moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Consulenza legale su contensioni pensionistici - Corte dei Conti
Feed - L'Avv. Massimo Vitelli risponde

Moderatore: Avv. Massimo Vitelli

Regole del forum
Questo servizio è gratuito, quindi le domande che saranno rivolte all'Avv. Vitelli verranno evase compatibilmente con i suoi impegni professionali. Nel caso desideri approfondire il rapporto professionale, potrai metterti in contatto con l'avvocato ai recapiti che leggerai in calce ad ogni sua risposta.
Rispondi
rodolfo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab ott 05, 2013 8:54 am

moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da rodolfo » ven apr 06, 2018 8:00 am

Egregio Avvocato, buon giorno.
Non ho ancora presentato ricorso, risiedo in Liguria, ed ho appreso da colleghi che lo hanno appena fatto con esito negativo(non ho ancora le copie delle sentenze, quanto segue.
Recentemente la Corte dei Conti Genova ha cassato tre ricorsi per i moltiplicatori, con tre sentenze sparate ma identiche nell'esito, adducendo quale motivazione la possibilità data ai riformati di accedere ai servizi civili e poter, quindi, lavorare fino ai 65 anni ciò sarebbe inteso sostanzialmente l'equivalente della concessione dell'ausiliaria!
In breve, avendo rinunciato ai servizi civili, quindi a lavorare fino a 65 anni, non si ha diritto ad ottenere i benefici dell'ausiliaria!
In merito sorge spontaneo pensare che avendo optato per il pensionamento da militare, rinunciando di fatto ad intraprendere i servizi civili, si venga inseriti, con tutti i diritti del caso, nel comparto militare e non in quello civile. Infatti, chi sceglie il servizio civile perde tutti i benefici del comparto militare mantenendo solamente lo stipendio goduto all'atto della riforma; inoltre non si ha più la possibilità di andare in pensione a 65 anni ma a 67, fatto salvo il raggiungimento dell'anzianità contributiva di 42 anni.
In aggiunta di quanto sopra vi sarebbe anche il fatto di non ricevere maggiore quantificazione pensionistica oltre i 40 anni di anzianità contributiva quindi a nulla servirebbe lavorare fino a 65 anni avendo superato in precedenza, nella maggior parte dei casi, l'anzianità contributiva massima.

In sostanza, è possibile fare un mix, come fa comodo, tra le due situazioni, militare e civile? Se così è non vi sarebbero più speranze per l'esito del ricorso dei moltiplicatori?

Grazie
Cordiali saluti



Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 437
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » ven apr 06, 2018 3:01 pm

rodolfo ha scritto:Egregio Avvocato, buon giorno.
Non ho ancora presentato ricorso, risiedo in Liguria, ed ho appreso da colleghi che lo hanno appena fatto con esito negativo(non ho ancora le copie delle sentenze, quanto segue.
Recentemente la Corte dei Conti Genova ha cassato tre ricorsi per i moltiplicatori, con tre sentenze sparate ma identiche nell'esito, adducendo quale motivazione la possibilità data ai riformati di accedere ai servizi civili e poter, quindi, lavorare fino ai 65 anni ciò sarebbe inteso sostanzialmente l'equivalente della concessione dell'ausiliaria!
In breve, avendo rinunciato ai servizi civili, quindi a lavorare fino a 65 anni, non si ha diritto ad ottenere i benefici dell'ausiliaria!
In merito sorge spontaneo pensare che avendo optato per il pensionamento da militare, rinunciando di fatto ad intraprendere i servizi civili, si venga inseriti, con tutti i diritti del caso, nel comparto militare e non in quello civile. Infatti, chi sceglie il servizio civile perde tutti i benefici del comparto militare mantenendo solamente lo stipendio goduto all'atto della riforma; inoltre non si ha più la possibilità di andare in pensione a 65 anni ma a 67, fatto salvo il raggiungimento dell'anzianità contributiva di 42 anni.
In aggiunta di quanto sopra vi sarebbe anche il fatto di non ricevere maggiore quantificazione pensionistica oltre i 40 anni di anzianità contributiva quindi a nulla servirebbe lavorare fino a 65 anni avendo superato in precedenza, nella maggior parte dei casi, l'anzianità contributiva massima.

In sostanza, è possibile fare un mix, come fa comodo, tra le due situazioni, militare e civile? Se così è non vi sarebbero più speranze per l'esito del ricorso dei moltiplicatori?

Grazie
Cordiali saluti
""""""

Buongiorno.
Sinceramente, non condivido l'orientamento espresso dalla sez. LIGURIA, ma tant'è!
Appare allora inutile scervellarsi in tesi profonde ed articolate, in quanto, salvo rarissime nobili eccezioni, il COPIA/INCOLLA spesso risulta insormontabile.
L'unica alternativa seria da valutare, in caso di sentenza negativa, sarebbe quella di un appello, ma non mi sento di consigliarlo a cuor leggero, poiché, in caso di ulteriore sconfitta, le spese di lite complessive stavolta potrebbero raggiungere ed anche superare € 5000 circa.
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

domenico69
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 36
Iscritto il: mar mar 07, 2017 11:18 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da domenico69 » sab apr 07, 2018 11:26 am

avv. Massimo Vitelli ha scritto:Buongiorno.
Sinceramente, non condivido l'orientamento espresso dalla sez. LIGURIA, ma tant'è!
Appare allora inutile scervellarsi in tesi profonde ed articolate, in quanto, salvo rarissime nobili eccezioni, il COPIA/INCOLLA spesso risulta insormontabile.
L'unica alternativa seria da valutare, in caso di sentenza negativa, sarebbe quella di un appello, ma non mi sento di consigliarlo a cuor leggero, poiché, in caso di ulteriore sconfitta, le spese di lite complessive stavolta potrebbero raggiungere ed anche superare € 5000 circa.
Cordialitá
Buongiorno Avvocato.
Visto che qui in Liguria, a quanto pare i giudici “pretendono” per il riconoscimento del “moltiplicatore” il requisito del raggiungimento del limite di età anche per il personale militare “riformato”, secondo un suo parere da esperto, i prossimi ed eventuali ricorrenti, potrebbero spuntarla facendo presente al Giudice quanto previsto dagli articoli 924 e 929 C.O.M.?
Difatti, nel predetto articolo è scritto che per cessare dal servizio permanente occorre un’età anagrafica di 60 anni, salvo quanto disposto dagli articoli seguenti, pertanto vi è una deroga ai 60 anni; mentre nel successivo articolo 929 è previsto, tra le altre cose, che il militare cessa dal servizio permanente ed è collocato in congedo assoluto quando è divenuto permanentemente inidoneo al servizio incondizionato. Pertanto, mi sembra, che la condizione basilare è la cessazione dal servizio permanente, quindi il raggiungimento del limite di età si avrebbe sia normalmente a 60 anni, o in deroga, all’atto del congedo per “riforma”.
Cosa ne pensa?
La ringrazio anticipatamente per quello che vorrà rispondere.
Domenico.

Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 437
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » sab apr 07, 2018 5:34 pm

domenico69 ha scritto:
avv. Massimo Vitelli ha scritto:Buongiorno.
Sinceramente, non condivido l'orientamento espresso dalla sez. LIGURIA, ma tant'è!
Appare allora inutile scervellarsi in tesi profonde ed articolate, in quanto, salvo rarissime nobili eccezioni, il COPIA/INCOLLA spesso risulta insormontabile.
L'unica alternativa seria da valutare, in caso di sentenza negativa, sarebbe quella di un appello, ma non mi sento di consigliarlo a cuor leggero, poiché, in caso di ulteriore sconfitta, le spese di lite complessive stavolta potrebbero raggiungere ed anche superare € 5000 circa.
Cordialitá
Buongiorno Avvocato.
Visto che qui in Liguria, a quanto pare i giudici “pretendono” per il riconoscimento del “moltiplicatore” il requisito del raggiungimento del limite di età anche per il personale militare “riformato”, secondo un suo parere da esperto, i prossimi ed eventuali ricorrenti, potrebbero spuntarla facendo presente al Giudice quanto previsto dagli articoli 924 e 929 C.O.M.?
Difatti, nel predetto articolo è scritto che per cessare dal servizio permanente occorre un’età anagrafica di 60 anni, salvo quanto disposto dagli articoli seguenti, pertanto vi è una deroga ai 60 anni; mentre nel successivo articolo 929 è previsto, tra le altre cose, che il militare cessa dal servizio permanente ed è collocato in congedo assoluto quando è divenuto permanentemente inidoneo al servizio incondizionato. Pertanto, mi sembra, che la condizione basilare è la cessazione dal servizio permanente, quindi il raggiungimento del limite di età si avrebbe sia normalmente a 60 anni, o in deroga, all’atto del congedo per “riforma”.
Cosa ne pensa?
La ringrazio anticipatamente per quello che vorrà rispondere.
Domenico.
""""""""""
Buonasera.
Ribadisco quanto sopra, purtroppo il "COPIA/INCOLLA è un pessimo costume, difficile da eliminare!
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

rodolfo
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab ott 05, 2013 8:54 am

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da rodolfo » dom apr 08, 2018 9:12 am

Egregio Avvocato buon giorno.

Grazie del parere chiaramente esaustivo; a questo punto un ligure dovrebbe trasferire la propria residenza anagrafica in altra regione più favorevole alla causa ed ivi presentare il ricorso per i moltiplicatori.
E' possibile, una volta presentata la domanda all'Inps in Liguria, senza aver ricevuto risposta, inoltrare il ricorso in altra regione che ha già sentenziato favorevolmente ed ove si è quindi trasferita la residenza anagrafica?
Grazie
Cordiali saluti

Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 437
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » dom apr 08, 2018 2:31 pm

rodolfo ha scritto:Egregio Avvocato buon giorno.

Grazie del parere chiaramente esaustivo; a questo punto un ligure dovrebbe trasferire la propria residenza anagrafica in altra regione più favorevole alla causa ed ivi presentare il ricorso per i moltiplicatori.
E' possibile, una volta presentata la domanda all'Inps in Liguria, senza aver ricevuto risposta, inoltrare il ricorso in altra regione che ha già sentenziato favorevolmente ed ove si è quindi trasferita la residenza anagrafica?
Grazie
Cordiali saluti
""""""""""

SI in teoria, ma mi sembra una follia!
Cordialitá
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Noccioline
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 33
Iscritto il: mar gen 27, 2015 11:25 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da Noccioline » mar apr 10, 2018 11:22 am

Buongiorno avvocato,
Visto l’orientamento della CDC Liguria sulla questione moltiplicatore
secondo lei, conviene iniziare un ricorso sperando in un cambio di rotta della corte ?
Oppure è meglio lasciar perdere?
Grazie

Avatar utente
Avv. Massimo Vitelli
Professionista
Professionista
Messaggi: 437
Iscritto il: ven apr 07, 2017 12:51 pm

Re: moltiplicatori - sentenze negative Regione Liguria

Messaggio da Avv. Massimo Vitelli » mar apr 10, 2018 12:50 pm

Noccioline ha scritto:Buongiorno avvocato,
Visto l’orientamento della CDC Liguria sulla questione moltiplicatore
secondo lei, conviene iniziare un ricorso sperando in un cambio di rotta della corte ?
Oppure è meglio lasciar perdere?
Grazie
§§§§§§§§§§§§

Buongiorno.
Scelta del tutto soggettiva.
Cordialità
Studio legale: Teramo, via Fonte Regina n° 23
E-mail: massimovitelli@alice.it

Rispondi