mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

COSIMO13
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 24, 2010 10:59 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da COSIMO13 » ven nov 25, 2011 9:27 pm

stoca1966 ha scritto:per Cosimo13.. scusa ma solo ora o letto il tuo post…
Sui ricorsi ci sarebbe da farci un trattato è come ben sai la certezza di vincerlo è lasciata a tanti fattori, non basta avere sentenze pregresse favorevoli …non mi dilungo oltre, ognuno presumo sa cosa significa fare un ricorso.. detto questo la voce più falsa che circola in generale e… non mi riferisco a questo forum, è quella relativi ai costi che secondo tutti sono vicine ai tremila-quattromila euro per ricorso…orbene qualsiasi avvocato sa che i costi sono in base alla causa che devi affrontare in riferimento all’importo, in pratica il ricorso e la quantificazione monetaria che vai a chiedere..
Ti faccio un esempio.. l’ultimo ricorso che ho fatto (da solo, così non fraintendiamo con quelli collettivi) mi è costato 800 euro di spese anche se sono aumentate da qualche mese ma è poca roba, (la parcella dell’avvocato viene discussa a parte) ed è lì che possono aumentare i costi dipende dall’avvocato e dalla complessità del ricorso.
Il pericolo nei ricorsi sono le spese di soccombenza che si aggirano "in media" per i ricorsi verso l’amministrazione in 1000-1500 euro….ma per una legge innovativa come la 266 difficilmente il rimborso seguirà la soccombenza di solito vengono compensate
io sono un povero cristo come te, maresciallo riformato, e ti dico che sono anche pieno di debiti …come tanti peraltro..ciononostante ritengo che sia l’unica arma democratica per avere e non sempre un po’ di giustizia…
“Tar annullamento congedo per matrimonio ante 25 anni età…singolo vinto
Tar e cds legge 100 trasferimento (singolo)… vinto
Tar Legge 104 …vinto (Singolo)
Tar Indennità prima sistemazione singolo…perso
Tar e cds Premio congedamento legge 958 86 equiparazione dei corsi regolari ai successivi ferma leva prolungata (collettivo).. perso
Straordinario Pres. Rep ..avanzamento singolo …perso
TAR equiparazione gradi e promozioni 196/95 (FA) al 198/95 arma carabinieri (all’epoca ancora sotto E.I (collettivo) …perso
Tar distacco e missione fuori sede , trattamento economico diniego giornaliera unica (singolo) vinto
Tar missione oraria aggregazione e relativo trattamento economico (collettivo) vinto
Tar causa di servizio (singolo) perso
Tar giudizio medico legale (singola ) vinto”
… ho stringato ma siccome sei anziano saprai a cosa sono riferiti….ne dimentico forse qualcuno , l’ultimo sto aspettando la pronuncia del cds….
Ps …li ho fatti sulla mia pelle, è questione non di soldi ma di carattere ed ognuno ha il proprio…..come mi sono rivolto io agli avvocati pagando e privandomi di tante cose, lo pùo fare chiunque e sicuramente loro ne sanno più di me….
Agli utenti… scusate la lungaggine il post è riferito a cosimo 13 …..Saluti a tutti e ringraziamenti ad admin per le info
Carissimo STOCA.........ti ringrazio della esauriente spiegazione; ho compreso benissimo la natura dei ricorsi da te sostenuti in passato....... nel caso dovessi per forza ricorrere a questa strada, e mi auguro di no....terrò a mente le tue indicazioni; l'esperienza accumulata nelle controversie private (a livello di fregature) mi suggerisce di dirti che in alcuni casi (vds spesa per l'impresa) non si ottiene granchè rivolgendosi ad un avvocato (che se è onesto ti dice che ti costerebbero più le sue parcelle che non quello che devi avere) per far valere un diritto ma rivolgendosi ai mass media o testate giornalistiche, forum on line o programmi televisivi che si occupano di episodi più spiacevoli ed evidenti di questo; purtoppo qui si tratta dello STATO, si tratta di MINISTERO non di un privato....con le sue leggi, regolamenti, norme che vengono talvolta, anzi spesso interpretate a loro favore e contro il singolo.....e si deve obbligatoriamente seguire l'iter dei ricorsi...un caro SALUTO



Convenzionistituzioni.it
COSIMO13
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 24, 2010 10:59 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da COSIMO13 » ven nov 25, 2011 9:41 pm

stoca1966 ha scritto:Per property … Alibra è stato chiaro, ci è passato personalmente quindi ….ti danno tutto il periodo come contribuzione..( fine servizio = cessazione versamento contributi per lavoro a tempo indeterminato che troverai nei prospetti che ti arrivano dall’inpdap) vai tranquillo.. è la data di promozione a PM (il mezzo livello in più)che avrai il giorno prima della riforma (verbale CMO) quindi senza arretrati, ne maggiorazione sul trascinamento operativa (che è anche pensionabile) ed eventuale assegno funzionale 27 se l’avresti maturato….perdonami un consiglio..sul prospetto inpdap non troverai il montante e le date di promozione su cui sono stati fatti i conteggi ma solo i periodi, il tipo di contratto ed eventuali maggiorazioni (ultimo riquadro a destra), pertanto ti consiglio fra qualche mese, di andare personalmente all’inpdap di residenza e verificare che la pensione sia stata calcolata in base al 7bis e non 7 liv….a qualche collega è capitato anche questo..
Ps. Sono veramente dispiaciuto che sti stron…. Ti abbiano trattato così per la destinazione , ma come ti postai ab illo tempore ..conoscendo i personaggi, sapevo che non avrebbero fatto sconti..
Un grosso augurio x il tuo futuro, anche se sarà dura con quella pensione…
Io mi rifaccio una volta firmato il contratto e seguendo le ottime osservazioni di ADMIN per la per la promozione. Un abbraccio
x stoca e property :
Mi è arrivata la comunicazione da PERSOCIV ( a me e per competenza/conoscenza tutti gli Enti) in seguito alla mia rinuncia all'impiego civile, che cita in poche parole "La relativa procedura di transito si è conclusa nel senso che il rapporto di lavoro non si è costituito". La domanda che io pongo è:
Adesso, da parte dell' Amministrazione si avvia in modo automatico la procedura per la pensione e per la buonuscita? O sono io che devo attivarmi e spedire le rispettive domande per le stesse??

Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 597
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da Admin » ven nov 25, 2011 9:43 pm

Chiedo umilmente scusa, invece di rispondere ad un post con il solito pulsante "quota", ho cliccato per errore sul pulsante "Modifica" (è una prerogativa degli amministratori e dei moderatori), cancellando così (mi pare) il post di Cosimo.

Comunque di seguito incollo il testo della mia risposta a stoca1966.
stoca1966 ha scritto:l'esperienza accumulata nelle controversie private (a livello di fregature) mi suggerisce di dirti che in alcuni casi (vds spesa per l'impresa) non si ottiene granchè rivolgendosi ad un avvocato (che se è onesto ti dice che ti costerebbero più le sue parcelle che non quello che devi avere)
Non sono d'accordo. Innanzi tutto è bene precisare che nessun avvocato al quale si presenti un cliente dirà mai "non sono competente", ma cercherà (se è onesto) di studiarsi alla buona qualche sentenza passata e qualche normativa militare senza però ottenere granchè, facendo rischiare al proprio cliente una sentenza sfavorevole.

Diversamente, un avvocato specializzato nella normativa inerente il comparto Sicurezza e Difesa, non solo conosce la norma a menadito, ma è anche aggiornato.

Questo, ovviamente, non significa che un avvocato specializzato ti assicura al 100% la vittoria, ma almeno ti dirà (sempre se è onesto) le possibilità di uscire vittorioso dal contenzioso.

Non voglio fare pubblicità all'avv. Carta, perchè - credetemi - non ne ha davvero bisogno, ma se c'è un legale specializzato in materia di Sicurezza e Difesa e perdipiù onestissimo, questo è proprio lui. Proprio per la sua onestà, sia nei confronti degli assistiti che nei confronti della collettività (come contribuente), è passato assolutamente indenne da moltissime verifiche fiscali (anche a distanza di poco tempo - strano vero?).

Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 597
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da Admin » ven nov 25, 2011 10:13 pm

COSIMO13 ha scritto: x stoca e property :
Mi è arrivata la comunicazione da PERSOCIV ( a me e per competenza/conoscenza tutti gli Enti) in seguito alla mia rinuncia all'impiego civile, che cita in poche parole "La relativa procedura di transito si è conclusa nel senso che il rapporto di lavoro non si è costituito". La domanda che io pongo è:
Adesso, da parte dell' Amministrazione si avvia in modo automatico la procedura per la pensione e per la buonuscita? O sono io che devo attivarmi e spedire le rispettive domande per le stesse??
Si, avviene tutto automaticamente senza che lei debba fare altro, a meno che l'amministrazione militare o l'Inpdap non le chieda qualche documento in particolare.

COSIMO13
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 24, 2010 10:59 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da COSIMO13 » sab nov 26, 2011 10:47 am

stoca1966 ha scritto:l'esperienza accumulata nelle controversie private (a livello di fregature) mi suggerisce di dirti che in alcuni casi (vds spesa per l'impresa) non si ottiene granchè rivolgendosi ad un avvocato (che se è onesto ti dice che ti costerebbero più le sue parcelle che non quello che devi avere)


Gentilissimo ADMIN, per correttezza e allo scopo di non creare eventualmente equivoci, sono stato io , COSIMO13 e non Stoca66, che ha postato quella considerazione nel contesto dell'argomento "RICORSI", e a cui lei è intervenuto e risposto.
Avevo precedentemente scritto in un post precedente che non ho mai fatto un ricorso in vita mia e chiedevo pertanto delle delucidazioni in materia a STOCA 66, il quale mi sembrava ferrato in materia.
Premetto inoltre che, personalmente, anche se non conosco l'Avvocato CARTA, leggo in TV talvolta e sul sito GRNET in internet, non per semplice e pura curiosità, ma perchè sono convinto della Sua trasparenza e competenza, tutti i suoi interventi in materia di opinioni/risposte, nell'ambito COMPARTO sicurezza e DIFESA.
Concludo, senza lecchinaggine, che in caso avessi, haime, speriamo do no, in futuro, bisogno di assistenza legale, per un contenzioso di natura militare, mi affiderei sicuramente alla sua competenza.
Essendo sardo....poi...l'AVVOCATO.....ancora meglio.....io non lo sono.....ma poichè in SARDEGNA ci vivo da oltre 10 anni.....ho imparato a conoscerli i SARDI,....in generale....vanno dritto al sodo...come i tedeschi a centrare l'obiettivo...quanto prima....
SALUTI a LEI ADMIN...a STOCA, PROPERITY...e a tutti gli utenti del FORUM

stoca1966
Altruista
Altruista
Messaggi: 148
Iscritto il: dom ago 28, 2011 12:34 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da stoca1966 » sab nov 26, 2011 2:36 pm

Grazie cosimo per la precisazione anche se non sarei intervenuto i disguidi capitano a tutti.. e mi piace intervenire solo per affermare dei concetti conosciuti sperando che altri possano farmi riflettere dicendomi cose nuove e possibilmente vissute personalmente.. ciao
Gentile ADMIN potrebbe riferire in privato (visto che siamo noi a chiederlo) all’avvocato Carta perché sugli aspetti giuridici ed amministrativi della 266/99 e successivo dI 2002 non si possa fare un ricorso collettivo in modo da assorbire anche eventuali spese di soccombenza (tutti i legali amministrativisti da me contattati mi dicono che non si pùo fare collettivo ma il perché ancora non l’ho capito)
Qui non si tratta di sfruttare i problemi dei colleghi in difficoltà facendo colletta per eventuali benefici pensionistici in un futuro ipotetico , ma di dare nel breve tempo una stoccata finale all’amministrazione difesa che interpreta la legge e decide a modo unilaterale addirittura con differenze sostanziali tra le varie armi….
Se può ci faccia sapere … grazie

Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 597
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da Admin » sab nov 26, 2011 5:58 pm

Ok, contatterò l'avv. Carta e riferirò il suo messaggio.


Post inviato da iPhone con Tapatalk
Immagine

barbagianni
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 1
Iscritto il: mar dic 27, 2011 9:01 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da barbagianni » mar dic 27, 2011 9:24 am

Gentili colleghi, un caloroso saluto a voi tutti e all'amministratore del forum.
Sono un primo maresciallo marina militare a febbraio 2010 è stato riformato per motivi sanitari ed esercitato l'opzione di passare all'impiego civile.
Poichè non mi è ancora pervenuta, da parte di Persociv, la relativa chiamata al transito ho chiesto la rinuncia proprio giorni fa (dicembre 2011).
La mia domanda è questa:
Essendo stato, alla data del provvedimento di riforma, già valutato al grado di Luogotenente, giudicato idoneo dalla commissione di avanzamento, ma non promosso per non essere rientrato nei numeri del personale in valutazione, desideravo sapere se il beneficio del grado di luogotenente alla vigilia mi spetta ciò in quanto una lettera ricevuta da Persomil recita che il grado di luogotenente non può essere concesso in quanto il grado di Luogotenente è considerato "Qualifica" e non "Promozione".
Desideravo sapere se conoscete qualche caso simile di colleghi che hanno fatto ricorso in merito ed il relativo risultato legale.
Grazie, auguri di buone feste
Gianni

Avatar utente
Admin
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 597
Iscritto il: sab ott 13, 2007 4:10 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da Admin » mar dic 27, 2011 2:12 pm

Riporto la risposta fornita in privato.

In effetti, ai sensi del Decreto legislativo 28 febbraio 2001, n. 82, articolo 4 punto 1, si legge:
(Attribuzione ai primi marescialli di uno scatto aggiuntivo e della qualifica di "luogotenente")
1. Fermo restando il livello funzionale assegnato, ai primi marescialli che abbiano compiuto sette anni di permanenza nel grado e' attribuito uno scatto aggiuntivo. Lo scatto aggiuntivo non e' attribuito al personale che nel triennio precedente abbia ottenuto in sede di valutazione caratteristica una qualifica finale inferiore a "nella media" o abbia riportato nell'ultimo biennio sanzione disciplinare piu' grave della "consegna di rigore".

La norma quindi è abbastanza chiara, e non vedo spiragli significativi.

Tuttavia, se l'attribuzione della qualifica di Luogotenente avesse ripercussioni sul trattamento pensionistico (ma di questo non ne sono sicuro), allora potrebbe sollevare la questione davanti un tribunale amministrativo facendosi assistere da un buon legale. In fondo, la ratio della norma che prevede la promozione alla vigilia, lascia sottendere un benefit per il personale che si è trovato in difficoltà per motivi di salute (o a causa di decesso) e, quindi, la mancata attribuzione della qualifica produrrebbe una ingiustificata disparità di trattamento.

Avatar utente
Antonio1977
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 28
Iscritto il: gio ago 12, 2010 8:32 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da Antonio1977 » sab gen 07, 2012 3:52 pm

Salve a tutti
in riferimento a quanto detto dall'admin, ho provveduto ad inviare la lraccomandata A/R al mio ultimo comando per competenzae a persociv e a Persomil per conoscenza, voglio proprio vedere come mi rispondono, e nel caso ci sia un evoluzione positiva vi farò sapere
Voglio comunque ringraziare l'amministratore per i preziosi consigli che ci ha dato, questo sito è veramente un faro per derelitti come me che si muovono nell'oscurità piu totale nei meandri dei regolamenti capestri della Amministrazione Difesa,
Saluti

COSIMO13
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 24, 2010 10:59 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da COSIMO13 » ven gen 20, 2012 2:30 pm

Admin ha scritto:la norma a cui si fa riferimento è l'articolo 21, del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196 (ora art. 1077 decreto leg.vo 66/2010) che recita:

1. «Il personale appartenente ai ruoli dei marescialli, dei sergenti e dei volontari di truppa in servizio permanente giudicato idoneo, iscritto nel quadro di avanzamento e non promosso, che non può essere ulteriormente valutato perché raggiunto dai limiti di età o perché divenuto permanentemente inabile al servizio incondizionato o perché deceduto, è promosso al grado superiore del ruolo di appartenenza dal giorno precedente a quello del raggiungimento dei limiti di età o del giudizio di permanente inabilità o del decesso.

2. Con le stesse modalità la promozione di cui al comma 1 è conferita, previo giudizio di idoneità, al personale appartenente ai ruoli dei marescialli, dei sergenti e dei volontari di truppa in servizio permanente che, avendo maturata l'anzianità per essere compreso nelle aliquote di valutazione per l'avanzamento, non può esservi incluso perché divenuto permanentemente inabile al servizio incondizionato ovvero perché deceduto, nonché al personale che, incluso in aliquota, venga a trovarsi nelle stesse condizioni anteriormente alla iscrizione nei quadri di avanzamento»;


Come si può vedere, in caso di riforma, si ha diritto alla promozione con decorrenza dal giorno precedente a quello della dichiarazione di non idoneità al servizio militare incondizionato.

La Marina rispetta tale norma di legge ma a modo suo, cioè promuove il personale a norma dell'articolo citato solo dopo il congedo (cioè dopo che il personale è effettivamente transitato o ha rinunciato al transito). In ogni caso, anche se con ritardo, si viene promossi.

Consiglio comunque di inviare al proprio comando, una letterina (la solita raccomandata A.R.) come nell'esempio di seguito illustrato:

Oggetto: richiesta dello stato di avanzamento della pratica relativa alla promozione al grado superiore ai sensi dell’articolo 21, del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196 (ora art. 1077 decreto leg.vo 66/2010).


Riferimento: Decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196 - art. 1077 decreto leg.vo 66/2010

Il sottoscritto Nome e Cognome, nato a_________ il _________ e residente in ________________________, attualmente indicare il grado. in s.p.e. della Marina Militare, dichiarato “permanentemente non idoneo al S.M.M., idoneo nella riserva, idoneo al transito nelle corrispondenti aree funzionali del personale civile del Ministero della Difesa ai sensi del D.M. 18.4.02” con verbale modello BL/S n° _____________ datato _____________ (che si allega),


CONSIDERATO


• che l’articolo 21, del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196 (ora art. 1077 decreto leg.vo 66/2010) stabilisce che: «Il personale appartenente ai ruoli dei marescialli, dei sergenti e dei volontari di truppa in servizio permanente giudicato idoneo, iscritto nel quadro di avanzamento e non promosso, che non può essere ulteriormente valutato perché raggiunto dai limiti di età o perché divenuto permanentemente inabile al servizio incondizionato o perché deceduto, è promosso al grado superiore del ruolo di appartenenza dal giorno precedente a quello del raggiungimento dei limiti di età o del giudizio di permanente inabilità o del decesso. 2. Con le stesse modalità la promozione di cui al comma 1 è conferita, previo giudizio di idoneità, al personale appartenente ai ruoli dei marescialli, dei sergenti e dei volontari di truppa in servizio permanente che, avendo maturata l'anzianità per essere compreso nelle aliquote di valutazione per l'avanzamento, non può esservi incluso perché divenuto permanentemente inabile al servizio incondizionato ovvero perché deceduto, nonché al personale che, incluso in aliquota, venga a trovarsi nelle stesse condizioni anteriormente alla iscrizione nei quadri di avanzamento»;

• la predetta norma, quindi, impone all’Amministrazione militare di promuovere al grado superiore il personale appartenente ai ruoli dei marescialli, dei sergenti e dei volontari di truppa che si venga a trovare nelle condizioni di cui al precedente articolo con decorrenza “dal giorno precedente a quello del raggiungimento dei limiti di età o del giudizio di permanente inabilità o del decesso”.

• Lo scrivente quindi, dal momento della dichiarazione di non idoneità sancita con il verbale modello BL/S n° _____________datato _________, ha atteso invano l’applicazione della norma ora descritta, senza ricevere alcun cenno da parte dell’Amministrazione.

Per i motivi elencati il sottoscritto chiede si sapere le motivazioni della mancata applicazione nei suoi confronti dell’articolo 21, del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 196 (ora art. 1077 decreto leg.vo 66/2010), essendo trascorsi indicare il periodo di tempo dalla dichiarazione di non idoneità o, in subordine, i motivi ostativi all’applicazione di una norma di così palmare chiarezza.

Chiedo altresì di conoscere il responsabile del procedimento amministrativo in parola.

Con osservanza

Luogo, data

IL RICHIEDENTE
Nome e Cognome


Per quanto riguarda quindi l'effettiva promozione, i 6 scatti e tutto il resto, mi sento di tranquillizarvi. Chi decide di optare per la pensione di inabilità invece dell'impiego civile, gli verrà corrisposto quanto gli compete. Non abbiate timori infondati, conosco di persona moltissimi militari che non hanno accetto l'impiego civile o hanno rinunciato al transito dopo aver fatto istanza, e a tutti è stato corrisposto quanto previsto dalla legge.
Carissimo Admin, la disturbo per l'ennesima volta, sperando in un suo parere per comunicarLe quanto segue:

Dopo la riforma per motivi sanitari a fine ultimo trimestre 2010, dopo aver fatto Istanza di transito impiego civile un mese dopo ed in seguito a mia Rinuncia di Transito Impiego civile a nov 2011, circa un anno dopo, optando quindi per andarmene in pensione, mi è stato notificato in questi giorni del mese di gennaio 2012 dal mio ultimo Comando di appartenenza, il Dispaccio di Persomil Sottufficiali e Truppa che mi riguarda e che cita, trascrivo il succo sintetizzando:
"In seguito a rinuncia del Capo di 1^ Cl. XXXX, la procedura relativo al transito si è conclusa nel senso che il rapporto di lavoro non si è costituito. Per quanto sopra, per i successivi adempimenti di competenza, si comunica che il Capo di 1 Classe XXXX, con decreto in corso di perfezionamento è stato promosso al grado di Primo Maresciallo, con anzianità assoluta e decorrenza assegni in data (la data trascritta è quella del giorno prima alla data della riforma), ossia fine trimestre 2010, ai sensi dell'art. 21, comma 1 del decreto Lgs. 12 maggio 1995, tenuto conto di quanto disposto dall'art. 2187 del Decreto Lgs. 15 marzo 2010, N. 66.

Il medesimo cessa dal servizio permanente per infermità ed è collocato in congedo assoluto a decorrere dal giorno xxx (quello successivo a quello della riforma) ai sensi dell'art 29 della Legge 599/1954 e succ. modificazioni, visto il Decreto Lgs. 15 marzo 2010, N. 66, recante il Codice dell'Ordinamento militare ed in particolare , l'art. 2187 concernente la disciplina dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore del citato Codice.

Per il periodo dal XXXXXX ("fine trimestre 2010 a fine trimestre 2011"), il Sottufficiale è considerato in aspettativa, con il trattamento economico goduto all'atto del giudizio di non idoneità al servizio militare, anorma dell'art. 2 comma 7 del Decreto Interministariale 18 aprile 2002, applicativo della Legge 266/99.


Premesso ciò, Persomil IV Rep. e Previmil, forniscano a Maricommi Roma ufficio trattamento pensionistico le direttive per ridefinire la posizione economico/amministrativa del nominato Sottufficiale.

Sia notificato il presente Tldp al Sottufficiale ed a nformarlo che avverso il presente provvedimento è ammesso il Ricorso al TAR competente ai sensi dell'art. 29 e seguenti del Codice del processo amministrativo, allegato al Decreto Lgs. 2 luglio 2010, N. 104 O, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi dell'articolo 9 e seguenti del DPR 24 novembre 1971, N. 1199, da presentarsi entro il termine perentorio, rispettivamente di 60 e 120 giorni dalla data di notifica del presente Messaggio.

Oltre a notificarmi il dispaccio il mio EX comando ha provveduto contestualmente a farmi e a firmare , d'ufficio, tutte le pratiche per la pensione, liquidazione etc. per l'invio agli Enti previsti.

In questi giorni, mi è arrivata a domicilio, a me per conoscenza, la lettera di MARICOMMI Roma - Ufficio Pensioni, indirizzata per competenza all'INPDAP della mia città di residenza, avente come oggetto "Trasferimento della pratica amministrativa per la liquidazione del trattamento pensionistico e previdenziale a mio favore" che cita in breve: Il primo Maresciallo XXXX, cessato dal servizio per riforma in data XXXX ossia (data del giorno prima della riforma), ossia a fine 2010 per intenderci.

Sempre a seguire, la stessa lettera cita:
Nel periodo da XXX al YYYY (ossia il periodo in attesa del transito), il Suddetto Sottufficiale deve essere considerato in aspettativa, con il trattamento economico goduto all'atto del giudizio di non idoneità al servizio militare, anorma dell'art. 2 comma 7 del Decreto Interministariale 18 aprile 2002, applicativo della Legge 266/99.


Premesso ciò, Quel che vorrei capire è:
1. il buon Stoca66, qui nel Forum non aveva torto a ribadire che il problema è che PERSOMIL, in caso di riforma e successiva attesa per il transito, si ostina a non far coincidere la data di fine servizio del militare a quella della rinuncia all'impiego civile, bensì alla data antecedente la non idoneità??
2. In sostanza mi può confermare alla luce di quanto descritto, che il periodo di aspettativa di circa un anno (da fine ultimo trimestre 2010 a fine trimestre 2011) in attesa di transito non dico non mi è stato conteggiato come "servizio effettivo"??
Distini saluti
COSIMO13

stoca1966
Altruista
Altruista
Messaggi: 148
Iscritto il: dom ago 28, 2011 12:34 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da stoca1966 » lun gen 23, 2012 3:05 pm

Caro cosimo13 in attesa di admin, ti ribadisco che il periodo in attesa è conteggiato a tutti gli effetti come contribuzione pensionistica….
Per il min dif invece, la tua carriera militare è finita all’atto del provvedimento di riforma…
Altri problemi….. per quelli transitati sono la riscossione dell’indennità supplementare (cassa sottufficiali) per quanto riguarda i conteggi vengono fatti con lo stipendio all’atto della riforma nonostante si abbia versato anche durante il periodo di transito…. e senza conteggiare l’aumento stipendiale avvento nel 2011…
È una vergogna ostinarsi a non voler inglobare il periodo di attesa come servizio a tutti gli effetti, nonostante le sentenze del cds lo ribadiscono in maniera ineccepibile…
saluti

foxtrot
Altruista
Altruista
Messaggi: 185
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:24 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da foxtrot » lun gen 23, 2012 5:41 pm

Stoca per quanto riguarda il conteggio dell'indennità supplementare (ex cassa sott.li) ti devo contraddire, a me transitato il 2 novembre 2011, il conteggio (ne ho copia) lo hanno fatto fino al 1 novembre 2011, conteggiando gli importi tabellari annui ultimi, cioè compresi gli aumenti, adesso attendo che mi venga liquidata ....... forse in btp, cct, ecc. (scherzo).

Saluti e ..... VIVA L'ITALIA.

stoca1966
Altruista
Altruista
Messaggi: 148
Iscritto il: dom ago 28, 2011 12:34 pm

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da stoca1966 » lun gen 23, 2012 9:46 pm

gentile fox onestamente mi aspettavo un tuo intervento, avendo letto i tuoi post precedenti, e sapendo che cerchi di aiutare i colleghi....
grazie per le info, ma ti voglio fare alcune domande e se vuoi/puoi mi sarebbe cosa gradita, onde riportare (in forma anonima si intende) a chi di dovere...
Si.... il conteggio viene fatto sommando tutti i montanti (quindi anche quelli versati) ma le voci stipendiali e parametrizzate su cui vengono fatti i conteggi sono riferite alla data di riforma??? mica hai per caso il riassunto che l'uff amministrativo del reparto che insieme lla copia del F.M. viene inoltrato alla cassa....???? se gentilmente puoi rispondere mi toglieresti un grande dubbio... grazie comunque perla tua disponibilità
saluti

foxtrot
Altruista
Altruista
Messaggi: 185
Iscritto il: mar giu 08, 2010 10:24 am

Re: mancato AVANZAMENTO AL GRADO IN ASPETTATIVA PER TRANSITO

Messaggio da foxtrot » mar gen 24, 2012 10:09 am

stoca volentieri, senza problemi, ti rispondo........ io ho il foglio notizie dell'amministrativo con tutte le voci parametro 133, oltre che l'atto dispositivo, ed il conteggio è stato effettuato sulle ultime voci stipendiali e non quelle dell'anno prima quando sono stato riformato.

Dunque il conteggio è stato fatto effettivamente sull'ultimo stipendio lordo percepito.

Mò tocca vedere quando ci mettono a pagare, i moduli e la pratica è stata fatta come da ultima regolamentazione .... inviata a dicembre, mi sembra un pò prestino per chiamare.

ciao ciao

Rispondi