NON IDONEO ALL'IMPIEGO NEL RUOLO CIVILE DEL M.D.

Consulenza legale su contensioni pensionistici - Corte dei Conti
Feed - L'Avv. Massimo Vitelli risponde

Moderatore: Avv. Massimo Vitelli

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Vitelli verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
elciad1963
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 242
Iscritto il: lun apr 25, 2016 10:34 am

NON IDONEO ALL'IMPIEGO NEL RUOLO CIVILE DEL M.D.

Messaggio da elciad1963 » ven apr 13, 2018 4:42 pm

Buongiorno avvocato, a distanza di circa tre mesi dalla riforma e contestuale ricorso, ieri la Commissione di seconda istanza ha confermato il giudizio di non idoneità al s.m.i, rettificando il precedente giudizio con "NON IDONEO ALL'IMPIEGO NEL RUOLO CIVILE DA PORRE IN CONGEDO ASSOLUTO" contrariamente a quanto espresso dalla CMO di Roma che invece si era espressa " SI IDONEO AL TRANSITO NELLE CORRISPONDENTI.....".
Questo giudizio ai fini pensionistici apporta miglioramenti economici?,
considerando che all'atto della riforma vantavo 36 anni e 3 mesi effettivi? Può essere considerata ai sensi dell'art. 12 (?) della legge 335/1995 quale invalidità totale a qualsiasi proficuo lavoro?
Grazie



Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 437
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: NON IDONEO ALL'IMPIEGO NEL RUOLO CIVILE DEL M.D.

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » sab apr 14, 2018 2:57 pm

elciad1963 ha scritto:Buongiorno avvocato, a distanza di circa tre mesi dalla riforma e contestuale ricorso, ieri la Commissione di seconda istanza ha confermato il giudizio di non idoneità al s.m.i, rettificando il precedente giudizio con "NON IDONEO ALL'IMPIEGO NEL RUOLO CIVILE DA PORRE IN CONGEDO ASSOLUTO" contrariamente a quanto espresso dalla CMO di Roma che invece si era espressa " SI IDONEO AL TRANSITO NELLE CORRISPONDENTI.....".
Questo giudizio ai fini pensionistici apporta miglioramenti economici?,
considerando che all'atto della riforma vantavo 36 anni e 3 mesi effettivi? Può essere considerata ai sensi dell'art. 12 (?) della legge 335/1995 quale invalidità totale a qualsiasi proficuo lavoro?
Grazie
""""""""""

Buongiorno.
1) NO. 2) Non credo e comunque occorrono altre pronunce di organi diversi. Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Rispondi