IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Feed - La Dott.ssa Lucia Astore risponde

Moderatore: Dott.ssa Astore

Rispondi
davide1975
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mar ago 09, 2011 11:48 am

IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da davide1975 » mer ago 10, 2011 10:30 am

Buongiorno. Sono un sott.le della GdiF con 13 anni di servizio. Devo affrontare presso la C.M.O. la visita legale per riconoscimento causa di servizio per "ipertensione arteriosa essenziale con iniziale danno d'organo in trattamento farmacologico"
Qaualcuno mi sa dire se corro il rischio di "inidoneità?"
Grazie



Johnny
Altruista
Altruista
Messaggi: 143
Iscritto il: mar ago 11, 2009 2:06 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da Johnny » mer ago 10, 2011 12:57 pm

Ciao Davide1975, sono un App. Sc. dei CC. con 25 anni di servizio.
Volevo dirti che sono stato in convalescenza 21 mesi per "emorragia cerebrale e ipertensione arteriosa con danno d'organo", quindi per una patologia più grave della tua.
La CMO, alla fine, mi ha giudicato idoneo al s.m.i. e ora sto aspettando che mi convochino per il riconoscimento della causa di servizio.
Dipende dalla certificazione medica che presenti, se dimostra che stai bene non ti riformano.
Mi scuso per l'intromissione in questa sezione.
Ciao, Johnny

TomasMoore

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da TomasMoore » mer ago 10, 2011 1:49 pm

davide1975 ha scritto:Buongiorno. Sono un sott.le della GdiF con 13 anni di servizio. Devo affrontare presso la C.M.O. la visita legale per riconoscimento causa di servizio per "ipertensione arteriosa essenziale con iniziale danno d'organo in trattamento farmacologico"
Qaualcuno mi sa dire se corro il rischio di "inidoneità?"
Grazie
Il mese scorso la CMO mi ha confermato il rapporto eziologico tra infermità e patologia : "Ipertensione arteriosa con danno d'organo" indicando la Teb "B" ai fini dell'invalidità e riconoscendomi per la malattia l'idoneità al servizio!

davide1975
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 2
Iscritto il: mar ago 09, 2011 11:48 am

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da davide1975 » gio ago 11, 2011 8:22 am

Grazie ragazzi

tago68
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 16
Iscritto il: mer giu 08, 2011 4:05 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da tago68 » ven ago 12, 2011 5:25 pm

Carissimo come l'amico Johnny ti ha gia' detto ti fanno idoneo se da certificazione medica risulta che la tua ipertensione, seguendo le cure appropriate, e' sotto controllo. Purtroppo, pero', devo agiungere che l'ipertensione non viene riconosciuta piu' come causa di servizio. Anch'io l'ho fatta e inizialmente anche a me e' stata rionosciuta dalla CMO la causa di servizio (Tabella B 8^ massima) pero' poi il comitato mi ha risposto picche dicendo che l'ipertensione e' dovuta ad un problema di metabolismo del sodio da parte delle cellule.
Ciao un abbraccio

Johnny
Altruista
Altruista
Messaggi: 143
Iscritto il: mar ago 11, 2009 2:06 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da Johnny » sab ago 13, 2011 12:45 pm

Ciao Tago68.
Purtroppo, oggi come oggi, il Comitato non riconosce quasi più nulla, quindi uno deve mettere in conto la concreta possibilità di affrontare le spese legali di un ricorso.
Nel tuo caso, in quale modo il Comitato è giunto alla conclusione che la tua ipertensione era dovuta ad un problema di metabolismo del sodio da parte delle cellule?
Era deducibile dalla certificazione medica che hai presentato tu, oppure ti hanno fatto sottoporre a degli esami specifici?
Ciao, Johnny

tago68
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 16
Iscritto il: mer giu 08, 2011 4:05 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da tago68 » mer ago 17, 2011 4:42 pm

Johnny ha scritto:Ciao Tago68.
Purtroppo, oggi come oggi, il Comitato non riconosce quasi più nulla, quindi uno deve mettere in conto la concreta possibilità di affrontare le spese legali di un ricorso.
Nel tuo caso, in quale modo il Comitato è giunto alla conclusione che la tua ipertensione era dovuta ad un problema di metabolismo del sodio da parte delle cellule?
Era deducibile dalla certificazione medica che hai presentato tu, oppure ti hanno fatto sottoporre a degli esami specifici?
Ciao, Johnny
Carissimo
Gli esami clinici a cui ci sottoponiamo a causa dll'ipeternsione si limitano a denifire se si tratta di ipertensione primaria o ipertensione secondaria.
Nel caso di ipertensione secondaria (causata dal malfunzionamento di organi) si cerca di dare una cura all'organo ammalato in modo da guarirlo e far cessare la pressione alta.
Nel caso dell'ipertensione primaria le cause non si conoscono e pertanto possono essere tutte e nessuna.
Su questo "vuoto" della medicina il Comitato si muove. Certo avrei potuto fare ricorso. Ma lo sapete a cosa serve il ricorso?
Il TAR (l'organo a cui ci si rivolge per muovere il famigerato ricorso) si limita ad annulare quanto decretato dal comitato senza entrare nel merito.
Chi entrera' nel merito sara' il medico superpartes che portra' anche formulare una diagnosi funesta e decretare il nostro addio alle armi.
Pertanto non e' cosi' semplice prendere una decisione
Ciao un abbraccio

Avatar utente
iosonoquì
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 950
Iscritto il: ven giu 19, 2009 7:16 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da iosonoquì » mer ago 17, 2011 5:20 pm

tago68 ha scritto:
Johnny ha scritto:Ciao Tago68.
Purtroppo, oggi come oggi, il Comitato non riconosce quasi più nulla, quindi uno deve mettere in conto la concreta possibilità di affrontare le spese legali di un ricorso.
Nel tuo caso, in quale modo il Comitato è giunto alla conclusione che la tua ipertensione era dovuta ad un problema di metabolismo del sodio da parte delle cellule?
Era deducibile dalla certificazione medica che hai presentato tu, oppure ti hanno fatto sottoporre a degli esami specifici?
Ciao, Johnny
Carissimo
Gli esami clinici a cui ci sottoponiamo a causa dll'ipeternsione si limitano a denifire se si tratta di ipertensione primaria o ipertensione secondaria.
Nel caso di ipertensione secondaria (causata dal malfunzionamento di organi) si cerca di dare una cura all'organo ammalato in modo da guarirlo e far cessare la pressione alta.
Nel caso dell'ipertensione primaria le cause non si conoscono e pertanto possono essere tutte e nessuna.
Su questo "vuoto" della medicina il Comitato si muove. Certo avrei potuto fare ricorso. Ma lo sapete a cosa serve il ricorso?
Il TAR (l'organo a cui ci si rivolge per muovere il famigerato ricorso) si limita ad annulare quanto decretato dal comitato senza entrare nel merito.
Chi entrera' nel merito sara' il medico superpartes che portra' anche formulare una diagnosi funesta e decretare il nostro addio alle armi.
Pertanto non e' cosi' semplice prendere una decisione
Ciao un abbraccio
Riconosciuta dall'O.M. e "bollata" dal Comitato di Verifica a maggio scorso. Ho presentato in tempo utile ticorso straordinario al Capo dello Stato (11 pagine con copiosa documentazione, anche estrapolata dal sito del Ministero della Salute, dove si sconfessano le cretinaggini espresse dal Comitato di Verifica che fa un copia-incolla di NON riconoscimento a tutti......).
Attendo, fudocioso, la risposta della Presidenza (prevedo almeno un anno e mezzo...!!!)

Johnny
Altruista
Altruista
Messaggi: 143
Iscritto il: mar ago 11, 2009 2:06 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da Johnny » ven ago 19, 2011 1:21 pm

Ciao Iosonoquì
Ottima idea quella di allegare documentazione estrapolata anche dal sito del Ministero della Salute

panorama
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 12074
Iscritto il: mer feb 24, 2010 4:23 pm

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da panorama » dom ago 28, 2011 10:49 pm

Per iosonoquì
Ti ho inviato un mp il 27.08.2011.
Ciao

Dott.ssa Astore
Professionista
Professionista
Messaggi: 2526
Iscritto il: ven lug 22, 2011 2:41 pm
Località: Studio medico: Firenze, Via della Mattonaia 35 - tel. 055 23 45 154

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da Dott.ssa Astore » sab set 03, 2011 1:25 pm

se non vi sono le condizioni estreme,assolutamente no.Cordialmente Lucia Astore
Dott.ssa Lucia Astore - Medico Legale | Psichiatra forense
Studio: Via della Mattonaia, 35 - 50121 Firenze
Telefono: 055 23 45 154

Avatar utente
albanol
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 29
Iscritto il: gio set 15, 2011 8:55 am
Località: Torino

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da albanol » ven set 16, 2011 7:13 am

Buongiorno d.ssa, ho letto la sua ultima risposta in merito l'ipertensione arteriosa e le chiedo gentilmente cosa intende per condizione setreme?. Io sono un luogotenente della Guardia di Finanza con 31 anni di servizio. L'11 gennaio 2005 il comitato di verifica per le cause di servizio mi riconosce l'infermità in oggetto indicata ascrivendola ai fini dell'equo indennizzo a nessuna categoria. In seguito (anno 2007) riconosciuto lieve danno d'organo ascritto a categoria B:. La cura farmacologica sino all'inizio di quet'anno ha tenuto ben controllata la pressione ma da gennaio u.s. non riesco più a tenere nei valori regolari la presione ed ho già cambiato due principi attivi senza alcun risultato. Cosa mi consiglia di fare...
La saluto cordialmente

biasi82
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 16
Iscritto il: mar set 27, 2011 11:25 am

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da biasi82 » sab ott 08, 2011 4:56 pm

Salve albanol, ma lei è stato messo in aspettativa per l'ipertensione? Cosa significa "condizioni estreme che ha citato il Medico Legale?? Grazie per la sua disponibilità....

Avatar utente
albanol
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 29
Iscritto il: gio set 15, 2011 8:55 am
Località: Torino

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da albanol » mer nov 09, 2011 11:34 am

Gentilissimo non sono in aspettativa ma solo in malattia 21 gg.., per crisi ipertensiva. Saluti

Avatar utente
albanol
Attività iniziale
Attività iniziale
Messaggi: 29
Iscritto il: gio set 15, 2011 8:55 am
Località: Torino

Re: IPERTENSIONE CAUSA SERVIZIO E RIFORMA

Messaggio da albanol » mer mag 02, 2012 11:50 am

Da ottobre del 2011, sono in aspettativa per "Cardiopatia Ipertensiva  in controllo farmacologico non adeguatamente compensato"  a seguito di visita specialistica la cui diagnosi é stata "Ipertensione arteriosa Severa con danno d'organo multiorgano, ipertensione non controllata dalla attuale terapia seppur complessa" Tale diagnosi mi é stata rilasciata dal Primario del Dipartimento Cardiovascolare e toracico Cardiologia dell' Ospedale Molinette di Torino, il quale ha aggiunto di ritenere tale diagnosi non compatibile con lo status di militare.  Medesima conclusione é addivenuto il Dirigente Sanitario dell'Ambulatorio Ipertensione arteriosa e rischi cardiovascolare dell'Ospedale San Giovanni Battista di Torino. Anche il predetto specialista ha concluso per "ipertensione arteriosa resistente essenziale, a bassa probabilità di secondarietà endocrina, complicata da cardiopatia e retinopatia ipertensiva" specificando che " tale condizione non é compatibile con attività lavorativa per la quale sono demandato". Io l'8 maggio saró sottoposto a visita di controllo per l'idoneità presso la CMO di Torino e vi informeró sul relativo pronunciamento.

Rispondi