Pensione di inabilita' per stato d'ansia .

Feed - La Dott.ssa Alessandra D'Alessio risponde

Moderatore: Alessandra DAlessio

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte alla Dott.ssa D'Alessio verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con la psicologa ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
sanvic
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 7
Iscritto il: ven nov 09, 2018 12:29 pm

Pensione di inabilita' per stato d'ansia .

Messaggio da sanvic » ven nov 09, 2018 12:47 pm

Buongiorno , Io sono un sottufficiale della M.M. in pensione di inabilita' , non idoneo al servizio M.M. non dipendente da causa di servizio.Patologia riconosciuta stato d'ansia e panico. La mia domanda e' : io non ho piu' lavorato e non potro' farlo , visto che la patologia e' ormai cronica , quindi volevo sapere se potevo farmi riconoscere l art 2 comma 12 legge 335/95 che in pratica alza il coeeficente della pensione di inabilita' che percepisco attualmente. Se posso accedere avrei bisogno di sapere quale Iter seguire .
Grazie
Cordialita'



Avatar utente
Alessandra DAlessio
Professionista
Professionista
Messaggi: 113
Iscritto il: lun nov 07, 2016 4:26 pm

Re: Pensione di inabilita' per stato d'ansia .

Messaggio da Alessandra DAlessio » mar nov 13, 2018 10:24 am

Buongiorno
Da quello che scrive sembrerebbe proprio di si ma per la procedura deve farsi seguire da un legale.
Se vuole può rovolgersi ad un avvocato del nostro forum
Buona giornata
Dott.ssa Alessandra D'Alessio
Psicologa Clinica e del Lavoro
Psicologa Forense

Psicoterapeuta
Via R. Montecuccoli n.15 Roma
Tel 3429204614
Www.studio-atena.it
email: info@studio-atena.it

mikamp47
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: dom ott 14, 2018 12:08 pm

Re: Pensione di inabilita' per stato d'ansia .

Messaggio da mikamp47 » mar nov 20, 2018 7:10 pm

IO NON SAREI COSì OTTIMISTA SULLA QUASI AUTOMATICA ESTENSIONE DELLA PERMANENTE INIDONEITA' DA MILITARE ALLA INABILITà ASSOLUTA E PERMANENTE A QUALSIASI ATTIVITà LAVORATIVA ( L. 335)
OLTRETUTTO E' NECESSARIO CHE ABBIA CONTINUATO A FARSI SEGUIRE DA UNO SPECIALISTA PSICHIATRA DA QUANDO è STATO RIFORMATO, ALTRIMENTI OGNI POSSIBILITà Può CONSIDERARLA PRECLUSA.,

Rispondi