Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibilità

Diritto Militare e per le Forze di Polizia
Feed - L'Avv. Giorgio Carta risponde

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito www.studiolegalecarta.com, ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.
Rispondi
Orizzonte
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: sab mar 28, 2015 1:23 pm

Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibilità

Messaggio da Orizzonte » mer ott 14, 2015 10:05 am

Preg.mo avvocato,
desideravo porre un quesito per un argomento sul quale sono assolutamente ignorante.
Sono un M.a. Gdf arruolato nel 1985, pertanto con 30 anni effettivi di servizio prestati e contributi versati.
Purtroppo mi trovo nella condizione di non poter più lavorare a causa di una malattia neurodegenerativa… La Sclerosi Multipla.

La mia richiesta è la seguente:
Quali delle seguenti condizioni sarebbe più favorevole alla mia situazione, considerati gli anni di servizio prestati, con uno stipendio netto attuale di circa € 2.300.

• Fare richiesta di accesso alla pensione per inabilità assoluta, legge 335/95
• Fare domanda di causa di servizio, andare in aspettativa aspettare giudizio della CMO ed in caso rinunciare al passaggio al ruolo civile che mi verrebbe proposto
• Altra soluzione non contemplata

Quale sarebbe pertanto ed a quanto ammonterebbe la pensione che dovrebbe garantirmi la possibilità di vivere il mio futuro di per se poco roseo?
Ogni consiglio ed ogni parere sono graditi

Cordialità



Convenzionistituzioni.it
italiauno61
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 346
Iscritto il: gio mar 07, 2013 3:39 pm

Re: Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibili

Messaggio da italiauno61 » gio ott 15, 2015 11:13 am

Buongiorno...scusa se mi intrometto, ma sicuramente la 335/1995 è la opzione migliore. Infatti, ti calcolerebbero la pensione come se tu avessi 40 anni di contributi effettivi...è la strada che abbiamo consigliato da un collega con la tua stessa anzianità di servizio affetto da una malattia che tre mesi dopo ce lo ha portato via..la differenza era di circa 200 euro in più mensili che equivalgono a quei dieci anni...aspettare che si pronunci il Comitato favorevolmente (come attendere una chimera...) mi sembra meno conveniente...In bocca al lupo per la salute.

Orizzonte
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: sab mar 28, 2015 1:23 pm

Re: Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibili

Messaggio da Orizzonte » ven ott 16, 2015 2:38 pm

Grazie per la risposta, per i consigli e per i graditi auguri,

rimango in attesa di altre opinioni per sciogliere ogni dubbio e spero che qualcuno mi possa aiutare con il calcolo della pensione.

Orizzonte
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 6
Iscritto il: sab mar 28, 2015 1:23 pm

Re: Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibili

Messaggio da Orizzonte » lun ott 26, 2015 8:46 pm

Nessuno mi può aiutare con informazioni o esperienze simili?
Sono nei problemi...anche grossi, qualsiasi consiglio o esperienza mi può essere utile, grazie.

gino59
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10641
Iscritto il: lun nov 22, 2010 11:26 pm

Re: Pensione di inabilità assoluta - convenienze e possibili

Messaggio da gino59 » lun ott 26, 2015 8:56 pm

Orizzonte ha scritto:Nessuno mi può aiutare con informazioni o esperienze simili?
Sono nei problemi...anche grossi, qualsiasi consiglio o esperienza mi può essere utile, grazie.
=====================================================
N.B. Questo non è un riferimento per te,in quanto lui era passato nel retributivo,ma ti può essere utile contattarlo....!!!

Giuseppe Frezza:Masups (cc) Arr......1981 e rif.15/03/2010:- 1^ P.A.L. €25.532 (71 dr) tratt. misto.-

2^Da misto e passato a retributivo con periodo lavorativo di vigile urbano P.A.L. €28.929...infine la 3^ P.A.L. di €31.625 con art.2 c.12 legge 335/95.-Addios

Rispondi