News Varie

Sezione dedicata alla libera circolazione di idee ed esperienze tra i diversi Corpi armati (e non) dello Stato.
Feed - PUNTO DI INCONTRO

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 30, 2010 6:11 pm

RISPARMIO. "4You", Monte Paschi di Siena condannata a risarcire un risparmiatore. Vittoria di MDC
30/07/2010
Il Tribunale di Benevento ha condannato Banca Monte Paschi di Siena alla restituzione delle somme pagate da un risparmiatore che aveva sottoscritto un piano finanziario "4You". A darne notizia sono i legali Francesco Luongo e Cosimo Costanzo Maio del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) cha hanno difeso in giudizio il risparmiatore e chiesto al Tribunale l'annullamento del contratto e la restituzione di quanto pagato.

"Il risparmiatore aveva nel 2001 stipulato con Banca 121 (poi Monte Paschi di Siena) un contratto 4You, presentatogli da un promotore finanziario come un piano pensionistico integrativo a profilo di rischio molto basso, con possibilità di disinvestire in qualunque momento e senza alcun onere. Il risparmiatore, inoltre, non aveva mai ricevuto copia del contratto, né mai aveva firmato nulla. La cosa più grave e che va sottolineata - dichiarano i legali di MDC - è che, nonostante la palese illegittimità del contratto e nonostante avesse richiesto una soluzione bonaria della controversia, il risparmiatore si è trovato costretto a ricorrere al Tribunale e a far causa per veder riconosciuti i propri diritti".



panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 30, 2010 6:12 pm

SALUTE. Campania, Tar sospeso decreto cibi aproteici
30/07/2010
Il Tar Napoli, ieri, ha accolto (ordinanza n.1645-2010) la richiesta di sospensiva degli effetti del Decreto commissariale n.17 del 24 marzo 2010, con il quale si poneva interamente a carico dei nefropatici la spesa da sostenere per la dieta aproteica. Il ricorso è stato presentato da due persone con nefropatia che versano in una situazione di particolare difficoltà economica sostenute gratuitamente da Cittadinanzattiva Campania nell'iniziativa legale. "Il Giudice Amministrativo ha in buona sostanza accolto le nostre tesi evidenziando come il decreto, nel revocare il beneficio, non abbia tenuto conto dei pazienti meno abbienti rischiando per ciò stesso di cagionare un "danno grave ed irreparabile". Nel decreto si sarebbe dovuto prevedere, in altri termini, un sistema articolato nell'ambito del quale, in ragione delle condizioni di reddito e di salute, la Regione doveva contribuire o meno alla spesa per la dieta aproteica" hanno commentato Ferdinando Iavarone, segretario regionale di Cittadinanzattiva Campania e Fabio Pascapè, coordinatore della commissione regionale sanità di Cittadinanzattiva, sottolineando che "il percorso è ancora lungo e potrà necessariamente concludersi solo con l'inserimento dei cibi aproteici nei L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza)".

In giornata l'ordinanza sarà notificata alla Regione ed al Commissario ad acta. Si apre uno scenario su come e quando sarà ripristinata l'erogazione a titolo gratuito. Per ripristinarla in tempi brevi una possibilità potrebbe essere quella di erogare i prodotti su presentazione di ricetta medica e successivamente procedere ad un rimborso di quanto anticipato. Ma sono solo supposizioni che nelle prossime ore potranno trovare conferma.

"Monitoriamo costantemente l'evolversi della situazione con la ferma convinzione di avere contribuito a fare un altro passo significativo nel percorso finalizzato a vedere riconoscere l'importanza della dieta aproteica nel conservare il più a lungo possibile la qualità della vita dei nefropatici allontanando nel tempo lo spettro della dialisi" hanno concluso Iavarone e Pascapè.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 30, 2010 6:14 pm

ASSICURAZIONI. Polizze vita tradizionali, CTCU: importi bassi in caso di liquidazione anticipata
30/07/2010
Sono tanti i cittadini che si rivolgono alle Associazioni dei consumatori per chiedere consigli in materia di polizze vita di capitalizzazione. La polizza vita di capitalizzazione combina l'accumulo di capitale con la copertura del rischio morte. Il Centro Tutela Consumatori e Utenti di Bolzano consiglia di separare questi scopi, perché vanno realizzati con prodotti diversi. Sono sempre più, infatti, i consumatori che, a causa di cambiamenti nelle loro situazioni personali, vogliono sciogliere anticipatamente i contratti da loro firmati. Questa rescissione anticipata è possibile ma gli importi versati dalle compagni sono una vera delusione per i consumatori - denuncia il CTCU - Il problema in questi contratti sono: i costi, di solito molto alti, e i tempi molto lunghi per i quali i consumatori si vincolano ai contratti.

A tal proposito il CTCU riporta un caso esemplare: quello di un signore che 8 anni fa aveva stipulato una polizza vita di capitalizzazione con una durata di 25 anni. Nel frattempo ha deciso di acquistare un appartamento, ed ha pensato di sciogliere il contratto anticipatamente. Durante il colloquio di vendita gli era stato detto che probabilmente "già dopo 5 anni di durata si realizzavano degli utili". Ma quando il signor ha contattato la compagnia ha avuto una sorpresa. Negli ultimi 8 anni aveva versato premi per un totale di 12.250 euro, ma l'importo che ora gli verrebbe rimborsato (il cd. valore di riscatto) è di soli 7.745 euro: una minusvalenza di 4.505 euro, pari al 37%. Per non parlare della perdita di valore dovuta all'inflazione, che per il periodo giugno 2002 - giugno 2010 ammonta al 18,5%!

Questo non è assolutamente un caso isolato - sottolinea l'Associazione che da anni consiglia di evitare questi contratti lunghi e cari: in Alto Adige, nel 2008, per le assicurazioni vita sono stati spesi in totale 256 mio di euro (1.260 euro per famiglia, che corrisponde al 45% dell'importo totale speso per le assicurazioni, ovvero 2.800 euro per famiglia).

Il CTCU denuncia una scarsa informazione nei colloqui di vendita di questi prodotti: quasi nessun accenno ai costi e, riguardo alla durata, ai consumatori viene quasi sempre detto solo "vedrai che dopo 5 anni avrai già realizzato un guadagno". Purtroppo le clausole contrattuali vengono lette molto raramente. Il CTCU ricorda che si può recedere entro 30 giorni dalla firma della proposta e/o del contratto (con una lettera raccomandata AR).

L'Associazione consiglia di stipulare soltanto quelle polizze che coprono il fabbisogno assicurativo primario, di cui non fanno parte le polizze vita di capitalizzazione. "Chi nonostante ciò avesse comunque l'intenzione di firmare un simile contratto, farà bene ad analizzare tutti i costi del contratto propostogli. Buona cosa sarà anche chiarire prima entro quale lasso di tempo si avrà bisogno del capitale. In questo modo si eviteranno le perdite dovute alla rescissione anticipata. In alternativa, ci si può confrontare anche con altri prodotti di investimento, che forse sono più adatti alla propria situazione (come ad. es. titoli di stati protetti dall'inflazione)".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 30, 2010 6:15 pm

INFORMAZIONE. Arriva ConsumatoriSiciliani, il primo giornale consumeristico in Sicilia
30/07/2010
Arriva il primo giornale consumeristico della Sicilia. Si chiama ConsumatoriSiciliani, sarà in doppia versione, cartacea e online, e riporterà notizie e approfondimenti che riguardano i consumatori siciliani e non. Il giornale vuole essere uno strumento d'informazione ma anche di formazione per una coscienza civica dei diritti e dei doveri dei cittadini che quotidianamente devono far fronte a molte questioni dinnanzi alle quali spesso si soccombe.

"Si tratta di una sfida importante che siamo pronti a cogliere perché siamo convinti che occorre formare una coscienza civica che aiuti il cittadino a muoversi nell'ambito della società". E' quanto dichiara Calabria Nicola Tindaro presidente regionale dell'Associazione Consumatori Siciliani che sarà il Direttore responsabile del giornale. "In questi anni di lavoro a fianco della gente ci siamo resi conto della necessità di una informazione continua sui temi di maggiori interesse per il consumatore: fisco, salute, alimentazione, trasporti".

L'associazione sta valutando con alcune radio la possibilità di realizzare una rubrica fissa su temi consumeristici proprio per incentivare l'informazione e la formazione. Queste iniziative si affiancano a quella della collana di libri di diritto di cui è già stato pubblicato il volume "I diritti del consumatore nell'ambito del processo tributario", un verso e proprio vademecum per il cittadino che deve intraprendere l'azione giudiziaria dinnanzi le Commissioni Tributarie, pubblicato nell'ambito del progetto della regione siciliana denominato "La Sicilia per i consumatori".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun ago 02, 2010 6:28 pm

Parmalat, nuove opportunità di risarcimento
02/08/2010
Si aprono tre nuovi filoni processuali a Parma per le più importanti Banche estere che, con Tanzi, avrebbero contribuito al crack. Confconsumatori a disposizione delle vittime.

Nuove opportunità per i risparmiatori vittime del crack Parmalat. Confconsumatori, infatti, fa sapere che presso il Tribunale di Parma si stanno incardinando tre nuovi filoni processuali che vedono alla sbarra le più importanti Banche estere che, secondo l'accusa, unitamente a Callisto Tanzi, hanno contribuito a cagionare il dissesto finanziario della Parmalat.

In particolare, i processi in questione, faranno luce sulle responsabilità di Deutsche Bank, di Morgan Stanley e di Bank of America nel default della società.

Per tutti coloro che non si sono costituiti parte civile nei vari processi penali pendenti presso il Tribunale di Parma o nel secondo di Milano, e che non hanno aderito alla proposta transattiva formulata dalle tre banche (transazione con le banche Deutsche Bank, Morgan Stanley e UBS Limited, che ha interessato anche i costituiti nel secondo processo di Milano), vi è un'altra possibilità di ottenere rimborsi.

I risparmiatori interessati possono contattare le sedi di Confconsumatori per avere maggiori delucidazioni su questa nuova opportunità, entro la prima metà del mese di settembre.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun ago 02, 2010 6:29 pm

TLC. Chiavette internet, Agcom a lavoro per fermare bollette shock
02/08/2010
Stop alle bollette da "infarto" per la connessione ad internet tramite le chiavette usb. L'Agcom, nel primo numero della newsletter scaricabile dal sito http://www.agcom.it" onclick="window.open(this.href);return false;, fa sapere di tenere costantemente sotto controllo il fenomeno. Al centro dell'azione dell'Agcom, i requisiti di trasparenza delle offerte, gli avvisi di sforamento di determinate soglie di traffico e gli strumenti di controllo dei consumi. Dalle numerose denunce e segnalazioni, giunte all'Ufficio gestione segnalazioni e vigilanza della tutela dei consumatori dell'Autorità (attraverso telefonate al contact center e l'invio del modulo D per la denuncia in materia di comunicazioni elettroniche), si è evidenziato un fenomeno di grandi dimensioni. Molti utenti hanno ricevuto bollette con cifre fatturate decisamente elevate rispetto ai loro consumi tipici.

L'Agcom ha proposto l'introduzione di sistemi di allerta che informino il cliente non oltre una soglia (consumo inferiore all'80% del traffico a forfait residuo prepagato o individuabile dalla forma di abbonamento scelta dal cliente) del bundle e comunque prima del passaggio a eventuali altre soglie tariffarie previste dal contratto in essere. Inoltre, gli operatori devono fornire sistemi di semplice comprensione e utilizzo per il controllo della spesa. Nel caso di sforamento del bundle o in assenza di qualsiasi sottoscrizione di un bundle, l'operatore deve proporre o concordare un tetto massimo di spesa oltre il quale la connessione dati si interrompe e diventa riattivabile solo tramite consenso esplicito del cliente stesso. In assenza di altre indicazioni il tetto massimo di spesa si intende fissato a 50 euro per mese, (IVA esclusa).

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun ago 02, 2010 6:31 pm

BANCHE. Piano famiglie: in 5 mesi sospesi mutui per 3.2 mld di euro
02/08/2010
Tra febbraio e giugno 2010, le banche hanno sospeso mutui per 3.2 miliardi di euro a circa 24mila famiglie. La misura è stata applicata a 23.793 contratti di mutuo, per un debito residuo di 3.2 miliardi di euro. La liquidità in più per far fronte alla crisi, ha raggiunto una quota pari a 155 milioni di euro. Ogni famiglia avrà dunque a disposizione in media 6.800 euro in più. Questi i dati del monitoraggio relativo all'applicazione del "Piano Famiglie" partito il 1° febbraio scorso.

Nel dettaglio, la soluzione più frequente per le operazioni di sospensione ha riguardato l'intera rata (90% dei casi). La causa più frequente che ha determinato la necessità di ricorrere a questa opportunità nelle posizioni "in bonis" (senza ritardi nei pagamenti) è stata la sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario (Cig, mobilità ecc.). Nelle posizioni con ritardo nei pagamenti, invece, la cessazione del rapporto di lavoro subordinato. Dal punto di vista "territoriale", il maggior numero di domande ammesse è al Nord con il 58,5%, seguono Sud e isole con il 22,2% e il Centro al 19,3%.

In particolare, l'Accordo sulla sospensione delle rate di rimborso dei mutui siglato lo scorso dicembre tra Abi e Associazioni dei consumatori, è diretto ad offrire uno strumento immediato di aiuto alle famiglie. Le caratteristiche principali sono:
- sospensione per almeno 12 mesi, anche nei confronti dei clienti con ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi;
- mutui di importo fino a 150.000 euro accesi per l'acquisto, costruzione o ristrutturazione dell'abitazione principale;
- clienti con un reddito imponibile fino a 40.000 euro annui, che hanno subito o subiscono nel biennio 2009 e 2010 eventi particolarmente negativi (morte, perdita dell'occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione).

L'iniziativa costituisce la misura minima alla quale le banche possono aderire, ferma restando la piena libertà di ciascun istituto di offrire al cliente condizioni migliori rispetto a quanto previsto dall'Accordo. Ad oggi hanno offerto condizioni migliorative 172 banche, rappresentative del 64% del mercato.

I clienti potranno presentare richiesta per attivare la sospensione fino al 31 gennaio 2011, con riferimento ad eventi accaduti dal gennaio 2009 al 31 dicembre 2010.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun ago 02, 2010 6:33 pm

SALUTE. Stop a farmaco antiobesità, Altroconsumo: "Chi rimborsa i pazienti?"
02/08/2010
Il farmaco antiobesità è stato ritirato dal mercato già da gennaio, ma chi rimborsa i pazienti che avevano iniziato la terapia e hanno dovuto sospenderla per i rischi connessi? È quanto si chiede Altroconsumo che ricorda come da gennaio di quest'anno in tutta Europa sia vietata la vendita di sibutramina, un farmaco antiobesità, a causa del rischio di infarto e ictus connesso alla sua assunzione. La commercializzazione del farmaco (nomi commerciali Ectiva e Reductil) è stata dunque sospesa.

Spiega Altroconsumo: "I farmaci a base di sibutramina erano in classe C, a totale carico del cittadino. Il loro costo era piuttosto elevato: tra i 70 e i 90 euro circa per una confezione. Sia l'Agenzia italiana del farmaco, sia la casa produttrice Abbott hanno messo a disposizione un numero verde per dare informazioni ai pazienti (rispettivamente 800571661 e 800298466), ma nessuno si è preoccupato di rimborsare coloro che avevano appena iniziato la cura e hanno dovuto sospenderla, neanche le associazioni di categoria dei farmacisti. Abbiamo ricevuto segnalazioni di persone che, rivoltisi alla farmacia dove avevano fatto l'acquisto, si sono visti negare il rimborso".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun ago 02, 2010 6:34 pm

SALUTE. Aifa vieta farmaco anti obesità
22/01/2010
L'Agenzia Italiana del Farmaco ha deciso a scopo cautelativo il divieto immediato di vendita e di utilizzo di tutti i medicinali a base di Sibutramina, usati per favorire la perdita di peso. MC: "Bene la decisione dell'Aifa".

L'Agenzia Italiana del Farmaco ha deciso a scopo cautelativo il divieto di vendita e di utilizzo, con decorrenza immediata, di tutti i medicinali a base di Sibutramina (nomi commerciali: Ectiva e Reductil) incluse le preparazioni magistrali approntate in farmacia. È quanto comunica l'Agenzia in una nota stampa, precisando che si tratta di una molecola indicata "per favorire la perdita di peso nei pazienti obesi e in quelli sovrappeso con altri fattori di rischio concomitanti come diabete di tipo II o dislipidemia". Chi volesse ulteriori informazioni può telefonare al numero verde Aifa 800 57 16 61.

"Il provvedimento - spiega l'Aifa - si è reso necessario a seguito della valutazione del Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), afferente all'Autorità europea dei farmaci EMA, che ha riscontato un rapporto rischio-beneficio sfavorevole per tali farmaci. I pazienti attualmente in cura con medicinali contenenti Sibutramina sono invitati a contattare il proprio medico per valutare la possibilità di una terapia alternativa. Coloro che invece intendano interrompere il trattamento immediatamente, prima di consultare il medico, possono farlo tranquillamente".

La decisione è stata accolta con soddisfazione dal Movimento Consumatori. "Apprezziamo la prudenza dell'Aifa, in merito alla Sibutramina - dice Rossella Miracapillo, responsabile dell'Osservatorio Farmaci & Salute del Movimento Consumatori - registrato inizialmente come farmaco per la riduzione del peso in persone obese, di fatto è diventato un farmaco scorciatoia utilizzato anche in preparazioni galeniche per ridurre il peso. Talvolta anche in modo troppo disinvolto".

"Il fenomeno non è nuovo - prosegue Miracapillo - già in passato era accaduto che farmaci 'delicati' venissero utilizzati con disinvoltura nelle preparazioni galeniche antifame, salvo poi scoprire pericolosissimi effetti collaterali di sostanze pericolose, quali un tempo erano le amfetamine, spesso utilizzate a scopi dimagranti. Dunque bene ha fatto l'Aifa a bloccare il farmaco per il principio di precauzione. Tuttavia riteniamo utile ricordare che si investe troppo poco sulla comunicazione dei corretti stili di vita e della corretta alimentazione".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 5:51 pm

Pedaggi, Consiglio di Stato conferma stop ai rincari
03/08/2010
Il Consiglio di Stato ha confermato lo stop ai rincari dei pedaggi autostradali, deciso dal Tar del Lazio. Soddisfatti i Consumatori.

Il Consiglio di Stato conferma lo stop agli aumenti dei pedaggi autostradali, deciso nei giorni scorsi dal Tar del Lazio, che ha sospeso il decreto accogliendo così le richieste della provincia di Roma, del Comune di Fiano Romano e della Provincia di Pescara. Il Tar ha sostenuto che al pagamento deve corrispondere un servizio, e dunque l'utilizzo di un'infrastruttura, e non può trattarsi di una mera tassa: "Il provvedimento impugnato - si legge nelle ordinanze - per essere coerente con la finalità enunciata deve assumere il carattere di corrispettivo per l'utilizzo di una infrastruttura; al contrario, tale carattere non appare sussistente in alcune delle ipotesi evidenziate, vale a dire in tutte quelle che prevedono il pagamento del pedaggio in relazione ad uno svincolo stradale non necessario e non interessato dalla fruizione dell'infrastruttura". E oggi il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di Anas e Presidenza del Consiglio che chiedevano "misure cautelari provvisorie" verso l'ordinanza del Tar.

"Positiva la conferma, da parte del Consiglio di Stato, dello stop agli aumenti dei pedaggi autostradali.": queste le parole con le quali Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef, hanno accolto la notizia. "Al di là dei rimborsi, che potranno essere richiesti in presenza di ricevute, si tratta di un provvedimento importante, che darà sollievo alle famiglie, soprattutto in vista delle partenze (per quei pochi che potranno permetterselo)". Per le due associazioni, saranno evitati ai cittadini i costi indiretti legati al trasporto su gomma dei principali beni di largo consumo e soprattutto i costi diretti che avrebbero coinvolto i pendolari, target di rincari stimati in almeno 50 euro mensili.

Il 31 agosto il Consiglio di Stato si riunirà in sede collegiale per decidere sull'istanza di sospensiva. "Ciò significa - spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi - che ad oggi gli aumenti dei pedaggi introdotti dal Governo sono illegittimi, e che se non verranno ripristinate le vecchie tariffe potrebbero configurarsi addirittura dei reati a danno degli utenti, quali appropriazione indebita e truffa aggravata. Per questo motivo abbiamo invitato una segnalazione a varie Procure della Repubblica come Roma, Rieti e Pescara, affinché valutino l'opportunità di intervenire aprendo fascicoli a tutela degli utenti delle autostrade".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 5:53 pm

OGM. Coltivazioni a Pordenone, Task Force chiede immediata distruzione
03/08/2010
E' sulla tempestività dei controlli e sulla velocità con cui verranno presi i necessari provvedimenti che la "Task Force per un'Italia Libera da Ogm" misurerà la volontà vera del Governo di fare rispettare le leggi dello Stato dopo la semina illegale di mais Ogm in Friuli-Venezia Giulia. E' quanto ha sostenuto oggi, nel corso di una conferenza stampa al Senato, la coalizione, di cui fanno parte 27 associazioni del mondo agricolo, ambientalista, cooperativo e consumeristico.

Dopo le dichiarazioni del ministro delle Politiche agricole Giancarlo Galan relative ai controlli che i tecnici dell'Ispettorato della Tutela della qualità e Repressioni Frodi (Icqrf) faranno sulla possibile presenza di semi Ogm nelle coltivazioni nei terreni indicati - ci auguriamo in modo tempestivo e coordinato -, la "Task force" ha sospeso il presidio davanti alla Prefettura di Pordenone. La Coalizione ha quindi ribadito alle istituzioni l'esigenza di un ritorno alla normalità evitando che la maturazione del mais e la conseguente disseminazione di polline possa provocare una contaminazione che avrebbe un impatto devastante sull'ambiente, sulla fauna selvatica, su altri ambiti agricoli, e che non potrebbe essere limitata ai confini amministrativi dei comuni o della regione coinvolta.

Visti i tempi per conoscere l'esito dei campionamenti che i competenti organismi del Mipaaf stanno realizzando, proprio per verificare l'efficienza e l'impegno della Pubblica Amministrazione, la "Task force" ha già provveduto ad effettuare un autonomo campionamento delle parcelle interessare alla contaminazione da Ogm nei comuni di Fanna e Vivaro, oltre ad altri controlli, a titolo precauzionale, per poter avviare un'azione di richiesta di risarcimento danni nei confronti di chiunque in questa vicenda abbia responsabilità dirette o indirette.

La Task force chiede quindi l'immediata distruzione dei campi ogm individuati e l'avvio delle indagini giudiziarie - ancora inspiegabilmente ferme - anche per verificare eventualità che la rete di illegalità e connivenza tra agricoltori responsabili delle semine illegali sia più estesa di quanto oggi appaia.

In assenza di interventi risolutivi, la Coalizione non esiterà ad organizzare nuove e autonome forme di protesta e opposizione, mirate alla rapida individuazione dei responsabili e alla distruzione dei campi contaminati.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 5:54 pm

SALUTE. Litorale laziale, Codacons denuncia: acqua sporca e liquami
03/08/2010
Il Codacons ha ricevuto in questi giorni numerose segnalazioni da parte di residenti e abitanti, e addirittura medici specialisti, del Comune di Santa Marinella, che denotano un incremento delle patologie legate all'inquinamento del mare e determinanti un preoccupante aumento, specie tra soggetti di bassissima età, di patologie quali otite, gastroenterite, febbre e addirittura herpe. "Per tali motivi l'associazione - si legge nel comunicato - ha chiesto all'Asl Rm F di accedere a tutti gli atti, comprese le cartelle cliniche previo oscuramento dei dati sensibili, dei pazienti trattati nel triennio 2007-2008-2009 nonché il corrente periodo estivo 2010, anche di rilievo statistico, riguardanti le patologie riscontrate e i trattamenti medico-clinici finalizzati alla cura delle quali l'otite, la gastroenterite, la febbre e l'herpes, nonché delle altre patologie comunque riconducibili all'inquinamento ambientale del mar Tirreno prospiciente il Comune di Santa Marinella. L'associazione chiede anche di visionare tutti gli atti di accertamento istruttori compiuti sulle misure volte a prevenire insorgere delle predette patologie. Qualora dovessero emergere negligenze o omissioni - fa sapere il Codacons - non si esclude la possibilità di una class action contro il Comune di Santa Marinella e la Asl Rm F da parte delle famiglie i cui bimbi hanno contratto patologie legate alle pessime condizioni del mare".

Tempo fa, infatti, è stata avvistata una chiazza di color marrone spumeggiante lungo la costa tirrenica da Ladispoli a Civitavecchia, che ha suscitato preoccupazione tra bagnanti, residenti e gestori degli stabilimenti balneari. Su tale vicenda la Procura della Repubblica di Civitavecchia ha tempestivamente promosso una indagine per accertare le cause della dispersione dei liquami e le relative responsabilità.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 5:56 pm

ENERGIA. Autorità: ad agosto 11 mln di famiglie raggiunte dai prezzi biorari
03/08/2010
Energia elettrica: prosegue l'applicazione dei prezzi biorari. Ad agosto saliranno infatti a 11 milioni le famiglie italiane che hanno ricevuto o riceveranno la prima bolletta dell'energia elettrica calcolata con i prezzi biorari, il nuovo sistema di prezzi differenziati scattato già dal 1° luglio. Con le nuove tariffe il prezzo dell'elettricità è diverso a seconda degli orari d'uso: più conveniente di primo mattino, la sera, la notte, il sabato e tutti i giorni festivi; più alto dalle 8 alle 19 dei giorni lavorativi, quando la domanda e i costi sono più elevati. In particolare, l'elettricità costerà meno dalle 19 alle 8 dei giorni feriali, tutti i sabati, domeniche e altri festivi (in bolletta sono le fasce orarie "F23") e costerà di più dalle 8 alle 19 dei giorni lavorativi (in bolletta è la fascia oraria "F1"). Per risparmiare sarà necessario concentrare almeno due terzi (più del 66%) dei propri consumi negli orari a minor prezzo.

È quanto comunica in una nota l'Autorità per l'energia elettrica e il gas, che ricorda come il sistema sarà progressivamente esteso fino a raggiungere tutte le famiglie dotate di un contatore elettronico, pronto a leggere i consumi nei diversi momenti, e che non abbiano ancora scelto un nuovo e diverso contratto sul mercato libero. L'AEEG ricorda i benefici delle nuove tariffe: "I prezzi biorari possono promuovere opportunità di risparmio individuali, benefici ambientali e maggior economicità di sistema, a vantaggio dell'insieme delle famiglie. Infatti, lo spostamento di parte dei consumi nelle ore più convenienti potrà contribuire a ridurre la punta di domanda elettrica e, di conseguenza, evitare l'utilizzo di centrali meno efficienti e più inquinanti, favorendo un generale abbassamento dei costi".

Per ora e fino al 31 dicembre 2011 la differenza fra maggiore e minor prezzo è pari a circa il 10%, il tutto per dare ai consumatori il tempo di abituarsi alle nuove fasce orarie; a partire da gennaio 2012, invece, verranno applicati prezzi biorari che rispecchieranno integralmente il diverso costo dell'elettricità all'ingrosso nei diversi momenti; le differenze di prezzo saranno quindi più accentuate, con maggiori possibilità di risparmi in bolletta e viceversa. Ci sono poi prezzi biorari "a richiesta" che prevedono differenze di prezzo maggiori: chi volesse da subito l'applicazione di questi prezzi, potrà farne domanda al proprio fornitore.

L'Autorità stima in oltre 200 milioni di euro l'anno il risparmio complessivo che si avrebbe se tutte le famiglie spostassero negli orari più favorevoli il 10% dei consumi, con una riduzione stimata di 450 mila tonnellate l'anno di anidride carbonica (CO2), equivalente alle emissioni di una centrale in grado di soddisfare i consumi di una città di circa 500 mila abitanti.

Per orientarsi, chiedere informazioni, sapere quali sono gli elettrodomestici che pesano di più in bolletta l'Autorità ha disposto una serie di strumenti disponibili sul proprio sito internet: c'è il PesaConsumi, un simulatore che aiuta a valutare i propri consumi in varie ipotesi di utilizzo degli elettrodomestici; per le informazioni è a disposizione lo Sportello per il consumatore dell'Autorità, numero verde 800.166.654, dalle 8 alle 18 di ogni giorno lavorativo; per chi non volesse usufruire dei prezzi biorari, si può consultare il TrovaOfferte, strumento informatico che consente confronti tra le proposte offerte da vari operatori presenti sul libero mercato.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 5:58 pm

SALUTE. Anfao: occhiali da sole devono essere sicuri, attenzione ai gadget
03/08/2010
Gli occhiali da sole devono essere sicuri. Certificati. Non solo belli da vedere ma anche dotati di tutte le garanzie necessarie affinché proteggano adeguatamente gli occhi dai raggi solari. È quanto ribadiscono le associazioni dei produttori, che ricordano come gli occhiali venduti come gadget insieme a una nota rivista abbiano fallito i test di conformità.

"Belli da vedere, molto economici, ma che possono anche essere pericolosi per la vista. Lo sono molti degli occhiali venduti come gadget nelle riviste oppure nelle bancarelle e nei bazar, da sempre nel mirino dell'Associazione Nazionale Fabbricanti Prodotti Ottici (Anfao) che si batte per prodotti di qualità e per il rispetto delle normative in vigore per garantire la tutela del consumatore - afferma l'Associazione in una nota - A lungo andare lenti di qualità scadente possono provocare danni alla retina o al cristallino o peggiorare la predisposizione alla congiuntivite. Certottica, l'Istituto italiano di certificazione dei prodotti ottici che ha effettuato i test di prova per attestare la conformità ai requisiti essenziali alla direttiva europea ha rilevato la non conformità alla marcatura CE. Gli occhiali sottoposti a test sono stati venduti insieme a una rivista come gadget. E' fallita la prova di uniformità di trasmissione della luce, con cui si valuta la capacità filtrante delle lenti da sole ai raggi Uv".

Come orientarsi dunque? In generale, ricorda l'Associazione, "gli occhiali che risultano fuori norma possono avere lenti diverse l'una dall'altra, filtri incapaci di fermare i raggi ultravioletti più nocivi, colori fuorvianti per chi guida l' automobile e non può permettersi di scambiare il giallo del semaforo con il rosso. Il tutto accompagnato dall' assenza della marcatura CE indelebile, indispensabile per garantire la regolarità del modello".

Per tutelarsi, bisogna accertare che gli occhiali abbiano la marcatura CE indelebile, leggibile e visibile e siano accompagnati da una nota informativa completa di tutte le informazioni. Attenzione particolare ai bambini: i loro occhi vanno protetti fin dai primi mesi, sia al mare che in montagna.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 11974
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mar ago 03, 2010 6:01 pm

TURISMO. On line la Carta doganale del Viaggiatore
03/08/2010
E' stata pubblicata sul sito dell'Agenzia delle Dogane la nuova edizione in lingua italiana della "Carta doganale del Viaggiatore" aggiornata alle vigenti disposizioni e le procedure applicate. La pubblicazione è uno strumento di facile e pronta consultazione per conoscere le principali disposizioni doganali e aiutare i viaggiatori a predisporre in anticipo gli eventuali documenti necessari.

Divisa in due parti - viaggi da/verso Paesi extracomunitari e viaggi nell'ambito dell'Unione Europea - la Carta riporta tutte le informazioni necessarie per lo sdoganamento dei beni che più frequentemente i viaggiatori portano al seguito.

Rispondi