Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Feed - CARABINIERI

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:01 am

SALUTE. Danni da alcol, Assoutenti presenta prima causa italiana contro produttori

07/10/2011

Assoutenti ha presentato questa mattina la prima causa italiana, che sarà instaurata presso il Tribunale di Genova, nell'interesse di una consumatrice genovese al fine di ottenere dalle case produttrici il risarcimento dei danni patiti (nel 2009 le è stato diagnosticato un tumore alla mammella, con conseguente mastectomia ed intervento ricostruttivo ed attualmente è sottoposta a cicli chemioterapici e radioterapici) in conseguenza della assunzione delle bevande alcoliche da queste prodotte. Secondo l'Associazione e i suoi legali, i produttori sono responsabili sotto due aspetti: esercizio attività pericolosa in quanto, alla luce della più recente giurisprudenza resa in fattispecie analoghe alla presente (tabacco), il produttore, immettendo sul mercato un prodotto intrinsecamente pericoloso per la salute, esercita un'attività pericolosa ai sensi dell'art. 2050 c.c., essendo pertanto tenuto ad adottare ogni misura necessaria ad evitare i danni conseguenti.

In tale contesto, i produttori hanno omesso e omettono , con dolo o quanto meno colpa grave, ogni informativa ai consumatori in ordine alla nocività dell'alcol ed ai danni che possono derivare dal suo consumo;

Grava, poi, su di essi - sempre a giudizio dell'Associazione - la responsabilità aquiliana (art. 2043 c.c. "chiunque cagioni con dolo o colpa un danno ingiusto è tenuto a risarcirlo". in quanto, avendo omesso dolosamente e/o con grave colpa ogni genere di informazione circa la grave nocività dei propri prodotti ha cagionato un grave danno alla salute della Signora. Diritto alla salute costituzionalmente garantito dalla nostra costituzione (art.32 C).



Convenzionistituzioni.it
panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:02 am

SALUTE. Aduc rilancia preoccupazione FDA: a rischio anticoncezionali contenenti drospirenone

07/10/2011

A rischio gli anticoncezionali contenenti drospirenone. La Food and Drug Administration (FDA) americana ha espresso preoccupazione per il potenziale aumento del rischio di coaguli di sangue per l'uso di anticoncezionali a base di drospirenone. Secondo gli studi della FDA, ci sarebbe un rischio di tromboembolismo venoso da uno a tre volte maggiore per le donne che fanno uso di pillola anticoncezionale che contiene drospirenone, rispetto ad altri anticoncezionali.

A rilanciare la notizia è l'Aduc, che spiega: "In Italia il drospirenone è contenuto, per esempio, negli anticoncezionali Yasminelle, Yaz e Angeliq. La trombosi venosa profonda è una rara condizione in cui un coagulo di sangue si forma all'interno di una vena, di solito nella parte inferiore della gamba o della coscia. Se il coagulo si scatena e viaggia verso i polmoni, può bloccare un'arteria, causando una embolia polmonare. La FDA intende, comunque, approfondire gli studi in merito. Sempre la FDA consiglia di chiamare il medico se si sviluppano i sintomi di coaguli di sangue, quali, ad esempio, un persistente dolore alle gambe, dolore al torace o improvvisa mancanza di respiro. La FDA consiglia di non smettere di prendere la pillola anticoncezionale che contiene drospirenone senza prima aver consultato il medico, di non prendere anticoncezionali in combinazione (estrogeno e progestinico) per le donne di età superiore ai 35 anni e che fumano e di chiamare il medico se si sviluppano i sintomi di coaguli di sangue".

L'associazione ha chiesto che anche il Ministero della Salute e l'Agenzia italiana del farmaco adottino iniziative di informazione.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:04 am

FARMACI. Farmaci antidiabetici a rischio cancro, Aduc chiede sospensione

10/06/2011

L'Agenzia francese del farmaco (Afssaps) ha sospeso due farmaci antidiabetici, l'Actos e il Competact, contenenti il principio attivo pioglitazone, responsabile di un aumento del cancro alla vescica negli uomini. La notizia è riportata sul sito dell'Aduc che spiega: il pioglitazone ha un'azione insulino-sensibilizzante e viene utilizzato nel diabete mellito di tipo 2, in particolare per i pazienti in sovrappeso.

Secondo uno studio effettuato su 1,5 milioni di diabetici, 155.000 dei quali avevano preso il pioglitazone, il rischio di cancro alla vescica aumenta in media del 22%, con punte del 75%, nei trattamenti a dosi elevate con la molecola pioglitazone. Al 31 maggio, sono stati notificati all'Afssaps ben 46 casi di cancro alla vescica in seguito all'assunzione di questa molecola.

L'Aduc ricorda che l'Actos è stato autorizzato a livello europeo nel 2000 e Competact nel 2006. In Francia sono 230.000 gli assuntori di questi farmaci. Il consiglio dell'Agenzia, per questi pazienti, è di non smettere di prendere questi farmaci e di consultare il proprio medico per le necessarie verifiche. I medici, intanto, non devono più prescrivere farmaci con questo principio attivo. Già la Food and Drug Administration americana (FDA), lo scorso 17 settembre, aveva preannunciato questo rischio di cancro, rilevato a metà percorso di uno studio che sta durando 10 anni. I due farmaci, Actos e Competact, sono in commercio anche in Italia. Per questo l'Aduc sollecita il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, a seguire l'esempio dell'Afssaps e sospendere la prescrizione dei due farmaci.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:04 am

SALUTE. Farmaci, due allarmi: Orlistat e problemi al fegato, fluconazolo e rischi per il feto

26/09/2011

Sul fronte della sicurezza dei farmaci, in questi giorni, si sono sollevati due casi abbastanza allarmanti. Il primo riguarda l'Orlistat, il tetra-idro-lipostatica che riduce l'assorbimento dei grassi alimentari, venduto in Italia con i nomi commerciali Alli-Orlistat e Xenical-Orlistat. Secondo l'Agenzia francese del farmaco "diversi casi gravi con problemi al fegato sono stati rilevati su pazienti trattati con Orlistat costretti anche a trapianto del fegato, fino a decessi". Si tratta di un'allerta, in attesa di una nuova valutazione sulla specifica molecola, in corso presso l'Agenzia europea del farmaco (EMA), secondo cui, da quando l'Orlistat è stato messo nel mercato internazionale, ben 38 milioni di persone lo hanno utilizzato.

L'Agenzia francese del farmaco fa presente "la necessità di rispettare strettamente le avvertenze di questi due farmaci" e raccomanda a medici e farmacisti di informare i pazienti sulle possibili conseguenze sul fegato. I pazienti devono immediatamente segnalare al proprio medico tutti i sintomi sul fegato, essenzialmente "stanchezza, ingiallimento della pelle e degli occhi, dolore alla pancia e al fegato". L'Agenzia consiglia "il blocco immediato della somministrazione di Orlistat col sopraggiungere di tali sintomi e di fare un'analisi del fegato".

E a tutela della salute dei consumatori, l'Aduc ha chiesto che analoghe iniziative vengano assunte dal Ministero della Salute e dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Una nota in tal senso è stata inviata al ministro della Salute, Ferruccio Fazio e al direttore generale dell'Aifa, Guido Rasi.

L'altro caso allarmante riguarda il fluconazolo, usato per il trattamento delle infezioni fungine vaginali. Se il farmaco viene somministrato durante i primi 3 mesi di gravidanza, per un lungo periodo e con alte dosi, può dar luogo a difetti del feto (deformità articolari, labbro leporino, malattie cardiache, alterazioni della forma della testa). A lanciare quest'allerta è la Food and Drug Administration (FDA) americana.

In Italia il fluconazolo è conosciuto anche con il nome di Diflucan e Elazor. Secondo l'Aduc è necessario che gli operatori sanitari siano consapevoli dei rischi potenziali dell'uso del fluconazolo a lungo termine e ad alto dosaggio e informino le pazienti dei pericoli del farmaco se utilizzato durante la gravidanza. Anche su questo l'Associazione ha segnalato il problema al Ministero della Salute e all'Aifa.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:22 am

Dal sito di Federmarma.it

03/10/2011 17.03.08

Farmacia dei servizi: in Gazzetta Ufficiale il decreto sul CUP

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 229 del 1° ottobre il decreto del ministero della Salute dell'8 luglio 2011 su 'erogazione, da parte delle farmacie, di attività di prenotazione delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, pagamento delle relative quote di partecipazione alla spesa a carico del cittadino e ritiro dei referti relativi a prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale'. Per le farmacie private si tratta dell'ultimo decreto attuativo della normativa dei servizi, che disciplina e rende omogenee le modalità di organizzazione del servizio CUP, già espletato dalle farmacie in molte Regioni. Il provvedimento stabilisce, tra l'altro, che la procedura di prenotazione, pagamento e ritiro referti dovrà prevedere le seguenti fasi: informativa e raccolta del consenso, riconoscimento dell'assistito, prenotazione, servizio di pagamento, spedizione e ritiro dei referti. Il decreto ha inoltre recepito le osservazioni formulate dal Garante per la Privacy (adozione di postazioni dedicate e di distanze di rispetto), volte a consentire l'erogazione del servizio nel rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali. Il provvedimento entra in vigore il quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:27 am

Le News di Ansa Salute

07/10/201115:22

Tumori: genovese avvia causa a produttori bevande alcoliche Con Assoutenti, sarebbe la prima di questo tipo in Italia
- GENOVA, 7 OTT - Una donna genovese che ha due tumori ha deciso di intentare per la prima volta in Italia una causa contro tre produttori di bevande alcooliche, sostenendo che sull'etichetta delle loro bevande non l'hanno ''avvertita'' dei rischi che correva. E' questo il presupposto giuridico che sta alla base della causa che, per la prima volta in Italia, Assoutenti e i legali della donna intendono avviare a Genova. ''Le bevande alcoliche possono provocare il cancro - dicono. Peccato che tra chi le produce nessuno abbia avvertito''. La donna si e' affidata all'avvocato Giuseppe Giacomini e a Assoutenti, che sta raccogliendo altri possibili casi di persone ammalate e parenti di persone decedute in tutta Italia. Il caso pilota di Genova, ha spiegato oggi a Genova Gianni Testino, epatologo presso l'Ospedale San Martino, nasce dalla presa d'atto che l' Organizzazione Mondiale della Sanita' ha inserito di recente il consumo di etanolo e acetaldeide nel gruppo 1 dei cancerogeni per alcune parti dell'organismo umano come il cavo orale, la faringe, la laringe, l'intestino e la mammella. La donna genovese, impiegata in un ufficio pubblico, e' caduta nella dipendenza, e nel 2009 le e' stato diagnosticato un tumore alla mammella. Nel 2011, poi, e' stata colpita da un secondo tumore al collo. Secondo l'avvocato Giacomini e Assoutenti, i produttori sono responsabili perche' hanno immesso sul mercato un prodotto ''intrinsecamente pericoloso'' senza le opportune informazioni.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:28 am

Le News di Ansa Salute

06/10/2011 - 13:01

Salute: 2/3 tastiere pc con germi e muffe,rischio influenza Avvocati, informatici e contabili i lavoratori meno puliti
- MILANO, 6 OTT - Le scrivanie degli uffici sono un ricettacolo di germi che possono diffondere rapidamente epidemie di influenza e raffreddore. Uno studio condotto in centinaia di uffici in Gran Bretagna ha rivelato che quasi i 2/3 delle tastiere da computer ospitano germi, e muffa che gli cresce sotto in alcuni casi. Poco puliti anche telefoni e scrivanie, come riporta oggi il quotidiano 'The Independent'. Sembra dunque che non solo gli uffici abbiano scarsi livelli di igiene, ma che informatici, avvocati e contabili siano tra i professionisti meno puliti, mentre i lavoratori sociali sono quelli che piu' spesso hanno cibo ammuffito sulle loro scrivanie. Tuttavia, oltre la meta' dei lavoratori d'ufficio non e' consapevole del fatto che i batteri possono nascondersi su tastiere, telefoni e monitor. ''Abbiamo inoltre rilevato - spiegano - che i due terzi di questi lavoratori ammette di pranzare sulla loro scrivania e non pulire il piano di lavoro dopo''. ''Ci sono moltissime scrivanie sporche negli uffici della Gran Bretagna - commenta Lisa Ackerley, medico specializzato in salute ambientale - il che e' molto preoccupante e rischioso per tutti quelli che lavorano in uffici open-space e iniziano ad ammalarsi in questo periodo dell'anno. Mantenere puliti tastiere, telefoni e scrivanie dai germi e' quindi molto importante, soprattutto durante la stagione fredda e dell'influenza''.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:30 am

Le News di Ansa Salute

06/10/2011 - 12:07

Tbc: potrebbe uccidere fino a 40 mln fumatori entro 2050
- MILANO, 6 OTT - Sono ben 40 milioni i fumatori che potrebbero morire di tubercolosi entro il 2050. Secondo uno studio pubblicato sul 'British medical journal' gli amanti del tabacco infatti hanno il doppio delle possibilita' di contrarre l'infezione polmonare e morirci rispetto ai non fumatori. La ricerca prevede che la maggior parte dei nuovi casi di tbc saranno in Africa, nel Mediterraneo orientale e nelle regioni del Sud-est asiatico. Circa un quinto della popolazione mondiale fuma, e molte di queste persone vivono in Paesi dove si hanno alti tassi di tbc e le multinazionali del tabacco hanno iniziato a fare marketing. Il fumo, noto come fattore di rischio per la tubercolosi, puo' ridurre la capacita' polmonare di combattere l'infezione. Alcuni ricercatori dell'universita' della California hanno messo a punto un modello matematico per prevedere l'impatto del fumo sulla tbc nel futuro: in questo modo hanno calcolato che i fumatori nel mondo potrebbero portare a 40 milioni di morti extra per tbc tra il 2010 e 2050. Se gli amanti delle bionde continueranno a crescere agli attuali ritmi, il numero di nuovi casi di tbc salira' a 18 milioni. ''Fumare da solo puo' aver compromesso l'obiettivo di ridurre la mortalita' da turbercolosi - spiegano gli scienziati - di circa la meta' tra il 1990 e il 2015''.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:31 am

Le News di Ansa Salute

05/10/2011 - 19:28

Salute: Canada, autorita' invita a limitare uso telefonini 'Attenti a minori, rischi di sviluppare alcuni tipi di tumore'
- NEW YORK, 5 OTT - ''I cellulari sono pericolosi e bisogna limitarne l'uso, soprattutto ai minori di 18 anni''. E' l'allarme lanciato dalla Health Canada, la massima autorita' sanitaria canadese, secondo cui le radiazioni emesse dai telefonini potrebbero essere rischiose. Limitarne l'uso, quindi, potrebbe evitare lo sviluppo di alcuni tipi di tumore. Pur non confermando il diretto collegamento tra l'uso del telefonino e i tumori, Health Canada - che ha pubblicato una sorta di vademecum - incoraggia tra l'altro a fare telefonate brevi e con l'auricolare e ad evitare il piu' possibile gli sms, riducendo cosi' il contatto manuale con l'apparecchio. La direttiva della Health Canada segue un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' dello scorso maggio. Questa e' la seconda volta che l'ente sanitario canadese entra nel merito della pericolosita' dei cellulari. In passato aveva avvertito di non usarli a chi avesse paura che potessero aumentare il rischio - ancora non provato a livello scientifico - di tumore al cervello. In Canada nel 2010 c'erano 24 milioni di cellulari.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:33 am

Le News di Ansa Salute

01/10/2011 - 14:13

Sanita': fuga da ortopedia per paura denunce pazienti
- ROMA, 1 OTT - In continua crescita i contenziosi medico-legali che coinvolgono gli ortopedici, tra i più citati in giudizio dai pazienti. E per paura delle denunce facili è in corso una "fuga" dall'ortopedia: non arrivano a 200 i giovani medici che ogni anno scelgono di specializzarsi. Lo rivelano gli esperti riuniti per il Congresso Nazionale della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT) in corso a Rimini. Ogni anno vengono depositate circa 18000 cause di responsabilità professionale e si stima che in vent'anni di attività quattro medici su dieci vengano citati in giudizio, finendo per passare un quinto del loro tempo fra le carte bollate. La specialità più spesso "chiamata in causa" dai pazienti è proprio l'ortopedia: sui 7000 specialisti di tutta Italia pendono circa 2000 denunce. Nell'80 per cento dei casi la causa decade, ma l'ortopedia ormai "fa paura": i 187 posti delle Scuole di Specializzazione messi quest'anno a disposizione dal Ministero rischiano di non essere coperti.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:39 am

Le News di AGI Sanità


04/10/2011

ALZHEIMER: SI TRASMETTE COME LA MUCCA PAZZA, STUDIO
(AGI) - Washington, 4 ott. - L'Alzheimer potrebbe essere trasmissibile in modo simile alle infezioni causate da prioni. Il danno cerebrale che caratterizza questa patologia, si legge nello studio della University of Texas Health Science Center, potrebbe originarsi in una forma simile alle infezioni da prione, come l'encefalopatia spongiforme bovina (il morbo della mucca pazza) e la sua forma umana, il morbo di Creutzfeldt-Jakob. "Le nostre scoperte aprono la possibilita' che qualche forma di Alzheimer potrebbe sorgere da un processo infettivo. Il meccanismo che soggiace al morbo di Alzheimer e' molto simile a quello delle malattie da prioni. Coinvolge una proteina normale che si deforma e comincia a trasformare proteine buone in proteine cattive, che poi si accumulano nel cervello in placche che uccidono le cellule del cervello, nell'Alzheimer", ha spiegato Claudio Soto, autore della ricerca. Come si legge sulla rivista Molecular Psychiatry, i ricercatori hanno iniettato parti di tessuto cerebrale di un malato di Alzheimer in alcuni topi. Successivamente, i cervelli degli animali hanno sviluppato placche tipiche della malattia, che si erano diffuse anche in altre porzioni del cervello. "Ora stiamo lavorando per capire meglio questo meccanismo e approfondire le strade di esposizione alla malattia", ha concluso Soto. . .

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:41 am

Le News di AGI Sanità

03/10/2011
RICERCATORI SVEDESI SCOPRONO NUOVA MALATTIA METABOLICA
(AGI) - Stoccolma, 3 ott. - Un team di ricercatori della Swedish Medical University del Karolinska Institutet ha scoperto una nuova malattia ereditaria responsabile di un grave ritardo mentale e di disfunzione epatica. La malattia, consistente nella carenza di adenosina chinasi, e' causata da mutazioni nel gene ADK, che codifica per l'enzima chinasi dell'adenosina. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sull'American Journal of Human Genetics. La ricerca e' stata effettuata attraverso l'esame biochimico dettagliato di una famiglia svedese, in cui due bambini soffrivano di danni cerebrali progressivi e di un'anomalia epatica non riconducibili a meccanismi noti. Un sintomo riconosciuto nei bambini e' stato il metabolismo alterato dell'aminoacido metionina. Mediante il sequenziamento di tutte le combinazioni genetiche della famiglia codificanti proteine - un processo noto come whole-exome sequencing - il team e' stato in grado di identificare un gene la cui funzione ha soddisfatto le anormalita' biochimiche. L'esame genetico e' stato condotto nel Laboratorio di Scienze per la Vita (SciLifeLab) di Stoccolma. "I risultati evidenziano l'efficacia di unire l'esame biochimico dettagliato dei pazienti - ha osservao Anna Wedell, docente al dipartimento di Medicina Molecolare e Chirurgia del Karolinska Institutet, prima autrice dello studio - con metodi di analisi piu' massicci sul patrimonio genetico, recentemente resi disponibili, al fine di inquadrare nuovi meccanismi alla base delle malattie congenite. Moderni strumenti di analisi genetica rendono notevolmente piu' facile identificare i danni responsabili di malattie ereditarie, il che e' essenziale se le famiglie colpite ricevono una corretta informazione sulla loro malattia. Si tratta anche di un primo passo fondamentale verso lo sviluppo di nuove terapie". La malattia appena scoperta, la carenza di adenosina chinasi, mette in luce un legame funzionale inaspettato tra due processi metabolici conosciuti: il ciclo di metionina e il metabolismo adenosina, rivelando cosi' un meccanismo patogenetico in precedenza sconosciuto. -

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 9:42 am

Le News di AGI Sanità

01/10/2011 - 15.02.57

FARMACI: RISCHI PER LA VISTA DALL'USO QUOTIDIANO DELL'ASPIRINA
(AGI) - New York, 1 ott. - Gli anziani che prendono aspirina tutti i giorni hanno il 50% in piu' di probabilita' di sviluppare la degenarazione maculare legata alla vecchiaia, che porta alla perdita della vista, rispetto a coloro che non ne fanno uso. I dati di un recente studio europeo non dimostrano una correlazione diretta tra aspirina e perdita della vista, ma indicano che essa potrebbe esacerbare questo disturbo oculare nei pazienti anziani, visto l'elevatissimo numero di questi soggetti che usano il farmaco tutti i giorni per le malattie cardiovascolari. .

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » sab ott 08, 2011 10:27 pm

Sentenza Tar Lazio su SINDROME DI TALIDOMIDE.
Questa sindrome comunemente detta focomelia, rientrare tra i soggetti ai quali le ll. nn. 229 del 2005 e 244 del 2007 riconoscevano il diritto ad un indennizzo.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Terza Quater)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale OMISSIS del 2011, proposto da:
OMISSIS, rappresentato e difeso dall'avv. Marco Esposito, con domicilio eletto presso l’avv. Andrea Volpini in Roma, via Otranto, 23 Sc A int. 4;
contro
Ministero della Salute, in persona del Ministro p.t., rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale dello Stato e presso la stessa domiciliato per legge in Roma, via dei Portoghesi, 12;
per l'accertamento
del silenzio-inadempimento sulla richiesta di conclusione del procedimento avviato con l'istanza di indennizzo del ricorrente, soggetto affetto da sindrome di talidomide, proposta ex l. 244/07;
e per la condanna del predetto Ministero alla conclusione del procedimento sopra specificato e alla comunicazione del responsabile del procedimento stesso.

Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visto l'atto di costituzione in giudizio di Ministero della Salute;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 6 luglio 2011 il Consigliere Solveig Cogliani e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Con il ricorso indicato in epigrafe, l’istante, premesso di essere affetto da sindrome di talidomide nella forma comunemente detta focomelia e di rientrare tra i soggetti ai quali le ll. nn. 229 del 2005 e 244 del 2007 riconoscevano il diritto ad un indennizzo e, pertanto, di aver proposto la relativa domanda con lettera raccomandata del 19 gennaio 2010, pervenuta al Ministero della salute il successivo 22 gennaio, esponeva che non avendo ricevuto alcuna risposta nel termine previsto dall’art. 2, d.m. n. 163 del 2009, diffidava l’amministrazione con ulteriore raccomandata in data 9.6.2010. Il ricorrente precisava che, tuttavia, il Ministero aveva risposto informando con comunicazione del 19.7.2010 che la pratica era in istruttoria secondo l’ordine cronologico di acquisizione della relativa documentazione e solo in data 23.9.2010 trasmetteva alla Commissione medica ospedaliera la documentazione relativa alla pratica per gli adempimenti previsti. A ciò faceva seguito la chiamata alla visita medica in data 13.1.2011 ed in data 4.3. 2011 la nota del Ministero con cui era restituito alla Commissione medica il processo verbale n. 9 del 17.1.2001 con richiesta di integrazione del giudizio medico legale sul nesso causale. Conseguentemente, l’istante in data 25.3.2011 diffidava amministrazione ad un rapida conclusione del procedimento. Pur avendo il Ministero della difesa comunicato di aver già restituito il giudizio medico legale compilato il 14.3.2011, l’amministrazione intimata rimaneva inerte.
Conseguentemente, l’istante proponeva ricorso avverso il silenzio serbato dal Ministero della Salute, censurando la violazione e/o falsa applicazione dell’art. 5, comma 3, 2 e 2bis della l. n. 241 del 1990, nonché della l. n. 229 del 2005, con particolare riferimento all’art. 1, della l. n. 244 del 2007 con specifico riguardo all’art. 2, comma 363, del d.m. n. 163 del 2009 e della circolare 5.11.2009 n. 31. Deduceva, ancora il vizio dell’eccesso di potere nelle molteplici figure sintomatiche dello sviamento, dell’ingiustizia grave e manifesta, del difetto di istruttoria e dei presupposti e della motivazione.
Si costituiva l’amministrazione esponendo l’iter procedimentale seguito e precisando che si era resa necessaria la richiesta di un’integrazione del giudizio medico della CMO, sicchè solo in data 14.3.2011 la Commissione di Milano aveva redatto un secondo verbale, poi trasmesso con nota del 22.3.2011. Il Ministero ulteriormente precisava che l’interessato era stato costantemente informato sullo stato della procedura e che, essendosi conclusa positivamente l’istruttoria, avrebbe provveduto a notificare il predetto verbale seguendo l’ordine cronologico di acquisizione dei verbali della CMO.
Osserva il Collegio che il Regolamento di esecuzione dell'articolo 2, comma 363, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, che riconosce un indennizzo ai soggetti affetti da sindrome da talidomide, determinata dalla somministrazione dell'omonimo farmaco, approvato con decreto del ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali 2 ottobre 2009 , n. 163, prevede espressamente che la Commissione medico-ospedaliera, di cui all'articolo 165 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1973, n. 1092, esprima il giudizio sanitario sul nesso causale tra la somministrazione del farmaco talidomide in gravidanza e le lesioni o l'infermita' da cui e' derivata la menomazione permanente del soggetto, nella forme dell'amelia, dell'emimelia, della focomelia e della micromelia, entro 90 giorni dal ricevimento della documentazione e che di seguito l’amministrazione provveda a notificare all'interessato le valutazioni espresse nel verbale predetto e all'istruttoria per la liquidazione dell'indennizzo.
Orbene, dalla documentazione in atti si evince che a fronte della ricezione della domanda in data 22.1.2010, il Ministero della salute procedeva alla trasmissione alla Commissione medica ospedaliera solo con nota protocollata il 23.9.2010, cui faceva seguito la trasmissione del verbale di visita collegale in data 31.1.2011 ed a seguito di richiesta di integrazione del giudizio medico la successiva nota del 14.3.2011, ben oltre il termine previsto dalla normativa di riferimento sopra richiamata.
Peraltro, va osservato che nella nuova formulazione dell’art. 2 della legge generale sul procedimento amministrativo è disposto che i procedimenti siano conclusi nel termine di trenta giorni e, solo ove necessario, a seguito di specifici decreti di cui ai commi 3 e 4 del medesimo articolo, in un arco temporale più lungo eccezionalmente definito.
Nel caso in esame, la mancata adozione del provvedimento conclusivo del procedimento a ben quindici mesi dalla data della domanda – ben oltre i novanta giorni prescritti dalla norma per l’espressione del parere ed comunque in violazione da quanto disposto dall’art. 2, l. n. 241 del 1990 - integra, dunque, la violazione dell'obbligo di adottare il provvedimento esplicito richiesto con l'istanza stessa.
Ne deriva che il ricorso deve essere accolto e, per l’effetto, deve ordinarsi al Ministero resistente di concludere il procedimento in oggetto nel termine di trenta giorni dalla notifica e/o comunicazione della presente sentenza, con l’avvertenza che in caso di protrarsi dell’inerzia dell’amministrazione si procederà alla nomina del commissario ad acta a mera istanza della parte ricorrente, ponendo a carico dell’amministrazione inadempiente le relative spese.
In relazione alla ulteriore richiesta formulata in ricorso con riferimento all’ordine di comunicazione del responsabile del procedimento, si ritiene che essa sia superata dall’indicazione nelle comunicazioni inviate al richiedente del nome del Dirigente competente (cfr., in terminis, T.A.R. Toscana Firenze, sez. II, 12 giugno 2008 , n. 16129).
Tuttavia, in ragione della particolarità della situazione e della esposta necessità di integrazione del giudizio della commissione medica, sussistono giusti motivi per la compensazione delle spese di lite.
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater)
definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie nei limiti indicati in motivazione e, per l’effetto ordina al Ministero resistente di concludere il procedimento in oggetto, emanando un provvedimento espresso, nel termine di trenta giorni dalla notifica e/o comunicazione della presente sentenza, con l’avvertenza che in caso di protrarsi dell’inerzia dell’amministrazione si procederà alla nomina del commissario ad acta a mera istanza della parte ricorrente, ponendo a carico dell’amministrazione inadempiente le relative spese.
Spese compensate.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 6 luglio 2011 con l'intervento dei magistrati:
Italo Riggio, Presidente
Maria Luisa De Leoni, Consigliere
Solveig Cogliani, Consigliere, Estensore


L'ESTENSORE IL PRESIDENTE





DEPOSITATA IN SEGRETERIA
Il 26/09/2011

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 13168
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: Notizie Sanitarie da sapere trovate su Internet

Messaggio da panorama » mer nov 02, 2011 10:41 am

Sanita': ernia senza ricovero, a Napoli la nuova protesi.

(ANSA) - NAPOLI, 1 NOV - Operare l'ernia inguinale senza ricovero e tornare a casa dopo due ore grazie ad una nuova protesi ed ad una tecnica innovativa che fa a meno di suture e promette di azzerare dolori cronici e complicanze: nasce al San Giovanni Bosco di Napoli un centro formativo per chirurghi italiani, e presto anche europei, con l'obiettivo di affrontare in maniera rivoluzionaria la patologia chirurgica piu' frequente nel mondo, che e' proprio l'ernia inguinale.(ANSA).
01 novembre 2011

Rispondi