Informazioni su congedo anticipato e/o riforma

Forum dedicato agli operatori del comparto Sicurezza e Difesa in transito (o già transitati) all'impiego civile.
Feed - IMPIEGO CIVILE

coupon
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: gio set 27, 2018 10:30 am

Informazioni su congedo anticipato e/o riforma

Messaggio da coupon » gio set 27, 2018 11:00 am

Salve a tutti, sono nuovo del forum. Navigando in internet, ho trovato questo forum molto ben organizzato e rivolgo i miei complimenti a chi lo ha ideato.
Sono un Mar. CC e, dopo 22 anni di grandi sofferenze dentro l'arma, sto maturando finalmente la decisione di lasciarla per ritrovare la serenità perduta. Evito di raccontare i dettagli in proposito, come molti che qui scrivono penso che possiate capire quanto è facile essere arrabbiati con l'arma: da fuori tutti pensano che sia bella specie per lo stipendio sicuro, ma una volta che la vedi da dentro capisci com'è realmente.
Pertanto, vorrei chiedere delle informazioni per aiutarmi.
So che se facessi domanda di proscioglimento, non prenderei niente di pensione ma solo il trattamento di fine servizio (tfs) tra circa due anni, giusto? A quanto potrebbe ammontare il tfs? Esisterebbe una possibilità di prendere un minimo di pensione in tal caso?
So invece che se mi facessi riformare andrei a prendere una pensione, giusto? A quanto ammonterebbe più o meno tale pensione? E quanto prenderei durante la convalescenza? Vi assicuro che lo stato d'ansia e di tensione in me è altissimo, anche se finora l'ho mascherato, non ho documentazione medica a riguardo e non prendo farmaci.



Convenzionistituzioni.it
oreste.vignati
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2516
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: Informazioni su congedo anticipato e/o riforma

Messaggio da oreste.vignati » gio set 27, 2018 7:56 pm

Si può fare tutto, per i conteggi bisogna che posti i tuoi dati stipendiali.
Considerata la tua anzianità di servizio l' importo della pensione in caso di riforma sarebbe molto bassa e non credo ti permetterebbe di andare avanti senza svolgere un altra attività lavorativa.
Mi dispiace per la tua situazione lavorativa e il tuo stato d'animo, a volte cambiare aria (ufficio) è molto salutare e si potrebbero avere delle prospettive diverse.
Ti rivolgo i miei migliori auguri per il tuo futuro.

Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

coupon
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: gio set 27, 2018 10:30 am

Re: Informazioni su congedo anticipato e/o riforma

Messaggio da coupon » ven set 28, 2018 9:14 am

Grazie per la risposta. Quali sono i dati stipendiali da comunicare per un'idea di conteggio in caso di pensione per riforma?
A cambiare caserma ci ho già provato 4 volte ma me l'hanno sempre bocciata per mancanza di personale nella sede di servizio ma intabto gli altri li trasferiscono senza problemi. Finora ho mascherato il mio stato d'ansia e di tensione ma ora le mie forze psicofisiche di resistenza stanno terminando.

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4235
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da lino » ven set 28, 2018 6:25 pm

coupon ha scritto:Buongiorno a tutti, mi sono iscritto ieri al forum ed ho già postato nella sezione "Carabinieri".
Sono un maresciallo carabinieri con 22 anni di servizio effettivo e, a causa di svariate sofferenze per colpa del lavoro, sto maturando le decisione di andarmene finalmente dall'arma, solo che non ho ancora deciso se fare domanda di proscioglimento o se sfruttare i miei stati d'ansia e di tensione in convalescenza che, mascherati ormai da diverso sul lavoro, ora non riesco più a trattenere.
Siccome sono completamente ignorante in materia, volevo chiedere a questo ben organizzato forum se qualcuno poteva delucidarmi su come funziona il meccanismo della riforma per stati d'ansia: si deve fare una richiesta specificata alla commissione medica ospedaliera? Oppure la propone direttamente la cmo? C'è un tempo fisso d'attesa oppure lo si può fare subito?
Attendo risposte e grazie per l'opportunità che mi concedete con questo forum.
Dovevi aspettare risposte, nel forum cc.
vi sono migliaia di domande simili.. se vuoi leggerle, capirai di più i meccanismi.
A meno che non hai qualcosa fuori di " molto "meglio da fare,
non ti conviene il proscioglimento , anche perché presumo alla data di arruolamento , non soffrivi di nessun malanno in particolare.
Se vuoi farti riformare o transitare nei ruoli civili, basta iniziare con una semplice "malattia" del tuo medico di base.
Il quale scrivera'tale patologia e ti darà tot. gg.
Da quel momento si inizierà iter con invio alla tua infermeria legionale.
Poi saranno loro che daranno CONVALESCENZA credo sino al 150 gg. E poi invio alla Cml più vicina e potrai fare lunga CONVALESCENZA , alla riforma volendo transitare nei ruoli civili.
Poiché la tua pensione sarà bassa, non avere fretta di essere congedato.

Se stai subendo mobbing, bossing o similari, non fare come il sottoscritto,rivolgiti ad un legale specializzato in tale settore, e/O medico legale.....se ciò fosse, inizierei con la malattia data da specialista il quale indicherà patologia ...dovuta da....
Potresti avere anche un riconoscimento per causa di servizio..difficile ma non impossibile.
Vedi e valuta il da farsi.
In bocca al lupo.

Avatar utente
CLARIZIA SALVATORE
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 37
Iscritto il: sab nov 26, 2011 2:52 pm

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da CLARIZIA SALVATORE » ven set 28, 2018 6:30 pm

Ciao la prima cosa da fare è quella di farsi seguire dal Centro di Igiene mentale più vicino alla tua residenza, quindi se necessario assumere la giusta terapia medica affinchè tu possa controllare i tuoi stati d'ansia. Successivamente dovrai mandare un certificato medico per stati d'ansia al tuo comando di appartenenza, che di lì a poco avvierà la pratica per inviarti a visita presso il Centro Medico Ospedaliero competente per territorio. Prodotto il primo certificato per stato d'ansia, ti conviene presentare la richiesta della causa di servizio, difficile da ottenere se non collegata a fatti accaduti in servizio.

Avatar utente
Zenmonk
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2390
Iscritto il: dom lug 13, 2014 2:38 pm

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da Zenmonk » ven set 28, 2018 6:57 pm

coupon ha scritto:Buongiorno a tutti, mi sono iscritto ieri al forum ed ho già postato nella sezione "Carabinieri".
Sono un maresciallo carabinieri con 22 anni di servizio effettivo e, a causa di svariate sofferenze per colpa del lavoro, sto maturando le decisione di andarmene finalmente dall'arma, solo che non ho ancora deciso se fare domanda di proscioglimento o se sfruttare i miei stati d'ansia e di tensione in convalescenza che, mascherati ormai da diverso sul lavoro, ora non riesco più a trattenere.
Siccome sono completamente ignorante in materia, volevo chiedere a questo ben organizzato forum se qualcuno poteva delucidarmi su come funziona il meccanismo della riforma per stati d'ansia: si deve fare una richiesta specificata alla commissione medica ospedaliera? Oppure la propone direttamente la cmo? C'è un tempo fisso d'attesa oppure lo si può fare subito?
Attendo risposte e grazie per l'opportunità che mi concedete con questo forum.
Da quanto scrivi si desume che lo stato di sofferenza sia conseguenza diretta del servizio da te prestato, quindi ti suggerirei di fare un'analisi obiettiva di fatti e situazioni eventualmente critici in quanto ansiogeni e - molto semplicemente - di annotarli e riferirli al medico. Condivido tutti i consigli che finora ti sono stati dati. Devi creare un circuito virtuoso tra il tuo medico di famiglia e il centro di salute mentale, alimentandolo con informazioni congrue, esatte, precise e dettagliate da cui si desuma con chiarezza quale è stato l'evento scatenante, quale sequela esso abbia avuto, quale terapia sia stata adottata e con quali esiti.
Ti ricordo in ultimo l'obbligo per ogni militare di informare senza ritardo la propria scala gerarchica di ogni propria situazione suscettibile di menomare la propria efficienza.

coupon
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: gio set 27, 2018 10:30 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da coupon » ven set 28, 2018 8:23 pm

lino ha scritto:vi sono migliaia di domande simili.. se vuoi leggerle, capirai di più i meccanismi.
Vero. Ma molte sono datate 5-6-7 anni fa e potrebbero esserci stati dei cambiamenti fino ad adesso.
lino ha scritto:presumo alla data di arruolamento , non soffrivi di nessun malanno in particolare.
Ero un ragazzo sereno e tranquillo, facevo sport ed ero felice, pieno di tante belle speranze dentro l'arma dei carabinieri, ero molto contento quando vinsi il concorso per marescialli. Mai avrei immaginato lo schifo che poi ho trovato all'interno!
lino ha scritto:Se vuoi farti riformare o transitare nei ruoli civili, basta iniziare con una semplice "malattia" del tuo medico di base.
Il quale scrivera'tale patologia e ti darà tot. gg.
Da quel momento si inizierà iter con invio alla tua infermeria legionale.
Poi saranno loro che daranno CONVALESCENZA credo sino al 150 gg. E poi invio alla Cml più vicina e potrai fare lunga CONVALESCENZA , alla riforma volendo transitare nei ruoli civili.
Grazie mille per questa spiegazione, non sapevo il da farsi vista la mia ignoranza in materia. Ne terrò conto anche perché mi interessa.
lino ha scritto:Poiché la tua pensione sarà bassa, non avere fretta di essere congedato.
Ma a quanto potrebbe ammontare quest'eventuale pensione?
lino ha scritto:Se stai subendo mobbing, bossing o similari, non fare come il sottoscritto,rivolgiti ad un legale specializzato in tale settore, e/O medico legale.....se ciò fosse, inizierei con la malattia data da specialista il quale indicherà patologia ...dovuta da....
Potresti avere anche un riconoscimento per causa di servizio..difficile ma non impossibile.
Vedi e valuta il da farsi.
In bocca al lupo.
Non so come hai fatto tu, ma il mobbing è difficile dimostrarlo perché non ho nessun certificato medico; potrei "confidare" in colleghi di vari gradi che sono testimoni diretti di alcune delle mie sofferenze nell'arma, ma sorgono un paio di problemi in un'eventuale causa in tribunale: a) io ho sempre mascherato agli altri il mio stato d'ansia per paura di derisioni da parte dei superiori, si sono solo verificati alcuni episodi in cui colleghi sono stati solidali con me per alcune ingiustizie da me subite, ma non mi sono mai fatto vedere provato ed ansioso da loro; b) molti dei miei colleghi, pur solidali con me, non si esporranno per aiutarmi in una causa in tribunale poiché temono ritorsioni da parte dei superiori nel caso testimoniassero a mio favore e non hanno le palle a sufficienza per rendere testimonianza alla verità.
La causa di servizio non mi interessa, è l'ultimo dei miei interrogativi, tanto lo so che non me la daranno mai.

coupon
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: gio set 27, 2018 10:30 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da coupon » ven set 28, 2018 8:25 pm

CLARIZIA SALVATORE ha scritto:Ciao la prima cosa da fare è quella di farsi seguire dal Centro di Igiene mentale più vicino alla tua residenza
Perché mi parli del centro di salute mentale? Non è sufficiente il medico di base o uno specialista psichiatra-psicologo?

coupon
Disponibile
Disponibile
Messaggi: 36
Iscritto il: gio set 27, 2018 10:30 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da coupon » ven set 28, 2018 8:28 pm

Zenmonk ha scritto:Da quanto scrivi si desume che lo stato di sofferenza sia conseguenza diretta del servizio da te prestato
Assolutamente SI.
Zenmonk ha scritto:Ti ricordo in ultimo l'obbligo per ogni militare di informare senza ritardo la propria scala gerarchica di ogni propria situazione suscettibile di menomare la propria efficienza.
Cosa intendi dire con tale frase? Non ho mai sentito una cosa del genere e non l'ho capita.

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4235
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da lino » sab set 29, 2018 7:55 am

coupon ha scritto:
Zenmonk ha scritto:Da quanto scrivi si desume che lo stato di sofferenza sia conseguenza diretta del servizio da te prestato
Assolutamente SI.
Zenmonk ha scritto:Ti ricordo in ultimo l'obbligo per ogni militare di informare senza ritardo la propria scala gerarchica di ogni propria situazione suscettibile di menomare la propria efficienza.
Cosa intendi dire con tale frase? Non ho mai sentito una cosa del genere e non l'ho capita.

Zenmonk, da buon ufficiale ,ti ricorda i tuoi doveri istituzionali, da militare....
La causa di SERVIZIO tienila in serbo se ti rivolgessi ad un legale .
Oppure al max per non incorrere nel taglio stipendiale superato il 12 mese (+i 45 gg da sommare).
Ne parleremo più avanti, ora cominciano ad esserci le prime condanne ai dirigenti che si macchiano di tale infamia!!!
E i danni li pagano di tasca propria.
Pensaci bene .
Anche i colleghi non possono pensare di dichiarare il falso..impunemente!!!
Poi molte vessazioni potrebbero essere da procura militare!!
Lo so è durissima , nel mio caso un collega che aveva assistito alla scena clou ( per un principio di infarto), ha negato l 'evidenza e messo a riposo settimanale.
Ma sono passati 10 anni da allora, il responsabile ha continuato la sua carriera, mettendolo in un posto ove non ha il comando diretto.
(Ma 24 di noi hanno dovuto abbandonare, tra riformati,prepensionati, trasferimenti, ecc.) bisogna combattere queste situazioni solo x quelli che purtroppo arrivano al punto di non ritorno..
Fossi in te( se ci tieni ancora ),e lo specialista concorda , Penserei a guarire e magari rientrare in altro reparto.
Ciao e auguri.


.

francois
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 97
Iscritto il: mer nov 23, 2016 9:21 pm

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da francois » sab set 29, 2018 12:34 pm

Cupon buongiorno, ho letto quello che hai postato, sono un collega della Polizia penitenziaria riformato per stato d'ansia e riconosciuta successivamente SI dipendente da causa di servizio a seguito di ricorso al TAR.
Ti consiglio di rivolgerti alla Medicina del Lavoro ove vi sono dei professionisti del settore molto preparati. Io durante la convalescenza mi sono recato alla medicina del lavoro ove sono stato esaminato per 2 giorni (visite e test). Al termine la Commissione Medica si è espressa che lo stato in cui mi trovavo era stato cuasato dal lavoro; quindi quando sono ritornato in CMO prima della definizione e riformato avevo fornito tale documentazione pubblica! Ti dirò che quando l'ho presentata il medico è rimasto di "Stucco".
Penso di esserti stato utile. Per eventuali chiarimenti sono a disposizione.
Saluti Francois

lino
Veterano del Forum
Veterano del Forum
Messaggi: 4235
Iscritto il: dom mar 07, 2010 12:25 am

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da lino » sab set 29, 2018 12:41 pm

francois ha scritto:Cupon buongiorno, ho letto quello che hai postato, sono un collega della Polizia penitenziaria riformato per stato d'ansia e riconosciuta successivamente SI dipendente da causa di servizio a seguito di ricorso al TAR.
Ti consiglio di rivolgerti alla Medicina del Lavoro ove vi sono dei professionisti del settore molto preparati. Io durante la convalescenza mi sono recato alla medicina del lavoro ove sono stato esaminato per 2 giorni (visite e test). Al termine la Commissione Medica si è espressa che lo stato in cui mi trovavo era stato cuasato dal lavoro; quindi quando sono ritornato in CMO prima della definizione e riformato avevo fornito tale documentazione pubblica! Ti dirò che quando l'ho presentata il medico è rimasto di "Stucco".
Penso di esserti stato utile. Per eventuali chiarimenti sono a disposizione.
Saluti Francois
t

Bravo Francois non conoscevo questa tua situazione..
Hai avuto il riconoscimento anche dal comitato per le cause di servizio??

francois
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 97
Iscritto il: mer nov 23, 2016 9:21 pm

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da francois » sab set 29, 2018 1:16 pm

Ciao Lino è un piacere risentirci! A seguito del mio ricorso al TAR, il Comitato di Verifica si è dovuto nuovamente esprimere favorevole all'accoglimento della mia istanza di riconoscimento della causa di servizio.
Quindi successivamente ho ricevuto dal Ministero della Giustizia D.A.P. il nuovo decreto di riconoscimento ed equo - indennizzo.
Arrisentirci.

oreste.vignati
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2516
Iscritto il: gio ago 21, 2014 8:34 am
Località: bologna

Re: Informazioni su congedo anticipato e/o riforma

Messaggio da oreste.vignati » sab set 29, 2018 2:17 pm

Anno arruolamento, data nascita, parametro, stipendio tabellare, iis (indennità integrativa speciale) assegno funzione, indennità pensionabile e data per presumibile riforma
coupon ha scritto:Grazie per la risposta. Quali sono i dati stipendiali da comunicare per un'idea di conteggio in caso di pensione per riforma?
A cambiare caserma ci ho già provato 4 volte ma me l'hanno sempre bocciata per mancanza di personale nella sede di servizio ma intabto gli altri li trasferiscono senza problemi. Finora ho mascherato il mio stato d'ansia e di tensione ma ora le mie forze psicofisiche di resistenza stanno terminando.
Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
AngeloBarese
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 153
Iscritto il: gio ott 02, 2014 5:21 pm

Re: Farsi riformare per stati d'ansia

Messaggio da AngeloBarese » sab set 29, 2018 8:20 pm

francois ha scritto:Ciao Lino è un piacere risentirci! A seguito del mio ricorso al TAR, il Comitato di Verifica si è dovuto nuovamente esprimere favorevole all'accoglimento della mia istanza di riconoscimento della causa di servizio.
Quindi successivamente ho ricevuto dal Ministero della Giustizia D.A.P. il nuovo decreto di riconoscimento ed equo - indennizzo.
Arrisentirci.
Ciao Francois,
la sentenza su cosa è stata fondata...
si può leggerla? grazie...

Inviato dal mio LON-L29 utilizzando Tapatalk

Rispondi