News Varie

Sezione dedicata alla libera circolazione di idee ed esperienze tra i diversi Corpi armati (e non) dello Stato.
Feed - PUNTO DI INCONTRO

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mer giu 30, 2010 6:35 pm

RIFIUTI. RAEE, Altroconsumo: negozi ancora impreparati
30/06/2010 -
Negozi ancora impreparati davanti alla nuova normativa in vigore dal 19 giugno, che prevede il ritiro gratuito da parte dei venditori degli apparecchi elettrici ed elettronici (RAEE) usati se vengono acquistati elettrodomestici dello stesso tipo - il cosiddetto ritiro uno a uno. E le persone sono poco informate. È quanto emerge da un'indagine condotta da Altroconsumo per verificare l'applicazione delle normativa. Sono stati visitati 9 ipermercati e 26 negozi specializzati in 8 città (Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia). Ebbene: "meno del 20% dei punti vendita visitati offre informazioni chiare e visibili - afferma l'associazione - In alcuni casi abbiamo trovato cartelloni appesi all'ingresso del negozio, in altri semplici fogli A4 posizionati alle casse o al banco dell'assistenza clienti".
Nel ritiro dell'usato contestuale all'acquisto del nuovo è pronto solo il 40% dei punti vendita visitati. "Per quanto riguarda il ritiro dell'usato in negozio più della metà della grande distribuzione specializzata da noi visitata - rileva Altroconsumo - si è dimostrata non è ancora pronta: in 8 negozi è invece possibile la consegna ma solo se contestualmente al nuovo acquisto, in 2 casi è possibile ritardare la consegna di 24-48 ore e in un caso addirittura entro gli 8 giorni successivi. Negli ipermercati le informazioni sono spesso assenti. Solo 1 ipermercato tra quelli visitati rispetta la normativa. Pochissimi anche i casi in cui il vecchio apparecchio si può riconsegnare in negozio contestualmente al nuovo acquisto: solo 3 punti vendita su 9".
Altroconsumo ha deciso di inviare i risultati dell'inchiesta ai ministeri dell'Ambiente, dello Sviluppo economico e della Salute. Commenta l'associazione: "Abbiamo contattato le principali catene di elettrodomestici ed elettronica per conoscere la loro posizione, ma nessuno, eccetto Unieuro, ha voluto rispondere alle nostre domande. Secondo questa azienda il mancato rispetto della normativa è legato, in molti casi, a carenze strutturali del sistema di gestione dei RAEE, ma concordano con noi sul fatto che ogni attore di questa catena ha avuto tutto il tempo necessario (dal 2002) per l'adeguamento".



panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » gio lug 01, 2010 9:09 pm

Dal sito ragusanews.com

Modica
Enzo Blanco, carabiniere, si suicida sparandosi un colpo alla testa
Lascia moglie e due bimbi
Modica - Si è sparato un colpo di pistola alla testa un carabiniere di 45 anni, Vincenzo Blanco, originario di Comiso, in servizio a Modica. Intorno alle 16 di oggi l’uomo ha premuto il grilletto della sua pistola di ordinanza, una calibro 9 x 21 Parabellum.

L’uomo si trovava in caserma quando ha deciso di mettere fine ai suoi giorni. Prontamente soccorso è stato trasportato al vicino Ospedale Maggiore e da qui con l’elisoccorso al “Cannizzaro” di Catania. Durante il volo è deceduto.

Proprio nelle ore precedenti gli era stato notificato il trasferimento a Licata dopo circa 20 anni di servizio a Modica.

Lascia la moglie e due figli

Un altro suicidio nell'Arma.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » gio lug 01, 2010 9:55 pm

La data di questa tragica storia del suicidio del collega in forza a Modica riportata sulle tante notizie è quella del 25.06.2010

Questo il mio messaggio/pensiero.
Mi dispiace per la famiglia e per il collega, ma sicuramente questa morte resterà sicuramente “IMPUNITA” o meglio nessun ufficiale o sottufficiale passerà guai.
Quello che posso dire a quei colleghi di Modica e che se sanno qualcosa di PARLARE altrimenti sarà un altro caso che a breve di chiuderà “SENZA ALCUN RESPONSABILE”. Le condoglianze non serviranno a nulla se poi nessun collega dirà la verità.
Come il povero collega potreste trovarvi anche voi da un giorno all’altro ed anche le vostre famiglie vorranno LA VERITA’ sui fatti. Non abbiate timore di dire quelle che sapete, non fatevi influenzare dai vostri superiori, abbiate coraggio di guardare negli occhi quelle persone che hanno fatto del male e ditegli che per coscienza vostra, pulita e pura, dovete dire la verità dei fatti, senza coprire nessuno.
Condoglianze a tutta la famiglia.

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 3842
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da lino » gio lug 01, 2010 10:40 pm

Mi viene da piangere ogni volta, sapere che un tuo collega, compagno, amico, possa mettere fine alla sua vita e poi nella maggioranza dei casi per problematiche inerenti l'ambiente lavorativo, siamo tra i piu' a rischio eppure nessuno fa nulla, le malattie mentali sono in continuo aumento nel comparto sicurezza eppure non se ne parla anzi si tende ad abbandonare i soggetti come se fosse colpa loro, oppure pensiamo che gli psichiatri che stanno in supporto alle infermerie legionali siano li solo per aiutare il personale?
Un po' di tempo fa parlavo con il responsabile di un CIM, il quale mi diceva che solo lui seguiva un folto gruppo di appartenenti alle forze di polizia, di cui la maggior parte oltre ad essere ammalati erano terrorizzati di essere scoperti per paura di perdere il lavoro, la maggior parte afflitti da quello che oggi si chiama Mobbing e che io chiamo persecuzione.
Bisogna cominciare denunciare e farlo sempre appena si ravvede una forma di persecuzione bisogna subito denunciare la cosa e non avere timore io nel mio piccolo appena avro' la forza e la possibilita' lo faro'.
Speriamo che qualcosa cambi e si cerchi di aiutare le famiglie in tutti i modi possibili.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » gio lug 01, 2010 11:08 pm

La parola MOBBING sta di fatto nelle Note caratteristiche che nel 70/80% non rispecchiano la verità scritta sulle nostre spalle. La colpa principale sta sui comandanti superiori che non sono capaci di valutare le Note scritte dal comandante di stazione. Infatti le Note di AMMAZZANO in SILENZIO, creando ANSIA, PAURA, INSICUREZZA, perchè loro sanno bene che la maggioranza di noi non contesta mai tali giudizi.
Il motto è: NEI SECOLI ZITTI e fedeli.
Nessun Tar o CdS darebbe mai ragione a noi per MOBBING, loro accolgono sempre la tese dell'Amm.ne, poichè loro hanno una voce in capitolo NOI INVECE NO. Non siamo NULLA.

Avatar utente
Roberto Mandarino
Esperto del Forum
Esperto del Forum
Messaggi: 2073
Iscritto il: gio ott 22, 2009 4:01 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da Roberto Mandarino » ven lug 02, 2010 7:12 am

Questo problema si trascina da decenni, personalmente penso che con il contributo di un' equipe di psicologi (che nelle Forze Armate e di Polizia non mancano) si potrebbe monitorare il fenomeno e si potrebbe quindi cercare di porgere una mano al personale che si trova con tali difficoltà.

Tutta la mia solidarietà al Collega che non c'è più e alla sua famiglia.
Saluti Roberto
2.9.1963. Fa bene e scordati, fa male e pensaci.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 02, 2010 11:55 am

Mio caro collega, di sicuro se ci farebbero fare le visite mediche per come si deve, specie quelle psicologiche, la maggior parte dei CC. (si itentende gli App/ti, brig e qualche M/llo) sarebbero mandati in pensione, tutto ciò perchè siamo noi a portare avanti l'Arma, mentre quelli che stanno negli uffici non sanno neanche cosa significa fare sacrifici con turni stressanti o meglio STRESSANTI, smonti ad una certa ora è devi fare la notte, stai per smontare e devi uscire per invitare qualche persona in caserma o fare quache notifica perchè nel pomeriggio non c'è nessuna pattuglia, ecc, ecc,.
Potremo fare un libro noi stessi e poi farlo sottoporre agli esperti esterni, questi esperti si metterebero le mani ai capelli se solo saprebbero come svolgiamo il nostro lavoro.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 02, 2010 10:51 pm

Manovra:forse tagli 13/e agenti e pm
di Ansa
(ANSA)- ROMA, 2 LUG - Riduzioni delle tredicesime di diverse categorie pubbliche tra cui poliziotti e pm sono previste da un emendamento alla manovra.L'emendamento e' stato proposto da Antonio Azzollini in commissione Bilancio a copertura di una nuova norma che prevede di escludere promozioni, straordinari e arretrati dai tagli della pa previsti in manovra. Tra le categorie interessate da eventuali riduzioni ci sono agenti ps,magistrati,ricercatori e professori universitari, diplomatici, prefetti.
02 luglio 2010

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 02, 2010 11:06 pm

RISPARMIO. Bond Argentina, Confconsumatori: "Ancora possibile fare causa alla banca"
02/07/2010
Numerose richieste di informazioni sono giunte alla Confconsumatori di Pistoia da parte di proprietari di bond argentini impegnati con la proposta di transazione lanciata dallo Stato Argentino. Si lamenta una completa disinformazione da parte degli istituti bancari; confusione soprattutto fra l'offerta di titoli "par" e titoli "discount".
La maggior parte dei risparmiatori pistoiesi è però interessata alla possibilità di far causa alle banche che vendettero a suo tempo i Tango Bond ai consumatori anche nel caso di adesione alla proposta Argentina. Molti Istituti di credito, infatti, non erano state chiare sul punto, consigliando ai propri clienti ad accettare la proposta dell'Argentina e precisando poi che la causa non sarebbe stata possibile.
Confconsumatori precisa che l'azione legale contro le banche per recuperare il capitale perduto è comunque sempre possibile. "Anzi, l'estrema incertezza della proposta argentina, ci fa affermare che la causa contro le banche è alla fine la strada che consente con maggiore probabilità ai risparmiatori di ottenere il risarcimento dei danni subiti dal fallimento dello Stato Argentino. La nostra associazione ha conseguito numerosi successi in tali azioni, ma i consumatori devono sapere che i termini per agire scadranno nel 2011".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » ven lug 02, 2010 11:09 pm

DIRITTI. Ministero Interno: dal 5 luglio domande di cittadinanza consultabili online
02/07/2010 - 16:49
Le domande di cittadinanza potranno essere consultate online dal prossimo 5 luglio. È quanto si legge sul sito internet del Ministero dell'Interno, per il quale il nuovo servizio, realizzato dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, sarà attivo online sul sito del ministero nella sezione Cittadinanza.
Annuncia infatti il Ministero: "Parte il 5 luglio 2010 il servizio che permetterà, a tutti coloro che hanno presentato domanda di cittadinanza italiana, di consultare in tempo reale lo stato della propria pratica. Il nuovo servizio, realizzato dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, consentirà ai cittadini stranieri di verificare online lo stato della propria domanda, accedendo ad una banca dati costantemente aggiornata". Come fare? Ci si dovrà collegare al sito del ministero e accedere al tema Cittadinanza; puntare al link "Consulta la tua pratica"; effettuare la registrazione indicando i propri dati anagrafici e un indirizzo e-mail; inserire il codice assegnato alla propria domanda di cittadinanza per avere accesso alle informazioni.

^^^^^^^^^^^^^
Notizie
Cittadinanza
02.07.2010
Domande di cittadinanza: dal 5 luglio consultabili on line
Il nuovo servizio, realizzato dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, sarà attivo su questo sito nella sezione Cittadinanza
Parte il 5 luglio 2010 il servizio che permetterà, a tutti coloro che hanno presentato domanda di cittadinanza italiana, di consultare in tempo reale lo stato della propria pratica.
Il nuovo servizio, realizzato dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, consentirà ai cittadini stranieri di verificare on line lo stato della propria domanda, accedendo ad una banca dati costantemente aggiornata.
Utilizzare il nuovo servizio, on line solo nei prossimi giorni, risulterà estremamente facile:
• dalla home-page di http://www.interno.it" onclick="window.open(this.href);return false; accedere al tema 'Cittadinanza'
• puntare al link 'Consulta la tua pratica'
• effettuare la registrazione indicando i propri dati anagrafici e un indirizzo e-mail
• inserire il codice assegnato alla propria domanda di cittadinanza per avere accesso alle informazioni.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun lug 05, 2010 10:38 pm

SOLDI. Conti dormienti, CTCU ricorda che è attivo lo sportello per i rimborsi
05/07/2010 -
Il Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano ricorda ai cittadini che ogni anno banche, poste e altri intermediari provvedono ad estinguere i depositi dormienti maturati nell'ultimo anno ed a trasferire le relative somme al Fondo depositi dormienti presso il Ministero dell'Economia e le Finanze. Ad esempio al 31 maggio 2010 sono affluiti al Ministero i depositi per i quali si è verificato il requisito della dormienza tra il 17 agosto 2008 ed il 31 dicembre 2009.
Le liste dei rapporti dormienti, suddivisi per anni, sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.mef.gov.it/depositi-dormienti/" onclick="window.open(this.href);return false;.
E se qualcuno non si è ancora accorto che un proprio vecchio deposito bancario (conto, libretto o conto titoli) non è più ritirabile presso la banca o l'ufficio postale, il CTCU informa che dal 14 giugno ci si può rivolgere al numero: 06 85796444, che fa capo alla società CONSAP spa, interamente partecipata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, alla quale è stata affidata la gestione delle pratiche di rimborso di quei depositi affluiti al "Fondo rapporti dormienti" presso lo stesso Ministero. La richiesta di rimborso può essere direttamente inviata alla società Consap al seguente indirizzo postale: Consap S.p.A. - Rapporti dormienti - Via Yser, 14 - 00198 Roma.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun lug 05, 2010 10:40 pm

BANCHE. Nuove regole su incassi e domiciliazioni
05/07/2010 -
Da oggi le operazioni di domiciliazione e incasso diventano più "europee", con l'entrata in vigore delle nuove norme che garantiscono maggiore sicurezza ed introducono ulteriori tutele per i clienti. L'Abi spiega in una nota le principali novità della direttiva PSD. La principale di esse riguarda i tempi più lunghi a disposizione del cliente per segnalare alla propria banca eventuali transazioni sulle quali si riscontrano anomalie e chiedere il relativo rimborso. In particolare, nel caso di transazioni non autorizzate il cliente avrà tredici mesi di tempo dalla data di addebito per fare la comunicazione alla propria banca e chiedere la restituzione della somma. Mentre per le operazioni di addebito autorizzate il cliente avrà a disposizione otto settimane. Inoltre, se si rileva un'anomalia prima dell'addebito, si potrà revocare l'ordine fino al giorno che precede la scadenza del RID. Per quanto riguarda il rimborso delle somme, entro dieci giorni dalla richiesta del cliente la banca dovrà restituire l'importo o motivare l'eventuale rifiuto.
Con l'entrata in vigore della PSD sono già state introdotte numerose novità che riguardano strumenti di pagamento come carte e bonifici, quotidianamente utilizzati da famiglie ed imprese. Ecco i principali cambiamenti:
• ABI e CAB vanno definitivamente in pensione. Per i bonifici diventa obbligatorio usare l'identificativo unico ossia il codice IBAN;
• sono ridotti ad un solo giorno lavorativo i tempi di esecuzione dei bonifici. Fino al 2012, le banche d'intesa col cliente possono prolungarli fino a 3 giorni lavorativi (4 per i bonifici cartacei);
• appena riceve il bonifico, la banca mette subito le somme a disposizione del cliente che può utilizzarle;
• la data valuta, da cui cominciano a maturare gli interessi, coincide con la data di disponibilità;
• non si può più antergare la valuta, ossia chiedere di accreditare l'importo sul conto del beneficiario con una data valuta anteriore o pari alla data di disposizione dell'ordine;
• il cliente ha più tempo per contestare even¬tuali addebiti errati sulla propria carta di pagamento ed ottenere il rimborso;
• il cliente riceve maggiori informazioni su servizi e strumenti di pagamento prima della firma del contratto e in tutte le successive comunicazioni periodiche.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » lun lug 05, 2010 10:42 pm

SANITA'. Manovra, Federazioni disabili in piazza il 7 luglio contro emendamento discriminatorio
05/07/2010 -
L'assegno di invalidità andrà soltanto a chi ha una sola patologia e raggiunge il 74%, mentre chi soffre di due patologie ma non raggiunge l'85% di invalidità non riceverà nulla. L'indennità di accompagnamento di fatto riguarderà solo chi è completamente immobilizzato. Contro l'emendamento governativo che interviene sull'invalidità si schierano le Federazioni che raggruppano le principali associazioni italiane di persone con disabilità e i loro familiari, FAND e FISH, che manifesteranno mercoledì 7 luglio in piazza Montecitorio a Roma dalle 10.00.
Commentano le due associazioni in una nota stampa: "Il Ministro dell'economia accusa le Regioni, addossando loro la responsabilità di aver fatto esplodere la spesa per le pensioni di invalidità civile e lo motiva - strumentalmente - con la cervellotica ed indimostrata correlazione con la riforma del Titolo V della Costituzione. In modo scriteriato le Regioni avrebbero approfittato della redistribuzione delle competenze per far spendere allo Stato una valanga di miliardi a favore dei "falsi invalidi". Silenzio da parte delle Regioni: non osano, per ora, replicare che dal 2001 le loro competenze in materia di invalidità, con buona pace del federalismo, si siano ristrette (a favore di INPS) fino a diventare meramente ancillari di un procedimento imposto da Roma, anzi, proprio dal Ministero dell'economia".
L'emendamento colpisce duramente le persone con invalidità, denunciano le Federazioni. E spiegano: "L'emendamento del Governo, ancora sottovalutato da moltissimi analisti, crea una disparità, di dubbia costituzionalità e di incerto buonsenso, fra gli invalidi civili parziali: chi ha la "fortuna" di essere affetto da una patologia singola per la quale è prevista una invalidità del 75%, avrà l'assegno anche se non raggiunge l'85% di invalidità. Chi è colpito, invece, da due patologie o menomazioni, la cui somma dà l'80%, non ha diritto a nulla. Ma ancora più grave è la modificazione dei criteri per l'indennità di accompagnamento. La nuova definizione medico-legale, particolarmente restrittiva, consentirà l'accesso a quella provvidenza praticamente solo alle persone in stato vegetativo, o poco più. L'indennità sarà concessa solo a chi non è in grado di svolgere "il complesso degli atti elementari" della quotidianità: mangiare, bere, vestirsi, andare al bagno. Oppure a chi è immobilizzato. Questo criterio - concludono le due Federazioni - crea una disperata schiera di nuovi esclusi: persone con sindrome di Down, persone che deambulano a fatica e tra mille difficoltà (amputati, poliomielitici), persone che riescono a guidare con adattamenti, probabilmente persone che lavorano, persone che riescono a vestirsi o a mangiare, ma che magari non sanno dove sono, chi sono, dove vanno".

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » mer lug 07, 2010 11:25 am

SANITA'. RSA, Consiglio di Stato: Comuni non possono chiedere contributo alle famiglie
06/07/2010 -
"La sentenza del Consiglio di Stato che nega ai Comuni la possibilità di chiedere il contributo ai familiari per il pagamento della retta presso le Residenze sanitarie assistite dà ragione alle nostre valutazioni e alle nostre Richieste". Questo il commento dell'Associazione per la Difesa dei Diritti delle Persone non Autosufficienti (A.DI.N.A) che spiega: "Da decenni anche il Regolamento del Comune di Firenze viola questo elementare diritto, sancito dalle Leggi nazionali, e pretende che i familiari partecipino alle spese di ricovero dei familiari non autosufficienti".
Riferendosi all'Assessore alle politiche sociosanitarie e presidente della Società della Salute di Firenze, Stefania Saccardi, l'Associazione aggiunge: "Dimentica, l'Assessore, che l'Amministrazione comunale da anni avrebbe potuto mettersi in regola e rispettare le leggi e quella oggi sarebbe una spesa consolidata. Dimentica, l'assessore, che è compito dello Stato, e per delega dei Comuni, in base all'art. 38 della Costituzione provvedere a queste necessità".
"Avremmo voluto che l'Assessore finalmente riconoscesse il diritto dei non autosufficienti e delle loro famiglie piuttosto che cercare di giustificare l'azione dell'Amministrazione e ridurre tutto a una questione contabile: forse si sarebbe conquistata la stima dei cittadini attenti e questo le avrebbe dato forza per sostenere la loro causa e la necessità delle politiche sociali davanti al Governo" conclude l'Associazione.

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12073
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: NEWS varie del giorno.

Messaggio da panorama » gio lug 08, 2010 9:05 pm

PUBBLICITA' INGANNEVOLE. Birra Messina, è pubblicità ingannevole
08/07/2010 -
Via entro 6 mesi dall'etichetta della bottiglia della Birra Messina (che messinese non è) alcune delle scritte considerate ingannevoli. L'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e in particolare la Direzione Generale per la tutela del consumatore nel settore agroalimentare, ha ritenuto fondato il ricorso presentato circa un anno fa dalla Confconsumatori di Messina. Il Presidente della Confconsumatori di Messina, l'avvocato Fulvio Capria, aveva eccepito che la Birra Messina prodotta dal gigante Heineken trasmetteva ai consumatori, a partire dall'etichetta, un messaggio ingannevole.
La Birra Messina infatti non viene prodotta a Messina né in alcuno stabilimento siciliano; ma viene prodotta a Massafra, in Puglia, ed ai messinesi viene quindi venduta per messinese una birra pugliese. I riferimenti al simbolo Triscele e all'antica ricetta del 1923 sarebbero stati fuorvianti e Confconsumatori chiedeva di rimuovere i profili di possibile scorrettezza della condotta commerciale. L'Heineken ha ceduto lo stabilimento di via Bonino al gruppo Faranda che con il marchio Triscele produce oggi i due marchi "Birra del Sole" e "Patruni e Sutta".
Da una comunicazione inviata dall'Autorità alla Confconsumatori si evince che l'Heineken, dopo il ricorso dell'Associazione, dovrà ottemperare a precise prescrizioni. Sulle bottiglie della Birra Messina in vendita tra 6 mesi ci saranno delle novità, l'etichetta infatti:
• non riporterà le diciture "antica ricetta" e "dal 1923" (che richiamavano proprio l'antica produzione messinese);
• sarà priva del simbolo della Triscele (che rappresenta la Sicilia su un prodotto che siciliano non è più);
• dovrà recare grande evidenza dimensionale cromatica e di posizione, l'indicazione della sede legale della società e degli stabilimenti di produzione della bevanda.
L'avv. Capria si è detto moderatamente soddisfatto ma precisa che "l'obiettivo resta quello di rimuovere dall'etichetta la dicitura Birra Messina. Confconsumatori si riserva quindi di valutare, in difesa del consumatore messinese, altre forme di tutela giudiziaria".

Rispondi