Missione estera Pensione

Feed - CARABINIERI

oreste.vignati
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2544
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da oreste.vignati » dom mar 22, 2020 10:45 pm

Per quanto di mia conoscenza gli importi delle missioni vengono valutate ai fini pensionistici per la cifra eccedente le vecchie 150000 lire
Circa gli attuali 75 euro, ma sto ancora cercando di capire se e come vengono considerate.
Teniamoci aggiornati



Convenzionistituzioni.it
Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » dom mar 22, 2020 11:46 pm

donato62 ha scritto:
mer mar 18, 2020 4:58 pm
Viste le indicazioni qui ricevute ed avendo fatto varie missioni all'estero, ho appena scritto a Chieti per delucidazioni in merito. Vediamo che ci dicono.
A presto
Ciao Donato, quando Chieti ti risponderà facci sapere, grazie!!

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » dom mar 22, 2020 11:49 pm

oreste.vignati ha scritto:
dom mar 22, 2020 10:45 pm
Per quanto di mia conoscenza gli importi delle missioni vengono valutate ai fini pensionistici per la cifra eccedente le vecchie 150000 lire
Circa gli attuali 75 euro, ma sto ancora cercando di capire se e come vengono considerate.
Teniamoci aggiornati
Scusa Oreste, quindi gli importi inferiori a quella diaria giornaliera (75 euro) non entrerebbero nel montante contributivo? :(
Questa per me sarebbe una pessima notizia per la mia mix in Bosnia

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » lun mar 23, 2020 9:58 am

oreste.vignati ha scritto:
dom mar 22, 2020 10:45 pm
Per quanto di mia conoscenza gli importi delle missioni vengono valutate ai fini pensionistici per la cifra eccedente le vecchie 150000 lire
Circa gli attuali 75 euro, ma sto ancora cercando di capire se e come vengono considerate.
Teniamoci aggiornati
Ho fatto una ricerca ed ho trovato la Direttiva di M.D. sulle missioni estere.
Questa è la parte di nostro interesse, vediamo se riusciamo a capirci qualcosa insieme!
Credo che interessi tutti quelli che hanno svolto missioni estere e si chiedono il perché del mancato incremento (o del minimo incremento) del montante contributivo in certi casi.

7.2.REGIME FISCALE[/b]
Testo unico delle imposte sui redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 9 17,
all'articolo 51 , comma 8, stabilisce che gli assegni di sede e le altre indennità percepite per
servizi prestati all'estero costituiscono reddito nella misura del 50 per cento. Inoltre, se per i servizi prestati all' estero dai dipendenti delle amministrazioni statali la legge prevede la corresponsione di una indennità base e di maggiorazioni ad essa collegate, concorre a formare
il reddito la sola indennità base nella misura del 50 per cento: ciò comporta che il solo assegno
di lungo servizio all'estero (ALSE) è parzialmente gravato da imposta nei limiti percentuali
predetti (con applicazione del meccanismo della C.d. lordizzazione), laddove l'indennità speciale è completamente esente da ritenuta.
[b]Le indennità per le trasferte all'estero sono soggette a diverso regime fiscale, che riguarda la
parte dell'indennità giornaliera eccedente la somma di
77,47 euro. (nota nr 10)

10. Le indennità percepite per le trasferte o le missioni fuori del territorio comunale concorrono a formare il reddito [b]per la parte eccedente[/b]
lire 90.000 al giorno, [b]elevate a lire 150.000 per le trasferte all'estero (pari a 77,47 euro)[/b] al netto delle spese di viaggio e di trasporto; in caso di rimborso delle spese di alloggio, ovvero di quelle di vitto, o di alloggio o vitto fornito gratuitamente il limite é ridotto di un terzo. Il limite è ridotto di due terzi in caso di rimborso sia delle spese di alloggio che di quelle di vitto. In caso di rimborso analitico delle spese per trasferte o missioni fuori del territorio comunale non concorrono a formare il reddito i rimborsi di spese documentale relative al vitto. all 'alloggio, al viaggio e al trasporto. nonché i rimborsi di altre spese. anche non documentabili, eventualmente sostenute dal dipendente. sempre in occasione di dette trasferte o missioni, fino all' importo massimo giornaliero di lire 30.000. elevate a lire 50.000 per le trasferte all'estero. Le indennità o i rimborsi di spese per le trasferte nell'ambito del temlorio comunale, tranne i rimborsi di spese di trasporto comprovate da documenti provenienti dal vettore, concorrono a formare il reddito".

Quindi, se non ho capito male, si tratterebbe di 77,47 euro, ridotto di 1/3 in caso "di vitto o alloggio fornito gratuitamente" (che credo sia il caso nostro)?
Quindi il limite si riduce ad € 51,65??

Tony252169
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: mar apr 14, 2020 1:26 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Tony252169 » mar apr 14, 2020 3:21 pm

Seguo la vicenda....
Qualcuno potrebbe farmi la cortesia di trasmettermi sulla mia e mail il fac simile di messaggio da trasmettere in Pec al CNA?? Grazie anticipatamente

Gabry08
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 213
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Gabry08 » mar apr 14, 2020 4:20 pm

Ciao a tutti.
Io sono prossimo alla riforma. Unitamente a tutti i documenti invierò al CNA, attraverso il mio comando, anche gli statini paga della missione MSU che ho fatto, 10 mesi, tra il 2003 ed il 2004 per il calcolo degli accessori sulla pensione. Che ne dite faccio bene?
Anche perché sull estratto contributivo INPS non risultano. Voi che ne pensate se faccio così?

oreste.vignati
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2544
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da oreste.vignati » mar apr 14, 2020 8:02 pm

Folgore77 ha scritto:
lun mar 23, 2020 9:58 am
oreste.vignati ha scritto:
dom mar 22, 2020 10:45 pm
Per quanto di mia conoscenza gli importi delle missioni vengono valutate ai fini pensionistici per la cifra eccedente le vecchie 150000 lire
Circa gli attuali 75 euro, ma sto ancora cercando di capire se e come vengono considerate.
Teniamoci aggiornati
Ho fatto una ricerca ed ho trovato la Direttiva di M.D. sulle missioni estere.
Questa è la parte di nostro interesse, vediamo se riusciamo a capirci qualcosa insieme!
Credo che interessi tutti quelli che hanno svolto missioni estere e si chiedono il perché del mancato incremento (o del minimo incremento) del montante contributivo in certi casi.

7.2.REGIME FISCALE[/b]
Testo unico delle imposte sui redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 9 17,
all'articolo 51 , comma 8, stabilisce che gli assegni di sede e le altre indennità percepite per
servizi prestati all'estero costituiscono reddito nella misura del 50 per cento. Inoltre, se per i servizi prestati all' estero dai dipendenti delle amministrazioni statali la legge prevede la corresponsione di una indennità base e di maggiorazioni ad essa collegate, concorre a formare
il reddito la sola indennità base nella misura del 50 per cento: ciò comporta che il solo assegno
di lungo servizio all'estero (ALSE) è parzialmente gravato da imposta nei limiti percentuali
predetti (con applicazione del meccanismo della C.d. lordizzazione), laddove l'indennità speciale è completamente esente da ritenuta.
[b]Le indennità per le trasferte all'estero sono soggette a diverso regime fiscale, che riguarda la
parte dell'indennità giornaliera eccedente la somma di
77,47 euro. (nota nr 10)

10. Le indennità percepite per le trasferte o le missioni fuori del territorio comunale concorrono a formare il reddito [b]per la parte eccedente[/b]
lire 90.000 al giorno, [b]elevate a lire 150.000 per le trasferte all'estero (pari a 77,47 euro)[/b] al netto delle spese di viaggio e di trasporto; in caso di rimborso delle spese di alloggio, ovvero di quelle di vitto, o di alloggio o vitto fornito gratuitamente il limite é ridotto di un terzo. Il limite è ridotto di due terzi in caso di rimborso sia delle spese di alloggio che di quelle di vitto. In caso di rimborso analitico delle spese per trasferte o missioni fuori del territorio comunale non concorrono a formare il reddito i rimborsi di spese documentale relative al vitto. all 'alloggio, al viaggio e al trasporto. nonché i rimborsi di altre spese. anche non documentabili, eventualmente sostenute dal dipendente. sempre in occasione di dette trasferte o missioni, fino all' importo massimo giornaliero di lire 30.000. elevate a lire 50.000 per le trasferte all'estero. Le indennità o i rimborsi di spese per le trasferte nell'ambito del temlorio comunale, tranne i rimborsi di spese di trasporto comprovate da documenti provenienti dal vettore, concorrono a formare il reddito".

Quindi, se non ho capito male, si tratterebbe di 77,47 euro, ridotto di 1/3 in caso "di vitto o alloggio fornito gratuitamente" (che credo sia il caso nostro)?
Quindi il limite si riduce ad € 51,65??
Chi la dura la vince
Complimenti a folgore77
Io sono andato a memoria tu hai riportato tutti i riferimenti.
Volevo solo aggiungere che la quota aggiuntiva va nelle accessorie e qui rientra sempre il famoso 18% e non so se annualmente viene superato.

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » mar apr 14, 2020 8:09 pm

oreste.vignati ha scritto:
mar apr 14, 2020 8:02 pm
Folgore77 ha scritto:
lun mar 23, 2020 9:58 am
oreste.vignati ha scritto:
dom mar 22, 2020 10:45 pm
Per quanto di mia conoscenza gli importi delle missioni vengono valutate ai fini pensionistici per la cifra eccedente le vecchie 150000 lire
Circa gli attuali 75 euro, ma sto ancora cercando di capire se e come vengono considerate.
Teniamoci aggiornati
Ho fatto una ricerca ed ho trovato la Direttiva di M.D. sulle missioni estere.
Questa è la parte di nostro interesse, vediamo se riusciamo a capirci qualcosa insieme!
Credo che interessi tutti quelli che hanno svolto missioni estere e si chiedono il perché del mancato incremento (o del minimo incremento) del montante contributivo in certi casi.

7.2.REGIME FISCALE[/b]
Testo unico delle imposte sui redditi, approvato con D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 9 17,
all'articolo 51 , comma 8, stabilisce che gli assegni di sede e le altre indennità percepite per
servizi prestati all'estero costituiscono reddito nella misura del 50 per cento. Inoltre, se per i servizi prestati all' estero dai dipendenti delle amministrazioni statali la legge prevede la corresponsione di una indennità base e di maggiorazioni ad essa collegate, concorre a formare
il reddito la sola indennità base nella misura del 50 per cento: ciò comporta che il solo assegno
di lungo servizio all'estero (ALSE) è parzialmente gravato da imposta nei limiti percentuali
predetti (con applicazione del meccanismo della C.d. lordizzazione), laddove l'indennità speciale è completamente esente da ritenuta.
[b]Le indennità per le trasferte all'estero sono soggette a diverso regime fiscale, che riguarda la
parte dell'indennità giornaliera eccedente la somma di
77,47 euro. (nota nr 10)

10. Le indennità percepite per le trasferte o le missioni fuori del territorio comunale concorrono a formare il reddito [b]per la parte eccedente[/b]
lire 90.000 al giorno, [b]elevate a lire 150.000 per le trasferte all'estero (pari a 77,47 euro)[/b] al netto delle spese di viaggio e di trasporto; in caso di rimborso delle spese di alloggio, ovvero di quelle di vitto, o di alloggio o vitto fornito gratuitamente il limite é ridotto di un terzo. Il limite è ridotto di due terzi in caso di rimborso sia delle spese di alloggio che di quelle di vitto. In caso di rimborso analitico delle spese per trasferte o missioni fuori del territorio comunale non concorrono a formare il reddito i rimborsi di spese documentale relative al vitto. all 'alloggio, al viaggio e al trasporto. nonché i rimborsi di altre spese. anche non documentabili, eventualmente sostenute dal dipendente. sempre in occasione di dette trasferte o missioni, fino all' importo massimo giornaliero di lire 30.000. elevate a lire 50.000 per le trasferte all'estero. Le indennità o i rimborsi di spese per le trasferte nell'ambito del temlorio comunale, tranne i rimborsi di spese di trasporto comprovate da documenti provenienti dal vettore, concorrono a formare il reddito".

Quindi, se non ho capito male, si tratterebbe di 77,47 euro, ridotto di 1/3 in caso "di vitto o alloggio fornito gratuitamente" (che credo sia il caso nostro)?
Quindi il limite si riduce ad € 51,65??
Chi la dura la vince
Complimenti a folgore77
Io sono andato a memoria tu hai riportato tutti i riferimenti.
Volevo solo aggiungere che la quota aggiuntiva va nelle accessorie e qui rientra sempre il famoso 18% e non so se annualmente viene superato.
Scusa Oreste, secondo te è corretto il mio ragionamento sui 77,47 € che si riducono a 51,65 €?
Infine, e mi scuso in anticipo, potresti fare un esempio concreto dell'aspetto che ho evidenziato su quota aggiuntiva e 18%? Non l'ho proprio capito, scusami!!! :D

Gabry08
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 213
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Gabry08 » mar apr 14, 2020 11:38 pm

Gabry08 ha scritto:
mar apr 14, 2020 4:20 pm
Ciao a tutti.
Io sono prossimo alla riforma. Unitamente a tutti i documenti invierò al CNA, attraverso il mio comando, anche gli statini paga della missione MSU che ho fatto, 10 mesi, tra il 2003 ed il 2004 per il calcolo degli accessori sulla pensione. Che ne dite faccio bene?
Anche perché sull estratto contributivo INPS non risultano. Voi che ne pensate se faccio così?

Qualche buon collega può rispondermi se faccio bene così?
Grazie.

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » mer apr 15, 2020 11:52 am

Gabry08 ha scritto:
mar apr 14, 2020 11:38 pm
Gabry08 ha scritto:
mar apr 14, 2020 4:20 pm
Ciao a tutti.
Io sono prossimo alla riforma. Unitamente a tutti i documenti invierò al CNA, attraverso il mio comando, anche gli statini paga della missione MSU che ho fatto, 10 mesi, tra il 2003 ed il 2004 per il calcolo degli accessori sulla pensione. Che ne dite faccio bene?
Anche perché sull estratto contributivo INPS non risultano. Voi che ne pensate se faccio così?

Qualche buon collega può rispondermi se faccio bene così?
Grazie.
Io non so cosa dirti, perché ho mandato le buste paga ed ho scritto ripetutamente all'Inps, ma non ho mai ottenuto una risposta soddisfacente. A questo punto attendo i prospetti dove si rilevano le accessorie, e vedo se, in quell'anno, sono stati inseriti. Te, comunque, mandagli tutto...male non fa!

Gabry08
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 213
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Gabry08 » mer apr 29, 2020 4:52 pm

Buonasera a tutti.
Qualcuno sa qualcosa di nuovo in merito all argomento?
Ritengo sia molto importante sapere in anticipo come comportarsi in quanto le missioni fanno cumulo nelle accessorie quindi non è da sottovalutare. Io ho fatto 10 mesi in bosnia nel 2003/2004 e probabilmente a breve sarò riformato per problemi di salute. Se mi riformano io personalmente alleghero' i cedolini paga della missione MSU atteso anche che sull estratto conto contributivo tali redditi non risultano ed ancora non ho capito il perché. Ho chiamato il CNA ed il collega mi ha risposto di non tenere conto dell estratto conto CONTRIBUTIVO ma l importante che la missione sia trascritta sul foglio matricolare, perché i dati saranno trasmessi proprio dal CNA all INPS. Mah, vai a capire ora...

RobertoS
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 8
Iscritto il: gio gen 18, 2018 12:05 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da RobertoS » mer apr 29, 2020 5:50 pm

Per attenzionare i colleghi ancora in servizio, ho evidenziato tale problematica sul Forum del portale Leonardo.
Vediamo se facendo, ognuno per proprio conto, i necessari controlli emergerà una omissione di importi a livello generale.
Nel qual caso al C.N.A. toccherà rifare i calcoli a migliaia di CC ….
Roberto

Gabry08
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 213
Iscritto il: mer mag 07, 2014 8:37 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Gabry08 » mer apr 29, 2020 6:00 pm

Roberto se mi riformano io alla domanda di pensione alleghero' le buste paga della missione perché sull estratto CONTRIBUTIVO quegli importi, considerati accessorie, non figurano. Come si dice per non saper leggere e scrivere, poi se la vedono loro. Ripeto non mi spiego perché non risultano quegli importi.
Ciao a tutti.

mario1960
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 747
Iscritto il: mar feb 12, 2013 4:11 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da mario1960 » mer apr 29, 2020 9:21 pm

Gabry08 ha scritto:
mer apr 29, 2020 4:52 pm
Buonasera a tutti.
Qualcuno sa qualcosa di nuovo in merito all argomento?
Ritengo sia molto importante sapere in anticipo come comportarsi in quanto le missioni fanno cumulo nelle accessorie quindi non è da sottovalutare. Io ho fatto 10 mesi in bosnia nel 2003/2004 e probabilmente a breve sarò riformato per problemi di salute. Se mi riformano io personalmente alleghero' i cedolini paga della missione MSU atteso anche che sull estratto conto contributivo tali redditi non risultano ed ancora non ho capito il perché. Ho chiamato il CNA ed il collega mi ha risposto di non tenere conto dell estratto conto CONTRIBUTIVO ma l importante che la missione sia trascritta sul foglio matricolare, perché i dati saranno trasmessi proprio dal CNA all INPS. Mah, vai a capire ora...
xxxxxxxxxxxx

Ciao forse ho già scritto sulla mia posizione, in pensione da novembre dal 2000 sedici , 3 missioni estere , nel pa04 non risultano da nessuna parte, nè suiGLI gli importi imponibili nè sulle accessorie degli anni interessati .
ad oggi dopo varie PEC raccomandate e telefonate, attendo con pazienza notizie da parte del CNA. l ultima comunicazione da parte del CNA nei miei confronti è una PEC per conoscenza del ottobre 2019 che hanno inviato al ministero affari esteri ( missioni Ambasciate) e ministero della difesa missione MSU, chiedendo lelenco degli importi da me ricevuti durante le missioni dovendo rivalutarmi la pensione, da allora ho già inviato 3 PEC sollecitando l esito della mia pratica.
Ad oggi ancora niente, la cosa di buono almeno hanno riconosciuto aver omesso di inserire quelli importi ,,,,,,, saluti

Folgore77
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 304
Iscritto il: lun apr 08, 2019 3:38 pm

Re: Missione estera Pensione

Messaggio da Folgore77 » mer apr 29, 2020 9:45 pm

mario1960 ha scritto:
mer apr 29, 2020 9:21 pm
Gabry08 ha scritto:
mer apr 29, 2020 4:52 pm
Buonasera a tutti.
Qualcuno sa qualcosa di nuovo in merito all argomento?
Ritengo sia molto importante sapere in anticipo come comportarsi in quanto le missioni fanno cumulo nelle accessorie quindi non è da sottovalutare. Io ho fatto 10 mesi in bosnia nel 2003/2004 e probabilmente a breve sarò riformato per problemi di salute. Se mi riformano io personalmente alleghero' i cedolini paga della missione MSU atteso anche che sull estratto conto contributivo tali redditi non risultano ed ancora non ho capito il perché. Ho chiamato il CNA ed il collega mi ha risposto di non tenere conto dell estratto conto CONTRIBUTIVO ma l importante che la missione sia trascritta sul foglio matricolare, perché i dati saranno trasmessi proprio dal CNA all INPS. Mah, vai a capire ora...
xxxxxxxxxxxx

Ciao forse ho già scritto sulla mia posizione, in pensione da novembre dal 2000 sedici , 3 missioni estere , nel pa04 non risultano da nessuna parte, nè suiGLI gli importi imponibili nè sulle accessorie degli anni interessati .
ad oggi dopo varie PEC raccomandate e telefonate, attendo con pazienza notizie da parte del CNA. l ultima comunicazione da parte del CNA nei miei confronti è una PEC per conoscenza del ottobre 2019 che hanno inviato al ministero affari esteri ( missioni Ambasciate) e ministero della difesa missione MSU, chiedendo lelenco degli importi da me ricevuti durante le missioni dovendo rivalutarmi la pensione, da allora ho già inviato 3 PEC sollecitando l esito della mia pratica.
Ad oggi ancora niente, la cosa di buono almeno hanno riconosciuto aver omesso di inserire quelli importi ,,,,,,, saluti
La tua vicenda lascia davvero perplessi, e credo che debba far drizzare le antenne a chi ha svolto missioni estere. Controllate bene...molto bene, che siano state conteggiate.

Rispondi