Fai una donazione al tuo Forum €5,00 €10,00 €20,00 €50,00

Link sponsorizzati
BANNER

Apettativa per motivi di salute

Moderatore: Avv. Giorgio Carta

Regole del forum
Questo servizio è gratuito ed i quesiti rivolti all'avvocato Giorgio Carta saranno evasi compatibilmente con i suoi impegni professionali. Riceveranno risposta solo i quesiti pubblicati nell’area pubblica, a beneficio di tutti i frequentatori del forum. Nel caso si intenda ricevere una consulenza riservata e personalizzata , l’avvocato Carta è reperibile ai recapiti indicati sul sito  I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link , ma la prestazione professionale è soggetta alle vigenti tariffe professionali.

Apettativa per motivi di salute

Messaggioda maresciallo » gio ott 08, 2009 1:22 am

Ringraziando anticipatamente, vorrei sapere se in Aspettativa per motivi di salute, disposta dal CMO, potrei essere potenzialmente sottoposto a visita fiscale, e delle fasce orarie da rispettare.

GRAZIE
maresciallo
 

Link sponsorizzati
BANNER

Re: Apettativa per motivi di salute

Messaggioda Avv. Giorgio Carta » sab ott 17, 2009 10:34 am

mi scusi, ma non ne ho la minima idea.

Saluti,

Avv. Giorgio Carta
 I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link 
 I link sono visibili solamente agli utenti registrati, per favore Registrati o effettua il login per visualizzare il link 

giorgiocarta@studiolegalecarta.com
Avatar utente
Avv. Giorgio Carta
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 1770
Iscritto il: ven apr 03, 2009 9:14 am

Re: Apettativa per motivi di salute

Messaggioda Roberto Mandarino » gio ott 22, 2009 4:25 pm

Durante l'aspettativa malattia concessa dalla Commissione Medica di Medicina Legale (ex c.m.o.) dell'Ospedale Militare competente territorialmente, non possono essere effettuate visite fiscali di controllo sul personale.

Si aggiunge che i giorni in cui si resta a disposizione di tale C.M.M.L. non vengono conteggiati quali giorni aspettativa di malattia se si rientra in servizio, mentre vengono conteggiati se si viene riformati.

L'aspettativa malattia rilasciata da tale Organo può protrarsi fino ad un massimo di 24 mesi a stipendio intero se la malattia è dipendente da causa di servizio.

Per malattia non dipendente da causa di servizio, lo stipendio sarà intero per i primi 45 giorni di licenza di convalescenza e per altri dodici mesi di aspettativa malattia, a decorrere dal tredicesimo e fino al diciottesimo mese lo stipendio sarà ridotto del 50% e dal diciottesimo al ventiquattresimo sarà nullo.
Tali decurtazioni non vengono effettuate al personale che ha in corso la domanda per il riconoscimento della dipendenza da causa di servizio della patologia per la quale si trova in aspettativa malattia, tali somme verranno successivamente recuperate soltanto se tale patologia non verrà riconosciuta dipendente da causa di servizio da parte del Comitato di Verifica.

Se si viene riformati in forma totale per inidoneità al servizio (anche per malattia non dipendente da causa di servizio), purchè si siano maturati almeno 15 anni di contributi, si ha diritto alla pensione d'invalidità.

Coloro che superano i 24 mesi di aspettativa malattia senza essere riformati verranno espulsi dal corpo di appartenenza e dichiarati decaduti dal servizio, questi hanno diritto alla pensione d'invalidità qualora abbiano maturato almeno 15 anni di servizio utile.

Tutte le regole di cui sopra non si applicano al personale militare che non si trova in servizio permanente effettivo.

Distinti saluti Roberto
2.9.1963. Fa bene e scordati, fa male e pensaci.
Avatar utente
Roberto Mandarino
Staff Moderatori
Staff Moderatori
 
Messaggi: 2074
Iscritto il: gio ott 22, 2009 4:01 pm

Re: Apettativa per motivi di salute

 


Torna a L'AVVOCATO RISPONDE






 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot] e 7 ospiti

CSS Valido!

Aggiorna le mie impostazioni privacy