma alla quale non è stato ancora dato seguito.
Cordialità
S. Nappa
============================
Buonasera.
1) Il servizio al 1995 pari ad ANNI 14 e MESI 8 sembra possa definirsi UTILE e quindi, risultando inferiore ad ANNI 15, non può (per il momento almeno) rientrare nel contenzioso pendente davanti alla CDC per tentare di ottenere previo ricorso il 44% di rendimento nella quota retributiva.
2) Se lei è stato riformato, immagino prima dei 60 anni di età, NON VEDO PROPRIO COME LE POSSANO AVER CONCESSO SPONTANEAMENTE D'UFFICIO IL MOLTIPLICATORE DI CUI ALL'ART.3 CITATO !!!! Controlli bene !!! Niente del genere, se invece aveva raggiunto in servizio il limite di età dei 60 anni !!!
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Avatar utente
angri62
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 5627
Iscritto il: lun apr 23, 2012 9:28 am

Re: percentuale pensione

Messaggio da angri62 » mer set 20, 2017 6:24 pm

avv. Massimo Vitelli ha scritto:
ltn ha scritto:Egregio Avvocato, sono un luogotenente dei carabinieri posto in congedo per riforma nn dipependente c.s., dal 4/7/2017. Al 31/12/1992, avevo maturato anni 11 e mesi 1 di servizio, al 31/12/1995, anni 14 e mesi 8 di servizio, potrebbe dirmi se ho diritto alla percentuale del 44% prevista dall'art. 54 dpr 1092/73?
Dalla note dell'INPS risulta servizio al 31/12/92: anni 11 mesi 1: coeff. dpr 1092/73, 0,25861;
servizio al 31/12/95: anni 14 mesi 8: coeff. Tab "A" L. 1671986, 0,34222.
Preciso che l'INPS ha eseguito questi calcoli sulla scorta della mia domanda di pensione di vecchiaia, che è stata calcolata con i benefici previsti dall'art. 3 del decreto legislativo 165/97.
Poi a seguito della riforma ho presentato altra domanda di pensione per riforma alla quale non è stato ancora dato seguito.
Cordialità
S. Nappa
============================
Buonasera.
1) Il servizio al 1995 pari ad ANNI 14 e MESI 8 sembra possa definirsi UTILE e quindi, risultando inferiore ad ANNI 15, non può (per il momento almeno) rientrare nel contenzioso pendente davanti alla CDC per tentare di ottenere previo ricorso il 44% di rendimento nella quota retributiva.
2) Se lei è stato riformato, immagino prima dei 60 anni di età, NON VEDO PROPRIO COME LE POSSANO AVER CONCESSO SPONTANEAMENTE D'UFFICIO IL MOLTIPLICATORE DI CUI ALL'ART.3 CITATO !!!! Controlli bene !!! Niente del genere, se invece aveva raggiunto in servizio il limite di età dei 60 anni !!!
===gli era stato concesso a seguito di domanda di pensionamento per anzianità (60), poi è stato riformato ed hanno rivisto il tutto.

Rispondi