Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Feed - POLIZIA DI STATO

avt8
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 2582
Iscritto il: gio gen 30, 2014 9:36 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da avt8 » dom ott 13, 2019 11:32 am

Per conoscenza diretta di un collega della Polizia di stato, congedato per superamento del periodo di aspettativa per patologia non dipendente da causa di servizio, nessuna pensione e stata concessa,in quanto, all'atto del congedo aveva 15 anni di servizio-
So che ha fatto anche ricorso ed ha perso la causa-



Convenzionistituzioni.it
POL68
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: dom set 01, 2019 12:07 am

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da POL68 » dom ott 13, 2019 11:45 am

Caro collega avt8 bisogna avere più di 15 anni di servizio nella PS per avere diritto alla pensione statale.
L'argomento è diverso esistono colleghi che allo scadere dei 18 mesi continuativi di aspettativa per malattia non dipendente o dipendente da causa di servizio e con più di 15 anni di servizio nella PS che non hanno percepito la pensione statale è questo il quesito?!

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » dom ott 13, 2019 10:35 pm

Come già affermato da Pol68, la normativa della Polizia di Stato prevede che il minimo di anni di servizio effettivi per avere la pensione è di 15 anni compiuti e maturati per intero, quindi si ha diritto alla pensione dal 16 anno effettivo in poi.

Riconfermo il quesito/affermazione in ultimo esternato da Pol68 e di cui all'oggetto nella speranza di avere informazioni precise o dirette di qualche collega della Polizia di Stato che ci è passato o conosce esperienze dirette certe.

Grazie.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da trasmarterzo » lun ott 14, 2019 9:03 am

Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.

trasmarterzo
Riferimento
Riferimento
Messaggi: 394
Iscritto il: sab ago 19, 2017 5:52 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da trasmarterzo » lun ott 14, 2019 10:02 am

Il problema maggiore potrebbe nascere se l'aspettativa (non continuativa) inizia sfortunatamente a ridosso del periodo max già fruito, allora si che la Cmo potrebbe non avere il tempo di stilare un eventuale verbale di riforma entro il periodo max e quindi decadere.

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » lun ott 14, 2019 2:57 pm

trasmarterzo ha scritto:
lun ott 14, 2019 9:03 am
Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.
Si, 15 anni + 1 giorno entri nel 16 anno di effettivo servizio si intende.

POL68
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: dom set 01, 2019 12:07 am

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da POL68 » lun ott 14, 2019 8:55 pm

trasmarterzo ha scritto:
lun ott 14, 2019 9:03 am
Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.

Sono d’accordo con tutto quello che hai detto

POL68
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: dom set 01, 2019 12:07 am

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da POL68 » mar ott 15, 2019 2:14 pm

naturopata ha scritto:
ven ott 11, 2019 12:21 pm
POL68 ha scritto:
gio ott 10, 2019 11:18 pm
"""""Periodo massimo di aspettativa, cumulo ed interruzione
L’aspettativa per infermità ha termine col cessare della causa per la quale è stata disposta e non può protrarsi per più di diciotto mesi;"""""
Per cui come si fa a decadere senza diritto alla pensione se il periodo massimo è 18 mesi stabilito dalla norma?

Scusa invece, dove leggi nella norma che, trascorsi 18 mesi di aspettativa di spetta la pensione?

È giusto Gino59 oppure no?

“”””” Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.””””

NATUROPATA COSA NE PENSI?

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » lun ott 28, 2019 12:43 am

Nessuno sa rispondere con certezza al quesito?

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1464
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da naturopata » lun ott 28, 2019 10:56 am

POL68 ha scritto:
mar ott 15, 2019 2:14 pm
naturopata ha scritto:
ven ott 11, 2019 12:21 pm
POL68 ha scritto:
gio ott 10, 2019 11:18 pm
"""""Periodo massimo di aspettativa, cumulo ed interruzione
L’aspettativa per infermità ha termine col cessare della causa per la quale è stata disposta e non può protrarsi per più di diciotto mesi;"""""
Per cui come si fa a decadere senza diritto alla pensione se il periodo massimo è 18 mesi stabilito dalla norma?

Scusa invece, dove leggi nella norma che, trascorsi 18 mesi di aspettativa di spetta la pensione?

È giusto Gino59 oppure no?

“”””” Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.””””

NATUROPATA COSA NE PENSI?
Cosa penso io conta poco, il fatto è che la polizia di stato è civile e quindi soggiace all'art 42 e non 52, ovvero:

42. Diritto al trattamento normale.

Il dipendente civile che cessa dal servizio per raggiungimento del limite di età o per infermità non dipendente da causa di servizio ha diritto alla pensione normale se ha compiuto quindici anni di servizio effettivo

Quindi le maggiorazioni 1 ogni 5 valgono solo si fini di TFS e non per il diritto a pensione, diversamente dai militari congedati per malattia per cui bastano 12 anni di servizio effettivo, ovvero 15 utili, ovvero oltre che ai fini di TFS, valgono anche per il solo accesso a pensione, ma non influenzano l'importo pensionistico.

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1464
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da naturopata » lun ott 28, 2019 11:27 am

Per fare un discorso più ampio, come già ho ripetuto più volte, c'è bisogno di una cessazione dal servizio per infermità e la decadenza per superamento limiti, non rientra in questo caso. Il fatto di avere 18/24 mesi di malattia, non significa automaticamente avere il congedo per infermità, in quanto, per la C.M.O., quella patologia non è fonte di riforma assoluta al servizio, altrimenti sarebbe il dipendente a decidere quando e come andare in pensione.

Detto ciò ora dico come la penso io e cosa farei io:

1)rendere il transito obbligatorio per chi ha almeno una residua capacità lavorativa, si perdono tutti i benefici del precedente rapporto di lavoro, ad esclusione dell'assegno ad personam (che è già un grande bonus);
2)concedere la scelta del transito solo a chi è stato congedato per causa di servizio per la patologia per cui vi è stata la riforma e in questo caso, chi sceglie di transitare non ha diritto di cumulare la p.p.o., chi cessa percepirà la p.p.o.;
3)il cumulo di p.p.o. e stipendio spetta solo a chi è cessato volontariamente senza possibilità di transito, ha diritto a p.p.o. e ha vinto un concorso in altri ambiti e/o ha iniziato nuova attività lavorativa anche imprenditoriale.

Resta inteso che chi non rientra nei casi di cessazione del rapporto d'impiego militare e/o nelle forze di polizia, può decadere dal servizio, senza diritto a pensione, onde evitare che un dipendente possa incidere sul quando e come andare in pensione.

POL68
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: dom set 01, 2019 12:07 am

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da POL68 » mar ott 29, 2019 7:41 pm

naturopata ha scritto:
lun ott 28, 2019 10:56 am
POL68 ha scritto:
mar ott 15, 2019 2:14 pm
naturopata ha scritto:
ven ott 11, 2019 12:21 pm

“”””” Scusate, ma non erano 15 anni (di cui 12 continuativi) e quindi perchè dal 16 anno in poi? Il dpr 1092/73 che lo regola poi vale per tutti indistintamente. Bastano 15 anni + 1 giorno! E comunque credo che 18 mesi siano più che sufficienti alla cmo per giudicare una persona, che sicuramente produrrà dettagliata documentazione (e anche su quello che vuole fare..), sono tanti e sufficienti! Se poi la cmo non si è espressa per colpa è un altro discorso (quello cioè di portare a fare ricorso al Giudice del Lavoro e fare girare l'economia..), magari con effetto retroattivo! Poi nel 90% dei casi c'è sempre il transito al ruolo civile a meno che per la gravità non è consentito perchè inabile a qualsiasi lavoro e quindi non rinane senza pensione. Secondo me insomma i 18 mesi sono più che sufficienti per la cmo per giudicare sennò c'è grave colpa. Buona giornata.””””

NATUROPATA COSA NE PENSI?
Cosa penso io conta poco, il fatto è che la polizia di stato è civile e quindi soggiace all'art 42 e non 52, ovvero:

42. Diritto al trattamento normale.

Il dipendente civile che cessa dal servizio per raggiungimento del limite di età o per infermità non dipendente da causa di servizio ha diritto alla pensione normale se ha compiuto quindici anni di servizio effettivo

Quindi le maggiorazioni 1 ogni 5 valgono solo si fini di TFS e non per il diritto a pensione, diversamente dai militari congedati per malattia per cui bastano 12 anni di servizio effettivo, ovvero 15 utili, ovvero oltre che ai fini di TFS, valgono anche per il solo accesso a pensione, ma non influenzano l'importo pensionistico.

Scusa naturopata ma esiste un solo caso di un collega della PS o altre forze di Polizia che sia decaduto e non abbia percepito la pensione questo mi interessa se c'è qualcuno che può testimoniare questo si faccia avanti grazie......

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1464
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da naturopata » mer ott 30, 2019 11:02 am

Scusa naturopata ma esiste un solo caso di un collega della PS o altre forze di Polizia che sia decaduto e non abbia percepito la pensione questo mi interessa se c'è qualcuno che può testimoniare questo si faccia avanti grazie......
[/quote]

Ripeto nuovamente che alla fine del 2018 (quindi molto recentemente), l'INPS ha diramato una circolare in cui afferma che chi non abbia un verbale di riforma per motivi di salute non percepirà pensione, non solo, sarebbe prevista anche una revisione delle pensioni già concesse. Per i casi, credo che a breve ce ne saranno. L'INPS è subentrata nelle pensioni dal 2010, evidentemente, studiando meglio la normativa si è accorta dell'errore per cui veniva concessa pensione a chi decaduto dal servizio per superamento aspettativa. Mi sembra molto elementare che la decadenza per superamento limite aspettativa e riforma per motivi di salute siano cose nettamente differenti, altrimenti, nel panorama giuridico, non esisterebbe la fattispecie della decadenza. E' inutile dire che questo è un primo argine alla numerosità delle riforme nel nostro settore che, alla fine, possono essere decise dal dipendente (certificati di malattia anche quando ad esempio la CMO fa idoneo e quindi si sfora il limite e si va (andava?) in pensione), per cui, ora se non si ha la riforma prima che si decada, si rischia sia il posto, ma soprattutto la pensione.

POL68
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 32
Iscritto il: dom set 01, 2019 12:07 am

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da POL68 » mer ott 30, 2019 9:40 pm

naturopata ha scritto:
lun ott 28, 2019 11:27 am
Per fare un discorso più ampio, come già ho ripetuto più volte, c'è bisogno di una cessazione dal servizio per infermità e la decadenza per superamento limiti, non rientra in questo caso. Il fatto di avere 18/24 mesi di malattia, non significa automaticamente avere il congedo per infermità, in quanto, per la C.M.O., quella patologia non è fonte di riforma assoluta al servizio, altrimenti sarebbe il dipendente a decidere quando e come andare in pensione.

Detto ciò ora dico come la penso io e cosa farei io:

1)rendere il transito obbligatorio per chi ha almeno una residua capacità lavorativa, si perdono tutti i benefici del precedente rapporto di lavoro, ad esclusione dell'assegno ad personam (che è già un grande bonus);
2)concedere la scelta del transito solo a chi è stato congedato per causa di servizio per la patologia per cui vi è stata la riforma e in questo caso, chi sceglie di transitare non ha diritto di cumulare la p.p.o., chi cessa percepirà la p.p.o.;
3)il cumulo di p.p.o. e stipendio spetta solo a chi è cessato volontariamente senza possibilità di transito, ha diritto a p.p.o. e ha vinto un concorso in altri ambiti e/o ha iniziato nuova attività lavorativa anche imprenditoriale.

Resta inteso che chi non rientra nei casi di cessazione del rapporto d'impiego militare e/o nelle forze di polizia, può decadere dal servizio, senza diritto a pensione, onde evitare che un dipendente possa incidere sul quando e come andare in pensione.

Naturopata scusa un'ultima domanda se sono in aspettativa per malattia e la CMO mi da giorni fino a finire i giorni di aspettativa possono farmi decadere per decisione loro della CMO o sono obbligati a riformarmi prima della fine dei giorni di aspettativa?!?!
Grazie

naturopata
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1464
Iscritto il: ven mag 19, 2017 3:24 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da naturopata » gio ott 31, 2019 1:19 pm

Naturopata scusa un'ultima domanda se sono in aspettativa per malattia e la CMO mi da giorni fino a finire i giorni di aspettativa possono farmi decadere per decisione loro della CMO o sono obbligati a riformarmi prima della fine dei giorni di aspettativa?!?!

Possono farti decadere, altrimenti, se fossero obbligati a riformarti prima della fine dei giorni di aspettativa, non esisterebbe la decadenza dal servizio. Si dovrebbe essere riformati solo se quella patologia è considerata dalla C.M.O. soggetta a riforma a prescindere dai giorni di convalescenza che, tra l'altro, il dipendente può maturare con propri certificati, cui la CMO di regola non si assume la responsabilità di opporsi. Diciamo che ad oggi la CMO ha ripreso molto potere (perso sulle cause di servizio) se a seguito di decadenza non si percepirebbe pensione.

Grazie
[/quote]

Rispondi