Fai una donazione al tuo Forum €5,00 €10,00 €20,00 €50,00

Link sponsorizzati
BANNER

Motivi di opportunità

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito  I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link , ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.

Motivi di opportunità

Messaggioda Salvolino87 » mar apr 05, 2016 12:40 pm

Buongiorno,
Sono un agente scelto della polpen,circa due anni fa ho subito un furto di un cellulare all interno della caserma agenti da parte di un detenuto in regime di semilibertà addetto alle pulizie scale caserma xche qui al comando hanno effettuato in mia assenza(stanza singola) un ispezione e conseguentemente lo svuotamento della suddetta dando l incarico al semilibero e lasciandolo libero di agire di controllare e rubare i miei oggetti personali e foto personali della mia famiglia.al rientro dalle ferie trovo tutti i miei o meglio cio che rimaneva dei miei oggetti(vestiti divise documenti vari)in sacchi neri e ceste alla portata di tutti nel corridoio adiacente le scale e mi vedo notificare un rapporto x la stanza ispezionata e costatata in disordine con tanto di book fotografico (mai avuto in possesso nella richiesta agli atti).
Effettuata denuncia x il furto di cellulare e oggetti vari verso ignoti scopro tutti i retroscena della vicenda con il semilibero che ammette di aver rubato ma dichiara anche di essere stato volutamente lasciato solo e quindi libero di delinquere.allorche il comandante di reparto mi notifica un rapporto x mancata custodia del cellulare.da li parte la macchina dell amministrazione x il consiglio di disciplina.chiedo udienza sia al prap che al dap.
E dopo essere stato archiviato x la vicenda della mancata custodia mi viene confermata la censura(adesso sono in attesa di processo al T.A.R ligure).chiedo distacco per la mia incolumità xche avevo tutti contro comandante ispettori etc nonostante avessi ragione anzi chi ha sbagliato nn era il sottoscritto ma chi ha impartito l ordine...
Vengo distaccato x motivi di opportunità con la sedex ben un anno.adesso dopo un anno il ministero ha deciso di farmi rientrare in sede pur permanendo la situazione che si era creata xche il comando (direttore comandante e ispettori)nn sia cambiato.da questa situazione come posso uscirmene ???rischio di farmi farmi rovinare la carriera rimanendo qui xche hanno gia iniziato a starmi col fiato sul collo pronti a farmela pagare...ho ancora un ricorso al tar contro il comandante di reparto.attendo vostra risposta
Salvolino87
Appena iscritto
Appena iscritto
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar apr 05, 2016 12:18 pm

Link sponsorizzati
BANNER

Re: Motivi di opportunità

Messaggioda Avv. Giorgio Carta » mer apr 20, 2016 4:42 pm

la domanda qual è?
 I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link 
 I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link 

giorgiocarta@studiolegalecarta.com
Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Motivi di opportunità

 


Torna a L'AVVOCATO RISPONDE






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

CSS Valido!

Aggiorna le mie impostazioni privacy