Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Feed - POLIZIA DI STATO

andrea666
Appassionato
Appassionato
Messaggi: 66
Iscritto il: lun set 17, 2012 12:32 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da andrea666 » ven mag 08, 2020 3:26 pm

mopetru ha scritto:
gio mag 07, 2020 8:10 pm
A beneficio di tutti si comunica che, in riferimento a questo quesito da me aperto il 27 settembre 2019, per esperienza personale dello scrivente, la CMO rende idonea al servizio oppure riforma "obbligatoriamente" prima dei 18 mesi perchè diversamente la CMO è responsabile dello status lavorativo e degli effetti di un eventuale licenziamento per attivazione norme giuridiche previste.

Io sono stato riformato al compimento del 17 mese e 20 giorni, ovviamente facendomi sempre assistere dal mio Medico Legale in CMO che svolgeva anche funzione di testimone da utilizzare nel caso in cui avveniva il licenziamento di cui all'oggetto per responsabilità della CMO da portare in Tribunale per opposizione e richiesta risarcimento danni al licenziamento.

A mio parere il proprio Medico Legale è fondamentale e determinante in CMO per raggiungere i propri obbiettivi e va scelto con la massima professionalità presente sul mercato anche perchè è la persona che utilizzerete in Tribunale come vostro testimone, Perito e CTU avverso il giudizio della CMO se la riterrete sbagliata.

I giudizi della CMO tengono molto in considerazione la presenza e il parere del vostro Medico Legale purchè persona preparata dal punto di vista Medico/Legale e giuridicamente molto professionale perchè, a quanto ho capito, la CMO è responsabile delle loro azioni se sono sbagliate e dimostrabili giuridicamente.

Vi consiglio di non sentire i commenti, pareri, sentente e giudizi di nessuno perchè, se veritieri, ogni caso è diverso da un'altro.

Vi consiglio di procedere dritti e senza mai fermarvi con il vostro Carro Armato in CMO guidato dal vostro Medico Legale per difendere i vostri diritti anche se cercheranno in tutti i modi di fermarvi.

Noi siamo della Polizia di Stato e non dobbiamo indietreggiare o avere mai paura di nulla e di nessuno!!!

Rimango qui a disposizione di tutti per domande inerenti la mia esperienza di quasi 2 anni appena vissuta in CMO.


intanto bene, ottimo, contento che tu abbia ottenuto quanto volevi, però almeno io non avevo dubbi che a regola, ripeto un reparto normale invia in cmo prima della scadenza e una CMO corretta si esprima prima dello sforamento con idoneità o meno.

ottimo il consiglio del medico legale che tanti ritengono inutile.

i casi di sforamento per gg rilasciati da CMO per superficialità, dolo, non curanza o per arrecare danni sono a mio avviso come dici un motivo anche di denuncia, va a sè che se mi dai altri 30 gg e fai sforare"" i famosi 18 mesi etc continuativi, ammetti la mia non idoneità nei termini e non vedo come si possano esimere da fornire poi giudizio di inidoneità retroattivo o meno.

se invece il reparto non ti invia per tempo o non riesce la CMO ad inserire appuntamento a seguito di richiesta del reparto per tempo rispetto alla scadenza dei gg. anche in questo caso non è possibile attribuire al dipendente colpa alcuna e dunque in seguito la CMO dovrà o accertare sempre con dies a quo compatibile la inidoneità oppure se idoneo il dipendente dovrebbe riprendere servizio benchè con evidente problema di regolare i gg successivi alla scadenza dei termini max aspettativa. o no????

se mi permetti t chiederei
- in che CMO sei stato
- che patologia per la riforma
- se tutti gg. che hai avuto erano stati dati da CMO, cioè più o meno i 18 mesi erano stati dati da CMO o altri medici.

p.s. se lo ritieni anche in MP.

grazie



Convenzionistituzioni.it
Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » dom mag 10, 2020 11:59 pm

frapisa ha scritto:
ven mag 08, 2020 12:53 pm
Complimenti alla tua tenacia, fermo e convinto non da poco.
Solo per curiosità in totale quanto ti è costata la compagnia utilissima del medico legale.
Io dovevo fare 500 km ogni volta per andare e rientrare al Cmo, quanto mi sarebbe costato. Meno male ho risolto in nove mesi.
Auguri per la pensione.
Saluto tutti
Ogni volta che andavo in CMO il mio Medico Legale mi accompagnava e si prendeva 350 Euro.
Veniva con me in auto in CMO poichè io lo andavo a prendere a casa e lo accompagnavo al ritorno.
Nel tragitto di circa 300 Km fra A/R ci si preparava all'andata su come affrontare la giornata in CMO ed al ritorno su quello che dovevo fare fino alla prossima visita in CMO.
Le visite in CMO con lui iniziavano puntuali la mattina e finivano presto, massimo verso le ore 12.00 ( prima che la Commissione andava a pranzare ).
Mi ha accompagnato in CMO per 8 volte.
L'ultimo giorno si è preso 1000 Euro.

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » lun mag 11, 2020 12:44 am

andrea666 ha scritto:
ven mag 08, 2020 3:26 pm
mopetru ha scritto:
gio mag 07, 2020 8:10 pm
A beneficio di tutti si comunica che, in riferimento a questo quesito da me aperto il 27 settembre 2019, per esperienza personale dello scrivente, la CMO rende idonea al servizio oppure riforma "obbligatoriamente" prima dei 18 mesi perchè diversamente la CMO è responsabile dello status lavorativo e degli effetti di un eventuale licenziamento per attivazione norme giuridiche previste.

Io sono stato riformato al compimento del 17 mese e 20 giorni, ovviamente facendomi sempre assistere dal mio Medico Legale in CMO che svolgeva anche funzione di testimone da utilizzare nel caso in cui avveniva il licenziamento di cui all'oggetto per responsabilità della CMO da portare in Tribunale per opposizione e richiesta risarcimento danni al licenziamento.

A mio parere il proprio Medico Legale è fondamentale e determinante in CMO per raggiungere i propri obbiettivi e va scelto con la massima professionalità presente sul mercato anche perchè è la persona che utilizzerete in Tribunale come vostro testimone, Perito e CTU avverso il giudizio della CMO se la riterrete sbagliata.

I giudizi della CMO tengono molto in considerazione la presenza e il parere del vostro Medico Legale purchè persona preparata dal punto di vista Medico/Legale e giuridicamente molto professionale perchè, a quanto ho capito, la CMO è responsabile delle loro azioni se sono sbagliate e dimostrabili giuridicamente.

Vi consiglio di non sentire i commenti, pareri, sentente e giudizi di nessuno perchè, se veritieri, ogni caso è diverso da un'altro.

Vi consiglio di procedere dritti e senza mai fermarvi con il vostro Carro Armato in CMO guidato dal vostro Medico Legale per difendere i vostri diritti anche se cercheranno in tutti i modi di fermarvi.

Noi siamo della Polizia di Stato e non dobbiamo indietreggiare o avere mai paura di nulla e di nessuno!!!

Rimango qui a disposizione di tutti per domande inerenti la mia esperienza di quasi 2 anni appena vissuta in CMO.


intanto bene, ottimo, contento che tu abbia ottenuto quanto volevi, però almeno io non avevo dubbi che a regola, ripeto un reparto normale invia in cmo prima della scadenza e una CMO corretta si esprima prima dello sforamento con idoneità o meno.

ottimo il consiglio del medico legale che tanti ritengono inutile.

i casi di sforamento per gg rilasciati da CMO per superficialità, dolo, non curanza o per arrecare danni sono a mio avviso come dici un motivo anche di denuncia, va a sè che se mi dai altri 30 gg e fai sforare"" i famosi 18 mesi etc continuativi, ammetti la mia non idoneità nei termini e non vedo come si possano esimere da fornire poi giudizio di inidoneità retroattivo o meno.

se invece il reparto non ti invia per tempo o non riesce la CMO ad inserire appuntamento a seguito di richiesta del reparto per tempo rispetto alla scadenza dei gg. anche in questo caso non è possibile attribuire al dipendente colpa alcuna e dunque in seguito la CMO dovrà o accertare sempre con dies a quo compatibile la inidoneità oppure se idoneo il dipendente dovrebbe riprendere servizio benchè con evidente problema di regolare i gg successivi alla scadenza dei termini max aspettativa. o no????

se mi permetti t chiederei
- in che CMO sei stato
- che patologia per la riforma
- se tutti gg. che hai avuto erano stati dati da CMO, cioè più o meno i 18 mesi erano stati dati da CMO o altri medici.

p.s. se lo ritieni anche in MP.

grazie
Per la sede CMO preferisco non rispondere.

La patologia della riforma: artrosi ed ernie discali.

Per i primi 6 mesi i giorni di malattia sono stati dati da medici privati specialisti che hanno delineato ed accertato con esami il mio quadro clinico.
Poi il mio Ufficio Sanitario dopo i primi 6 mesi di malattia mi ha inviato in CMO.
I giorni successivi di malattia dal 6 mese fino alla riforma sono stati dati misti fra CMO e Pronto Soccorso, nel senso che quando la CMO mi faceva idoneo, subito dopo essere usciti dalla CMO, con il mio Medico Legale che mi sempre assistito, andavo a farmi refertare al Pronto Soccorso e poi tornavo in CMO al termine dei giorni di malattia dati dal Pronto Soccorso.
Altre volte era la CMO che mi dava giorni di malattia.
Posso aggiungere che la CMO ogni volta che mi faceva idoneo e tornavo al termine della malattia con i giorni dati dal Pronto Soccorso aventi la stessa data di decorrenza della idoneità precedente da loro deliberata in CMO, si "preoccupavano" e concordavano con il mio Medico Legale i successivi miei giorni di prognosi.
Sono stato al Pronto Soccorso 7 volte fra cui l'ultima al 17 mese prima riforma in quanto il passo successivo sarebbe stato probabilmente il licenziamento e la relativa azione in Tribunale in difesa dei miei diritti come appositamente fatto scrivere dal mio Medico Legale nel verbale di CMO prima di essere riformato.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » lun mag 11, 2020 4:30 pm

mopetru ha scritto:
dom mag 10, 2020 11:59 pm
frapisa ha scritto:
ven mag 08, 2020 12:53 pm
Complimenti alla tua tenacia, fermo e convinto non da poco.
Solo per curiosità in totale quanto ti è costata la compagnia utilissima del medico legale.
Io dovevo fare 500 km ogni volta per andare e rientrare al Cmo, quanto mi sarebbe costato. Meno male ho risolto in nove mesi.
Auguri per la pensione.
Saluto tutti
Ogni volta che andavo in CMO il mio Medico Legale mi accompagnava e si prendeva 350 Euro.
Veniva con me in auto in CMO poichè io lo andavo a prendere a casa e lo accompagnavo al ritorno.
Nel tragitto di circa 300 Km fra A/R ci si preparava all'andata su come affrontare la giornata in CMO ed al ritorno su quello che dovevo fare fino alla prossima visita in CMO.
Le visite in CMO con lui iniziavano puntuali la mattina e finivano presto, massimo verso le ore 12.00 ( prima che la Commissione andava a pranzare ).
Mi ha accompagnato in CMO per 8 volte.
L'ultimo giorno si è preso 1000 Euro.

Mopetru,👀👀👀👀👀 sicuramente,prima di questo tram tram avrai presentato la richiesta per il beneficio ....🤔

una maggiorazione degli scatti di anzianità pari al 2,50% della retribuzione, per le categorie dalla I alla VI (legge 539/1950);

Oppure

una maggiorazione degli scatti di anzianità pari al 1,25% della retribuzione, per le categorie VII e VIII (legge 539/1950);

Ciao. Alberto

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » lun mag 11, 2020 5:32 pm

Alberto.

Attualmente le mie pratiche sono dal mio Legale che deve fare, in base alla documentazione agli atti ed agli effetti che tali patologie hanno influito sulla mia riforma, azione giudiziaria nei confronti del Ministero per riconoscimento Causa Servizio e risarcimento danni della riforma con conseguente perdita del lavoro.

Obbiettivo è un risarcimento danni consistente ( sopra i 100000 Euro ) per la perdita di lavoro anticipato e pensione intera da INPS come se me ne fossi andato con il massimo della retribuzione.

Avvocato è collaboratore del mio Medico Legale e gli accordi retributivi nei loro confronti sono la metà di quello che prenderò come risarcimento danni e se riescono a farmi prendere la pensione intera da INPS come se avessi versato il massimo dei contributi, la loro retribuzione sarà 80% del mio risarcimento danni.

Nel caso di perdita in sede giudiziaria fino all'ultimo livello della Cassazione che intendono arrivare, non pagherò nessuno, neppure le spese giudiziarie eventualmente a mio carico se soccombente.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » lun mag 11, 2020 8:33 pm

mopetru ha scritto:
lun mag 11, 2020 5:32 pm
Alberto.

Attualmente le mie pratiche sono dal mio Legale che deve fare, in base alla documentazione agli atti ed agli effetti che tali patologie hanno influito sulla mia riforma, azione giudiziaria nei confronti del Ministero per riconoscimento Causa Servizio e risarcimento danni della riforma con conseguente perdita del lavoro.

Obbiettivo è un risarcimento danni consistente ( sopra i 100000 Euro ) per la perdita di lavoro anticipato e pensione intera da INPS come se me ne fossi andato con il massimo della retribuzione.

Avvocato è collaboratore del mio Medico Legale e gli accordi retributivi nei loro confronti sono la metà di quello che prenderò come risarcimento danni e se riescono a farmi prendere la pensione intera da INPS come se avessi versato il massimo dei contributi, la loro retribuzione sarà 80% del mio risarcimento danni.

Nel caso di perdita in sede giudiziaria fino all'ultimo livello della Cassazione che intendono arrivare, non pagherò nessuno, neppure le spese giudiziarie eventualmente a mio carico se soccombente.


Mi riferisco ai benefici per l'8° cat Tab A già riconosciuta e questa da diritto all'incremento stipendiale dell'1,25%..

Senza entrare nel merito della discussione e per rispetto nei confronti di coloro che hanno scritto pagine e pagine, per quella frase riportata " mi licenziano senza aver diritto alla pensione maturata per "Superamento del periodo di Comporto",sicuramente non reale e non aderente alle dinamiche successive, poiché,a prescindere,la Cmo emette un verbale che nel caso di specie non permette il transito nei ruoli civili,si perdono i famosi 6 scatti ma si consegue comunque la pensione.

Ciao e buona fortuna

Alberto



.

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » mar mag 12, 2020 12:18 am

Alberto.

Sinceramente non ho capito la tua affermazione e a cosa ti riferisci.

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Ho dato mandato pieno al mio legale ed al mio Medico Legale per difendere i miei diritti in sede esclusiva di Tribunale.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » mer mag 13, 2020 11:23 am

mopetru ha scritto:
mar mag 12, 2020 12:18 am
Alberto.

Sinceramente non ho capito la tua affermazione e a cosa ti riferisci.

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Ho dato mandato pieno al mio legale ed al mio Medico Legale per difendere i miei diritti in sede esclusiva di Tribunale.

Dalla risposta ritengo che tu non abbia fatto la richiesta di quel piccolo beneficio.

Mi ero ripromesso di non entrare nel merito della dinamica nella quale hanno partecipato e contribuito persone di caratura vedi naturopata e rambo,non me ne vogliano gli altri, che hanno fornito linee guida, nel farti comprendere la differenza tra decadenza e riforma, magari in modo diverso, vuoi perché nel frattempo l'Inps ha ritenuto opportuno dare alcune indicazioni di massima.

Tutto ciò che precede,nasce esclusivamente da un avviso "licenziamento senza pensione ecc. ecc..,a conclusioni di uno dei tanti giudizi m.l e qui dovresti cortesemente indicare dopo quanti giorni di aspettativa .

Se come riferito sei stato assistito dal tuo medico legale ad ogni invito presso la Cmo perché non hai ritenuto opportuno approfondire presso quella sede ciò che ti era stato rivolto come avviso.

Ma vi è dippiu, di norma l'ufficio ogniqualvolta che invia il proprio personale presso le Cmo consegna una busta contenente i giorni fruiti di aspettativa o convalescenza,che và consegnata alla segreteria della Cmo , proprio per evitare problematiche di sforamento .


Ora ho compreso che sei stato riformato poco prima che si concretizzasse la decadenza , a cosa è dovuto questo risultato ?

Cosa vuol dire che si sta procedendo legalmente

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

È evidente che c'è un passaggio della vicenda che mi sfugge,poiché non comprendo

"Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Attualmente le mie pratiche sono dal mio Legale che deve fare, in base alla documentazione agli atti ed agli effetti che tali patologie hanno influito sulla mia riforma, azione giudiziaria nei confronti del Ministero per riconoscimento Causa Servizio e risarcimento danni della riforma con conseguente perdita del lavoro.

Qui, perdonami ma non riesco a capire il verso, di norma per una causa di servizio non riconosciuta ci si rivolge alla Corte dei Conti e perché una azione giudiziaria ?

Se lo ritieni opportuno qualche dettaglio in su questa vicenda che potrebbe tornare utile anche ad altri colleghi.

Scusa ma è una deformazione professionale di un vecchio comandante di reparto.

Faccio presente che non ho apprezzato le valutazioni rivolte a naturopata.

Ciao Alberto

lepre15
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 138
Iscritto il: ven gen 10, 2020 8:57 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da lepre15 » mer mag 13, 2020 3:59 pm

Grande Alberto bella disamina !!

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » mer mag 13, 2020 5:50 pm

zippone alberto ha scritto:
mer mag 13, 2020 11:23 am
mopetru ha scritto:
mar mag 12, 2020 12:18 am
Alberto.

Sinceramente non ho capito la tua affermazione e a cosa ti riferisci.

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Ho dato mandato pieno al mio legale ed al mio Medico Legale per difendere i miei diritti in sede esclusiva di Tribunale.

Dalla risposta ritengo che tu non abbia fatto la richiesta di quel piccolo beneficio.

Mi ero ripromesso di non entrare nel merito della dinamica nella quale hanno partecipato e contribuito persone di caratura vedi naturopata e rambo,non me ne vogliano gli altri, che hanno fornito linee guida, nel farti comprendere la differenza tra decadenza e riforma, magari in modo diverso, vuoi perché nel frattempo l'Inps ha ritenuto opportuno dare alcune indicazioni di massima.

Tutto ciò che precede,nasce esclusivamente da un avviso "licenziamento senza pensione ecc. ecc..,a conclusioni di uno dei tanti giudizi m.l e qui dovresti cortesemente indicare dopo quanti giorni di aspettativa .

Se come riferito sei stato assistito dal tuo medico legale ad ogni invito presso la Cmo perché non hai ritenuto opportuno approfondire presso quella sede ciò che ti era stato rivolto come avviso.

Ma vi è dippiu, di norma l'ufficio ogniqualvolta che invia il proprio personale presso le Cmo consegna una busta contenente i giorni fruiti di aspettativa o convalescenza,che và consegnata alla segreteria della Cmo , proprio per evitare problematiche di sforamento .


Ora ho compreso che sei stato riformato poco prima che si concretizzasse la decadenza , a cosa è dovuto questo risultato ?

Cosa vuol dire che si sta procedendo legalmente

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

È evidente che c'è un passaggio della vicenda che mi sfugge,poiché non comprendo

"Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Attualmente le mie pratiche sono dal mio Legale che deve fare, in base alla documentazione agli atti ed agli effetti che tali patologie hanno influito sulla mia riforma, azione giudiziaria nei confronti del Ministero per riconoscimento Causa Servizio e risarcimento danni della riforma con conseguente perdita del lavoro.

Qui, perdonami ma non riesco a capire il verso, di norma per una causa di servizio non riconosciuta ci si rivolge alla Corte dei Conti e perché una azione giudiziaria ?

Se lo ritieni opportuno qualche dettaglio in su questa vicenda che potrebbe tornare utile anche ad altri colleghi.

Scusa ma è una deformazione professionale di un vecchio comandante di reparto.

Faccio presente che non ho apprezzato le valutazioni rivolte a naturopata.

Ciao Alberto
Alberto.

Cerco di spiegarmi meglio ed essere sintetico per focalizzare meglio la risposta ai tuoi quesiti.

In merito al quesito Aspettativa sono tutti a conoscenza che la stessa è di 18 mesi se non interrotta e quindi Continuativa come in oggetto indicato.

In merito agli altri quesiti mi sono rivolto a questo sito per avere chiarimenti perchè non sempre nostra Amministrazione e CMO sono trasparenti nelle loro azioni e spiegazioni.

La "Causa di Servizio" ed il relativo riconoscimento la stanno impostando adesso ex novo il mio legale e Medico Legale tralasciando il passato ed agendo esclusivamente in Tribunale anche per un risarcimento danni.

Il perchè il mio Avvocato e Medico Legale si stanno rivolgendo al Tribunale invece che alla Corte dei Conti come da te affermato non lo so, ma io mi fido di loro come occorso fino ad ora.
Avranno i loro motivi e "conoscenze" per agire in tal senso, presuppongo...

Ad ogni modo non ho nulla da perdere perchè sono esente da spese e solo da benefici in caso di vincita, anche se, come tutti mi hanno detto, pagare operato del mio Avvocato e Medico Legale con 80 % di un eventuale risarcimento danni in caso di pensione mensile piena è molto oneroso e fuori da ogni tariffario massimo.

Ti posso dire solo una cosa, che nella mia vita anche come "deformazione professionale" ho visto cose più assurde ed impensabili che si realizzavano quindi ho capito che di certezza esiste solo 1 nella vita ed è la morte, tutto il resto è opinabile e realizzabile anche se teoricamente impossibile.

A questo punto sto ad osservare e vediamo cosa succede con le azioni legali in essere che possono essere solo migliorativi, come penso che molti farebbero al mio posto.

Aggiungo solo, in riferimento a Naturopata, che su questo Forum per renderlo più affidabile e serio bisognerebbe solo scrivere cose certe e non ipotesi che nel mio caso, quando non supportate da prove, mi hanno creato solo confusione fortunatamente debellata dalla sicurezza, professionalità e preparazione del mio Medico Legale.

Cordialmente.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » mer mag 13, 2020 7:05 pm

mopetru ha scritto:
mer mag 13, 2020 5:50 pm
zippone alberto ha scritto:
mer mag 13, 2020 11:23 am
mopetru ha scritto:
mar mag 12, 2020 12:18 am
Alberto.

Sinceramente non ho capito la tua affermazione e a cosa ti riferisci.

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Ho dato mandato pieno al mio legale ed al mio Medico Legale per difendere i miei diritti in sede esclusiva di Tribunale.

Dalla risposta ritengo che tu non abbia fatto la richiesta di quel piccolo beneficio.

Mi ero ripromesso di non entrare nel merito della dinamica nella quale hanno partecipato e contribuito persone di caratura vedi naturopata e rambo,non me ne vogliano gli altri, che hanno fornito linee guida, nel farti comprendere la differenza tra decadenza e riforma, magari in modo diverso, vuoi perché nel frattempo l'Inps ha ritenuto opportuno dare alcune indicazioni di massima.

Tutto ciò che precede,nasce esclusivamente da un avviso "licenziamento senza pensione ecc. ecc..,a conclusioni di uno dei tanti giudizi m.l e qui dovresti cortesemente indicare dopo quanti giorni di aspettativa .

Se come riferito sei stato assistito dal tuo medico legale ad ogni invito presso la Cmo perché non hai ritenuto opportuno approfondire presso quella sede ciò che ti era stato rivolto come avviso.

Ma vi è dippiu, di norma l'ufficio ogniqualvolta che invia il proprio personale presso le Cmo consegna una busta contenente i giorni fruiti di aspettativa o convalescenza,che và consegnata alla segreteria della Cmo , proprio per evitare problematiche di sforamento .


Ora ho compreso che sei stato riformato poco prima che si concretizzasse la decadenza , a cosa è dovuto questo risultato ?

Cosa vuol dire che si sta procedendo legalmente

Attualmente, come già detto, si sta procedendo legalmente in sede di Tribunale lasciando il passato ed attivando nuova procedura esterna ad amministrazione.

È evidente che c'è un passaggio della vicenda che mi sfugge,poiché non comprendo

"Adesso chi deciderà il tutto sarà solo il Tribunale.

Attualmente le mie pratiche sono dal mio Legale che deve fare, in base alla documentazione agli atti ed agli effetti che tali patologie hanno influito sulla mia riforma, azione giudiziaria nei confronti del Ministero per riconoscimento Causa Servizio e risarcimento danni della riforma con conseguente perdita del lavoro.

Qui, perdonami ma non riesco a capire il verso, di norma per una causa di servizio non riconosciuta ci si rivolge alla Corte dei Conti e perché una azione giudiziaria ?

Se lo ritieni opportuno qualche dettaglio in su questa vicenda che potrebbe tornare utile anche ad altri colleghi.

Scusa ma è una deformazione professionale di un vecchio comandante di reparto.

Faccio presente che non ho apprezzato le valutazioni rivolte a naturopata.

Ciao Alberto
Alberto.

Cerco di spiegarmi meglio ed essere sintetico per focalizzare meglio la risposta ai tuoi quesiti.

In merito al quesito Aspettativa sono tutti a conoscenza che la stessa è di 18 mesi se non interrotta e quindi Continuativa come in oggetto indicato.

In merito agli altri quesiti mi sono rivolto a questo sito per avere chiarimenti perchè non sempre nostra Amministrazione e CMO sono trasparenti nelle loro azioni e spiegazioni.

La "Causa di Servizio" ed il relativo riconoscimento la stanno impostando adesso ex novo il mio legale e Medico Legale tralasciando il passato ed agendo esclusivamente in Tribunale anche per un risarcimento danni.

Il perchè il mio Avvocato e Medico Legale si stanno rivolgendo al Tribunale invece che alla Corte dei Conti come da te affermato non lo so, ma io mi fido di loro come occorso fino ad ora.
Avranno i loro motivi e "conoscenze" per agire in tal senso, presuppongo...

Ad ogni modo non ho nulla da perdere perchè sono esente da spese e solo da benefici in caso di vincita, anche se, come tutti mi hanno detto, pagare operato del mio Avvocato e Medico Legale con 80 % di un eventuale risarcimento danni in caso di pensione mensile piena è molto oneroso e fuori da ogni tariffario massimo.

Ti posso dire solo una cosa, che nella mia vita anche come "deformazione professionale" ho visto cose più assurde ed impensabili che si realizzavano quindi ho capito che di certezza esiste solo 1 nella vita ed è la morte, tutto il resto è opinabile e realizzabile anche se teoricamente impossibile.

A questo punto sto ad osservare e vediamo cosa succede con le azioni legali in essere che possono essere solo migliorativi, come penso che molti farebbero al mio posto.

Aggiungo solo, in riferimento a Naturopata, che su questo Forum per renderlo più affidabile e serio bisognerebbe solo scrivere cose certe e non ipotesi che nel mio caso, quando non supportate da prove, mi hanno creato solo confusione fortunatamente debellata dalla sicurezza, professionalità e preparazione del mio Medico Legale.

Cordialmente.

Ok mopetru, è probabile che i mie neuroni iniziano a perdere di efficienza.

Ritengo gli interventi di naturopata ,impeccabili sebbene nello specifico non sia riuscito nell'immediato a dare riscontro con la citata circolare le indicazioni fornite erano,sono e rimarranno tali per il personale della Polizia di Stato 18 mesi continuati di aspettativa portano alla decadenza.

Ti ha reso partecipe anche delle diverse dinamiche che riguardano il personale militare nella fase di riforma ,con la preclusione del transito nei ruoli civili la possibilità di avere i famosi 6 scatti stipendiali ecc.ecc.


Vero è che di casi reali di decadenza io non ne ho memoria, poiché ancora prima,sempre con le modalità già descritte si documenta di volta in volta la segreteria della Cmo sul totale di aspettativa in questione proprio per evitare la decadenza.

Ed proprio la circolare Inps che ha provveduto nei confronti degli enti competenti a dare un input correttivo nell'applicazione .

Ora con il senno di poi,come hai riferito sei titolare di una 7° cat Tab A , perché non ne hai fatto uso affiancandola al periodo di aspettativa ?

Per ultimo, tralasciando l'intervento del legale e medico per tutte le valutazioni del caso , se sei stato riformato hai fatto la domanda di pensione e contestuale PPO ( pensione privilegiata ordinaria) ?

Ciao

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » gio mag 14, 2020 12:28 am

Alberto.

Io mi sono comportato in base a quello che mi diceva il mio Medico Legale durante il mio percorso in CMO tralasciando tutti i miei diritti che comunque non venivano presi in considerazione dalla stessa CMO.

Sinceramente ho visto nel mio percorso in CMO tanti colleghi essere trattati male dalla CMO e non riconosciuti i loro diritti e se ne andavano maledicendo tutto e tutti.

Sinceramente non capisco perchè la CMO ha un comportamento così aggressivo e poco disponibile verso l'utenza...

Tornando a rispondere alle tue domande, è il mio avvocato e Medico Legale che attualmente stanno procendendo a richiedere la mia pensione secondo le modalità che ritengono opportuno.

Mi hanno detto che loro non seguono la strada che fanno internamente i militari perchè è poco economica e remunerativa per il dipendente.

Preferiscono agire in sede di Tribunale per avere un giudizio imparziale.

Io mi fido del mio avvocato e Medico Legale ed attendo gli esiti fino ad ora positivi.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » gio mag 14, 2020 7:51 am

mopetru ha scritto:
gio mag 14, 2020 12:28 am
Alberto.

Io mi sono comportato in base a quello che mi diceva il mio Medico Legale durante il mio percorso in CMO tralasciando tutti i miei diritti che comunque non venivano presi in considerazione dalla stessa CMO.

Sinceramente ho visto nel mio percorso in CMO tanti colleghi essere trattati male dalla CMO e non riconosciuti i loro diritti e se ne andavano maledicendo tutto e tutti.

Sinceramente non capisco perchè la CMO ha un comportamento così aggressivo e poco disponibile verso l'utenza...

Tornando a rispondere alle tue domande, è il mio avvocato e Medico Legale che attualmente stanno procendendo a richiedere la mia pensione secondo le modalità che ritengono opportuno.

Mi hanno detto che loro non seguono la strada che fanno internamente i militari perchè è poco economica e remunerativa per il dipendente.

Preferiscono agire in sede di Tribunale per avere un giudizio imparziale.

Io mi fido del mio avvocato e Medico Legale ed attendo gli esiti fino ad ora positivi.
Ti auguro che questa scelta ti porti tante soddisfazioni future. In bocca al lupo!

Ciao Alberto

Avatar utente
mopetru
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 54
Iscritto il: sab feb 23, 2019 2:12 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da mopetru » gio mag 14, 2020 9:42 am

Alberto.

Come ho già detto precedentemente ho visto nel mio percorso di 1 anno in CMO trattare malissimo i colleghi non riconoscendo i loro diritti o farli rientrare in servizio anche se avevano patologie molto serie ed incurabili, anzi sembravano miracolosamente essere guariti dopo essere sottoposti a visita medica in CMO...
E tutto questo solo perchè non avevano un Medico Legale che li poteva assistere...

E tu Alberto, che sicuramente conosci la CMO molto meglio di me e di come vengono trattati i colleghi e calpestati i loro diritti in CMO ritieni che il mio comportamento di farmi assistere da un Medico Legale ed agire con un Avvocato in sede imparziale di un Tribunale per far riconoscere i miei diritti sia sbagliato???

In questo Forum dovrebbero essere dati consigli giusti, trasparenti ed imparziali dettati dalla logica delle situazioni e dalla realtà dei fatti e non supposizioni che possono portare a far fare errori di valutazione a chi non è preparato.

Io rimango della mia convinzione e consiglio sinceramente a tutti di farsi sempre assistere in CMO da un proprio Medico Legale per difendere i propri diritti.

Per quanto riguarda l'azione legale in sede di Tribunale per esercitare i propri diritti di risarcimento danni ed altro non ho attualmente esperienza da trasmettere e mi riservo di comunicarla quando avrò notizie certe su cosa succederà a me.

zippone alberto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 567
Iscritto il: lun giu 27, 2011 3:20 pm

Re: Licenziamento senza pensione per superamento del periodo di Comporto dei 18 mesi di Aspettativa Continuativa.

Messaggio da zippone alberto » gio mag 14, 2020 10:25 am

mopetru ha scritto:
gio mag 14, 2020 9:42 am
Alberto.

Come ho già detto precedentemente ho visto nel mio percorso di 1 anno in CMO trattare malissimo i colleghi non riconoscendo i loro diritti o farli rientrare in servizio anche se avevano patologie molto serie ed incurabili, anzi sembravano miracolosamente essere guariti dopo essere sottoposti a visita medica in CMO...
E tutto questo solo perchè non avevano un Medico Legale che li poteva assistere...

E tu Alberto, che sicuramente conosci la CMO molto meglio di me e di come vengono trattati i colleghi e calpestati i loro diritti in CMO ritieni che il mio comportamento di farmi assistere da un Medico Legale ed agire con un Avvocato in sede imparziale di un Tribunale per far riconoscere i miei diritti sia sbagliato???

In questo Forum dovrebbero essere dati consigli giusti, trasparenti ed imparziali dettati dalla logica delle situazioni e dalla realtà dei fatti e non supposizioni che possono portare a far fare errori di valutazione a chi non è preparato.


Io rimango della mia convinzione e consiglio sinceramente a tutti di farsi sempre assistere in CMO da un proprio Medico Legale per difendere i propri diritti.

Per quanto riguarda l'azione legale in sede di Tribunale per esercitare i propri diritti di risarcimento danni ed altro non ho attualmente esperienza da trasmettere e mi riservo di comunicarla quando avrò notizie certe su cosa succederà a me.
Senza entrare troppo nel dettaglio, la discrezionalità di un provvedimento/giudizio della Cmo,di cui non si condivide per tante ragioni lo si appella in 2° istanza alla quale andrà esibito ulteriore documentazione a supporto delle proprie ragioni.


Non vorrei ripetermi, da quanto letto ritengo che le indicazioni fornite erano in linea .

La scelta del medico legale è sempre personale e anche in relazione alla propria storia clinica .

Ciao Alberto

Rispondi