LICENZA D'AUTORITÀ

Feed - GUARDIA DI FINANZA

Rispondi
veneto66
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 29
Iscritto il: mar gen 03, 2017 10:24 am

LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da veneto66 » ven mar 20, 2020 10:25 am

Buongiorno,
Chiedo un parere agli esperti.
Alla luce delle disposizioni recenti (cd. Decreto "Io resto a casa") con cui si raccomanda i datori di lavoro pubblici e privati a far fruire le ferie già maturate, nonché in base alle faq sul tema:
http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa (materia lavoro)...
... può l'amministrazione obbligare un militare a stare a casa in licenza o dovrebbe prima attivare - quando possibile - il cd. smart working?

Per completezza riporto alcuni link

https://www.forzearmate.eu/2020/03/16/d ... personale/

https://xxxxxxxxxxx.it/militare-rifiuta- ... n-appello/

https://www.ilsole24ore.com/art/coronav ... ce-ADVGZrB



Convenzionistituzioni.it
anco2010
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 324
Iscritto il: mar ott 22, 2019 1:36 pm

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da anco2010 » ven mar 20, 2020 1:09 pm

Schierano l'esercito per strada per mancanza di personale, figuriamoci se alle forze di polizia fanno fare le ferie forzata.

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 392
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da mbetto » ven mar 20, 2020 5:27 pm

Ci potrebbero essere forze di polizia di cui una parte del personale potrebbe non avere assolutamente nulla da fare in questo preciso momento storico; ma obbligato, comunque, ad andare in ufficio per motivi meramente amministrativi (in pratica solo per mettere la presenza).
A parte la turnazione alternata per ridurre la presenza contemporanea di personale nei locali, l'altra alternativa sarebbe il tele-lavoro (manco a parlarne...) oppure lasciare a casa il personale.
In tale ottica vi posso assicurare che c'è gente che si porta di anno in anno, sistematicamente, la licenza ordinaria (quasi come fosse un capitale dal quale è impossibile separarsi) e che, coerentemente, dovrebbe essere la prima ad essere messa in ferie forzate.
Di queste persone ne sono zeppi tutti i reparti. Anche questo fenomeno rientra nelle distorsioni che il personale dipendente effettua in materia di rinvio (per carità; consentito in presenza di comprovati motivi di natura personale) della propria licenza ordinaria.
Personalmente non avrei mai concesso tale facoltà. Le ferie sono sacrosante e sacrosantamente vanno fatto entro l'anno. Se hai bisogno (esaurita la licenza ordinaria) ci sono altre soluzioni. Punto.
Credo che il problema che intende rappresentare veneto66 si riferisca prevalentemente a questi casi di licenza anni precedenti che, una volta riportata ad anno nuovo, deve essere gestita come licenza anno in corso e pertanto pianificata dal dipendente e non imposta d'autorità dall'amministrazione.
Il link che fa riferimento al messaggio del capo di stato maggiore esercito e che fa riferimento alla necessità di poter tempestivamente fare affidamento a tutte le forze esprime un concetto non condivisibile nel 2020. Ci vuole una telefonata a far rientrare una persona dalla licenza, se necessario.

veneto66
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 29
Iscritto il: mar gen 03, 2017 10:24 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da veneto66 » mer mar 25, 2020 10:25 am

Grazie a chi ha risposto.
Rappresento comunque che il mio Comando mi ha invitato informalmente a fruire tutta la licenza maturata fino ad oggi. Io non farò nessuna richiesta di fruire licenza e attendo che mi arrivi comunicazione formale di messa in licenza d'autorità. Poi valuterò il da farsi.
Di nuovo, grazie. Vi terrò aggiornati. saluti.

alfano francesco
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 150
Iscritto il: mer feb 11, 2015 1:19 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da alfano francesco » sab mar 28, 2020 11:20 am

Mi scuso in anticipo con mbetto qualora abbia interpretato male il suo post.
Vorrei esprimere in piena democrazia il mio pensiero e tracciare alcuni distinguo.
1. La possibilità di fruire delle ferie entro giugno di due anni successivi a quello in cui maturano è una conquista contrattuale al pari, giusto ad esempio, al mancato conteggio, sino a metà anni novanta, sia dei festivi che delle sc.;
2. La possibilità di poter beneficiare di tale possibilità è legata a motivi di carattere personale motivati. Se poi viene utilizzato indiscriminatamente non è un problema da imputare a chi ne fa richiesta;
3. Se un dipendente accumula ferie, a qualsiasi titolo, non riesco a capire dov'è il problema. Scontato che siano sacrosante e non carpite fraudolentemente;
4. Qualche volta, si potrebbe anche porsi un dubbio sulla reale motivazione per cui certe situazioni si realizzano.
Quindi, indipendentemente dalla forza di polizia/esercito possa appartenere il collega, mi sento di dissentire totalmente.
Buona giornata a tutti

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 392
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da mbetto » sab mar 28, 2020 12:15 pm

Buongiorno Francesco, nessun problema, tra persone intelligenti ci si può confrontare tranquillamente e continuare a rimanere delle stesse idee.
Concordo con te sulle conquiste contrattuali, ma mi darai atto che come al solito c'è sempre il furbo di turno che deve approfittare delle cose.
La possibilità di rimandare la licenza, per come la vedo io, è una facoltà giusta e sacrosanta in presenza di motivazioni serie e certificabili e non per le note e generiche "esigenze personali" che nessuno sa cosa siano.
Non dimentichiamo poi la difficoltà di gestire (per chi ha esperienza al riguardo sa a cosa mi riferisco) il personale "ostico" che non manca di sfruttare a suo favore la licenza di anni pregressi "costringendoti" a fargliela fare quando dice lui fottendosene di esigenze di servizio reali e di turnazioni e/o pianificazioni adottate.
Rimane in fatto che la licenza è un diritto sacrosanto ed è utile e necessaria per il recupero psico-fisico del lavoratore. Se poi ci sono lavoratori, beati loro, che riescono a stare anche tre anni senza andare in licenza questo è un altro discorso. Così come ci potrebbero essere responsabili degli uffici non in grado di gestire il personale favorendo usi e costumi consolidati tra i quali il rimando della licenza. Questo giustificherebbe il fatto, come dici, tu che possa essere utilizzato indiscriminatamente; non esimendo, per questo, delle responsabilità morali il richiedente.
Ma poi, mi chiedo: perché negli ambiti lavorativi privati (non parlo delle piccole imprese dove le ferie te le sogni) tale facoltà è ridotta al minimo e nei nostri ambienti assistiamo a casi di personale che oggi (nel 2020) ha ancora tutta la L.O. del 2018 e 2019? Ti posso assicurare che questi sono proprio quelli che oggi si mettono di "traverso" e hanno pure il coraggio di chiedere la "speciale" o la "dispensa".
Per non parlare delle presenze esterne e dei buoni pasto e delle contorsioni che potrebbero(?) attuarsi per fruire di tali benefici o della Legge 104 e dell'uso discutibile che qualcuno (chissà quanti) potrebbero(?) farne. Questi, è vero, sono altri discorsi ma sono utili per capire l'indole del nostro uomo.
Riflettiamoci seriamente: nel nostro piccolo siamo lo spaccato della nostra piccola italietta... siamo tutti furbi e qualcuno è più furbo degli altri.
Sempre secondo il mio modesto pensiero.
Ciao Francesco. Buona vita.

alfano francesco
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 150
Iscritto il: mer feb 11, 2015 1:19 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da alfano francesco » sab mar 28, 2020 12:54 pm

Buona vita anche a te mbetto e speriamo di uscire da questa ""odissea"" nel migliore dei modi.
Posso aggiungere che su alcuni punti, alcuni mi erano anche sfuggiti, sono d'accordo.
Però, nei casi in cui ci fossero colleghi "ostici" ed insensibili alle esigenze di servizio, qualora il comandante verificasse un accumulo "pericoloso" per le esigenze di servizio, può certamente imporre una programmazione in capo allo stesso, senza incorrere in disposizione d'autorità.
Di nuovo ed in bocca al lupo per tutto

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 392
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da mbetto » sab mar 28, 2020 1:01 pm

"""""
Però, nei casi in cui ci fossero colleghi "ostici" ed insensibili alle esigenze di servizio, qualora il comandante verificasse un accumulo "pericoloso" per le esigenze di servizio, può certamente imporre una programmazione in capo allo stesso, senza incorrere in disposizione d'autorità.

"""""
Te lo dico per esperienza; è facile a dirsi ma quasi impossibile a farsi.
Un caro abbraccio ed ancora auguri di buona vita.

veneto66
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 29
Iscritto il: mar gen 03, 2017 10:24 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da veneto66 » sab apr 11, 2020 4:22 pm

Aggiornamento:
Ricevuto invito informale e "spintaneo" a fruire la licenza pregressa (5 giorni del 2019) e i giorni maturati fino al 31 marzo. Mai aderito a tale invito perché dovendo fare esami specialistici e interventi chirurgici programmati (rinviati a data da destinarsi causa covid19) li vorrei fruire in periodi successivi.
Adesso ricevo su mail PEC la comunicazione di "messa in licenza" con decorrenza 14 aprile (5 giorni LP più 9 giorni LO) e un giorno di R.L. 937/1977.
Valuterò il da farsi.

veneto66
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 29
Iscritto il: mar gen 03, 2017 10:24 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da veneto66 » lun apr 13, 2020 7:34 am

Ulteriore aggiornamento:
Stamattina ho letto la mail ricevuta su indirizzo istituzionale e spedita dal comandante provinciale la vigilia di Pasqua. Oltre ai rituali auguri conteneva la comunicazione che la licenza precettata da alcuni comandanti territoriali è da intendersi quale mero invito e nell'ottica di una collaborazione al fine di contenere il più possibile le presenze in caserma. Inoltre sono stati invitati i comandanti territoriali ad utilizzare gli strumenti già in essere, quale lavoro agile da casa (per alcune tipologie di servizio) e dispensa.
Sembra che il buon senso abbia prevalso.
Ringrazio i partecipanti alla discussione ed in particolare Mbetto.
Buon lunedì dell'Angelo!

alfano francesco
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 150
Iscritto il: mer feb 11, 2015 1:19 am

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da alfano francesco » lun apr 13, 2020 3:57 pm

Scusa Veneto 666, hai tutta la mia solidarietà. Non avrei compreso neanche se fosse stata lp 2018.

mbetto
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 392
Iscritto il: mer apr 20, 2016 7:58 pm

Re: LICENZA D'AUTORITÀ

Messaggio da mbetto » lun apr 13, 2020 4:15 pm

Buongiorno veneto66
Mi viene da pensare che qualcuno ha capito o gli è stato fatto capire che stava per andare a finire su paperissima o su striscia la notizia.
Tuttavia un buon calcio sui denti, a volte, è più recepito di un buon consiglio.
Rinnovo gli auguri di buona vita.

Rispondi